Creato da nataieri73 il 04/12/2006
“Io sto benissimo nel mondo, lo trovo meraviglioso, mi sento attrezzato alla vita, come un gatto. È la società borghese che non mi piace. È la degenerazione della vita del mondo. Hitler è stato il tipico prodotto della piccola borghesia. Anche Stalin è un prodotto piccolo-borghese.” (P.P.P., intervista a La Stampa, 12/07/1968)

proibito il dissenso?

Trieste, 8 denunciati per le contestazioni a Berlusconi
PROIBITO IL DISSENSO
di Margherita Hack
Fra breve succederà come sotto il fascismo: durante le visite di illustri personaggi, i dissidenti, opportunamente schedati dalle questure, erano ospiti per qualche giorno delle patrie galere.

Contestavano Berlusconi: 8 denunce
 

Pino Impastato, ucciso due volte

Alla mafia piace uccidere anche i simboli. Noi alziamo il dito medio come simbolo della nostra lotta, le nostre armi sono il disprezzo, il rifiuto, la denuncia. Mafia, arriverà il giorno in cui sarai inghiottita nel fuoco appiccato da te stessa con l'aiuto di qualche cittadino onesto, magistrato onesto, intellettuale onesto....muori maledetta mafia, una volta per tutte!!!

http://digilander.libero.it/WinstonMontag/immblo_file/querciapeppino.jpg 

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

Ultime visite al Blog

dome.oV1andantehank.buknataieri73emilytorn82diletta.castelliMascherat0lady.vietoltre_ilsognoconoscomaxranLUX_DIAPHANUMangeloo611motototopastoreavvfedele
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« FIRMIAMO GLI APPELLIl'impero del male »

Un viaggio

Post n°101 pubblicato il 02 Febbraio 2009 da nataieri73
 

astri e nebulose

Ho provato una sensazione stranissima. Le mani e i piedi hanno cominciato a formicolare, poi il formicolio si è esteso a tutto il corpo e ho sentito come se  scivolasse via. Quando questa sensazione è svanita ho notato che riuscivo a guardarmi attraverso il corpo, eppure , in questo stato trasparente, riuscivo a toccare le cose come al solito. Ad alcune cose ci passavo attraverso, la mia mano, ad esempio, affondava nelle pareti della roccia. Di lei vedevo gli occhi luminosi e sorridenti  e il profilo del corpo, sinuoso come quello di un uccello del paradiso.

In un attimo ci siamo ritrovati in mezzo ai colori dell’aurora boreale, abbiamo fluttuato verso l’alto, senza sentire alcun freddo. Non sentivamo l’aria sempre più rarefatta, non sentivamo alcun rumore. Quello che sentivamo, più che un rumore, ricordava il movimento delle acque in un utero gravido. Questo è quello che ho provato e sentito.

Quando siamo ritornati alla grotta tutto è svanito di colpo .

Questo primo viaggio è stato molto bello.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog