Creato da: Destino333 il 24/08/2007
Visioni di un destrorso

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

simona.moretti1986biziettino0moroni.erikabotti98Destino333luciosolegiudittadomenicateruzzi.lfrancibella65MatisseMatisseelfricarla_piovesanglibralatobrunoeffe64palu2005
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Momentanea assenza

Laico o no?

Post n°18 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da Destino333

Durante questi giorni di pausa forzata, impossibilitato dalla mancanza di connessione internet, mi sono concesso una pausa di riflessione, anche perchè spunti in merito non ne sono mancati. Mi riferisco più precisamente alla faccenda di Benedetto XVI e alla sua mancata Lezio Magistralis per l'apertura dell'anno accademico all'universita di Roma. Fatto salvo il diritto di tutti di poter dissentire e di replicare, vorrei puntare il dito e richiamare l'attenzione su un'altra questione, per cosi dire, collegata alla faccenda. Come succede spesso in Italia, lo scontro si è spostato dal merito dell'intervento del Papa, ovvero dal testo della Lezio Magistralis, al merito dell'ingerenza del Vaticano sulla vita politica, laica, del'Italia e piu in generale, viste le ultime dichiarazioni di Zapatero, della vita politica di buona parte del mondo occidentale. Rileggevo in questi giorni il primo canto della Divina Commedia. Tra le tre fiere che Dante incontra all'inizio del suo viaggio, egli mette la lupa, la quale è considerata la peggiore e la piu pericolosa delle tre: "che dopo pasto ha piu fame che pria", ovvero, la cupidigia. La brama di ricchezza da parte dei politici/principi del tempo, la corruzione del clero, dei papi simoniaci e delle inopportune ingerenze "temporali" della chiesa. Egli propone la profezia del Veltro, ovvero, di una autorità politica superiore che porti la pace sociale e che nel contempo impedisca al clero l'indebito esercizio di un potere terreno che invade la sfera dello stato. Senza per questo rinunciare alla spiritualità che è propria di ogni essere umano, visto che il sommo poeta comunque non ha rinunciato, lasciandoci un capolavoro assoluto.Aggiungo ancora  che curiosamente molti dei politici che sono all'inferno, sono tutti, in una maniera o nell'altra, rei di aver tradito i loro ideali o sostenitori, di aver cambiato bandiera. Chissà Mastella dove lo avrebbe messo. Io, da credente che và in chiesa quasi tutte le domeniche, sono sempre stato convinto della necessità di uno stato laico. Mi fanno orrore i proclami ufficiali dell' Iran, che cominciano sempre allo stesso modo: " in nome di Allah..." e terminano : " per volere di Dio....". Sinceramente uno stato democratico non credo abbia bisogno di un qualcuno che interpreti la volontà di Dio e non penso nemmeno che la chiesa debba avere un partito di riferimento, vedi U.D.C. con il beneplacido della C.E.I.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Destrorso/trackback.php?msg=4086552

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
sersir82
sersir82 il 12/02/08 alle 13:54 via WEB
esatto... perchè uno stato sia giusto... superpartis... non influenzato da "regimi" cattolici.. deve essere laico... rimanendo sempre nel rispetto della religione professata dal popolo.. proteggendo e sostenendo quindi l'ideologia ed il credo popolare... purtroppo da sempre la chiesa ha fatto ed influenzato la politica... i tempi erano diversi e chi prendeva i voti spesso non lo faceva per dedizione a Dio... io sono credente... tanto in Dio... quanto poco alla Chiesa... e credo che sia ora che inizi ad influenzare sempre meno la sfera politica del nostro paese... ma che si dedichi ad altro ad esempio sfamare i milioni di bambini che muoiono di fame coi loro calici in oro e pietre preziose.. con anelli e poltrone...
(Rispondi)
 
BLACKFRONT
BLACKFRONT il 13/02/08 alle 14:40 via WEB
ben tornato !!! andrea
(Rispondi)
 
Destino333
Destino333 il 14/02/08 alle 11:56 via WEB
Non ti sembra curioso come ancora dopo circa 700 anni ancora stiamo qui a parlare di guelfi e ghibellini?
(Rispondi)
 
yusuff_1982
yusuff_1982 il 14/02/08 alle 13:30 via WEB
Ben tornato destino. Volevo solo replicare al tuo ultimo post. Sono d’accordo sul fatto che un paese democratico debba essere laico senza influssi religiosi. Tuttavia ne converrai che invitare il Papa per l’apertura di un anno accademico non abbia a che vedere col potere religioso o politico. Siamo o no una nazione cattolica! E allora da cattolici dobbiamo comportarci altrimenti rischiamo di scompaginare e sopprimere i nostri antichi valori e la nostra più antica identità cristiana. Non mi sembra ci sia niente di male di accogliere in un’università un Papa che peraltro si sta battendo senza timori per la nostra cultura euro-occidentale.
(Rispondi)
 
 
sersir82
sersir82 il 14/02/08 alle 14:28 via WEB
si battono per ciò che gli fa più comodo.... ... essere cirstiani è un conto... battersi per mantenere la "facciata" è un altro....
(Rispondi)
 
 
Destino333
Destino333 il 16/02/08 alle 13:12 via WEB
ma caro Yussuf, il mio non era un post contro il Papa, che come ricordi tu, si sta battendo per la conservazione della nostra cultura, che volenti o nolenti è complementare a quella cristiana. Volevo solo far notare che alcuni politici prendono delle posizioni che vanno al dilà di ogni logica quando si tratta di fare leggi che vanno in aperta contraddizione con la morale cristiana. Vedi per esempio il preservativo. Potrebbe essere una delle armi per sconfiggere, insieme alla castità non lo nego, l'AIDS ed invece le posizioni del Vaticano le conosciamo tutti. Oppure l'aborto terapeutico. Bisogna svincolarsi da certi diktat e riflettere seriamente sulle problematiche. Questo volevo dire.
(Rispondi)
 
 
analnatrac75
analnatrac75 il 21/02/08 alle 12:04 via WEB
spero proprio che questo papa non si stia battendo veramente per la "nostra cultura euro-occidentale" altrimenti vorrebbe dire che questo papa ha ormai dimenticato le proprie radici cristiane! La cultura cristiana non ha niente a che vedere con i confini geografici ( che caso mai sarebbeno mediorientali ) Se si battesse veramente per la cultura euro occidentale, vorrebbe dire che questo papa è ormai soltanto il capo dello stato chiesa-cattolica... e non il vicario di Cristo in terra! io spero che questo papa lotti per l'amore tra i popoli per il rispetto di tutte le culture e per l'amore del prossimo, nel prossimo per il prossimo... altro che cultura euro occidentale.
(Rispondi)
 
 
kaos666hoe
kaos666hoe il 23/04/08 alle 17:18 via WEB
Puntualizzo: siamo una nazione ex-cattolica. Ora l'Italia è un paese multi-razziale e in quanto tale c'è libertà di professare qualunque religione l'individuo preferisca
(Rispondi)
 
lunina_62
lunina_62 il 14/02/08 alle 21:35 via WEB
Non posso crederci Destino... sei proprio tu? Un abbraccio con tutta la forza che ho!
(Rispondi)
 
lunina_62
lunina_62 il 03/03/08 alle 01:01 via WEB
Caro amico mio... relativamente all'ultimo tuo post, vorrei rammentarti che sul suolo che mi circonda non l'UDC è il partito di riferimento, ma bensì il fu l'Ulivo e poi la Margherita...forse abbagliati dalle icone.... dici che potrei far domanda al Vaticano per chiedere di scomunicare tutti i preti romagnoli e zone limitrofe? ... Abbraccione!
(Rispondi)
 
kaos666hoe
kaos666hoe il 23/04/08 alle 17:17 via WEB
Piazzo un mio commento pur avendo una forma di pensiero diversa dalla tua. Innanzitutto mi trovi perfettamente d'accordo sul discorso che il Papa e tutto il suo entourage dovrebbero evitare qualunque tipo di coinvolgimento politico. Piuttosto volevo farti i miei complimenti per essere uno tra i pochi destrorsi di questa community che esprime i propri pensieri in modo corretto e intelligente. Io, da apolitico quale sono, mi limito a osservare e trarre le mie deduzioni, ma vedo sempre più gente con atteggiamenti tutt'altro che rivolti al dialogo e al confronto equo. Ti auguro serenità e soddisfazioni.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.