Creato da alf.cosmos il 28/05/2009
ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA
 

       

  
  
  
  
  

 

MIO CANALE YOUTUBE

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Roberta_dgl8cassetta2tella_a_1950ciaobettina0several1lunetta_08se_forse_maise_forse_maidivinacreatura59presente_indicativoalf.cosmosrita1952rpasubiocolorwiz560paola.furioli
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 143
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
- La vera me stessa
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

 

Mio video: Gli animali nell'Aldilà - Anne Givaudan e Daniel Meurois

Foto di alf.cosmos

Mio video: Gli animali nell'Aldilà - Anne Givaudan e Daniel Meurois

 

 

 

Cosa succede quando i nostri cari compagni di vita animali muoiono?

Gli animali appartengono a un'Anima di gruppo, ma stanno evolvendo moltissimo ultimamente e quelli più a stretto contatto con l'uomo, che maturano importanti esperienze, si stanno individualizzando.

Givaudan e Meurois, due sensitivi, entrano in contatto con l'Anima di Elisabeth, prima e appena dopo che è deceduta e in questo mio breve video (4 minuti circa) ci rivelano qualcosa di straordinario sugli animali nell'aldilà....

Se ritenete, divulgate questo video. E' importante diffondere questi temi :-)

Gli animali sono molto più di ciò che sembrano...

 
 
 

ENTITA’ NEGLI ANIMALI di O.M. Aivanhov

Post n°1224 pubblicato il 01 Gennaio 2019 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Aivanhov: ENTITA’ NEGLI  ANIMALI 

 

Entità in animali

 

Anche se non prestiamo loro molta attenzione, gli animali fanno parte della nostra vita, e alcuni di essi conducono accanto a noi un'esistenza dalla quale avremmo molto da imparare. Se parlate a un animale, questo fa finta di non capirvi; in realtà può capire perfettamente, ma quando fa comodo a lui. Non sappiamo cosa avviene nella mente degli animali, ma forse essi sanno meglio di noi ciò che avviene nella nostra. Noi non li capiamo, sono come enigmi posti davanti a noi; loro invece ci capiscono, o più esattamente, ci sentono. A tratti, cercando di captare lo sguardo di certi animali, abbiamo l'impressione che ci nascondano qualcosa. Perché questa impressione? Perché in realtà può accadere che essi siano abitati da entità astrali che ci osservano attraverso i loro occhi. Sì, altre creature, vive e intelligenti, possono guardarci attraverso gli occhi di un cane, di un gatto o di un cavallo. È questo a procurarci talvolta la strana sensazione che essi siano ben più che semplici animali. Nei loro occhi, ciò che incontriamo è lo sguardo di quelle entità."

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI GENNAIO 2019

Post n°1223 pubblicato il 30 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI GENNAIO 2019

 

GENNAIO

 

BUON ANNO A TUTTI

Fonte: https://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2019.htm

 
 
 

C.G.Jung: IL SAPERE DEL CUORE

Post n°1222 pubblicato il 26 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

C.G.Jung: IL SAPERE DEL CUORE

 

Jung

 

" I sogni spianano la strada alla vita e ti determinano, anche se non ne comprendi il linguaggio. Si vorrebbe imparare questo linguaggio, ma chi è in grado di apprenderlo e di insegnarlo? L'erudizione da sola non è sufficiente; esiste un sapere del cuore, capace di offrire spiegazioni più profonde. Il sapere del cuore non si trova nei libri, né in bocca ai maestri, ma cresce da te, come il verde frumento dalla terra nera. L'erudizione fa parte dello spirito di questo tempo, ma questo spirito non comprende per nulla il sogno, perché l'anima si trova ovunque non si trovi il sapere erudito. Ma come posso ottenere il sapere del cuore? Puoi raggiungerlo soltanto vivendo pienamente la tua vita. Tu vivi appieno la tua vita, se vivi anche quello che non hai ancora vissuto, ma che soltanto ad altri hai lasciato da vivere o da pensare. Dirai: «Non posso vivere o pensare tutto ciò che gli altri vivono o pensano». Devi dire invece: «Dovrei vivere la vita che potrei ancora vivere e dovrei pensare tutti i pensieri che ancora potrei pensare». Si direbbe che tu voglia fuggire da te stesso, per non dover vivere ciò che finora non hai vissuto.

Ma non puoi fuggire da te stesso. Ciò che non hai vissuto resta con te in ogni istante e chiede soddisfazione. Se ti fai cieco e sordo di fronte a questa esigenza, sarai cieco e sordo verso te stesso. In tal modo non raggiungerai mai il sapere del cuore.

Il sapere del cuore è com'è il tuo cuore.

Da un cuore malevolo conoscerai la malevolenza. Da un cuore buono conoscerai la bontà. "

 

Tratto da: "Libro rosso" di C.G.Jung

 
 
 

MESSAGGIO NATALIZIO DI PARAMAHANSA YOGANANDA

Post n°1221 pubblicato il 22 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

MESSAGGIO NATALIZIO DI PARAMAHANSA YOGANANDA


Yogananda-Cristo

 

Buon Natale a tutti. Vi auguro il Natale più bello della vostra vita, e so che nel vostro cuore anche voi mi inviate lo stesso amorevole augurio. Oggi concentriamoci soprattutto sul Cristo e sul suo amore.

Nel Cristo coesistono due nature: il Cristo uomo e il Cristo Spirito nell'uomo. È molto più importante adorare il Cristo nello Spirito che celebrare la sua nascita sul piano sociale. Cristo deve nascere in noi come Spirito. Deve nascere nuovamente nella nostra coscienza: questa è la 'seconda venuta' del Cristo. Offendiamo il Cristo se celebriamo la sua nascita soltanto con feste e regali. Questo aspetto dei festeggiamenti è giusto, ma la mancanza di una profonda e sincera comunione con lo Spirito del Cristo nel periodo natalizio è una grave omissione nella pratica religiosa del cristiano.

Ecco perché ancora una volta vi ricordo di celebrare il Natale spirituale il 24 dicembre, meditando per molte ore e poi, il 25, festeggiatelo in compagnia dei vostri cari.

Gesù ha detto: "La messe è abbondante, ma gli operai sono pochi". La grazia della presenza di Dio e di Cristo è a disposizione di chiunque farà lo sforzo di comunicare con loro nella profonda meditazione.

Dovunque siate, fate di tutto per celebrare prima il Natale spirituale, e poi dedicatevi ai festeggiamenti tradizionali. Dovete sempre osservare queste due ricorrenze, e vedrete allora quale grande risveglio spirituale si determinerà in voi. Se nel periodo natalizio farete di tutto per comunicare con Dio, con Cristo e i grandi maestri, vi preparerete a vivere nel modo giusto l'anno che sta per iniziare. E questo è un modo meraviglioso per cominciare l'anno nuovo. Ogni giorno dovete fare uno sforzo spirituale maggiore, perché soltanto voi potete

liberare voi stessi. Nessun altro può farlo al vostro posto.

 

Tratto da: "Il Divino Romanzo" di Paramahansa Yogananda

 
 
 

Aivanhov: FERMARSI PER RITROVARE SE STESSI

Post n°1220 pubblicato il 16 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Aivanhov: 

FERMARSI PER RITROVARE SE STESSI 

 

meditazione

 

« Perché siete sempre di fretta? Questa cattiva abitudine nuoce molto allo sviluppo delle vostre facoltà psichiche e spirituali. La rapidità e il dinamismo sono ottime qualità per riuscire sul piano fisico, d'accordo, ma ogni tanto dovete sapervi fermare per introdurre in voi un ritmo più lento, più calmo, più misurato, che permetterà ad altre forze di svolgere un lavoro di organizzazione, di armonizzazione. Se siete sempre di corsa, sempre indaffarati, finirete per non ritrovarvi più, non saprete più dove vi trovate e nemmeno chi siete.

Abituatevi dunque a prendere ogni tanto un momento di tregua. Ditevi che almeno per qualche minuto potete rimanere finalmente a tu per tu con il sole, con la natura, con gli esseri luminosi, con voi stessi, con l'eternità... In voi si risveglieranno nuove forze, e sentirete di esservi ritrovati. »

 

Tratto da "Pensieri quotidiani" di Omraam Mikhaël Aïvanhov 

 
 
 

EVENTI PARANORMALI: IL MISTERO DELLA CHIAVE E DEL GIACCONE DI MIO PADRE

Post n°1219 pubblicato il 10 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

EVENTI PARANORMALI: 

IL MISTERO DELLA CHIAVE E DEL GIACCONE DI MIO PADRE

 

GIACCONE E CHIAVE

 

Il 28 novembre è successo qualcosa di veramente incredibile, direi paranormale.

Comincio a raccontare con una premessa: mio padre ha abbandonato il corpo recentemente e io ho cominciato da poco a usare un suo giaccone.

Il 28 novembre dovevo uscire da casa e prima di farlo ho cercato la chiave della macchina....non riuscivo a trovarla finchè ho scoperto che era finita nella fodera del giaccone. Ho allora cercato il buco nella tasca per recuperarla, ma non sono riuscito a trovare nessun buco.

Fortunatamente ho trovato il doppione. Ho pensato allora di andare dalla sarta per vedere se lo trovava.

Arrivo e le spiego la cosa con un po' di imbarazzo perché mi pareva strano di non essere riuscito a non recuperare la chiave..

Paola Bisi, la sarta, sicura di sé esamina il giaccone e verifica che la chiave si trova nella fodera. Dopo più di mezzora, sconcertata mi dice che non esiste nessun buco. Entrambi perplessi non riusciamo a capire cosa succede....a un certo punto....altro colpo di cena....la sarta non trova più la chiave...scomparsa...altra ricerca...poi solleva il giaccone e la chiave era tranquilla appoggiata sul divano su cui aveva esaminato il giaccone....ma non era caduta alzando il giaccone...era lì tranquilla....

Entrambi eravamo stupefatti....allora ho chiesto alla sarta di riesaminare il giaccone, perché teoricamente dovevano quindi esserci 2 buchi...uno per il passaggio nella fodera e l'altro per l'uscita dal giubbotto.

Dopo l'ennesima ricerca, il risultato è che non esiste nessun buco..

Per maggior sicurezza il giorno dopo l'ho fatto ricontrollare e il risultato è stato lo stesso...non esiste nessun buco...nessuno strappo per giustificare ciò che è successo. E la chiave è pure spessa e ingombrante, quindi teoricamente dovevano esserci 2 buchi grossi........invece...nulla....incredibile.....

La sarta mi ha detto che non era mai successa una cosa del genere in tutti gli anni di lavoro e aveva i brividi perché aveva capito che ciò che era successo non rientrava nella razionalità degli eventi e quindi non si poteva pensare ad altro che qualcosa di paranormale.

Nelle tasche avevo anche altre cose piccole come la chiavetta per la musica....ma solo la chiave dell'auto è passata attraverso la tasca nella fodera e poi è uscita. Ancora oggi metto diversi oggetti in tasca e tutto fila liscio....

Considerando che il giaccone è di mio padre, credo che sia un suo messaggio. Cosa significhi è difficile dirlo senza rischiare di fare entrare la mente in tutto questo.

La chiave simbolicamente rappresenta il passaggio da un luogo a un altro, rappresenta anche una sorta di iniziazione. E' comunque un simbolo importante. Ha fatto due passaggi, prima nella fodera e poi fuori dal giaccone...potrebbe essere riferito al percorso che sta facendo mio padre? Quindi un primo e un secondo passaggio? Chissà...

Sicuramente è avvenuto qualcosa di inspiegabile razionalmente e quindi di paranormale, secondo me.........

 
 
 

Le fusa dei gatti hanno il potere di guarirci: scopri perchè!

Post n°1218 pubblicato il 05 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Le fusa dei gatti hanno il potere di guarirci: scopri perchè!

 

gatto

Sappiamo tutti che gli antichi Egizi adoravano i gatti e li consideravano creature meravigliose. Non c’è dubbio che in questa civiltà il gatto fosse apertamente celebrato.

La loro arte, la cultura, lo stile di vita, parla del loro amore per questi piccoli felini.  Questa informazione è ben nota, ma la maggior parte di noi si è domandato, da dove arrivasse tale adorazione.  E ‘possibile che gli antichi sapessero qualcosa che noi non sappiamo? Un ulteriore esame suggerisce che questo potrebbe essere possibile.

Risultati di vari studi effettuati ci dimostrano la scoperta di molti fattori chiave. Questi punti corrispondono essenzialmente al mistero di questo “comportamento amorevole felino”, infatti si crede sempre di più che i gatti abbiano una capacità di auto-guarigione davvero unica,  che esiste  in tutte le specie feline.

Come facciamo a sapere che i gatti hanno “poteri di guarigione ?”

Nuovi studi hanno dimostrato che le fusa dei gatti effettivamente agiscono come un apparecchio terapeutico, non solo per la rigenerazione del corpo, ma anche per fortificare il loro sistema immunitario. Le  fusa hanno la capacità di accelerare notevolmente il recupero di organi e ossa, aumentando notevolmente il processo di guarigione.  Queste conclusioni indicano che la teoria che i gatti fanno le fusa solo quando sono felici o per affetto, sarebbe solo una nostra credenza.  Un altro motivo potrebbe essere  il fatto che alcuni gatti  fanno le fusa anche in altre circostanze meno piacevoli, come ad esempio quando sono feriti, spaventati, oppure durante il parto. Questo suggerisce che il ronzio avrebbe certamente un ruolo evolutivo come una sorta di  meccanismo di sopravvivenza. Molti gatti in tempi antichi, sono stati adorati e divinizzati  per la loro capacità miracolosa di resistere a cadute da altezze molto elevate.  Eventi regolari come questi, probabilmente hanno ispirato la frase: ” I gatti hanno sette vite”, che tutti noi  conosciamo.

La Dea egizia Bastet:
Bastet: La Dea della protezione contro la malattia contagiosa e gli spiriti maligni. Lei viene spesso rappresentata con un sistro in una mano come viene illustrato qui.

Bastet

 

In che modo i gatti hanno influenzato la storia?

Attraverso ulteriori indagini ed analisi,  possiamo supporre che molte società del passato hanno applicato lo stesso “uso di guarigione” di vibrazione,  proprio come fanno i nostri amici felini. E ‘molto probabile che le tecniche di terapia del suono siano simili a quelle che usano i gatti per curarsi e che erano state adottate dagli Egizi per uso medico. Insomma il popolo egiziano si curava con le fusa dei piccoli felini!

Il sistro, era uno strumento a percussione sacro in Egitto. (Forse originario proprio nel culto della Dea gatto Bastet).  Le sacerdotesse egiziane ritualmente utilizzavano questo strumento, che è in grado di generare grandi quantità di ultrasuoni. L’ecografia, che usa gli ultrasuoni  è una modalità di diagnosi efficace, ed è oggi utilizzata negli ospedali e nelle cliniche. Alcuni livelli di ultrasuoni sono anche noti per il trattamento di disturbi gravi,  come la fibrosi cistica, e varie forme di cancro. Ciò significa che è possibile che le cerimonie in cui è stato utilizzato un notevole numero di sistri, questi non sono stati solo utilizzati per migliorare l’atmosfera musicale, ma erano probabilmente destinati soprattutto ad amplificare l’effetto curativo.

Come possiamo usare questa conoscenza?

Questo tipo di medicina alternativa è utile per rammendare, ristrutturare, e riallineare i nostri sistemi vitali. Sia tecnologicamente che biologicamente, questi studi attestano il futuro della terapia musicale come una procedura sanitaria moderna applicabile. Questi trattamenti possiedono le qualità di un massaggio energetico: che allevia il dolore e  ripristina la guarigione del corpo.

Questo può anche essere uno dei motivi per cui le tecniche specifiche che comportano mantra parlati sono state insegnate nella pratica della meditazione. La parola “mantra”, è in realtà una parola sanscrita, che si traduce con precisione con la frase:

“Un mantra è una potente vibrazione sonora, molto simile a quella di un sistro, o ancora di più come le fusa di un gatto e le sue straordinarie qualità nascoste” . Questo suggerisce, inoltre, che sarebbe più vantaggioso sperimentare con differenti espressioni meditative, al fine di aumentare la nostra comprensione di come ciascuno di queste vibrazioni potrebbero ringiovanire e rafforzare il nostro corpo.

Una scoperta che ci  fa comprendere come i nostri piccoli amici felini abbiano delle qualità davvero straordinarie! 

Fonte: http://blog.saltoquantico.org/fusa-dei-gatti/

 

 
 
 

CALENDARIO FASI LUNARI DICEMBRE 2018

Post n°1217 pubblicato il 02 Dicembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

CALENDARIO FASI LUNARI DICEMBRE 2018

 

DICEMBRE 

 

Fonte: http://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2018.htm

 
 
 

MISSIONE INSIGHT IN ARRIVO SU MARTE: L'ATTERRAGGIO LUNEDI' 26 NOVEMBRE

Post n°1216 pubblicato il 25 Novembre 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

MISSIONE INSIGHT IN ARRIVO SU MARTE: L'ATTERRAGGIO LUNEDI' 26 NOVEMBRE

23 Novembre 2018 - Francesco Pettini

 

marte

 

 

L'atterraggio è previsto per le 20:40 italiane. Se tutto andrà come sperato, nei prossimi mesi il lander della Nasa inizierà a indagare, per la prima volta, la struttura interna del pianeta rosso

Dopo una viaggio di sei mesi. la missione InSight si prepara ad atterrare su Marte.  Lunedì 26 novembre inizierà una delicata serie di operazioni che si concluderanno con il posizionamento del lander sulla superficie del pianeta. La diretta NASA avrà inizio un'ora prima dell'atterraggio, previsto per il 26 novembre intorno alle ore 20:40 italiane. E se tutto andrà come sperato, la sonda inizierà presto ad analizzare, per la prima volta, la struttura interna del Pianeta rosso, grazie a una serie di strumenti sviluppati appositamente per l'occasione.


Cosa accadrà il 26 novembre

Intorno alle 20:40 del 26 novembre, ora italiana, la sonda sarà ai confini dell'atmosfera di Marte, a circa 128 chilometri dalla sua superficie. Potranno quindi avere inizio le delicate procedure di ingresso nell'atmosfera, con discesa e atterraggio, che in meno di un quarto d'ora dovrebbe collocare il lander sul suolo del Pianeta rosso.

Le fasi dell'atterraggio

Una volta iniziata questa fase, la sonda dovrà espellere sequenzialmente molti dei suoi componenti, finché sarà rimasto solo il lander. Il primo elemento che andrà a separarsi è Il cruise stage, che avrà ormai raggiunto il suo scopo: portare la sonda fino a Marte. Dopo questa prima separazione, InSight entrerà nell'atmosfera a quasi 20.000 km/h, ma non prima di orientarsi nel modo corretto per sfruttare al massimo la capacità dello scudo termico, incaricato di assorbire il calore generato dall'attrito con l'atmosfera.

Lo scudo raggiungerà una temperatura di 1.500 gradi, così alta da poter causare interruzioni del segnale radio. Superati gli strati di atmosfera meno densi, verrà attivato un paracadute per stabilizzare la traiettoria della sonda e rallentarne la caduta. A quel punto si sgancerà lo scudo termico e verranno aperte le tre gambe in vista dell'atterraggio. Poco dopo si attiverà il radar, impiegato per calcolare la distanza dalla superficie e verrà espulso l'involucro superiore collegato al paracadute.

Finalmente il lander sarà pronto per tentare un atterraggio propulsivo, ovvero una discesa rallentata da retrorazzi. In questo modo dovrebbe raggiungere il suolo a una velocità costante di 5 km/h. Dalla Terra dovremo quindi incrociare le dita ancora per un po', per sapere se tutto è andato come sperato: il "beep" che annuncerà il successo dell'atterraggio dovrà infatti percorrere l'enorme distanza che ci separa da Marte, un viaggio di 8 minuti anche per un segnale che si propaga alla velocità della luce.

 

La missione InSight

InSight, acronimo di "Interior Exploration using Seismic Investigations, Geodesy and Heat Transport", è la prima missione spaziale che investiga la struttura interna di Marte utilizzando un lander per operare direttamente sulla suprficie del pianeta. I dati che saranno raccolti permetteranno di studiare l'evoluzione dei pianeti rocciosi nel nostro sistema solare, ma anche per comprendere meglio la natura e la composizione dei pianeti extrasolari, e imparare a riconoscerli con maggiore facilità.

Studiando l'interno del Pianeta rosso, la comunità scientifica spera inoltre di avvicinarsi a comprendere in che modo un pianeta in passato simile alla Terra, caldo e dotato di acqua liquida sulla sua superficie, si sia evoluto nel corso di miliardi di anni fino ad arrivare allo stato di desolazione che si osserva attualmente.

 

Gli strumenti del lander

Lo scopo e le modalità della missione InSight sono quindi diversi da quelli delle missioni NASA precedenti, che hanno analizzato solamente la superficie del pianeta, andando alla ricerca di segni di una presente e passata capacità di Marte di sostenere acqua allo stato liquido e quindi, almeno potenzialmente, la vita. Per misurare l'attività tettonica del pianeta, il lander avrà a disposizione un sismografo, sensibile anche agli impatti dei meteoriti sulla superficie e alle forze di marea causate dal satellite Phobos.

InSight scaverà inoltre fino a 5 metri di profondità grazie allo strumento Heat Flow and Physical Properties Package, che andrà a penetrare il suolo marziano come un chiodo colpito ripetutamente da un martello. Ogni 50 centimetri, la punta emetterà un impulso di calore, studiando la risposta del materiale circostante. Gli sforzi combinati dei due strumenti potrebbero svelare la grandezza del nucleo di Marte e determinare se si trova nello stato liquido o solido.

 

Credit immagine: NASA/JPL-Caltech

Fonte: https://www.galileonet.it/2018/11/missione-insight-arriva-marte/

 

 

 
 
 
Successivi »