Creato da fessure il 18/08/2008

Attraverso

Dove Donna Ombra diventa Fessure

Fessure.
Che lasciano colare il piacere.
Che fanno grondare il dolore.
Che suturano lacrime.
Che ci dipingono di sole
Che ci accarezzano di ombra.
Che filtrano la luce.
Che urlano il buio.
Che soffiano il vento.
Che ti modellano di creta e melodia.
Come il mare gli scogli.
Che ti rendono unico.
P
er ogni istante che ti hanno regalato.

 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 14
 

 

« Zucchero a velo in un' ...Vita ( 2^ parte ) »

Vita

Post n°6 pubblicato il 17 Settembre 2008 da fessure
 

( racconto ispirato a questa foto di "Fotoraccontare": Copenhagen1 )

Non era questa la vita che le avevo promesso, lo so, e non è nemmeno quella che volevo per me.

La fila di case tutte uguali ed il sorriso di lei che si spegne nel grigiore di questo cielo. Forse era meglio rimanere a coltivare fiori tutto il giorno , con la schiena piegata e le mani bruciate dalla terra e andare pattinare la domenica sul lago ghiacciato baciando le sue guance arrossate.

La domenica ora, la santifico con i segni della sbronza del sabato. La birra è l’unica cosa che sembra alleggerire le sbarre di questa prigione e a volte mi portano a casa talmente ubriaco da dimenticare come mi chiamo. Il lunedì lei mi guarda svoltare sull’angolo della casa ed una volta, girandomi per un ultimo saluto, mi è parso di sorprenderla in un’espressione di sollievo. E’ sprecata per me lo so, non la merito e vivo nel terrore che qualcuno me la porti via. La sua figura delicata è sempre così in contrasto sullo sfondo di questo quartiere da sembrare un angelo.

Mi hanno detto di averla vista al porto e infilarsi in un palazzo sul punto di crollare con un marinaio che sembrava un vichingo. Volevo seguirla, ma ho avuto paura, paura che fosse vero, paura che nulla poi sarebbe tornato come prima. Anche se questo prima non è poi un granchè.

Quelli come me, che lavorano sodo e si sporcano le mani per vivere, imparano da subito che il loro destino è disegnato storto e per quel poco che hanno devono baciare per terra. La vita ora pare ci abbia dato una tregua e quando torno a casa la sera, vedo la mia donna quieta e serena, quasi come prima. Si accarezza la pancia arrotondata, come fosse un pacco misterioso di cui non conosce il contenuto, ma sa che la cambierà per sempre. La trovo a fissare incantata l’orizzonte, con quello sguardo dolce e segreto che hanno solo le amanti e le donne gravide. Mi guardava così prima, quando ci amavamo nel fieno, con quella tenerezza che solo il dopo sa regalare, ed ora guarda questo figlio che si avvicina, ingrossando il suo orizzonte nello stesso identico modo. Non me ne chiedo il motivo, mi basta ritrovarla a casa tutte le sere, e la terra avrà il mio bacio quotidiano.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Fessure/trackback.php?msg=5449603

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
swann1000
swann1000 il 17/09/08 alle 17:05 via WEB
Da queste fessure esce del buono.....
Gian.
 
fessure
fessure il 17/09/08 alle 17:18 via WEB
Grazie....:)
 
cinico_nick
cinico_nick il 18/09/08 alle 11:14 via WEB
come sempre..... nessuno come lei.....
 
zero_1
zero_1 il 18/09/08 alle 16:36 via WEB
il destino non è "disegnato storto" ...il destino non c'entra... lui ti offre le occasioni, se siamo capaci ti coglierle al volo bene, altrimenti rimani con il Nulla che hai....
 
 
fessure
fessure il 18/09/08 alle 17:05 via WEB
i protagonisti dei miei racconti vivono di vita propria...non c'entro nulla...
 
satirodelfaggio
satirodelfaggio il 18/09/08 alle 20:23 via WEB
Ehi! Stupendi i tuoi racconti... Dalle sublimi tue immagini armonicamente echeggiati. Kaire sorella Artista! Grazie della gentil tua visita alle mie vaghe lande; che questa aurea tua dimora m'ha permesso di scoprire... Pura luce all'obiettivo tuo del cuore e d'acquamarina mille sorrisi e mille... *_^ Leo
 
fessure
fessure il 19/09/08 alle 10:05 via WEB
Le immagini non sono mie, ma di Fotoraccontare...Ti ringrazio dell'apprezzamento.:)
 
gem840
gem840 il 19/09/08 alle 12:43 via WEB
complimenti per questo racconto......molto bello..... ale
 
my_blue_eyes
my_blue_eyes il 22/09/08 alle 14:17 via WEB
Incantato... ho letto il tuo blog e sono rimasto semplicemente incantato... Tornerò spesso. Un Sorriso, Aldo
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Juvenile arthritis il 02/07/14 alle 13:39 via WEB
Ho trovato il vostro blog e sono molto felice con i suoi contenuti
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.