Creato da alf.cosmos il 28/05/2009
ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

QuartoProvvisorioEstelle_kalf.cosmoselyravamistad.siempreamici.futuroierisparusolaalizzi.rosarioCherryslmartellodgl13moon_Ibenedetto.annamariaNonnoRenzo0sappadadolomiti
 
 

       

  
  
  
  
  

 
Citazioni nei Blog Amici: 152
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
- La vera me stessa
- Il Salotto di Cherrysl-CONVERSAZIONI -OPINIONI SU TEMI VARI
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

 

CALENDARIO FASI LUNARI FEBBRAIO 2023

Post n°1520 pubblicato il 30 Gennaio 2023 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI FEBBRAIO 2023

 

FEB 2023

 

 Fonte: https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2023.htm 

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep21 Il ritorno degli Arconti (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E21, Il ritorno degli Arconti

Postato il 12/06/2019 di Sam Simon

 

STAR TREK 21 STAG1

 

Episodio numero 21, Il ritorno degli arconti (The Return of the Archons, il titolo originale). Qui si esplora un tema che se vogliamo è già stato trattato in La Galileo (il ruolo della logica e quello delle emozioni) e c'è un problema già notato in Miri, cioè quello di ambientare l'azione in un set pre-esistente, in questo caso da primo Novecento con edifici semi-medievali con tanto di pietroni e torce senza un reale motivo. Evidentemente, quello passava la produzione in quel momento! Nonostante ciò, questo è un ennesimo episodio godibile che dimostra ancora una volta che Roddenberry avesse le idee chiare su come sviluppare la serie e darle una direzione chiara e consistente.

La USS Enterprise arriva al pianeta Beta III per cercare tracce della nave della Flotta Stellare Archon qui scomparsa cento anni prima. Sulu è in missione di ricognizione sul pianeta insieme a O'Neil (Sean Morgan) ma apparentemente sono stati scoperti e degli uomini con grandi tuniche marroni li inseguono con delle minacciosi armi tubolari. O'Neil riesce a scappare, sembra, ma Sulu viene colpito da una di quelle armi giusto prima del teletrasporto d'emergenza. A bordo dell'Enterprise, Sulu arriva in stato confusionale, farneticando sulla società del pianeta dicendo che è il paradiso.

A quel punto Kirk scende sulla superficie con un nutrito gruppo di sbarco che include anche il fido Spock e comincia ad investigare. Le persone di questo mondo sembrano vivere senza emozioni, con movimenti meccanici e ripetitivi, anche se pare ci sia un festival creato appositamente per sfogare tutti gli istinti costantemente repressi. Ben presto Kirk e gli altri si rendono conto che la gente di Beta III vive seguendo i dettami di tale Landru, che si sente parte di un unicum (che viene chiamato il Corpo, the Body), e che c'è un movimento di resistenza che prova a vivere in modo diverso. Grazie a un tale di nome Reger (Harry Townes) scoprono che l'Enterprise comandata da Scott (la lezione di Arena e del capitano che dovrebbe stare a bordo non è stata ancora imparata) è sotto attacco, così come lo fu l'Archon cento anni prima. Sta a Kirk, Spock e gli altri sulla superficie scoprire dove si trovi Landru e salvare sé stessi e la nave!

Se non si fosse capito, qui torniamo ad atmosfere abbastanza oscure e a tratti sconfiniamo dalla fantascienza allo horror, cosa che fino ad ora questa prima stagione di Star Trek ha dimostrato di saper fare molto bene. E questo è vero per la prima parte della storia. Nel finale invece ecco il twist un po' reminescente de Il mago di Oz in cui si viene a scoprire che Landru altro non è che un antichissimo computer che comanda la società in maniera logica per massimizzare il benessere: nessun conflitto, nessuna emozione, nessuna passione... solo tanta freddezza che porta a pace e tranquillità. Eccolo quindi il paradiso menzionato da Sulu, un paradiso dove però la vita è un vero incubo! Kirk e Spock riusciranno a liberare gli abitanti del pianeta dal giogo di Landru facendolo andare in tilt con un'inconsistenza logica e se ne andranno dopo aver lasciato sulla superficie il sociologo Lindstrom (Christopher Held) un po' come fece dopo aver lasciato il pianeta popolato da Miri e dagli altri bambini di qualche episodio fa. Interessante che Spock menzioni la Prima Direttiva, ma che Kirk lo zittisca dicendo che questa società morta va salvata dal delirio dettato da un computer vecchio di seimila anni. E tanti saluti alla non-interferenza!

Gli ultimi minuti dell'episodio saranno ancora una volta dedicati ad un siparietto comico con protagonisti Kirk e Spock, col primo che prende in giro il secondo per la sua mancanza di emozioni e il mezzo vulcaniano che nemmeno se ne accorge. Beh, almeno stavolta si possono fare due risate senza che sia morto nessuno dell'equipaggio nel processo! Insomma, un altro buon episodio (coi suoi difetti, naturalmente: il festival rimane una cosa un po' tirata lì, qualche dialogo è troncato a metà senza nessuna ragione, e poi perché tutti questi alieni sono semplicemente umani?) che cementa i rapporti tra i due protagonisti della serie, Kirk e Spock, e che dà anche visibilità ai vari Scott, McCoy e Sulu nelle fasi più importanti della storia. E ora avanti tutta verso il prossimo episodio, che siamo in dirittura d'arrivo di questa prima stagione, quasi non mi sembra vero! Ciao!

Episodio successivo: Spazio profondo

Fonte: https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/06/12/star-trek-tos-s01e21-il-ritorno-degli-arconti/

 

 

Alfredo Cosmos - giudizio personale VOTO: 8

In un pianeta un computer governa le menti delle persone, attraverso il controllo dei pensieri. In questo modo crea una società senza guerre, conflitti, ma senza anima, senza creatività

L'intervento del cap. Kirk e Spock risolvono il problema e la macchina si autodistrugge incalzata dalle domande sul perché dell'esistenza e sul bene e il male 

 

 
 
 

Star Trek la serie classica recensioni stag1 Ep20 Corte marziale (1966-67)

Foto di alf.cosmos

Star Trek: TOS - S01E20, Corte marziale

Postato il 04/06/2019 di Sam Simon

 

STAR TREK 20 STAG1

 

Corte marziale (Court martial) è il ventesimo episodio della prima stagione della serie classica di Star Trek. Anche se non siamo ai livelli di innovazione visti nelle precedenti puntate come La navicella invisibile e Domani è ieri, siamo di fronte ad un ennesimo episodio solidissimo dal principio alla fine in quella che risulta essere uno degli innumerevoli processi giudiziari dell'universo Star Trek.

La USS Enterprise fa rotta verso la Base Stellare 11 per riparazioni dopo essere incappata in una tempesta ionica. Dal diario di bordo del capitano Kirk apprendiamo anche che un membro dell'equipaggio è morto in seguito al passaggio nella tempesta in circostanze che Kirk riporta al commodoro Stone (Percy Rodriguez), il comandante della base. Ma poco dopo cominciano i guai per Kirk perché la registrazione del computer di bordo lo contraddice dimostrando che la negligenza del capitano ha portato alla morte del tenente Finney.

Non aiuta la scenata della figlia di Finney (Alice Rawlings) che entra teatralmente nello studio del commodoro e accusa senza mezzi termini Kirk di aver ucciso suo padre a causa dell'odio tra i due. Scopriamo infatti che Kirk e Finney erano vecchi amici (Kirk ne ha infiniti di vecchi amici) ma i rapporti tra i due peggiorarono quando Kirk denunciò per negligenza Finney danneggiandone per sempre la carriera.

Entra in scena anche un'altra vecchia conoscenza del capitano, l'avvocato Areel Shaw (Joan Marshall) che però ha l'ingrato compito di sostenere l'accusa contro Kirk. A difenderlo invece ci sarà un avvocato uscito direttamente dal millenovecento che non usa i computer e preferisce i libri di carta interpretato da Elisha Cook Jr.

Il colpo di scena che arriva sul finale è davvero degno di nota e molto più sorprendente del prevedibile colpo di scena nell'episodio La magnificenza del re. Un po' troppo sopra le righe invece mi è parso il personaggio di Finney che dall'interpretazione di Richard Webb esce come un pazzo scriteriato che non si capisce come abbia potuto arrivare ad essere tenente comandante sulla nave ammiraglia della Flotta Stellare!

Rimane comunque un ottimo episodio con moltissime scene da ricordare. Roddenberry continua a far crescere il mondo di Star Trek menzionando elementi come l'Accademia e le diverse carriere all'interno della Flotta, ed introduce istituzioni nuove come la corte marziale che arricchiscono l'universo narrativo. McCoy continua ad interagire in maniera interessante sia con Kirk (come amicone) sia con Spock (come amico brontolone), Spock continua a risolvere situazioni facendo uso della logica (soltanto in La Galileo ha fatto più danni che altro per colpa della sua rigidità nel seguire la logica)... insomma, ottima trama, ottima costruzione del mondo, ottimi personaggi, ottimo episodio questo Corte marziale! Ciao!

Episodio successivo: Il ritorno degli Arconti

Fonte: https://vengonofuoridallefottutepareti.wordpress.com/2019/06/04/star-trek-tos-s01e20-corte-marziale/

 

 

 

Alfredo Cosmos - giudizio personale VOTO: 7

Il cap. Kirk sotto accusa per un errore durante un allarme, che avrebbe provocato lo sganciamento di una capsula e portato alla morte un ufficiale, riesce a dimostrare che invece il computer è stato sabotato. Non c'è ma stato nessun errore e addirittura il tenente che si pensava morto viene trovato nascosto nell'astronave. 

 

 

 
 
 

Molti animali sono più evoluti degli umani

Post n°1517 pubblicato il 09 Gennaio 2023 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Guardate bene l'espressione del gatto. C'è una grandissima compassione e Amore. Di enorme profondità interiore. Si vede chiaramente quanto Amore voglia trasmettere a questa persona anziana e bisognosa d'affetto.

 

gatto con anziano

 

L'Amore che tra gli umani sta scomparendo, lasciando spazio alla società dell'apparenza, della superficialità e dell'indifferenza........

Questo gatto vive in una clinica di Firenze e dona Amore a chi è ricoverato e ha bisogno di affetto.

E' una grande Anima. Qui c'è grande Spiritualità e insegnamento per tutti...

Dietro molti animali si celano Entità superiori agli umani...

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/tiziana.lasorella/posts/pfbid0PRSfoA4YuYc

9X6KewkAdmo3t2NHTHvMnGnLaM8WNsUpzJ4ADWy6YFZat7XQ29YJLl

 

Ecco cosa diceva il Maestro Aivanhov sugli animali:

"Noi non li capiamo, sono come enigmi posti davanti a noi; loro invece ci capiscono, o più esattamente, ci sentono. A tratti, cercando di captare lo sguardo di certi animali, abbiamo l'impressione che ci nascondano qualcosa. Perché questa impressione? Perché in realtà può accadere che essi siano abitati da Entità Astrali che ci osservano attraverso i loro occhi. Sì, altre creature, vive e intelligenti, possono guardarci attraverso gli occhi di un cane, di un gatto o di un cavallo. È questo a procurarci talvolta la strana sensazione che essi siano ben più che semplici animali. Nei loro occhi, ciò che incontriamo è lo sguardo di quelle Entità."

 

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI GENNAIO 2023

Post n°1516 pubblicato il 02 Gennaio 2023 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Buon Anno a Tutti.

Che sia di Pace, Armonia e Salute

 

GENNAIO 2023

 

Fonte: https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2023.htm

 

 

 
 
 

Rudolf Steiner: Differenze tra Anima e Spirito

Post n°1515 pubblicato il 28 Dicembre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

 Descrizione di Anima e Spirito

 ANIMA-SPIRITO

 

L'ANIMA è quella componente tramite la quale l'entità umana ricava impressioni dalle ESPERIENZE che fa ATTRAVERSO il CORPO.

Ognuno di noi, in altre parole, vede, sente, tocca, annusa e assapora, e da queste esperienze ricava impressioni che possono essere di piacere o dolore, gioia o disperazione, attrazione o repulsione e via di seguito.

Attraverso l'anima, le cose che percepiamo con i sensi corporei acquistano per noi un certo significato, una valenza. L'anima valuta le esperienze e gli oggetti percepiti dal corpo in base a ciò che quelle esperienze e quegli oggetti determinano come impressione. Una cosa che imprime un sentimento di piacere, di gioia o di attrazione avrà per noi un certo valore, un'altra cosa che imprime un sentimento di dolore, disperazione o repulsione, ne avrà un altro ovviamente completamente diverso.

Lo spirito è invece quella componente attraverso la quale abbiamo la possibilità di comprendere il significato intrinseco delle cose, indipendentemente dall'impressione che esse determinano nella nostra anima. Un oggetto o una esperienza non viene valutata dallo spirito in base al fatto che questa ci sia piaciuta o no, ma in base al significato che ha per se stessa nell'ordine naturale delle cose, in modo del tutto distaccato e imparziale. Alla componente spirituale è strettamente connessa l'attività di pensiero, perché è attraverso questa che possiamo comprendere, attraverso il ragionamento, il significato intrinseco delle cose.

Prendiamo, ad esempio, un'esperienza qualsiasi, e vediamo come questa viene interpretata dalle tre componenti fondamentali dell'essere umano incarnato.

Attraverso il corpo, noi possiamo toccare una pianta con le spine, e pungerci. Il corpo quindi ci permette semplicemente di fare quel tipo di esperienza. Senza il corpo, questo non sarebbe possibile.

Attraverso l'anima ricaviamo l'impressione di dolore causata dalla puntura. Quella pianta con le spine viene quindi valutata dall'anima come una cosa che ha destato un'impressione dolorosa, attivando di conseguenza una reazione di repulsione, quello è il significato che l'anima dà alla pianta con le spine, e quello è il valore che quell'oggetto ha per noi.

Attraverso lo spirito e quindi il lavoro di pensiero, possiamo disinteressarci del tutto dell'impressione, in questo caso dolorosa, che quella pianta ha determinato in noi, ma abbiamo la possibilità di capire che valore ha quella pianta per se stessa nell'ordine naturale delle cose. Possiamo quindi analizzarla nei dettagli, capire perché è fatta in un certo modo, che ruolo occupa nell'ambito del mondo vegetale, che funzione ha rispetto all'ordine cosmico e molto altro ancora. Il fatto che una sua spina ci abbia punto causandoci dolore non ha alcuna importanza, per lo spirito.

Vediamo quindi come il corpo sia solo uno strumento, l'anima una componente che ricava impressioni valutando le cose in modo strettamente individuale, e lo spirito una componente che invece comprende, attraverso il pensiero, la natura essenziale delle cose connettendosi direttamente al mondo degli archetipi, senza farsi influenzare da qualsiasi tipo di impressione personale.

Rudolf Steiner

 
 
 

OMRAAM MIKHAEL AIVANHOV: I SIMBOLI ESOTERICI DEL NATALE

Post n°1514 pubblicato il 23 Dicembre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

In questo mio video vengono espressi dei concetti di Aivanhov sui simboli esoterici del Natale in modo semplice e accessibile a Tutti come nessuno aveva mai fatto...

Natale è anche un modo per ritrovare se stessi, il nostro vero Io, che poi è l'Anima, mettendo al centro l'AMORE

NATALE

 

Buon Natale a Tutti. Di Pace e Armonia


OMRAAM MIKHAEL AIVANHOV: 

I SIMBOLI ESOTERICI DEL NATALE 

 

 

 

 

 
 
 

LEO ha raggiunto MUSIC e PALLINA nell'Aldilà

Post n°1513 pubblicato il 14 Dicembre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Dopo le 2,00 di questa notte (14/12/22) LEO ha abbandonato il corpo.

Gli sono stato vicino fino all'ultimo istante, all'ultimo respiro e gli ho parlato, l'ho baciato, l'ho accarezzato, gli ho mandato tutto l'Amore che avevo dentro di me nell'accompagnarlo

 

LEO

(Foto di LEO nel 2017)

Con LEO si chiude un'epoca indelebile dal 2004, in cui ho vissuto con una famiglia, la cui madre era MUSIC e LEO e PALLINA i suoi figli. Hanno segnato la mia vita...

 

LEO PALLINA MUSIC

 

(Nella foto PALLINA nella cesta a fianco a LEO e MUSIC dietro di loro. La foto è del 2017, all'inizio della malattia di MUSIC, che poi andò nell'Aldilà nel 2020. L'anno successivo la segui PALLINA...)

LEO caro, in questi ultimi giorni siamo stati tanto insieme, ti amo con tutte le mie forze 

Ho fatto quel che ho potuto per renderti migliore questi ultimi tempi e da quando è stato scoperto il male che ti ha colpito sono comunque riuscito a farti vivere al meglio ( al di là di ogni aspettativa...) per quasi 3 mesi poi il crollo, ma almeno hai avuto la soddisfazione di vivere meglio possibile e mangiare tanto e con piacere (quando avevi quasi smesso di farlo...) grazie a delle ottime terapie

Ti ho visto nascere, con tutto il desiderio di scoprire dove vivevi, la gioia di giocare con MUSIC e PALLINA e le coccole che vi facevate e ci facevamo. Il Cuore è sempre stato al centro.

Ora sei di nuovo con MUSIC e PALLINA, che ti guideranno e ti accoglieranno.

Quando finirà la mia esistenza terrena, saremo di nuovo insieme nell'Aldilà.....e non solo...nella prossima esistenza saremo di nuovo una famiglia, ma tutti umani, perché anche gli animali posso reincarnarsi come umani se sono pronti a farlo... e per come abbiamo vissuto penso proprio che sarà così...

Buon viaggio LEINO bello, tanto caro

Ti amo moltissimo.

Grazie per essere stato nella mia vita

Un Amore immenso è ciò che provo per Te. Un grandissimo abbraccio e tantissimi baci a Te e portali anche a MUSIC e PALLINA.

Ti amo con tutte le mie forze. Vi amo con tutte le mie forze. Sei e sarai sempre nel mio Cuore e nella mia Anima e diglielo anche a MUSIC e PALLINA che sono e saranno sempre nella mia Anima. Aldilà del tempo e dello spazio.

Ti auguro uno splendido percorso evolutivo dell'Anima. Diglielo anche a loro

Arrivederci grandissimo LEO, amorino mio

Alfredo

 

 

 
 
 

MEDITAZIONE CON ANIMALI

Post n°1512 pubblicato il 12 Dicembre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

La meditazione può essere fatta con il mio gatto/cane ?

Assolutamente!

Sophia con gatto

 

All'inizio non ci credevo... poi ho capito che anche a loro piace!

Come ho fatto a capirlo?

Un giorno Ciccina (ahime non c'è più)  stava miagolando... che succede?  dove sei?  

seduto sul braccio della sedia di meditazione! era li che aspettava!

Aveva ragione! sono le 6h30 passate e non sono ancora seduta!!   Hahahaha

 

LA MEDITAZIONE PARTE DELLA LORO ROUTINE !

Per la loro natura gli animali si allineano da soli con i ritmi della natura.  

Quella di avere una routine quotidiana è nella loro naturale inclinazione e li aiuta a rimanere in equilibrio e in salute.

Praticare la meditazione appena alzati è il modo migliore per incorporare questa pratica nella tua routine quotidiana.  

Anche solo 5 o 10 minuti ti aiuterà ad iniziare la giornata con una mente più calma, più alerta e un corpo più rilassato.

Se ritieni il tuo inizio di giornata è già pieno prova a svegliarti alcuni prima ogni mattina, trova un luogo tranquillo dove sederti con il tuo gatto o cane, e dai a te stesso il dono del silenzio.

I benefici della meditazione non si faranno attendere!

 

RAFFORZA il SENSO di SICUREZZA e la FIDUCIA

 

GATTO

Spesso gli essere umani non hanno l'abilità, a volte anche il desiderio, di creare un ambiente protetto dove l'animale domestico possa sentirsi veramente al sicuro...

Soprattutto quando sono piccoli, tanti cuccioli cominciano a sentirsi e a reagire con insicurezza e paura, specialmente gli animali adottati.

Mi ricordo quando in mezzo alla notte ho trovato Ciccio sul bordo della strada...oltre alle coccole, la meditazione ci ha aiutato a costruire fiducia e allentare la paura.

Cosi come io stessa mi sono sentita più radicata man mano che andavo avanti con la mia pratica di meditazione cosi anche Ciccio... e tutti i nostri amici pelosi!

 

RIDUCE LO STRESS

Durante la meditazione la nostra risposta allo stress diminuisce e quando allentiamo la nostra risposta allo stress le capacità auto-curative del nostro corpo riescono a mettersi in moto. Ed è lo stesso per i nostri animali, soprattutto quelli più anziani  o in convalescenza.

 

Difatti dei tanti benefici che derivano da una pratica regolare di meditazione un corpo e una mente più giovane sono sicuramente quello che aiuterà di più vostro gatto / cane

 

COSTRUISCE UN MODO DI  COMUNICAZIONE

 

MEDITAZ GATTI

Nel silenzio della Meditazione del Suono Primordiale usiamo la ripetizione del mantra per attingere alla pace e alla tranquillità che si trova dentro di noi.  Questo mantra è un suono, una vibrazione che i nostri amici a 4 zampe sentono e che ci connette insieme.

 

Un'altro modo di mettermi in comunicazione con Ciccio e che mi piace molto è sedermi tranquillamente e, invece di appoggiare le  mani con i palmi verso l'esterno, di appoggiare la mano sul fianco e sentire il suo respiro, ascoltare le fuse ed usare questo suono primordiale come il mio mantra finché continua a fare le fusa. <3 

 

Ora tocca a te !

Un'altra cosa che piace molto a Ciccio, e credo a tutti gli animali, è ascoltare il GAYANTRI MANTRA! io in particolare mi piace la versione cantata da Deva Premal.

Il Gayatri Mantra è il più antico e potente mantra che esiste.

La ripetizione di questo mantra per via delle sue vibrazioni ha un potente effetto sia sugli animal che su noi umani 😉

Ad una vita con meno stress, più vitalità e più gioia a fianco ai nostri amici pelosi!

 

Namaste  ॐ

 Sophia

 

Fonte: http://www.sophialuypaert.com/meditazione-scoprire-gattoecane/

 
 
 

Seneca: L'importanza di saper stare soli con la propria interiorità

Post n°1511 pubblicato il 08 Dicembre 2022 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Nella solitudine si ritrova se stessi e si contatta la propria Anima

 

MEDITAZIONE

 

 

"È importante sapersi ritirare in se stessi: un eccessivo contatto con gli altri, spesso così dissimili da noi, disturba il nostro ordine interiore, riaccende passioni assopite, inasprisce tutto ciò che nell'animo vi è di debole o di non ancora perfettamente guarito. Vanno opportunamente alternate le due dimensioni della solitudine e della socialità: la prima ci farà provare nostalgia dei nostri simili, l'altra di noi stessi; in questo modo, l'una sarà proficuo rimedio dell'altra. La solitudine guarirà l'avversione alla folla, la folla cancellerà il tedio della solitudine."

Lucio Anneo Seneca, De tranquillitate animi

 

 
 
 
Successivi »