Creato da: Ladridicinema il 15/05/2007
Blog di cinema, cultura e comunicazione

sito   

 

Monicelli, senza cultura in Italia...

 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi puň scrivere sul blog

Solo l'autore puň pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

tutto il materiale di questo blog può essere liberamente preso, basta citarci nel momento in cui una parte del blog è stata usata.
Ladridicinema

 
 

Ultimi commenti

Contatta l'autore

Nickname: Ladridicinema
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Etŕ: 36
Prov: RM
 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

FILM PREFERITI

Detenuto in attesa di giudizio, Il grande dittatore, Braveheart, Eyes wide shut, I cento passi, I diari della motocicletta, Il marchese del Grillo, Il miglio verde, Il piccolo diavolo, Il postino, Il regista di matrimoni, Il signore degli anelli, La grande guerra, La leggenda del pianista sull'oceano, La mala education, La vita è bella, Nuovo cinema paradiso, Quei bravi ragazzi, Roma città aperta, Romanzo criminale, Rugantino, Un borghese piccolo piccolo, Piano solo, Youth without Youth, Fantasia, Il re leone, Ratatouille, I vicerè, Saturno contro, Il padrino, Volver, Lupin e il castello di cagliostro, Il divo, Che - Guerrilla, Che-The Argentine, Milk, Nell'anno del signore, Ladri di biciclette, Le fate ignoranti, Milk, Alì, La meglio gioventù, C'era una volta in America, Il pianista, La caduta, Quando sei nato non puoi più nasconderti, Le vite degli altri, Baaria, Basta che funzioni, I vicerè, La tela animata, Il caso mattei, Salvatore Giuliano, La grande bellezza, Indagine su di un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Todo Modo, Z - L'orgia del potere

 

Ultime visite al Blog

FLORESDEUSTADmicmollr.mauro_1962logiudice.augustomonsterdark1fedigiancarlov.fasano39ginbelbluebird866eliotisilroccodeipoveripirambrogspeedy540zappalortialdoguardione4
 

Tag

 
 

classifica 

 

 

 
« Il fantozziano come mito...Ciao Giulietto!!! »

Baltasar Garzón su Assange da antidiplomatico

Post n°15723 pubblicato il 27 Maggio 2020 da Ladridicinema
 

Baltasar Garzón: Se non fossero stati gli USA a chiederla, l'estradizione di Assange non sarebbe stata nemmeno presa in considerazioneBaltasar Garzón, capo del team legale internazionale di Julian Assange, è convinto che l'ordine di estradizione non avrebbe raggiunto i tribunali britannici se fosse stato emesso da un paese diverso dagli Stati Uniti.
Il giudice spagnolo, noto per il mandato di arresto contro il Dittatore cileno Augusto Pinochet, denuncia la persecuzione politica del fondatore di Wikileaks, la violazione del diritto alla libertà di stampa e sostiene che le prove presentate al Tribunale nazionale di Spagna sul persistente spionaggio a cui il suo assistito australiano è stato sottoposto a favore di presunti benefici dell'intelligence statunitense, forniscono un motivo sufficiente per bloccare l'estardizione.

 
Il famoso giurista è stato sorvegliato di nascosto quando ha visitato Assange presso l'ambasciata ecuadoriana a Londra e anche quando ha incontrato l'ex presidente ecuadoriano Rafael Correa a Madrid, secondo i documenti legali della denuncia penale contro David Morales, proprietario e direttore della società di sicurezza UC Global, che l'Ecuador ha assunto per proteggere la sua legazione di Londra. Questo è il testo completo dell'intervista.
 
- Qual è stata la sua reazione quando hai scoperto di essere vittima di spionaggio e pedinamento ricorrenti?
 
"Sospettiamo sempre che la squadra di difesa di Julian Assange fosse nel mirino dell'intelligence americana". Tuttavia, non abbiamo mai immaginato come potevamo essere controllati. Le informazioni che sono venute alla luce ora mostrano che un sofisticato sistema di spionaggio è stato presumibilmente distribuito che ha colpito tutti i vicini ad Assange ed è durato anni. Il presunto uso di microfoni nascosti negli estintori, videocamere con audio nascosto, la copia di tutti i nostri documenti di identità, la manipolazione dei telefoni, incluso il tentativo di rubare un pannolino di un minore per un test del DNA, ecc. Non abbiamo mai immaginato che un possibile spionaggio potesse coprire la scala di ciò che stiamo vedendo.
 
- Perché il suo incontro con Correa a Madrid ha suscitato interesse il 24 settembre 2017?
 
- Rafael Correa è stato il presidente che ha concesso l'asilo a Julian Assange. Durante la sua presidenza non è stato scoraggiato dalla coercizione e dalle minacce che si sono manifestate a seguito dell'asilo. Alla fine del suo mandato presidenziale, è rimasto un forte sostenitore Julian Assange e la necessità di fornirgli una protezione internazionale contro la persecuzione politica dispiegata dagli Stati Uniti. Come si può vedere dalle relazioni presentate da UC GLOBAL, l'interesse per loro è stato il fatto che io, in qualità di coordinatore della difesa, ho incontrato a Madrid, anche a casa, con l'ex presidente, dal momento che avevano anticipato che potremmo affrontare possibili soluzioni alla situazione, compresa un'uscita (dall'ambasciata). I rapporti indicano che l'incontro avrebbe affrontato l'analisi delle possibilità di uscita dall'asilo e, ovviamente, l'intenzione sarebbe stata quella di conoscere prima questi movimenti.
 
—Perché i rapporti su Correa erano scritti in inglese?
 
—Il manager della società UC GLOBAL, David Morales, ha indicato che i rapporti dovevano essere consegnati a SENAIN, che sarebbe stato anche un crimine, dal momento che avrebbe spiato me e l'ex presidente Correa per il servizio segreto ecuadoriano. Ma questa spiegazione non ha senso poiché UC GLOBAL è una società spagnola, David Morales è spagnolo e gli agenti SENAIN sono ecuadoriani, quindi parlano spagnolo. Pertanto, è assolutamente illogico per lui scrivere i rapporti in inglese. Tali rapporti sono stati inviati dalla sua e-mail e lo stesso Morales ha riconosciuto in tribunale di averli preparati in inglese, il che è anche chiaro dall'uso grammaticale dell'inglese in tali rapporti. La risposta di Morales al fatto di aver prodotto questi rapporti in inglese è stata letteralmente che a volte gli piaceva farli in inglese.
 
Ovviamente, come hanno dichiarato i testimoni protetti nell'ambito dell'indagine aperta, e come risulta dal materiale nel caso, il destinatario di tali informazioni sarebbe stato presumibilmente l'intelligence nordamericana, attraverso la società interposta da Las Vegas Sands, che è oggetto di indagine.
 
- Il seguito di Correa ha riguardato gli incontri con Pablo Iglesias, attuale vicepresidente spagnolo, tra gli altri politici. Potresti aiutare a impedire il suo ritorno al centro della politica ecuadoriana?
 
"Al contrario." Le prove che esistono nel caso dimostrano che, in effetti, è stato spiato a un livello inimmaginabile. E non solo lui, ma tutta la sua famiglia, comprese le sue figlie. Tutte le informazioni ottenute relative al caso Assange furono presumibilmente trasmesse agli Stati Uniti. Ma ci sono anche prove che parte delle informazioni ottenute da lui, a un livello molto grave di intrusione, persino sui dispositivi telefonici familiari, registrando conversazioni private, sarebbero state trasmesse all'attuale governo (dell'Ecuador). Ciò, lungi dal prevenire il suo ritorno, dimostra che è stato vittima di persecuzioni politiche che hanno lo scopo di impedirgli di candidarsi alle elezioni nel suo paese. La sentenza della giustizia ecuadoriana all'ex presidente Correa approfittando degli effetti della pandemia del COVID-19, lascia in brutte acque la magistratura in Ecuador e scopre un uso perverso della destra ( lawfare ) per scopi politici. Rafael Correa, come altri leader popolari latinoamericani, è stato oggetto di accuse giudiziarie per impedire loro di essere nuovamente candidati a qualsiasi responsabilità politica.
 
- Le indagini del tribunale nazionale spagnolo possono influenzare il processo di estradizione negli Stati Uniti ?
 
—L'indagine criminale in Spagna è appena iniziata. Non possiamo sapere fino a che punto andrà. Tuttavia, ciò che già esiste nel caso dimostra, ancora di più, che Julian Assange è soggetto a persecuzioni politiche da parte degli Stati Uniti che devono impedire la sua resa alle autorità britanniche. Pertanto, alle clausole imperative relative alla libertà di espressione e all'accesso alle informazioni, o al diritto alla libertà di stampa, ora aggiunge anche che la giurisdizione richiedente in estradizione, gli Stati Uniti, avrebbe presumibilmente proposto un ricorso. di spionaggio senza precedenti contro Julian Assange e tutti i suoi cari, e in particolare la sua squadra di difesa. In questo contesto, è impensabile che la giurisdizione britannica possa concordare la consegna di una persona.
 
—Come valuta le decisioni del giudice Baraitser, che era responsabile del processo in primo grado?
 
Come coordinatore della squadra di difesa, non ho intenzione di valutare le decisioni che il giudice ha preso al momento nel quadro dell'estradizione. Tuttavia, voglio dire che confidiamo nel fatto che il sistema giudiziario britannico sarà in grado di comprendere la dimensione del caso e il precedente pericoloso che suppone per la libertà di informazione nel mondo, negando di conseguenza la consegna di Julian Assange.
 
"Cosa farebbe il giudice Garzón se presiedesse questo caso?"
 
"Con le prove sul tavolo in questo momento, non esiterei a negare questa estradizione." In effetti, sono sicuro che se il paese che richiede l'estradizione non fosse gli Stati Uniti, se fosse un altro paese della comunità internazionale che perseguita un giornalista per aver pubblicato informazioni veritiere, l'estradizione non sarebbe nemmeno stata elaborata. in tribunale. L'estradizione contro Julian Assange ha una motivazione chiaramente politica e saremo in grado di dimostrarlo al di là di ogni ragionevole dubbio.
 
 
Notizia del: 29/04/2020

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Cinemaparadiso/trackback.php?msg=14968370

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento