Creato da Nicolas.Eymerich il 28/03/2008

Nicolas Eymerich

L'inquisitore è tra voi...

 

 

« La guerra del successoreIl nodo giustizia »

Alea iacta est

Post n°17 pubblicato il 29 Aprile 2008 da Nicolas.Eymerich
 

Il dado è tratto. L'ha detto Cesare nell'attraversare il Rubicone. Forse l'ha detto il Berlusca nel vedere il risultato di ieri alle comunali romane. La capitale dopo 15 anni di governo di sinistra è in mano al centro-destra.
La popolazione della città eterna ha dichiarato guerra al lassismo dei predecessori diessini e dando la preferenza, storica aggiungerei, ad un Gianni Alemanno in grande spolvero. Probabilmente il governo del Walter Riformista aveva spettacolarizzato molto Roma, anche con la festa del cinema, ma si era scordato di un punto fondamentale qual'è la sicurezza. Hai voglia che il Rutellone se la pigli con una strumentalizzazione da parte della marea nera come hanno più volte chiamato i sostenitori di Alemanno sul fattore sicurezza. Hai voglia che i contenuti mostratici a ballarò e a matrix fossero poco solidi paragonati al granito portato da Alemanno. L'importante è come al solito demonizzare il comportamento avversario e piangersi addosso come bambini il primo giorno di asilo che vedono andare via il genitore - in questo caso i romani.
Ma il comportamento di Rutelli ben si sposa con le sue origini prima da radicale con il sempre a dieta Pannella, poi con un accenno ambientalista sfumato in colori più a tinte forti quali il rosso comunista ed in fine con una crisi mistica che ha fatto sposare il cattolicesimo al sorriso più smagliante della margherita oramai confluita nel PD. Insomma il buon Rutelli ha girato in lungo e in largo la politica italiana spesso pulendosi l'immagine con accuse gratuite a questo o quell'avversario politico.
Forse la disfatta trasteverina è figlia anche di Prodi & Co. o forse la gente romana ha pensato bene di credere in qualcosa che fosse diverso dallo smile ricco di appile e affidarsi a temi che sentono più cari e vicini.
In tutto questo cerchiamo comunque di ricordare anche come questa vittoria possa essere di portata storica. Infatti Roma ha una delle più grosse comunità ebraiche e la diffidenza di questi verso la destra, o meglio verso un tipo di destra, ha sempre fatto da ago della bilancia nell'elezione prima di Rutelli e poi di Veltroni. Ora non più. Nonostante il conclamato appoggio de laDestra di Storace con tanto di un appello stranamente accalorato di un sempre agitato Teodoro Buontempo probabilmente la comunità ha fatto la sua scelta. Questa è storia.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

leopigantimax_6_66SEMPLICE.E.DOLCEmiabauocaripienaAbba.Druchelelec47c.cutronaesazolastrong_passionbizioaiofalco58dglali80_1unamicoincomunepaul830
 

FACEBOOK

 
 

CERTIFICATO ANCESTRALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom