CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Ascesa e rovina del "Pi...Un Edipo che è lo specch... »

Lui, lei e l'altra: oggetti da supermercato

Post n°665 pubblicato il 26 Gennaio 2013 da arieleO
 

«Più parli e meno dici». È questa, senz'alcun dubbio, la battuta-chiave di «The Country», il testo di Martin Crimp che lo Stabile dell'Umbria presenta al Bellini per la regia di Roberto Andò. Infatti, non si potrebbe immaginare niente di più misterioso (o, almeno, ambiguo o ambivalente) del plot proposto nella circostanza.
   Richard, trasferitosi con la moglie Corinne da Londra in campagna, porta a casa una ragazza, Rebecca, che ha raccolto svenuta sul bordo di una strada. Ma forse la conosceva già. Forse era la sua amante da tempo. Forse è stato per seguirla che ha voluto trasferirsi in quella campagna. E forse, d'altronde, Rebecca è soltanto una proiezione di Corinne, visto che alla fine quest'ultima ne ripete le parole a proposito di una certa pietra «che ha le braccia come una sedia».
   Insomma, si conferma, con «The Country», la caratteristica che fa di Crimp uno dei più interessanti drammaturghi di oggi. Ad autori come Sarah Kane, Mark Ravenhill, Jez Butterworth e Philip Ridley - i cosiddetti «nuovi arrabbiati» del teatro inglese - lo accomuna il rifiuto radicale della società post-capitalistica e del consumismo globalizzato. Ma in lui tale rifiuto s'estende, e con evidenza e violenza particolari, addirittura al testo in sé, assimilato, per l'appunto, a uno dei tanti oggetti insignificanti esposti in un qualsiasi supermercato.
   Non a caso, un'altra delle battute decisive di «The Country» recita: «La gente non rappresenta qualcosa, la gente esiste, esiste e basta». E dunque, i personaggi di questa commedia tragica non sono da interpretare, ma soltanto da osservare: come i reperti di un mondo esploso catalogati da un archeologo o i pezzi anatomici conservati nella formalina.
   Ebbene, rispetto a tutto questo la regia di Andò appare assolutamente contraddittoria: mentre colloca in proscenio due plastici di costruzioni (la finzione, e in scala!, della realtà) e accumula fuori campo latrati di cani, passi furtivi e porte che sbattono (un esterno minaccioso mutuato da Pinter), poi cavalca l'incongruità di attribuire a Corinne reiterati scatti nevrotici e a Richard, nientemeno, uno spinto approccio sessuale a Rebecca.
   Così l'ambiguità va a farsi benedire. E ne risentono, si capisce, specialmente i pur volonterosi interpreti: Laura Morante (Corinne), Stefania Ugomari Di Blas (Rebecca) e, soprattutto, un Gigio Alberti (Richard) che, se fosse stato lasciato libero di fare quel che sa fare, per Crimp sarebbe risultato l'ideale.

                                               Enrico Fiore

(«Il Mattino», 26 gennaio 2013)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

defranceschi.chrisasc.ferraraasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.riccomedeur2010MrFantastic70puelkerollie0
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom