Blog
Un blog creato da Philippandia il 25/03/2005

Istruzioni di volo

"Siamo tutti guerrieri nella battaglia della Vita, ma alcuni conducono, altri seguono."Kahlil Gibran

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

 

« Messaggio #99Messaggio #101 »

Post N° 100

Post n°100 pubblicato il 19 Aprile 2007 da Philippandia

immagine   A SILVIA

E’ difficile parlare di chi non cè più..ma il senso

di smarrimento che prende quando realizziamo

che tutto finisce davvero,è grande..

Silvia era un essere speciale..Silvia ha lasciato

un segno importante dietro sé..eppure,non è stata

amata,capita,per ciò che era.Sua figlia,la definiva

“cattiva”..ma lei invece era dolce,generosa,altruista.

Silvia aveva una passione,giocare con i numeri.

Finito il lavoro,passava ore sui suoi quaderni a

mettere insieme combinazioni,a riportare tutte le

uscite settimanali del lotto..era brava Silvia con

i numeri,era anche fortunata,vinceva spesso..

e spesso regalava combinazioni da giocare agli

altri..e come era contenta e convinta a farlo..

Silvia coltivava con passione anche i suoi fiori,

il suo piccolo cortile era una  serra.Mai

si dimenticava di annaffiarli..la vedevo quando si

arrampicava su è giù per le scale,per le finestre

con l’annafiatoio,né aveva ovunque di piante..Silvia

 

 era grassa,faceva da sempre la fornaia..amava mangiare,

il profumo del pane caldo per lei era irresistibile..

per noi parlare dei dolci che preparava..Sivlia aveva

un marito..e nel pomeriggio,finito il lavoro,si mettevano

in cortile,uno di fianco all’altro,in silenzio,senza guardarsi.

Ogni tanto, dalle loro bocche,uscivano frasi irripetibili,

sembravano incompatibili..invece si amavano,ma a loro

modo.E quando lui morì,Silvia rimase sola,davvero sola.

Silvia si ammalò,piano piano…le gambe,anche a causa del

Suo peso,non la reggevano più.La vedevo trascinarsi,

attaccata ad una scopa,per il cortile..cercava di rendersi

utile lo stesso..coninuava ad annaffiare i fiori Silvia..

Poi,un giorno,la portarono in ospedale..torno a casa su

di una sedia  a rotelle..e da lì,non si alzò piu..Tutti i

giorni la sentivo lamentarsi..perchè voleva alzarsi..

Voleva camminare ancora Silvia…il suo sguardo si

spegneva ogni giorno di più.Silvia aveva realizzato

che la sua vita volgeva al termine..a quel punto di non

ritorno..poi..è passato altro tempo,inutile,penoso..

Senza motivo a volte la vita si trascina..senza un

apparente scopo il cuore continua a battere…il

senso della vita allora è quanto mai evanescente..

Silvia ora se né andata,avvolta in un telo di plastica,

l’ho vista per l’ultima volta..Solo un pensiero mi

consola..Silvia ora non soffre più.

Phil

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marinovincenzo1958giorgi.seleneercole.etrusconikita.marchesemario.balconiVagabondo_solitarioPhill_1lupa_78donatoschiroorfeolegendokkiazzurri0108defgioalessia933acquario61.fred_light1900
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom