Creato da alf.cosmos il 28/05/2009
ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

spagetiallegri.frorit40QuartoProvvisorioamici.futuroieriormaliberathamujarossinidgl0grafa2Estelle_ktazmanalemagoromanticoelyravalf.cosmosrinorotante
 
 

Ultimi commenti

Star Trek è stato ed è tra i miei preferiti un sorriso
Inviato da: ormalibera
il 13/08/2022 alle 10:19
 
Grazie per questa puntata, mi sa proprio che non...
Inviato da: Estelle_k
il 12/08/2022 alle 09:53
 
Molto bello davvero :)
Inviato da: elyrav
il 12/08/2022 alle 08:03
 
Ok grazie provo su Netflix e poi gli eventuali :)
Inviato da: elyrav
il 12/08/2022 alle 08:01
 
Ciao elyrav, se riuscissi a trovarli completi, li...
Inviato da: alf.cosmos
il 11/08/2022 alle 19:45
 
 

       

  
  
  
  
  

 
Citazioni nei Blog Amici: 152
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
- La vera me stessa
- Il Salotto di Cherrysl-CONVERSAZIONI -OPINIONI SU TEMI VARI
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

 

Star Trek la serie classica recens stag1 Ep11-12 L'ammutinamento (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E11-E12, L'ammutinamento

Postato il 20/03/2019 di Sam Simon

 

star trek11

 

 

Ed eccoci alla prima puntata doppia della storia di Star Trek: L'ammutinamento (The Menagerie)! E direi che non avremmo potuto cominciare meglio, perché la storia è avvincente e ben realizzata e dà un ampio respiro al concetto di Federazione, di esplorazione spaziale e della Flotta Stellare. Naturalmente è evidente che tutto nasce dal desiderio di riutilizzare l'episodio pilota Lo zoo di Talos (The Cage, La gabbia, il titolo originale) rifiutato dagli studios con protagonista il capitano Pike invece di Kirk, ma l'espediente usato per farlo è davvero ben pensato e il risultato finale non fa pensare ad una mera operazione di riciclaggio. Ecco la trama.

La USS Enterprise si dirige alla Base Stellare 11 su richiesta del capitano Pike. All'arrivo, però, sia la bella Piper (Julie Parrish) sia il commodoro José Mendez (Malachi Throne) si dimostrano scettici. Kirk non ha ragione di dubitare della parola di Spock, ma effettivamente quando arrivano alla stanza dove è alloggiato Pike (Sean Kenney) lo trovano in stato vegetativo e capace solo di comunicare "sì" o "no" attraverso una luce intermittente della sua fantascientifica sedia a rotelle (in Futurama ci si sono divertiti non poco nell'episodio Where No Fan Has Gone Before). Infatti, poco tempo prima è stato esposto a radiazioni delta per salvare eroicamente dei cadetti della Flotta Stellare. Risulta rapidamente chiaro che Spock ha orchestrato tutto per portare con sé il capitano Pike, sotto il cui comando aveva servito per anni prima dell'arrivo di Kirk, al pianeta Talos IV. E perché farlo in questo modo? Perché la Federazione proibisce i viaggi verso quel pianeta e c'è addirittura la pena di morte per i trasgressori, l'unico caso attualmente vigente dell'applicazione di tale castigo!

 

Così ecco il rocambolesco viaggio verso Talos IV in cui vediamo la missione in cui Pike (interpretato nelle immagini dell'episodio pilota dallo sfortunato Jeffrey Hunter, morto giovanissimo per un incidente su un set cinematografico) andò sul pianeta durante il processo a Spock in cui Kirk, Mendez e lo stesso Pike menomato sono i giudici. Quindi da una parte abbiamo il classico processo alla Star Trek (di cui abbiamo visto poi innumerevoli esempi, il primo che mi viene in mente è lo spettacolare La misura di un uomo (The Measure Of A Man, seconda stagione di The next generation), e dall'altra ci godiamo dei corposi estratti dall'episodio pilota che fa pensare al perché fosse stato rifiutato dai produttori. Era un ottimo episodio! Non manca la bella ragazza che si innamora o deve far innamorare Pike, in questo caso si chiama Vina (Susan Oliver), non mancano spari ed azione, e la trama non è da buttare via (tanto che verrà riutilizzata, per esempio, nella terza stagione di The Next Generation nell'episodio Il collezionista, The Most Toys). C'è pure una donna (Majel Barrett, naturalmente!) a fare da comandante in seconda dell'Enterprise!

 

Mentre la prima parte de L'ammutinamento è per lo più composta da materiale originale, la seconda parte mostra quasi totalmente Lo zoo di Talos con la scusa che gli intelligentissimi abitanti del pianeta ne stanno mandando le immagini e i suoni all'Enterprise. Inutile dire che nel finale Spock non verrà condannato a morte e al capitano Pike verrà permesso di vivere il resto della sua vita soffrendo meno di quanto la sua condizione non lasci pensare grazie ai poteri degli stessi alieni di Talos IV (fondamentalmente, prendendo la pillola del colore giusto per restare nel mondo di fantasia di Matrix).

L'episodio funziona alla grande. Fortunatamente non avevo mai visto la puntata pilota, quindi il mistero su cosa fosse successo su Talos IV e sul perché delle azioni di Spock mi ha tenuto incollato allo schermo dall'inizio alla fine. Chiaramente alcuni espedienti di trama non funzionano così bene (come la trasmissione delle immagini in formato televisivo dei Talosiani, o il perché dell'eccessiva pena di morte in caso di avvicinamento al pianeta), però ci si passa sopra abbastanza agevolmente. Ciao!

 

Episodio successivo: La magnificenza del re

Fonte: https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/03/20/star-trek-tos-s01e11-e12-lammutinamento/ 

                                  EPISODIO 11 

 

EPISODIO 12

Mio giudizio personale VOTO: 9

 

Molto bello, con una conclusione che qualsiasi persona nelle condizioni fisiche molto gravi del cap. Pike avrebbe desiderato e che gli fa superare lo stato vegetativo e vivere insieme a una compagna. Questo grazie a una tecnologia dei Talosiani che permette una specie di sdoppiamento del corpo anche a livello materiale. Questa è l'alternativa che gli è stata offerta

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep9 Trasmissione di pensiero (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E09, Trasmissione di pensiero

Postato il 16/02/2019 di Sam Simon

 

star trek9

 

Ed eccoci ad un altro episodio con uno scienziato pazzo! Dopo Gli androidi del dottor Korby in cui il buon dottor Korby si era trasferito nel corpo di un androide e si stava avvalendo di altri androidi per il suo sogno di sostituire all'umanità una schiera di robot, ecco invece qui uno psicologo che per nessuna ragione si diverte a torturare i suoi pazienti. Infatti il titolo inglese dell'episodio è Dagger Of The Mind, cioè daga della mente, il metaforico strumento di tortura del dottore. Invece i traduttori italiani hanno optato per un titolo privo di alcun senso: Trasmissione di pensiero. E parliamone di questo Trasmissione di pensiero!

 

La USS Enterprise deve passare dalla colonia penale di Tantalus V diretta dal dottor Tristan Adams (James Gregory) per portare dei rifornimenti. Durante le operazioni di scarico, uno dei detenuti, Simon Van Gelder (Morgan Woodward), riesce però a scappare a bordo dell'Enterprise. E qui vorrei aprire una parentesi: se fossi il capitano Kirk, cambierei il responsabile della sicurezza della nave. In questi primi episodi si sono intrufolati a bordo, nell'ordine: il falso dottor Crater (La trappola umana), un virus alieno che ha fatto impazzire mezzo equipaggio (Al di là del tempo), il doppione selvaggio di Kirk (Il duplicato) e pure un Kirk androide (Gli androidi del dottor Korby). E ora pure un evaso di una colonia penale! L'Enterprise è il posto meno sicuro dell'intero universo!

 

Ma andiamo avanti. Rapidamente l'intruso viene catturato ed è chiaro che c'è qualcosa che non va in lui, sembra un pazzo ma allo stesso tempo dice cose con abbastanza senso da far venire dei dubbi sulla colonia a Kirk, che quindi decide di andare a dare un'occhiata. Chiede a McCoy di affiancargli uno dei suoi collaboratori che sia esperto in psicologia, e McCoy gli manda la bella Helen Noel (Marianna Hill), che ha la bella idea di andare a visitare la colonia penale in mutande. Fortunatamente per lei la situazione è ben diversa da quella de Il silenzio degli innocenti, anzi, pure troppo: i prigionieri sono troppo tranquilli e la spiegazione sembra essere un apparato usato dal dottor Adams, il neutralizzatore neurale. Questa scoperta viene fatta contemporaneamente sia da Kirk e Noel, sia da Spock e McCoy a bordo dell'Enterprise dove vediamo per la prima volta la fusione mentale vulcaniana che tanta importanza ha nei film di Star Trek (almeno dal II al VI). Subito dopo, la situazione precipita rapidamente, con Adams che tortura senza alcun motivo Kirk e poi rimane vittima della sua stessa macchina.

 

Trasmissione di pensiero è un interessante episodio che ancora una volta sembra essere più vicino ad un racconto del terrore che non a uno di fantascienza. Le scene di tortura sono veramente disturbanti e alla fine è inevitabile non riflettere su questi luoghi isolati (che siano colonie penali, carceri, o ospedali psichiatrici) dove molte persone si trovano alla mercé di qualcuno che ha talmente tanto potere da essere capace di fare molti danni nel caso perda il controllo.

 

PS: bellissimo il matte painting (in italiano si può tradurre con lo sfondo, forse?) della colonia penale nella scena in cui Kirk e Noel si materializzano sul pianeta, è un disegno davvero evocativo e ben fatto!

Episodio successivo: L'ammutinamento (ep 11-12) in quanto il nr 10 l'ho pubblicato per sbaglio prima del 9

Fonte: https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/02/16/star-trek-tos-s01e09-trasmissione-di-pensiero/

 

Mio giudizio personale VOTO: 7,5

 

In una colonia penale il dott. Adams sottopone i pazienti a trattamenti in cui annulla la mente e sostituisce i pensieri con i suoi.

Cerca di farlo anche col cap. Kirk, ma per fortuna, anche con l'intervento di Spock fallisce e rimane lui stesso vittima della macchina infernale

 

 

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI AGOSTO 2022

Post n°1482 pubblicato il 05 Agosto 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI AGOSTO  2022   

 

AGOSTO 2022

 

Fonte:

https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2022.htm

 

 
 
 

Addio a Nichelle Nichols, in arte Uhura, l’attrice di colore di Star Trek

Post n°1481 pubblicato il 01 Agosto 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

A 89 anni Nichelle ci ha lasciati.

Famosa per aver interpretato il ruolo di tenente nella serie televisiva di Star Trek col nome di Nyota Uhura

 

UHURA

Nell'episodio della serie classica, La bellezza è verità? (Is There in Truth no Beauty?), Spock afferma che Uhura significa libertà. Nyota, parola swahili che significa "stella".

 

Il suo ruolo è stato di primaria importanza per tutte le persone di colore.

Anche Martin Luther King la seguiva con interesse e l'ha incoraggiata a fare tutte e tre le serie.

In Star Trek si immaginava un futuro in cui la povertà, le guerre e le ingiustizie non esistevano più, in cui tutte le razze erano sullo stesso piano. E si cercavano nuove forme di vita per allacciare con loro rapporti pacifici

Aveva un ruolo importante. Tenente addetto alle comunicazioni. Tutti i collegamenti con le altre astronavi erano di sua competenza.

UHURA-BACIO

 

Suscitò scalpore il bacio interrazziale tra lei e il cap. Kirk, uno dei primi trasmessi dalla tv americana.

Era il decimo episodio della terza serie (1967-68): Umiliati per forza maggiore.

 

UHURA Star Trek III - Alla ricerca di Spock 1984

Nella foto Uhura nel film: Star Trek III - Alla ricerca di Spock del 1984

 

Nel 2015 ebbe un ictus e nel 2018 le viene diagnosticata la demenza senile.

Nonostante ciò la sua ultima apparizione in pubblico fu a dicembre 2021 al Los Angeles Comic Con

 

Video di mezzo minuto con Nichelle Nichols qualche anno fa e ai tempi di Star Trek

 

Mando un grande abbraccio cosmico a Nichelle, che ora è nell'Aldilà e avrà la possibilità di vedere veramente l'universo e altri pianeti abitati

Buona evoluzione

Alf

 

Filmografia

 

Televisione

The Lieutenant - serie TV, 1 episodio (1964)

Star Trek - serie TV, 67 episodi (1966-1969)

Charlie's Angels - serie TV, episodio 2x09 (1977)

Antonio e Cleopatra (Antony and Cleopatra) - film TV (1983)

Heroes serie TV, 5 episodi (2007)

Star Trek: Of Gods and Men - web serie (2007)

 

Cinema

Porgy and Bess, regia di Otto Preminger (1959) - non accreditata

Una donna senza volto (Mister Buddwing), regia di Delbert Mann (1966)

È tempo di uccidere detective Treck (Truck Turner), regia di Jonathan Kaplan (1974)

Star Trek (Star Trek: The Motion Picture), regia di Robert Wise (1979)

Star Trek II - L'ira di Khan (Star Trek II: The Wrath of Khan), regia di Nicholas Meyer (1982)

Star Trek III - Alla ricerca di Spock (Star Trek III: The Search for Spock), regia di Leonard Nimoy (1984)

The Supernaturals (1986)

Star Trek IV - Rotta verso la Terra (Star Trek IV: The Voyage Home), regia di Leonard Nimoy (1986)

Star Trek V - L'ultima frontiera (Star Trek V: The Final Frontier) (1989)

Star Trek VI - Rotta verso l'ignoto (Star Trek: The Undiscovered Country), regia di Nicholas Meyer (1991)

Snow Dogs - 8 cani sotto zero (Snow Dogs), regia di Brian Levant (2002)

Io, lei e i suoi bambini (Are We There Yet?), regia di Brian Levant (2005)

Lady Magdalene's (2008)

Tru Loved (2008)

The Torturer - Il torturatore (The Torturer) (2008)

Escape from Heaven (2014)

 

Doppiatrice

Star Trek - serie TV animata, 22 episodi (1973-1974)

Batman - serie TV, 1 episodio (1994)

Gargoyles - Il risveglio degli eroi - serie TV, 3 episodi (1994-1996)

Futurama - serie TV, 1 episodio (2002)

 

 
 
 

Salpa Fusiformis: vive in mare e lo pulisce

Post n°1480 pubblicato il 25 Luglio 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Sono una Salpa Fusiformis: sono innocua, non sono una medusa e aiuto a tenere pulito l'ambiente

Se ti capita di avvistare questa creatura mentre nuoti non avere alcuna paura. Non è pericolosa, ma innocua ed essenziale per l'ecosistema marino. Non catturarla e non portarla a riva, ma limitati ad ammirarla nel suo particolare aspetto

 

Salpa Fusiformis

 

Sembra una medusa, ma non lo è affatto. Il suo nome scientifico è Salpa Fusiformis, una creatura marina per nulla pericolosa che ultimamente si sta avvistando spesso lungo le coste italiane. Questa specie, un tunicato, è totalmente innocua e la sua presenza è un preziosissimo aiuto per il mare.

La Salpa Fusiformis è soprannominata infatti "pulitore del mare" perché le sue popolazioni contribuiscono al vertical carbon flux, il flusso verticale del carbonio, come dimostrato da alcuni studi.

La salpa metabolizza tonnellate di anidride carbonica presente nell'acqua, l'accumula nei fondali, impedendo che questa finisca nell'atmosfera. Mica poco per un invertebrato multicellulare.

Ma non è finita qui perché anche sotto un altro aspetto questo organismo gioca un ruolo fondamentale nella depurazione del mare: la sua alimentazione. I tunicati si nutrono principalmente di fitoplancton e batteri . In questo modo agiscono come degli eccellenti "filtri naturali".

La salpa in questione popola in maggior concentrazione l'Oceano Atlantico e generalmente le regioni equatoriali e temperate. Da alcuni anni, comunque, questa salpa è stata intravista nel Mediterraneo e in Italia in particolar modo nel Meridione. Assieme alla Salpa Maxima, la Salpa Fusiformis è ormai tra i più comuni tunicati dei nostri mari.

Preferisce di gran lunga il mare aperto, vivendo fino agli 800 metri di profondità e risalendo in superficie durante la notte. Le correnti la trasportano poi verso la riva dove non è solito presentarsi in lunghe catene. È così che questa specie si accoppia e si riproduce.

Purtroppo, arenandosi, la Salpa Fusiformis è frequentemente vittima di bagnanti incivili.

Il suo aspetto sicuramente bizzarro può trarre in inganno. Il corpo è trasparente, come fatta di plastica, e gelatinoso. Anche per questo la salpa viene scambiata erroneamente per una medusa generando il panico sulla spiaggia.

Lei, però, è innocua e non va assolutamente catturata e allontanata dal mare. Lo stesso discorso vale per le meduse. Ucciderle è reato quindi prima di vantarsi di voler epurare il mare da animali poco graditi, è bene ricordare che il mare è la casa di quelle creature. Siamo noi gli ospiti, il più delle volte indesiderati.

 

Francesca Capozzi  Pubblicato il 12 Luglio 2022 da greenme

https://www.greenme.it/animali/sono-una-salpa-fusiformis-sono-innocua-non-sono-una-medusa-e-aiuto-a-tenere-pulito-lambiente/

 

 

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep10 L'espediente della carbonite (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E10, L'espediente della carbonite

Postato il 10/03/2019 di Sam Simon

 

star trek 10

 

Con questo decimo episodio, anche se in realtà fu il terzo ad essere prodotto, entriamo in pieno territorio Star Trek. L'espediente della carbonite (The Corbomite Maneuver) è quasi didascalico nell'insegnamento di tutto ciò che definisce l'idea primaria di Gene Roddenberry. L'umanità è arrivata ad un livello tale che l'unica cosa importante è ormai la conoscenza derivante dall'esplorazione. Non c'è aggressività, non c'è animosità, c'è solo una gran voglia di sapere. Anche e specialmente di fronte allo sconosciuto!

 

La USS Enterprise sta cartografando un settore mai visitato prima quando un oggetto sconosciuto le si para davanti. Si tratta di un cubo colorato che le impedisce di andare oltre e con cui si rivela impossibile comunicare. Dopo un confronto anche abbastanza lungo Kirk decide di tornare sui suoi passi, ma il cubo segue la nave e comincia ad emettere delle radiazioni. E solo e soltanto quando il livello di queste diventa pericoloso per la vita a bordo dell'Enterprise il capitano decide a malincuore di sparare coi phaser all'oggetto distruggendolo, dopo aver resistito alle pressioni del pilota di turno, Dave Bailey (Anthony Call) che aveva perso decisamente il controllo.

 

L'avesse mai fatto! Ecco arrivare velocissimamente un'astronave enorme e sferica comandata da tale Balok (interpretato da Clint Howard, il fratello di Ron Howard) che avverte che a causa dell'atto ostile verso la sua sonda (scopriamo così che il cubo era una boa spaziale della Prima Federazione, First Federation) distruggerà l'Enterprise. Kirk prova a spiegarsi, ma Balok non vuole sentire ragioni. Soltanto il bluff di Kirk in cui sosterrà che grazie alla carbonite se Balok distruggesse la nave verrebbe distrutto a sua volta sembra calmare Balok, che decide di scortare l'Enterprise verso il suo pianeta natale. Il colpo di scena finale ridimensiona un po' l'elevatissimo livello di tensione sostenuto durante tutto l'episodio (forse un po' troppo lungo, a dir la verità, ci sono scene che sembrano soltanto allungare il brodo), e spero vivamente che questa Prima Federazione ritorni in episodi futuri, visto che sembra avere una tecnologia più avanzata della Federazione che siamo abituati a conoscere e potrebbe fornire spunti per storie interessanti! Ciao!

 

PS: non manca una scena che dimostra ancora una volta che, dopo tutto, siamo negli anni Sessanta. La Rand porta a Kirk un piatto di verdure e lui se ne lamenta (un vero uomo non potrà mica mangiare solo vegetali, no?), e poi si lascia ad un commentario sessista non da poco: When I get my hands on the headquarters genius that assigned me a female yeoman..., cioè Appena metto le mani al genio della Flotta che mi ha assegnato un'aiutante femmina...

 

PPS: ed ecco il primo riferimento al poker, quando Kirk spiega a Spock la sua intenzione di bluffare con Balok. Mi domando se nasce da qui l'idea di far giocare i vari Riker, Data, Troi, LaForge... in The Next Generation!

 

Episodio successivo: L'ammutinamento

 

Fonte: https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/03/10/star-trek-tos-s01e10-lespediente-della-carbonite/

 

 

 

Alfredo Cosmos - giudizio personale VOTO: 8

Episodio molto particolare per la tensione sulla possibile distruzione dell'Enterprise da parte di un vascello alieno con tecnologie molto avanzate e superiori a quelle terrestri.

Il cap. Kirk con un bluff riesce a evitare la distruzione, ma il finale è sorprendente.

L'Enterprise riceve un ultimo messaggio con richiesta di soccorso proprio dall'astronave aliena. Il cap. Kirk decide di prestare soccorso e si teletrasporta con il dott. Mc Coy e un altro membro dell'equipaggio.

Sorpresa....l'alieno ha le sembianze di un bambino piccolo, ma con intelligenza molto elevata.

In realtà il vero bluff era il suo...non avrebbe mai distrutto l'Enterprise, ma aveva solo messo alla prova gli umani....

Infatti si dimostra molto ospitale e cordiale 

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep8 (1966-67) Miri

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E08, Miri

Postato il 06/02/2019 di Sam Simon

 

star trek

 

Lo dico subito: Miri, l'ottavo episodio della prima stagione di TOS, mi è piaciuto moltissimo. C'ho visto dentro sia un po' di The Last Man On Earth con Vincent Price (uscito nel 1964, due anni prima dell'inizio di Star Trek), sia un po' di Night Of The Living Dead di George Romero (quello sarebbe uscito due anni dopo Miri), sia ¿Quién puede matar a un niño? di Narciso Ibáñez Serrador (di ben dieci anni dopo). Eppure è anche un episodio che parte da un punto A e arriva al punto B passando per X, F e J in ordine sparso, lasciando per strada molteplici e dovute spiegazioni. Mi spiego.

La USS Enterprise durante la sua missione di cinque anni per cercare nuove forme di vita e nuove civiltà si imbatte in un pianeta che... è identico alla terra! Stessi continenti, stessi oceani, tutto uguale! Un inizio bomba, un preambolo che mi ha messo una curiosità incredibile addosso. Che trama fantascientifica spiegherà l'esistenza di una seconda Terra? La risposta è semplice: nessuna. Infatti questa idea viene usata soltanto per ambientare la puntata in una specie di Terra post-atomica in cui una catastrofe ha fermato il mondo agli anni 60. Peccato. Kirk scende sul pianeta in un villaggio degli Stati Uniti (ma guarda un po' che casualità) insieme a Spock, McCoy, la Rand (trattata così male ne Il duplicato) e due red shirt (che, spoiler, non muoiono! Incredibile!) e subito i nostri eroi si imbattono in una povera creatura che muore davanti ai loro occhi apparentemente per un processo di invecchiamento incredibilmente veloce, di anni e anni in questione di secondi.

Che sta succedendo su questo pianeta? Grazie all'incontro con Miri (Kim Darby), un'adolescente che subito si innamora del bel capitano, piano piano si scopre che gli unici esseri viventi sono i bambini e gli adolescenti che, a causa di un esperimento di laboratorio andato malissimo, invecchiano lentissimamente e appena entrano nella pubertà muoiono nel giro di pochi giorni per il processo inverso (i bambini chiamano queste creature destinate alla morte grups). E anche i nostri eroi sono infetti! Quindi parte una corsa contro il tempo per trovare un antidoto (McCoy lo chiama vaccino, ma visto che alla fine è una cura di una malattia in corso, mi sembra più preciso chiamarlo così), complicata da un gruppo di bimbi capitanati da un trentenne (Michael J. Pollard, che secondo i creatori dello show dimostra tredici anni: no, ne dimostra trenta, ovviamente) che ne sabota le operazioni. Naturalmente McCoy avrà successo e alla fine la USS Enterprise si allontanerà con l'intenzione di mandare sul pianeta medici e insegnanti per far rinascere la civiltà (sembra che la Prima Direttiva ancora non fosse una cosa molto seria).

In tutto questo, abbiamo la Rand che confessa il suo amore a Kirk (dicendo che ha sempre voluto che lui le guardasse le gambe!), Kirk che sviluppa una bella relazione padre-figlia con Miri e che riesce a trattare bene anche il resto dei bambini nonostante la loro iniziale ostilità, McCoy che risolve la situazione e dimostra il suo coraggio nel testare su di sé l'antidoto creato, e Spock che interagisce in maniera interessante col suddetto McCoy. Ma allo stesso tempo ci sono anche un sacco di cose che non tornano, come il fatto che per 300 anni i bambini hanno sopravvissuto senza produrre cibo, o il mistero sul perché il pianeta sia di fatto una seconda Terra. Però è un episodio che ha un suo incanto, ha una sua atmosfera, dà un bel senso di avventura, mistero e anche terrore. Un episodio, credo, che non dimenticherò tanto facilmente. Ciao!

 

PS: ma perché avranno fatto questa cosa della seconda Terra? Per dimostrare che le cose potrebbero andare molto male qui da noi continuando con i vari esperimenti scientifici e militari (c'era la Guerra Fredda quando uscì questo episodio)? Chissà...

 

Episodio successivo: Trasmissione di pensiero

 

Fonte:

https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/02/06/star-trek-tos-s01e08-miri/

 

Mio giudizio personale VOTO: 7

Viene scoperto a 100 anni luce di distanza dalla Terra, un pianeta praticamente identico. Anche i continenti sono uguali a quelli della Terra.

Credo che sarebbe stato più verosimile se l'episodio fosse stato ambientato in un universo parallelo per trovare un pianeta gemello alla Terra.

Esperimenti scientifici per la longevità hanno portato all'estinzione, eccetto i bambini che però alla maturità invecchiano di colpo e muoiono. In ogni caso può essere un monito a esperimenti scientifici e sperimentazioni insufficienti che possono portare a catastrofi......

 
 
 

Star Trek: la serie classica recensioni stag1 Ep7 (1966-67) Gli androidi del dottor Korby

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E07, Gli androidi del dottor Korby 

Postato il 29/01/2019 di Sam Simon

 

star trek

 

 

Ed eccoci qua con un altro gran titolo italiano, Gli androidi del dottor Korby, che spoilerizza senza pietà la trama dell'episodio: meno male me la sto guardando in inglese la serie, così il titolo What Are Little Girls Made Of? non mi ha anticipato niente su questo settimo episodio. Non che sia un bel titolo nemmeno quello originale, eh, va detto! Ma d'altronde non è facile nemmeno riassumere il tema di questa puntata: dentro ci troviamo una riflessione su cosa serva per fare un essere umano, un altro doppio Kirk come in Il duplicato, un rapimento motivato vagamente, una storia d'amore che vede protagonista l'infermiera Chapel (Majel Barrett) che aveva da poco confessato il suo amore per Spock (in Al di là del tempo) ma che qui è promessa sposa di tale dottor Korby, e pure un paio di morti in tuta rossa (le famose red shirt)!

 

Partiamo dalla trama. La USS Enterprise va verso il pianeta EXO III per cercare tracce dello scienziato Roger Korby e del suo gruppo di lavoro con cui si è perso ogni contatto da cinque anni. Kirk scende sul pianeta dopo che Uhura riesce a mettersi in contatto con Korby e si fa accompagnare dalla Chapel, la fidanzata dello scienziato, e da un paio di red shirt, Rayburn e Matthews, che presto fanno una finaccia come sempre accade a queste comparse usa e getta. Quando Kirk e l'infermiera raggiungono Korby lo trovano in compagnia della bella Andrea (Sherry Jackson), cosa che fa un po' irrigidire la gelosa Chapel. Le cose sfuggono un po' di mano quando velocemente si scopre che un altro collaboratore di Korby, Ruk (Ted Cassidy, niente meno che Lurch della famiglia Addams), ha ucciso i due membri dell'equipaggio dell'Enterprise e che Korby ne è responsabile. Veniamo così a sapere che sia Ruk che Andrea sono androidi, le uniche cose rimaste di un'antica civiltà scomparsa (dove ho già sentito questa storia?).

 

Per farla breve, si scopre successivamente che pure Korby non è che un androide in cui lo scienziato prima di morire anni prima ha trasferito la sua coscienza. E questa è la parte intelligente dell'episodio: possiamo considerare questa versione di Korby come un essere umano? Lui si sente superiore all'umano che era prima, ma allo stesso tempo sostiene di essere l'individuo che era. A noi è chiaro che abbia perso un po' di umanità nel passaggio dal suo corpo a quello dell'androide, è freddo, senza emozioni, e pianifica un futuro in cui l'intera umanità sarà rimpiazzata da androidi indistruttibili. Kirk si ribella con tutto sé stesso a quest'idea e alla fine la situazione si risolve in modo un po' rocambolesco con la distruzione di tutti gli androidi e la partenza dell'Enterprise con un equipaggio ridotto di due unità.

 

Sembra quasi che il tema da sviluppare fosse chiaro, la natura dell'umanità, ma purtroppo la realizzazione è tutt'altro che soddisfacente. Inoltre il comportamento degli androidi sembra simile a quello dei vulcaniani, quindi la questione di cosa serva per fare un essere umano si sovrappone all'esempio fornito da Spock di un essere privo di emozioni. Insomma, credo che The Schizoid Man, sesto episodio della seconda stagione di The Next Generation, ci fornisca molti più spunti di riflessione di questo traballante Gli androidi del dottor Korby. Ciao!

 

Episodio precedente: Il filtro di Venere

Episodio successivo: Miri

Fonte: 

https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/01/29/star-trek-tos-s01e07-gli-androidi-del-dottor-korby/

 

 

Mio giudizio personale VOTO: 8

 

L'episodio è molto interessante: la creazione di androidi praticamente identici agli umani. Inoltre c'è la possibilità di trasferire in questi androidi la coscienza umana...immortali, ma come androidi. Il dubbio è se questi provino emozioni. Sembrerebbero più che altro razionali, meccanici, subordinati a come sono stati programmati ma che, in qualche modo alcuni riescano attraverso le esperienze, a provare sentimenti. Nell'ultima scena la ragazza dimostrerebbe questo. 

 
 
 

SPECIALE ESTATE STAR TREK

Post n°1476 pubblicato il 11 Luglio 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Per luglio-agosto pubblicherò quasi esclusivamente recensioni della serie televisiva STAR TREK ORIGINAL (con il cap. KIRK)


STAR TREK

 

Alla recensione sarà abbinato anche un mio giudizio con voto del film considerato.

Metterò anche un piccolo spezzone del film

BUONA ESTATE COSMICA

Alf

 
 
 

NON ABBANDONARE GLI ANIMALI

Post n°1475 pubblicato il 07 Luglio 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Inizia il periodo di vacanze. In questo periodo molte persone decidono di abbandonare il proprio cane e gatto, presi come compagnia, ma considerati oggetti...

Voglio ricordare che gli animali hanno una grandissima sensibilità. Gioie e dolori come e anche più di molti esseri umani.

Abbandonarli significa destinarli a grandi sofferenze e probabile morte.

NON ABBANDONARLI !!!   LORO AMANO 

cane gatto

 

Gli animali stanno evolvendo. Lo dimostra che molti cani e gatti vanno d'accordo, cosa che in passato non era così...

 

 
 
 
Successivi »