Creato da: Davide2nove il 16/10/2005
La legge è uguale per gli altri

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Te la sanno raccontar

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

fillylanzonecristinazerocomerenamtt82rossellapichierripavonepapenfinefraxiandDavide2novegiovannibello_2006Boooooohhh0lucad74EnricoMoronimassimo.maldinimax8861georoby69
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

L'Italia s'è desta!

Post n°146 pubblicato il 20 Aprile 2008 da Davide2nove

Bene, bene, bene...

Dopo la Russia, La Cina e Cuba ora anche l'Italia rinuncia al Comunismo. Certo mi aspettavo una disfatta totale, ma vedere gente come Bertinotti che non passa il 4% e va a casa è una soddisfazione enorme... mi riaccende la speranza per un futuro migliore.

Intendiamoci... non che non ci sarà da sacrificarsi e pagare, ma almeno i sacrifici e i pagamenti saranno gestiti da gente che nella vita a successo con il  lavoro, l'imprenditorialità e non da burocrati passacarte che alla resa dei conti non sono nemmeno capaci di tenere pulite le strade.

Dio... se continuevamo con la sinistra... lo sapevate che le proiezioni del 2020 ci davano più arrestrati della Romania? Il 2020 è lontano? Sticazzi!! Mi ricordo quando da bambino guardavo "Spazio 1999" e mi chiedevo :"ci arriverò mai!?"

Ma l'ifausta occasione di una sinistra nuovamente al governo non si è verificata e forse continueremo a mantenere i 50 anni di gap con la Romania.

Non ho voglia di scrivere.. sono troppo soddisfatto. Solo un ultima nota per "Uomo Nuovo" Veltroni: Campagna elettorale all'americana, opposizione all'inglese (governo ombra.. come se non l'avessero già fatto negli ultimi due anni. Puah!), quando si renderà conto che siamo in Italia?? Scommetto che mangia all'Indonesiana e ha una minchia piccola come un cinese.

Grazie Italia.. hai fatto la cosa giusta :-)

Davide

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La Minestra Riscaldata

Post n°145 pubblicato il 24 Marzo 2008 da Davide2nove
Foto di Davide2nove

Qualcuno la trova migliore.... ma se la minestra era una merda prima non è che riscaldandola diventa migliore.

Eccoci quindi nel bel mezzo di una nuova campagna elettorale. "Uomo Nuovo" Veltroni applica le medesime tattiche della sinistra verso la quale era tanto frettoloso di distinguersi. Non c'è originalità ne passione, se non quando si tratta di andare "contro".

Li avete mai sentiti accalorarsi per la spazzatura o per l'Alitalia? Ma quando mai. Da quando è cominciata questa pantomima di "Cambiamo la politica" le uniche due volte che li ho visti agitarsi come se avessero un incudine attaccata ai maroni è stato:

  1. quando Berlusconi a strappato due pezzi di carta (bhe non sono cose che si fanno in pubblico!!)
  2. quando Berlusconi ha consigliato ad una precaria di sposare suo figlio (si perchè detto tra amiche "voglio sposare uno ricco e non fare un cazzo tutto il resto della vita" è legittimo, detto in una trasmissione televisiva è un insulto alle donne che si sbattono.

Questa è la tattica della sinistra, la prossima mossa sarà aspettare che in un comunicato stampa del cavaliere manchi un accento o un puntino su una "i".

Cari Sinistroidi Paracentristi Rinnovati Idioti, posso dirvi una cosa dal profondo del cuore?

ANDATEVENE AFFANCULO!

Davide

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NO, WE CAN'T

Post n°144 pubblicato il 20 Febbraio 2008 da Davide2nove
Foto di Davide2nove

"I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Un'etica una tacca sotto a quella del maniaco sessuale"

                                                     Woody Allen

Tutti mollano il Comunismo, Russia, Cina, ieri addirittura Fidel ha mollato, tutti..... tranne i Comunisti Italiani. Poco importano i nomi che si danno. PCI, PD, Italia dei Valori (e tutte le piante che riescono a mettere in campo: Ulivi, Margherite, Rose etc.) il risultato finale è che sono sempre comunisti.

Il Comunismo in Italia è così radicato perchè nasce dalla cultura dell'invidia, non in quanto cultura socialista del condividere equamente. Così anche se  mascherati dietro slogan americani non riescono a nascondere quanto gli brucia il culo per più di 15 giorni.

Che Veltroni fosse un uomo nuovo era già di per se una enorme cazzata, pretendere poi che pure i componenti del PD fossero gente nuova era una forzatura al limite del ridicolo. Ci ha pensato lo sgrammaticato Di Pietro... ha ricordato a tutti che l'Italia per metà è un paese Comunista dove si pensa più a distruggere che a creare. Via 4 tasti dal telecomando e i fondi per l'editoria.. la sua proposta per far crescere l'Italia.

Le loro campagne elettorali saranno monotematiche perchè, forse, non hanno un cazzo da dire?? Adesso riattaccano con la solita solfa del conflitto di interessi, che poi qualcuno mi deve spiegare perchè in due anni di governo (sostenuto a ripetizione da richieste di fiducia su tutto) nessuno abbia tirato fuori la questione. Adesso con le elezioni ci rifanno gonfiare i testicoli con sta minchiata.

No ragazzi mi dispiace..... YOU CAN'T.

Davide

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DEMOCRATIC PARTY

Post n°143 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da Davide2nove
Foto di Davide2nove

Ok... è ufficiale Veltroni si è bevuto il cervello. L'ansia di volersi dimostrare diverso e la scimmia che gli è presa per Barak Obama gli hanno fatto partorire l'ultima malsana idea: cambiare nome alla festa dell'Unità!!No no... non è uno scherzo. Il primo Democratic Party si terrà a Firenze, è già stato deciso.

Questo nuovo colpo di genio mi stimola tutta una serie di considerazioni. Prima fra tutte che ancora una volta l'elettorato viene trattato come un conglomerato di idioti. Certo dietro la campagna elettorale di "Uomo nuovo" Veltroni ci sarà un nutrito gruppo di statisti e specialisti del marketing che con i loro impersonali sondaggi cercano di ridurre le persone a dei numeri. E' anche vero che chi voterà ancora a sinistra è un COGLIONE e come tale sarà trattato. Però far finta di essere un americano che ci viene a salvare dai Nazisti distribuendo cioccolata è veramente troppo.

Dopo lo "YES WE CAN!" (cosa naturale per gli americani visto che parlano inglese) ora il PD (o chi per lui) pensa che l'espediente anglosassone possa far vincere un'elezione già persa.

Ora... non è perchè io sono di destra e quindi un po' nazionalista che dico ciò, ma... NOI SIAMO ITALIANI CAZZO! L'inglese va bene per il commercio, il turismo e per viaggiare, ma se parli agli italiani di quello che farai per loro lo devi fare in italiano. Comunque sia il fatto che sta mandria di incapaci stia usando degli espedienti fa capire quanto poco abbiano effettivamente da dare.

Oggi  ho sentito uno stralcio di discorso di Veltroni al TG. Sapete che diceva? Che abbasserà le tasse. Pensate spiegasse come? Ma va la'! Il bello è che nessuno lo spiega mai, mentre il discorso è estremamente semplice:

L'italia è uno stato che ha delle spese e fa parte di una confederazione (quella minchiata dell'Europa Unita per chi non se lo ricordasse) che prevede degli standart per il PIL e per il deficit. L'italia per il prossimo anno non erediterà soldi da Nazioni morte, ne scoprirà nel proprio territorio giacimenti di petrolio, ne le parole faranno cadere soldi dal cielo. Di conseguenza, non avendo altri mezzi che non siano le tasse, l'Italia non avrà altro modo di recuperare il deficit che chiedere soldi ai suoi cittadini.

Ok.. più facile ancora. Se hai una barca bucata come un groviera e non hai niente con cui tappare i buchi, l'unica cosa che hai per non affondare sono i secchi in mano ai passeggeri. Ma prima o poi le braccia si stancano. Un governo che non ha un piano strutturale concepito per ridurre spese e perdite è destinato ad affondare.. proprio come ha fatto l'ultimo.

Hanno tassato tutto e tutti, hanno inasprito la lotta all'evasione fiscale, hanno buttato intere famiglie sul lastrico... ci sono soldi in più? No no... troppa acqua nella barca.

Io scrivendo naturalmente non posso fare altro che un appello ai COGLIONI, nella speranza che qualcuno si ravveda. Cari COGLIONI, non ve ne accorgete? Il PD è sempre la stessa gente e, anche se ora parlano in Inglese, corrispondono ad un misero rimpasto di governo.

Concludo con un consiglio a Veltroni nella lingua che preferisce:

VELTRONI.... FUCKOFF!

Davide

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DIVORZIO ALL'ITALIANA.

Post n°142 pubblicato il 14 Febbraio 2008 da Davide2nove
Foto di Davide2nove

Bene,a a quanto pare Casini (tenendo fede al suo cognome) ha preso una decisione. Una scelta coraggiosa anche se avversa all'economia delle cose, in quanto quello che sta succedendo con i due listoni è il modo più rapido ed efficace per risolvere l'irrisolvibile problema della contestatissima leggere elettorale.

I due partitoni sono a tutti gli effetti "il nuovo che avanza" (si lo so riusciranno a buttare in merda anche il nuovo che avanza, ma almeno fatela germogliare na cazzo d'idea) e la scelta di Casini, anche se fatta per mantenere un'identità, risulta ad un tratto anacronistica. Va bene così.. ogniuno per se e Dio per tutti, anche se con tutti i Vescovi che ha Pierferdi dalla sua....heheheh

Un'altro divorziato dalla nascita è quel "non si capisce che minchia vuole fare" Montezemolo. Bhe in verità si capisce cosa vuole fare, ma sta temporeggiando un po' troppo. Contro di lui c'è il peso del successo.

Il presidente di tutto, ma soprattutto della Ferrari (non vorreste mica mettere la Ferrari a paragone con la ConfIndustria vero!) fin'ora ha avuto una bella vita ricca di cariche onorifiche e vittorie sportive. La sua parte la già scelta ed è quella contraria all'uomo che invidia (indovina chi!), solo che la parte che ha scelto (non aveva altre soluzioni) fa solo figure di merda.

Così Montezemolo appoggia il governo Prodi anche se fischiato dai veri industriali, quelli che sanno come vanno le cose. Così Montezemolo bacchetta il governo Prodi quando l'industria, com'era prevedibile, va male. L'aggravante del successo dicevo... ha solo una parte per scendere in pista e potrebbe garantirgli il primo vero insuccesso della vita.

Alla fine tutto dipende dall'invidia, che ha quanto pare colpisce anche quelli che hanno tutto. Se non avesse il terrore dell'ombra del Cavaliere potrebbe dare un senso alle sue velleità politiche ed entrare nel gioco dalla parte giusta, invece di affiancare e tentennare addosso ai perdenti. Un'industriale di sinistra... ma che cazzata è?

Non vi sembri strano l'accostamento Casini-Montezemolo. Entrambi sono rosi da uno dei sentimenti più tipicamente italiani. Un sentimento che ricade anche su molti elettori. Molta gente non ha idea di chi Berlusconi sia e di cosa faccia e così invece di votare l'uomo grazie al quale guarda la televisione senza pagare canoni, preferiscono votare un pirla che ha smerdato ed affondato IRI, Cirio, Alfa, Euro.

L'ignoranza è brutta, ma legata all'invidia è micidiale.

Davide

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »