GeapSunrise R.E.S.G.

Ristrutturazioni sullo Spirito

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« Risonanza Schumann OggiMESSAGGIO DI NOSTRO SIGN... »

Mungitura

Post n°10674 pubblicato il 27 Maggio 2024 da childchild

Mungitura

Di Lev

Non facciamoci illusioni: il Sistema 3D e la Piramide di Potere lotteranno fino all’ultimo, anche se sono condannati, per salvare la loro fattoria di animali e il bestiame da latte, cioè tutti i terrestri. Dopo l’invasione della Terra da parte degli Oscuri, provocare il dolore è stato per loro lo strumento principale per prelevare l’energia vitale. Hanno capito subito che non potevano sopravvivere alimentandosi con l’energia vitale degli animali durante i sacrifici. La quantità di dolore dovrebbe essere enorme e gli animali quasi non soffrono. Nel morire, sentono solo il dolore fisico che i parassiti hanno cercato di consumare. Ma hanno scoperto che non era adatto come cibo. Hanno bisogno di una sofferenza completamente diversa. Di che tipo?

Sofferenza diversa

Il dolore è solo dolore mentre la sofferenza è il dolore del dolore. La sofferenza fisica non può essere troppo forte in quanto è limitata dalla protezione biologica. Ma la sofferenza prodotta dalla nostra mente e dalla nostra Anima, come energia Sottile9 è molto più ricca e può essere infinita. È un prodotto unico di un essere senziente che può produrla in quantità infinite. Pertanto, i governanti della Terra 3D passarono rapidamente dalla uccisione rituale degli animali, ai sacrifici umani di massa. Da allora in poi, siamo diventati il loro cibo.

Nel corso dei millenni, le tecnologie di mungitura sono state costantemente aggiornate: dalle guerre e dalle epidemie, ai disastri artificiali e alla rapida usura delle persone. Tutto ha causato enormi sofferenze. Al giorno d’oggi, una vastissima gamma di conoscenze sofisticate aggrava ogni minuto il nostro dolore e il malumore di tutti coloro che ci circondano. Questo convogliamento continuo è il principale luogo di
lavorazione dell’umanità e il prelievo delle forze vitali abbinate, è il metodo ideale.

Questa è l’essenza delle conquiste del Sistema 3D e della sua Piramide di Potere, che hanno condotto centinaia di esperimenti psichici, politici e sociali. Le società totalitarie più brutali sono state costruite per produrre più sofferenza. Ma anche quella opzione si è rivelata inefficace. È stata sostituita dalla completa libertà di tutti da tutto ciò che è umano e da un’alta tecnologia più avanzata, basata sulla MK e sulla gestione delle emozioni.

Non efficiente

Il cervello umano attraversa cicli di gioia e di sofferenza molto rapidamente. Possiamo essere fatti a pezzi non una o due volte al giorno ma più volte al minuto. Gli Oscuri lo sapevano ma per molto tempo non sono riusciti a capire come raggiungerlo nella scala necessaria. Anche se lo volessero, non possono scatenare una guerra ogni mezz’ora. Il dialogo interiore dell’uomo è limitato. È difficile farci ricordare ogni cinque secondi che siamo dei perdenti, che non abbiamo soldi né futuro, anche se le migliori menti del sistema ci stanno lavorando.

Hanno risolto il problema con l’industria dell’intrattenimento che ha permesso di guidare la mente dell’uomo attraverso cicli di gioia e di sofferenza il più spesso possibile, trascinando tutta la forza e la profondità delle nostre emozioni. Videogiochi, film, Internet, social, news, centri porno: l’elenco è in continua crescita… Ognuna di queste realtà è come un sogno, dove gioia e sofferenza si alternano alla massima velocità.

Il personaggio del film o del gioco in cui ci identifichiamo non mangia, non dorme e non si preoccupa dei problemi quotidiani e del mondo. Non c’è bisogno di vivere una vita lunga per lanciare nello spazio il getto delle più alte emozioni possibili, al momento della morte. Ora, siamo in uno stato di quasi-morte molte volte all’ora e moriamo ogni minuto, irradiando continuamente sofferenza.

Sì, nei videogiochi l’uomo cerca il piacere e non la sofferenza. È questo il trucco. Non sospetta che il loro contenuto principale sia la frustrazione che il sistema non pubblicizza. Il Sistema sa perfettamente che il giocatore gode della sua invulnerabilità non vedendo il pericolo a cui l’eroe virtuale è esposto nel mondo artificiale. Il nostro cervello non può funzionare senza volerlo. A livello cosciente siamo consapevoli che stiamo giocando al tiratore su una console. Ma ogni volta che il controller trema nelle nostre mani e lo schermo si ricopre di sangue dipinto, una parte molto significativa di noi è pronta a morire sul serio.

Pronto a morire

Qualsiasi gioco attenua e maschera la sofferenza che si nasconde sotto il sottile strato di piacere. Le emozioni spiacevoli sono un ingrediente necessario in qualsiasi gioco. La soddisfazione che proviamo è legata al loro superamento. E i parassiti si nutrono maggiormente tenendo una persona davanti ad una console per videogiochi per un mese, che mandandola una volta nella Striscia di Gaza. Invece di un vero combattimento in cui l’uomo morirà al cento per cento, il Sistema lo sottopone a cento combattimenti virtuali e in ognuno di essi la sua mente muore condizionatamente, del due per cento. Ma la quantità totale di sofferenza rilasciata aumenta di molte volte.

Perché ci piacciono i videogiochi? In realtà non proviamo piacere ma frustrazione ed ansia e nel migliore dei casi indifferenza. Ma abbiamo comunque un falso ricordo del piacere provato. Ecco perché la maggior parte dei giochi per console non ha il salvataggio istantaneo. Ci costringono a ripetere più volte lo stesso percorso fino al check-point. Questo viene fatto proprio per massimizzare il cibo vitale per i parassiti. Per lo stesso motivo, il tempo della missione è limitato, obbligandoci a completarla in cinque minuti e non un secondo di più. In questo modo, con l’aiuto di un pezzo di codice, veniamo prosciugati non una ma venti volte di seguito. L’arte di scrivere i giochi è proprio quella di aumentare la quantità di sofferenza rilasciata e di non mollare il controller il più a lungo possibile. È una scienza… Un buon schiavo supererà sempre il gioco al livello difficile.

Munto a secco

Il foraggio informativo ha creato un nuovo tipo di ambiente nutritivo in cui il Sistema ci immerge fin dalla nascita. Ogni tipo di stimolazione sensoriale costringe la nostra mente e la nostra Anima a produrre le emozioni tanto necessarie agli Oscuri. Non c’è differenza tra giochi, film, TV, Internet e tutto il resto. Gli stessi schemi di eccitazione ci attendono ovunque. L’interattività della maggior parte dei giochi è falsa. Il gioco per console è solo un film disegnato a mano, diviso in parti. Per iniziare una nuova parte, dobbiamo premere alla giusta velocità la combinazione di tasti richiesta e questo è tutto. Le cose principali sono l’immedesimazione e la completa dissoluzione nell’eroe virtuale che sanguina e soffre ma combatte contro i nemici.

Il tormento dello spettatore non è così intenso. Lo spettatore intelligente è tormentato soprattutto dal capire che tutto nel film è solo una fredda matematica. La trama è costruita intorno all’eroe che deve superare le difficoltà. Questo è il must di tutti i manuali di sceneggiatura. Il personaggio non combatte perché ha dei problemi. Ha dei problemi perché ha deciso di combattere. Quando una persona intelligente si rende conto che la trama del film è solo una stimolazione meccanica delle sue emozioni con una macchina da leggera mungitura, prova una sofferenza inesprimibile per la disumanità del mondo. Sembra un’inezia ma dà un’enorme quantità di latte. È così che il Sistema spreme i più intelligenti nel modo molto più intenso.

Molto più intensamente

Lo stesso vale per le notizie. Per esempio, ci siamo stancati del film e abbiamo acceso la TV per vedere gli ultimi aggiornamenti. E vediamo che il tasso di cambio è cambiato nel modo più fatale, che gli operai sono morti nella miniera allagata, che i pedofili hanno abusato dei bambini, che le banche hanno rubato i soldi a tutti… Non ci sono buone notizie perché non vendono bene e quindi non portano introiti pubblicitari. Tutti i media nazionali e globali sono alimentati dal clamore, dalla instabilità e dalla insicurezza. Il mondo intero è volubile e causa enormi sofferenze. Una notizia porta inevitabilmente ad un’altra. Anche quando la sofferenza è mascherata dal piacere che oggi sta male qualcun altro…

In questo senso, Internet è il più prezioso strumento di mungitura. Andiamo sempre online con l’aspettativa di cogliere qualcosa di prezioso, interessante e assolutamente necessario, nell’oceano della informazione. Dopo tre o quattro ore, ci alziamo dal monitor con la sensazione che una mandria di maiali abbia attraversato la nostra Anima. Giuriamo a noi stessi che non sprecheremo mai più tempo in quella discarica. E domani ripetiamo la stessa cosa.

Grazie per la visione

Non può essere altrimenti. Internet è un cosmo di giochi, film e notizie. Un cielo nero punteggiato di cinescopi. Ci spostiamo da una stella all’altra e ogni volta ci precipitiamo verso il massimo piacere promesso. Questa è la psicologia della navigazione in Internet: la ricerca costante della massima beatitudine. Ma alla fine non produce pulsione, bensì sofferenza. Un uomo impegnato nella masturbazione elettronica comincia ben presto a girare in tondo nel suo spazio personale. Assomiglia a un topo che spera di ricevere un impulso stimolante ma si sottrae costantemente alla scossa elettrica, ricordando che non ha soldi, né prospettive, né il tempo per questo surfing. L’intero Internet è fittamente disseminato di indicatori che lo ricordano. Così, il Sistema vince sempre. Il suo flusso di informazioni non solo è assolutamente omogeneo ma anche impeccabilmente frattale.

Molte persone non notano questa disumanità. Nessuno si oppone. Al contrario, gli uomini comprano piccole mungitrici portatili – smartphone – senza staccarsene nemmeno per un secondo. E pagano un sacco di soldi per questo. Copiano doverosamente i modelli di comportamento inventati dagli esperti di marketing per ottenere più latte dai dipendenti dai gadget. Immersi in essi, siamo felici e ci consideriamo liberi, pensando di poter scegliere in qualsiasi momento il contenuto e il nostro percorso dal punto A al punto B anche se in realtà, questa libertà non esiste.

Il Sistema ha un interesse virale a rinchiuderci per sempre in uno stallo, immergendoci tutti in un sogno dorato pieno di divertimento e di erotismo con una leggera, quasi impercettibile frustrazione. Oggi i contenuti sessuali occupano la maggior parte del traffico della rete e il loro volume è in costante crescita. Milioni di utenti del porno passano i loro giorni e le loro notti a bollire su un fornello caldo che accendono
sotto il loro sedere. Ingannano il loro cervello riversando il calore della lussuria dei ricevitori elettronici e delle antenne puntate su di loro e pompano le vibrazioni della propria vita in un buco nero senza fondo, senza vedere i parassiti che li mungono sul letto della passione perversa.

Sulla stufa calda

Questo è il sistema 3D. Per esso, siamo solo pecore senza cervello. Qualcuno ci taglia i capelli, qualcuno mangia la nostra carne e qualcuno raccoglie le nostre ossa. Ma la prelibatezza esclusiva è l’adrenocromo ottenuto torturando i bambini venduti o rapiti in tutto il mondo. Su questa droga siede l’intera élite di potere. Ci convince che non meritiamo altro. Che siamo solo statistiche, sfornate da generatori di numeri casuali. Statistiche che vivono nella paura e nella speranza di non essere notate dal Sistema. Ma il Sistema non ne ha bisogno perché ci rende ciò che siamo.

Tutto è semplice. Nasciamo come una chiavetta pulita e il Sistema registra istantaneamente su di noi i frammenti del suo codice culturale. Molti non hanno più alcuna parola dall’Onnipotente e nemmeno un concetto di Esso. Gli schizzi di merda del ventilatore del mondo sono diventati il nostro programma di controllo e determinano tutti i nostri pensieri, sentimenti ed azioni. E di conseguenza, saremo graziati,
premiati o giustiziati. La Piramide di Potere riversa in noi il suo veleno millenario e incancrenito, rendendoci colpevoli di fronte a colui che lo ha stipato profondamente nella nostra Anima. E se siamo colpevoli, cosa possiamo pretendere? Non ci sono cattivi o pervertiti, solo degli script che eseguono obbedientemente una riga di codice dopo l’altra. Il Sistema ci vede come semplici operatori eseguibili e niente di più. È sicuro che siamo zombificati fino alla morte. Lo siam
o?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Geaplunner/trackback.php?msg=16763101

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: childchild
Data di creazione: 08/02/2011
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

childchildamorino11ugougodglDesert.69andrea.garducicciokillalemusoniannamariavenanzialf.cosmosLeonliveboscodi.nottePenna_Magicam12ps12ariete2002a
 

ULTIMI COMMENTI

25 ANCHE LUI E' QUI. SILENZIO...
Inviato da: childchild
il 03/06/2024 alle 01:07
 
SIAMO ARRIVATI A 24...ECCO...ANCORA SENTO IL...
Inviato da: childchild
il 03/05/2024 alle 01:40
 
ECCO...OGGI SONO 23 ...OK...LO SENTI SEMPRE IL SILENZIO?
Inviato da: childchild
il 03/04/2024 alle 21:37
 
SIAMO A 22...SENTI IL SILENZIO ANCORA?
Inviato da: childchild
il 05/03/2024 alle 23:03
 
ECCOCI IL 21...SENTO SEMPRE IL SILENZIO..LO SENTI ANCHE TU?
Inviato da: childchild
il 06/02/2024 alle 02:07
 
 

CHI PUņ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963