CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Gli auguri e la lottaAddio a Mariangela Melato »

Otello e Jago in giro sulla spiaggia

Post n°655 pubblicato il 10 Gennaio 2013 da arieleO
 

Come più volte ho avuto modo di osservare, il vero tema dell'«Otello» non è la gelosia, ma il linguaggio. E lo dimostra per l'appunto il personaggio, Jago, che costituisce il motore dell'azione. Già Giraldi Cinthio - l'autore della novella, la settima della terza decade dei suoi «Hecatommithi», che fu la fonte di Shakespeare - aveva messo l'accento sulle «alte e superbe parole» con cui Jago maschera il proprio «vilissimo animo». E non a caso, poi, dalla stessa Desdemona l'Alfiere viene definito «parolaio» (atto II, scena I).
   Infatti, Jago, allo scopo di catturare gl'interlocutori oggetto delle sue trame, spinge la propria capacità di padroneggiare il linguaggio sino al punto d'identificarsi - per essere più convincente - con quello delle vittime prescelte. La prima delle quali, giusto Otello, dovrà quindi constatare: «Perdio! Costui mi fa l'eco; come se nel suo pensiero nascondesse un mostro troppo orrendo per farlo vedere» (atto III, scena III). Ed è qui - ben al di là della trama, abbondantemente melodrammatica - la moderna e geniale consistenza della tragedia in questione: Jago, per trasferire il «mostro» che ha creato nella mente e nell'animo del Moro, non trova di meglio che adottare, appunto, le parole dello stesso Otello.
   Con ogni evidenza, siamo di fronte a un'applicazione ante litteram della formula sartriana del linguaggio come «corpo verbale». Ma, rispetto a tanta sottile razionalità, Nanni Garella - regista dell'allestimento di «Otello» che l'Arena del Sole presenta al Mercadante - non sa far altro che mescolare l'ovvietà (scrive nelle sue note che quella tragedia «è un dibattito sulla natura umana») con l'incongruità (ambienta l'intera azione su una spiaggia, compresa l'uccisione di Desdemona su una duna ad onta che si continui a parlare di letto e lenzuola).
   Non risultano più congrui, del resto, né le cadenze comiche (forse non volute) che spesso Massimo Dapporto attribuisce a Otello né i sussulti nevrotici o gli ammiccamenti monelleschi (forse fin troppo voluti) che di tanto in tanto Maurizio Donadoni appioppa a Jago. E fra gli altri componenti del cast si distingue appena Federica Fabiani nei panni di Emilia.
   Penso, per concludere, al video dell'«Otello» con cui Carmelo Bene, rifiutando i funerali, volle congedarsi dal pubblico: a poco a poco, la faccia di Otello diventava bianca e quella degli altri personaggi sempre più nera; e a un certo punto Jago - lo Jago padrone assoluto del linguaggio, lo Jago «tutto cervello», per ripetere l'aurea definizione di Gabriele Baldini - strappava una pagina da un libro, l'appallottolava e la divorava.

                                           Enrico Fiore

(«Il Mattino», 10 gennaio 2013)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marcoalfa4delynnoasc.ferraradefranceschi.chrisasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.riccomedeur2010MrFantastic70
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom