CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Se cadono gli aerei del ...Addio ad Anna Proclemer »

La barbona e il gangster cuor d'oro

Post n°699 pubblicato il 25 Aprile 2013 da arieleO
 

Non a caso «La signora delle mele», lo spettacolo in scena all'Augusteo, viene definito nel programma di sala «commedia con musiche» e non musical. Infatti, è basato, più che su un adattamento (per l'appunto nella chiave del musical) di «Angeli con la pistola», su una riscrittura e un ampliamento della novella di Damon Runyon, «Madame La Gimp», da cui venne tratto il celebre film di Capra. E l'idea, in partenza, non era niente male. Ma la strada della sua piena realizzazione incontra due ostacoli.
   Il testo di Riccardo Manaò, non riuscendo ad appropriarsi l'ironia scoppiettante di Runyon, si limita a un ricalco anodino della notissima favola centrata su Annie (qui Regina), la barbona zoppa di Broadway soprannominata, giusto, «la signora delle mele», e Dave «lo sciccoso», il gangster cuor d'oro convinto di ottenere fortuna dalle mele che le compra; e, per di più, non poche delle parole di quel testo si distinguono a fatica, nonostante la selva di microfoni che pende dall'alto in aggiunta alle «cimici» indossate dagli attori.
   Così, paradossalmente, il musical, cacciato dalla porta, rientra dalla finestra: nel senso che gli elementi migliori dello spettacolo consistono nelle scene di Bruno Garofalo, che per mezzo di pannelli mobili riproducono le dissolvenze incrociate del cinema, nelle coreografie di Enzo Castaldo, che richiamano la frenetica spensieratezza con cui nella New York a cavallo fra gli anni Venti e Trenta si cercava di dimenticare la grande depressione economica, e - soprattutto - nelle canzoni composte da Nicola Piovani su versi di Vincenzo Cerami, che occhieggiano con disinvolta sapienza ai ritmi dell'«età del jazz» celebrata da Scott Fitzgerald.
   Belle e funzionali anche le immagini videografiche di Claudio Garofalo. E per quanto riguarda il foltissimo cast, affidato alla regia dello stesso Bruno Garofalo, gli si possono riconoscere le buone intenzioni e l'impegno: a partire da Marisa Laurito/la Gimp, che dispensa la sua simpatia ad onta («nomen omen», davvero...) di una gamba acciaccata, e da Giuseppe Zeno/Dave, che, se latita sul piano del canto, almeno ci mette il «physique du rôle».
   Accanto a loro una pattuglia di attori di lungo corso (da Antonio Ferrante a Mario Santella, da Giuseppe De Rosa a Mimmo Esposito) che, infatti, sono quelli che dimostrano la sintonia maggiore con la dimensione propriamente teatrale. La sequenza più intrigante (un'evidente citazione di «Casablanca») è quella in cui Marisa Laurito canta accompagnata al piano dal nero Charlie Jacobs Cannon. Occorrevano altre invenzioni del genere.

                                              Enrico Fiore

(«Il Mattino», 25 aprile 2013)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

defranceschi.chrisasc.ferraraasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.riccomedeur2010MrFantastic70puelkerollie0
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom