Un blog creato da kolline il 17/10/2006

Emotional striptease

E come la spogliarellista che esce dalla torta: SORPRESA!

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

kollineChicca19870xraggiodisolex82xgigisvegliololatarantinosir_simonBlondeengelsols.kjaertartufo1974redclumprocchi_claudioMAN_FLYmatteo.expolupetto1971emanuelefortunati
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

Bellissimo post. Un saluto da storie di te e caffe
Inviato da: aranciamela.dasporto
il 25/01/2016 alle 18:12
 
grazie...
Inviato da: kolline
il 10/11/2013 alle 21:06
 
Un abbraccio grande...
Inviato da: monster80
il 10/11/2013 alle 11:02
 
Grazie :))) a volte è difficile spiegarlo, ma è una botta...
Inviato da: kolline
il 29/01/2013 alle 19:27
 
Che bello sentirti così felice ^_^
Inviato da: krull3650
il 28/01/2013 alle 19:37
 
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

ME MYSELF AND I

immagine
 
 
 
 
 
 
 

CREDITS

Io non sono una Web Designer. Non è nel mio DNA. Ho sempre pensato di essere piuttosto scarsa in fatto di gusti, forse perchè mi sono sempre confrontata con una sorella grande esperta di moda. Bando alle ciance, nei miei posts, per enfatizzare i miei stati d'animo e dare un'idea delle smorfie che sono in grado di generare con il mio dolce visino, utilizzo emoticon e kaoani presi in prestito da siti di grafica. A loro l'onore:

 


 

 
 
 
 
 
 
 

FILOSOFIA DI VITA

Durante un incendio nella foresta, mentre tutti gli animali fuggivano, un colibrì volava in senso contrario con una goccia d'acqua nel becco. "Cosa credi di fare!" Gli chiese il leone. "Vado a spegnere l'incendio!" Rispose il piccolo volatile. "Con una goccia d'acqua?" Disse il leone con un sogghigno di irrisione. Ed il colibrì, proseguendo il volo, rispose: "Io faccio la mia parte!".


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« La mia anima RockAl risveglio »

Concorso

Post n°1023 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da kolline
 

 

Quello che segue è un racconto che mi è uscito per un concorso su un blog. Non sono fiera di quello che ho scritto, ma mi è uscito senza pensarci troppo... quindi lo pubblico

Era una magnifica giornata, tiepida e  trasparente. Le montagne formavano un semicerchio di vette innevate e sembravano così vicine da poterle toccare allungando un braccio. Le otto del mattino. Pareva impossibile che avesse potuto rovinarsi in quel modo  la sera prima.

Aveva scelto quel posto per la magia che nasceva ogni volta che lo raggiungevano. Sapeva che ci voleva un posto speciale per farsi perdonare di quell'enorme errore che aveva commesso.

Non era pentita. Affatto. 

Aveva messo tutto l'Amore di cui era capace, in quel gesto insensato. Aveva messo il suo Amore più grande in quella decisione improvvisa di tacere, per la prima volta, qualcosa che sarebbe stato giusto dire. Era consapevole che lui non l'amava. In fondo era un sentimento tanto diffuso. Riuscivano ad amarla solo dopo averla persa. Tutti. Chiunque fosse passato nella sua vita. Cominciavano con una sorta di ammirazione incantata. La guardavano tutti come se fosse un essere speciale. Unica. Splendida. Ma intoccabile. Aspiravano ad abbracciarla ed essere amati da lei. Perchè sapevano che era un'esperienza unica. Poi pieni del suo Amore sceglievano un'altra donna per non sentirsi inferiori. Lei insegnava loro ad amare incondizionatamente. Ma per quanto potesse essere una maestra meravigliosa, rimaneva irraggiungibile.

Non è che avesse scelto proprio lui. In fondo non ne era nemmeno innamorata. Lui così giovane, rifiutava l'idea di amarla, nonostante stesse cercando proprio una donna da avere accanto.

Era successo. Fino a quel momento aveva sempre aspettato che l'uomo che aveva accanto decidesse di farlo. Gliel'aveva promesso. L'avevano sognato insieme, ma lei ancora aspettava.

Era ora di agire. Anche se sapeva che avrebbe portato rabbia. Non sarebbe più stata degna di tutta la fiducia che meritava. 

Lui non sarebbe più riuscito a vedere nei suoi occhi la limpidezza in cui cercava rifugio ogni volta che aveva bisogno di conferme.

Stava per spezzargli una grossa certezza.

Ecco perchè avevo scelto quel posto. Ed ecco perchè quella giornata era ideale per svelarsi. L'azzurro di quel cielo e il candore della neve, avrebbero sostituito il suo sguardo.

Aveva aspettato il giorno perchè la sera le tornava utile per creare quell'atmosfera armoniosa che l'avrebbe ubriacato di splendide emozioni. Credeva di riuscire così a costruire una fortezza di battiti del cuore, che non sarebbe mai crollata, nemmeno sotto i colpi della verità.

Ma si sbagliava.

La furia cieca che si era abbattuta su di lei, dopo aver scoperto che gli era stato tenuto nascosto il fatto che stava per diventare padre, l'aveva portata ora in quella stanza di ospedale.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

UMOROMETRO (MOODMETER)

2018
apparizioni-sparizioni
apparizioni-sparizioni... lasciate ogni speranza o voi che entrate... un solo grande eco udirete ormai...
 
 
 
 
 
 
 

UN PO' DI QUESTO BLOG A TEATRO


La prima volta in scena:
21 maggio 2008 - ore 21.00sala Arcipelagovia Resistenza 206Pianoro - BO
Prima replica:
29 settembre 2008 - teatro ITC di San Lazzaro di Savena. 
Stavolta l'entrata è a pagamento (8 euro)


2 Agosto 1980.Il sonno della ragione genera mostri
in scena: ilaria borsato, valentina bressanin, anne carbonnier, stefania donini, antonella federici, roberto grosso, fabrizio molducci, ramona popescu, carmela spoleto
luci, suoni e registrazioni: davide giovannini
testo e regia: roberto grosso
monologo iniziale di sabrina aka kolline
 
 
 
 
 
 
 

I BLOGS CHE MI HANNO SCELTO COME AMICA

I numeri non sono importanti, ma mi sembra giusto lasciare il collegamento a quei pochi folli che hanno scelto questo blog come un blog amico. A tutti: GRAZIE

 
 
 
 
 
 
 

IO, LA SPELEO E IL TORRENTISMO

speleo
canyoning