La ricerca della Felicità

Post n°108 pubblicato il 17 Maggio 2010 da chattanooga73
Foto di chattanooga73

Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa.
Se hai un sogno tu lo devi proteggere.
Quando le persone non sanno fare qualcosa
lo dicono a te che non la sai fare.
Se vuoi qualcosa, vai e inseguila.
Punto.

dal film "La ricerca della felicità"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Rieccomi qua dopo poco meno di un anno!!!

Post n°107 pubblicato il 21 Luglio 2009 da chattanooga73

Era un pò!!!!

Da dove si ricomincia dopo così tanto tempo?

Ammetto che mi fa davvero un pò strano...

E' rimasto davvero poco della chattanooga di un tempo..Per certi aspetti meglio così, x altri un pò meno (ero un pò + belloccia...gli anni passano anche x le chattanooghe)

Un saluto a tutti quelli che mi conoscono!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 106

Post n°106 pubblicato il 06 Agosto 2008 da chattanooga73
Foto di chattanooga73

Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere...
A volte sembra proprio sia così....
Noi donne vogliamo solo parlare fino alla nausea dei nostri problemi...Non li risolviamo, ma intanto li abbiamo sviscerati in ogni dettaglio...
Voi uomini volete stare nella vostra caverna senza parlarci di ciò che vi turba...
Risultato...noi donne dobbiamo consolarci a vicenda e voi uomini vi rintanate nel vostro guscio, salvo ogni tanto emergere e sperare che la donna in quel momento non sia + di tanto impegnata a analizzare ciò che non va...
E' proprio così se ci fate caso....
Chi la pensa diversamente?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Cambiamo discorso..... 

Post n°105 pubblicato il 18 Gennaio 2008 da chattanooga73
Foto di chattanooga73

Avevo scritto che avrei creato un post per spiegare un pò meglio la mia situazione personale, ma non è poi così necessario, non ne ho tanta voglia....

In questo ultimo periodo ne sono successe un pò di tutte, lutti in famiglia, operazioni, emergenze di qualsiasi tipo, mi sento un pò come la pallina di un flipper, sempre a correre di qua e di la come una scheggia impazzita.
Il + delle volte mi ritrovo alla sera senza accorgemene nemmeno...

Preferisco perciò lasciar fare x un attimo i problemi e dedicarmi x questi pochi minuti che rubo al lavoro arretrato, per parlare di altro...

Domani farò una festa x il compleanno di Francesco, mio figlio.

Gli voglio veramente un bene che non riesco a circoscrivere con le parole...

Questo post lo dedico a lui, anche se non glielo farò mai leggere perchè ho sempre pensato che questo tipo di mondo, non lo debba riguardare...quindi è un pò come se lo scrivessi solo per me, ma è di lui che parlo.

E' iniziato tutto quasi 11 anni fa...

Sposina giovane, avevo appena 23 anni (vi rendete conto?!?) abbiamo deciso di fare un viaggio a Djerba con 2 coppie di amici.
Ormai ad oggi anche loro hanno due figli ciascuno (come passa sto maledetto tempo!)

E' stato un viaggio divertentissimo e tra l'altro uno dei miei primi viaggi, visto che erano pochi anni che avevo mi ero diplomata, quindi lavoretti saltuari che non mi consentivano grosse spese...

Se ripenso a com'ero fragile in quel periodo...avevo paura della mia ombra, anche se davo l'idea di una sicura di sè.
In quel periodo ricordo che in tanti mi dicevano: "hai un tono di voce e un modo di fare che mette a proprio agio, è rilassante"...ero soltanto "intomorita" e nascondevo dietro alla mia posatezza una scarsa opinione di me....

Quando siamo tornati da questo viaggio è stato concepito Francesco...(e qui ovviamente non sto ad entrare in particolari)

Essendo stato concepito a ridosso del ciclo (un pò nei particolari sto entrando ) tutti i test di gravidanza che ho fatto i primi 15 gg mi davano negativo.
Quei 15 giorni me li ricordo come fosse ora, ero preoccupata di aver qualcosa di strano, ma dentro di me ero convinta che ci fosse altro :-)

Finalmente il primo test positivo!!!! dopo un'ora dall'altro negativo, vedo comparire una flebile linetta rosa...
Mi metto a sedere, non ci potevo credere...ero sollevata perchè non ero malata, ma impauritissima perchè questa gravidanza era tutt'altro che programmata...mi sentivo talmente ancora troppo figlia per poter diventare madre. Questa idea ce l'ho tutt'ora a dir la verità....

I primi giorni non ci potevo credere...addirittura anche il test dell'ospedale mi aveva dato negativo, rifeci anche quello ed ebbi la certezza matematica che la mia vita sarebbe totalmente cambiata....

Quando l'ho detto a mio marito è stato un giorno senza parlare...ha provato anche a chiedermi se era suo...non me lo ha + richiesto, perchè mi ha visto leggermente alterata x questa domanda...dopidichè la felicità ha preso il sopravvento e da li i 9 mesi di gravidanza sono stati semplicemente fantastici.
Io sono anche una che teme il dolore, invece ho affrontato il parto con molto coraggio e dignità, non mi riconoscevo nemmeno io...

Quanto ho ostentato quel pancione!!! Per la prima volta ero orgogliosa di mostrare la mia pancia che ho sempre tenuto debitamente nascosta da maglioni di una taglia superiore, prima e dopo la gravidanza

Da allora sono passati 10 anni tondi tondi....

Francy mi ha cambiata radicalmente, mi ha resa più sicura di me, una donna completa, una mamma orgogliosa...

Il mese scorso mi ha fatto un bigliettino....li fa spesso... c'era un cuore rosso a sigillo tipo ceralacca...all'interno poche righe che mi hanno riempito il cuore:

"Ad una mamma speciale.
Un bacione dal tuo bibone!"


Non credo di meritare questo, sono sicura che tra qualche anno ci saranno dure battaglie, quando diventerà consapevole degli errori che ho fatto, e a volte anche del male che non volendo gli abbiamo fatto io e suo padre col nostro rapporto altalenante...

Mi sto preparando a questo...

Per ora mi godo le coccole, poi si vedrà!....


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 104

Post n°104 pubblicato il 07 Dicembre 2007 da chattanooga73
Foto di chattanooga73

Ieri mentre parlavo  con una mia carissima amica mi ha raccontato di aver fatto una domanda a suo marito....

Loro sono una coppia davvero invidiabile, lavorano ogni giorno che Dio mette in terra su stessi e sul loro rapporto di coppia. Sono ormai quasi 20 anni che stanno insieme e si guardano ancora con amore e stima reciproci, come fosse il primo giorno.

Purtroppo devo dire che io non ho la stessa serenità. Mi sento troppo spesso costretta a elemosinare considerazione e approvazione da chi mi sta accanto.... Non ne parlo troppo facilmente, specialmente qua, che è stato per tanti versi il mio momento di evasione un paio di anni fa. Non voglio mai più scappare da una situazione che non va, è un errore grande che inevitabilmente prima o poi si paga.

Però fa male sentirsi così... Mi è stato detto che sono poco umile, che non so stare accanto ad una persona quando ne ha bisogno...Ma mi domando: l'amore si può continuare a dare a prescindere?... A prescindere da quanto la persona che lo riceve lo sa apprezzare? A prescindere dalla stima che leggi negli occhi nella persona a cui lo dai? Indipendemente dalla voglia che qst persona ha di condividere i pochi momenti che rimangono delle giornate scadenziate da orari impossibili di lavoro?

Io no...non riesco a fare questo...e questa è una chiara ammissione di umiltà, mi sembra... Confesso di essere una donna forte, ma molto fragile davanti all'indifferenza del mio uomo.

Allora mi si chiederà, cos'è un baratto questo? Ti capisco solo se tu mi metti in condizione di farlo?... Beh penso che sia così, che lo sia per tutti... 

Mi sembra di sprecare fiato, di parlare una lingua che non viene compresa...

Come si fa a spiegare quella che è una semplice regola di vita?

Elena, Laura, Manuela, quando parlo con loro mi rincuorano. Mi dicono che non sono come mi dipinge lui...che sono una persona che si da e alla quale basterebbe davvero poco per aprirsi e dare un mondo di amore...

Tornando alla domanda iniziale...questa mia amica ha chiesto a suo marito: "se un giorno ti dicessi che sono infelice tu cosa faresti?" e lui "ti abbraccerei e ti chiederei in cosa ho sbagliato"....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

mattina1mariomancino.mfabio.lagetantahontas74xantowalusimia2005occhi_verdi_76chattanooga73DIAMANTE.ARCOBALENObigfish174cele_81Profumo_di_cannellaannicinquantacassetta2laureatos
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom