Creato da: Ladridicinema il 15/05/2007
Blog di cinema, cultura e comunicazione

sito   

 

Monicelli, senza cultura in Italia...

 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

tutto il materiale di questo blog può essere liberamente preso, basta citarci nel momento in cui una parte del blog è stata usata.
Ladridicinema

 
 

Ultimi commenti

Contatta l'autore

Nickname: Ladridicinema
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 37
Prov: RM
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

FILM PREFERITI

Detenuto in attesa di giudizio, Il grande dittatore, Braveheart, Eyes wide shut, I cento passi, I diari della motocicletta, Il marchese del Grillo, Il miglio verde, Il piccolo diavolo, Il postino, Il regista di matrimoni, Il signore degli anelli, La grande guerra, La leggenda del pianista sull'oceano, La mala education, La vita è bella, Nuovo cinema paradiso, Quei bravi ragazzi, Roma città aperta, Romanzo criminale, Rugantino, Un borghese piccolo piccolo, Piano solo, Youth without Youth, Fantasia, Il re leone, Ratatouille, I vicerè, Saturno contro, Il padrino, Volver, Lupin e il castello di cagliostro, Il divo, Che - Guerrilla, Che-The Argentine, Milk, Nell'anno del signore, Ladri di biciclette, Le fate ignoranti, Milk, Alì, La meglio gioventù, C'era una volta in America, Il pianista, La caduta, Quando sei nato non puoi più nasconderti, Le vite degli altri, Baaria, Basta che funzioni, I vicerè, La tela animata, Il caso mattei, Salvatore Giuliano, La grande bellezza, Indagine su di un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Todo Modo, Z - L'orgia del potere

 

Ultime visite al Blog

stiven7enzolorenzinigiovanni.poloni2015piparoecalabresespalmieroslascrivanaLadridicinemaStratocoverscixcix49gekdgl13meryt67panat23JackB85curioso455quinlan0
 

Tag

 
 

classifica 

 

 

 
« Film nelle sale dalla sc...Regina »

Guerra e pace

Post n°15872 pubblicato il 31 Maggio 2021 da Ladridicinema
 

Genere: Documentario
Anno: 2020
Paese: Italia, Svizzera
Durata: 129 min
Data di uscita: 24 maggio 2021
Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà
Guerra e pace è un film di genere documentario del 2020, diretto da Massimo D'Anolfi, Martina Parenti. Uscita al cinema il 24 maggio 2021. Durata 129 minuti. Distribuito da Istituto Luce Cinecittà.
Data di uscita:24 maggio 2021
Genere:Documentario
Anno:2020
Paese:Italia, Svizzera
Durata:129 min
Distribuzione:Istituto Luce Cinecittà
Fotografia:Massimo D'Anolfi
Produzione:Montmorency Film con Rai Cinema e Lomotion con SRF SCHWEIZER RADIO UND FERNSEHEN / SRG SSR con il supporto di MiBACT, Berner Filmförderung, Federal Office of Culture (FDHA), Switzerland in partecipazione con Cinémathèque Suisse, in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, EMI - ECPAD, International Red Cross e con Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
TRAMA GUERRA E PACE

 

Guerra e pace, film diretto da Massimo D'Anolfi e Martina Parenti, è un documentario che illustra come il cinema sia legato, ormai da oltre un secolo, al tema bellico, non solo in termini di fiction, ma anche di riprese al fronte. Un connubio molto solido quello tra la settima arte e la guerra, che ha portato cineasti e non a riprendere con diversi mezzi, che vanno dalla macchina da presa agli odierni smartphone, le atrocità che si consumano durante i conflitti. Un intento, quello del docufilm, di far riflettere tramite sequenze filmate e immagini sulle conseguenze delle ostilità tra i Paesi, consegnando ai posteri la memoria di ciò che è stato nella speranza di una pace eterna.
Diviso in quattro capitoli, il documentario è un racconto che parte dai primi anni del Novecento a oggi, dividendo la narrazione in quattro sezioni: passato, passato prossimo, presente e futuro. Quattro sono anche le istituzioni (Istituto Luce di Roma, Unita di Crisi del Ministero degli Esteri Italiano, Ecpas, Croce Rossa Internazionale) che hanno aperto i loro archivi e le loro porte e hanno messo a disposizione il materiale per costruire questo filo narrativo. È così che nasce il docufilm che conserva la memoria e porta a una riflessione sui nostri giorni, nei quali la guerra e la pace sembrano tenersi a bada l'un l'altra.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: