Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Tutto sulla Pieralisi Volley Jesi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 28
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Buona lettura! Nessuno

 

LA PIERALISI PAN 2020/21

3) Benedetta CECCONI L '96;

5) Alice USBERTI S '06 <- da Macerata (A2);

8) Agnese PEPA P '06;

9) Erica PAOLUCCI S '00;

10)Martina PIRRO S '99 <- da Macerata (A2);

11) Ilaria DURANTE P '03 <- da Vallefoglia (A2);

12) Laura CANUTI C '01;

13) Beatrice MALATESTA 0 '03 <- da Filottrano (B1)

14) Ginevra BAZZANI O '02 <- da Sassuolo (A2)

15) Beatrice SPITONI S '02;

16) Talita MILLETTI C '02;

17) GIRINI L; 

18) Margherita MARCELLONI C '93 (Cap);

Allenatore: Luciano SABBATINI;

Vice Allenatori: Elisabetta BONCI e Tommaso VALERI.

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi di Gennaio 2022

30 giorni di digiuno

Post n°2415 pubblicato il 21 Gennaio 2022 da iamnobody2011
 

Era nell'aria, quasi scontato e forse, alla fine è anche giusto così: niente volley dalla serie B in giù fino al 6 febbraio, almeno per ora. Questo è quanto ha deciso la Federvolley nel Consiglio federale di mercoledì 19 "dopo un'approfondita analisi dell'attività sportiva, messa in grande difficoltà dal perdurare dell'attuale contesto pandemico" recita all'inizio il comunicato della Fipav in cui si sospendono i campionati nazionali di serie B, C, regionali di D e Divisione ed i campionati nazionali di categoria; praticamente restano attivi solo quelli di A maschile e femminile. Una decisione abbastanza prevedibile visto l'andamento della pandemia, che almeno ieri in Italia contava 188mila nuovi casi (un aumento del 2,3%) ma soprattutto altri 385 morti (un drammatico +21,8%). Con questi dati, pensare di riaprire i palazzetti e far giocare le partite era quasi impensabile. 

pieralisi - castelfranco di sotto 2021/22"La Fipav al momento ha valutato troppo alto il rischio di tornare in campo senza avere le garanzie di poter disputare con regolarità i campionati, andando quindi incontro a nuovi numerosi possibili rinvii" prosegue la nota, che come quella precedente del 12 gennaio in cui si rinviavano a data da destinarsi il 12° e 13° turno, ferma anche le amichevoli ed i tornei ma non gli allenamenti delle singole squadre. Se sette giorni fa la Federvolley si era affrettata a ribadire la sua volontà di garantire promozioni e retrocessioni, questa volta è apparsa meno spavalda, forse più prudente: "La Federazione Italiana Pallavolo - conclude il comunicato - auspica con estrema determinazione e convinzione che dopo questa ulteriore sospensione si possa ripartire con tutte le attività, in un contesto pandemico migliore rispetto a quello che stiamo vivendo in questi giorni".

Dunque mi attendono altre due settimane di digiuno dal volley e dalla Pieralisi Pan, per un totale di trenta giorni complessivi (ho contato dall'8 gennaio, data del rinvio del match di Chieti, fino al 6 febbraio) di stop forzato. Le gare da recuperare da Marcelloni & co a questo punto salgono a cinque; a quelle già sicure con Chieti, Pomezia ed il Volleyrò, si aggiungono dopo il provvedimento di mercoledì, quelle con la Battistelli-Termoforgia e con Capannori. Se non ci saranno altri rinvii, le prilline dovrebbero tornare in campo sabato 12 febbraio, al PalaTriccoli contro la capolista 3M Perugia ma è evidente che in questo momento, quella data lì è un orizzonte troppo lontano e molto sfocato per essere sicuro.

Le uniche certezze in questa situazione riguardano i recuperi dei turni saltati. La stagione regolare non finirà il 26 marzo come da calendario ma proseguirà almeno fino al 1° maggio. Secondo indiscrezioni riportate da alcuni siti specializzati, la prima giornata di ritorno (o 12° turno) di B1 sarà recuperata il 2 e 3 aprile; la seconda di ritorno il 9 e 10; la terza il 23 e 24; la quarta il 30 aprile e 1° maggio. Cambieranno anche gli orari delle gare: le partite del 19 e 26 marzo, cioè le ultime due di stagione regolare prima della sospensione, non dovranno più essere disputate in contemporanea. La contemporaneità al contrario, dovrà essere garantita nei turni del 23 e 24 aprile, ed in quello del 30 aprile e 1° maggio, ad oggi le ultime due giornate di stagione regolare. Gli altri recuperi invece, si dovranno giocare in infrasettimanale tra il 7 febbraio, giorno attualmente fissato per la ripartenza dei tornei, ed il 25 marzo.

Se queste indiscrezioni venissero confermate, la Pieralisi - che continua ad allenarsi tra il PalaTriccoli ed il centro sportivo di via Ancona - giocherebbe il 2 aprile a Pomezia, il 9 in casa con il Volleyrò di Roma, il 23 a Castelbellino contro la Battistelli-Termoforgia ed il 30 aprile a Capannori. Resterebbe da stabilire il recupero con Chieti, forse ai primi di marzo. Ovviamente, tutte queste ipotesi dovranno fare i conti con un avversario al momento davvero imprevedibile: il Covid-19. La speranza è che davvero dal 7 febbraio si possa tornare a parlare di volley giocato e non più di ipotesi di calendario. FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

La stagione delle ex rossobl¨

Post n°2414 pubblicato il 18 Gennaio 2022 da iamnobody2011
 

Con il campionato messo in pausa dalla Federvolley, approfitto di questa sospensione per riavvolgere un po' il nastro della stagione e tornare a quanto accaduto in estate in casa Pieralisi Pan. Mi riferisco in particolare, al mercato in uscita del club di via Ancona, che ha visto partire Jesi tante giocatrici considerate inamovibili e che con la maglia rossoblù avevano dato il via al famoso "Progetto Giovani" nel 2018. Senza essere accusato troppo di nostalgia, perché chi è arrivato non le sta facendo rimpiangere, mi chiedo: come stanno andando le varie Giorgia Angelini, Elena Foresi, Alice Gasparroni, Nicole Giombini ed Alessia Pomili? In questo post cerco un po' di fare il punto della loro nuova avventura lontano da Jesi. (foto Pieralisi Volley). 

pieralisi pan 2018/19GIORGIA ANGELINI (Volta Mantovana, B1). Dopo sei anni lontano da casa, la regista mantovana ha scelto di tornare nel club dove è nata e cresciuta, a Volta Mantovana, con in panchina il tecnico ex Castelbellino, Matteo Solforati. L'avventura da "Profeta in patria" di Giorgia però, è durata poco, fino alla fine del 2021, quando il club con una nota sulla sua pagina Facebook ha annunciato che la giocatrice non farà più parte della rosa. Non ho trovato altre notizie di un suo possibile passaggio ad un'altra società. Volta Mantovana attualmente è prima nel girone C a pari merito con le veronesi del Castel D'Azzano. 

ELENA FORESI (Teodora Ravenna, A2). La palleggiatrice di Montegranaro in estate ha scelto un club glorioso, la Teodora Ravenna dove ha trovato ad accoglierla due ex rossoblù: Henriette Weersing, ora direttore sportivo del club romagnolo, e Valentina Pomili, sorella di Alessia e cresciuta nel vivaio jesino. Il tecnico Bendandi ha dato ad Elena diverse occasioni per mostrare le sue qualità, tanto da consegnargli i gradi di titolare nella trasferta di Sassuolo del 28 novembre. Al momento sono dieci le gare giocate dalla Foresi, per un totale di 26 set e ben 11 punti realizzati, con il match dell'ottava di andata al PalaCosta con Busto Arsizio in cui ha realizzato cinque punti (uno in battuta e quattro su azione) giocando titolare dal terzo set fino al tie break. In classifica la Teodora occupa l'ottava posizione con 18 punti nel girone A.

ALICE GASPARRONI (Cbf Balducci Macerata, A2). Assieme a Foresi è quella che ha fatto il salto in avanti, passando dalla B1 alla A2. Il tecnico Paniconi fin qui ha impiegato Alice in nove partite, per un totale di 17 set; la schiacciatrice dorica al momento ha anche messo a referto un punto, realizzato su azione offensiva nella trasferta di Aragona, vinta per 3 a 0 dalla Helvia Recina. In classifica Macerata comanda il gruppo A con 26 punti. 

NICOLE GIOMBINI (Libellula Area Bra, A1). Delle giocatrici che hanno lasciato la Pieralisi in estate, Nicole è quella che è andata più lontano, a Bra, in provincia di Cuneo. Inserita nel girone A della B1, la Libellula Nerostellata attualmente occupa la settima posizione con una partita in meno. Se nell'ultima stagione jesina la giocatrice dorica aveva ricoperto il ruolo di schiacciatrice, in Piemonte il suo tecnico Relato l'ha impiegata spesso come opposto. 

ALESSIA POMILI (Battistelli-Termoforgia, B1). Se Giombini è quella andata più lontano, Alessia Pomili è la giocatrice ad aver fatto meno strada da Jesi: ha firmato per la Battistelli-Termoforgia, che è anche la trasferta più breve della Pieralisi in questo girone E. La centrale di Porto Potenza Picena fini qui è stata anche parecchio sfortunata. Il tecnico Secchi all'inizio gli ha preferito Cardoni, tanto da lasciare Alessia in panchina nel derby d'andata. L'addio rapido e misterioso della anconitana proprio dopo la sfida con la Pieralisi ha aperto alla ex rossoblù le porte del sestetto titolare e sono arrivate prestazioni convincenti fino a fine novembre, quando un infortunio al ginocchio durante la trasferta di Castelfranco di Sotto l'ha tolta dai giochi fino all'ultima gara prima della sosta natalizia. La Clementina 2020 attualmente è ottava a quota 15, proprio come la Pieralisi. FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

Lo stop della serie B visto dai media

Post n°2413 pubblicato il 15 Gennaio 2022 da iamnobody2011
 

Sono giorni difficili per gli appassionati di volley come me. Più che pensare allo sport c'è da seguire la cronaca, che è fatta di bollettini, di contagi in forte crescita, di aumento delle ospedalizzazioni e del dato dei morti a tre cifre. Ragionare sulla pallavolo ed in particolare, sulla Pieralisi Pan non è certo semplice. Non lo è neppure per i siti di informazione locale, che sono costretti a fare la conta delle partite saltate piuttosto che dei risultati del campo. La nota della Federvolley di mercoledì scorso ha ovviamente, catturato l'attenzione; tutti ne hanno dato risalto in vario modo. Quelli del Massaccio ne ha pubblicato un breve estratto il 12 gennaio, ricordando comunque la classifica e le partite attualmente da recuperare di tutte le formazioni del girone E, quello di Pieralisi e Battistelli-Termoforgia.

pieralisi - civitalad 2021/22Prima dello stop imposto dalla Fipav, il 7 gennaio la testata di Cupramontana aveva fatto un interessante panoramica della situazione di tutti gli sport locali, alle prese con l'obbligo di vaccinazione da parte dei tesserati. Volley & Beach News è il nuovo portale del volley marchigiano e da qualche tempo ha sostituito il vecchio marchevolley.org. Qui il 12 gennaio è stato pubblicato in forma integrale il comunicato della Fipav, che in una singolare staffetta ha fatto seguito proprio a quello della Fipav Marche, in cui si fermavano fino al 23 gennaio tutti i campionati di serie C e D. 

Più completo invece, il lavoro fatto da Fabio Lo Savio su Centro Pagina il 14 gennaio, dove più del testo della nota sono state sottolineate le modifiche del protocollo di sicurezza, che rischiano di mandare in tilt il movimento. "Il nuovo protocollo di fruizione degli impianti e per scendere in campo ha punti discutibili che lasciano il movimento in subbuglio e non senza ragione. - scrive Lo Savio, già corrispondente per la Lardini sul Corriere Adriatico ai tempi della serie A - Tra le nuove regole per i contatti stretti dei soggetti positivi, ad esempio, è previsto l'obbligo di eseguire tamponi per 5 giorni consecutivi e di utilizzare mascherine Ffp2 anche in campo per chi non svolge attività". Nell'articolo inoltre, viene data voce proprio al presidente federale Giuseppe Manfredi. "Se verranno approvate le regole previste nel protocollo tutta l'attività di base della pallavolo verrà fortemente penalizzata. - è il grido d'allarme del numero uno del volley italiano - La Fipav, sin dall'inizio della pandemia, è sempre stata molto attenta a garantire le massime condizioni di sicurezza a tutte le componenti che fanno parte del mondo del volley, battendosi per salvaguardare l'attività delle migliaia di società affiliate, che rappresentano il cuore del movimento pallavolistico italiano".

Lo stesso Lo Savio il 7 gennaio già prima dello stop imposto dalla Federvolley aveva fatto un po' il punto della situazione alla vigilia del primo turno del 2022 dei vari campionati di serie A e B. Le tre partite su tre saltate in B1 femminile e le sole due gare giocate in B2 sulle quattro totali, lo avevano indotto ad una amara riflessione. "A chi giova questa situazione? - si era chiesto - Gli addetti ai lavori sono divisi tra chi avrebbe voluto fermare tutto almeno in B, invece nelle Marche si giocano anche i campionati di C e D e territoriali essendo stati fermati solo quelli di categoria under e chi è per il "giochi chi può". All'orizzonte non ci sono ristori in vista e il timore che lo stop freni i rinnovi contrattuali degli sponsor complicando ulteriormente la situazione dei bilanci delle società già depressi ha probabilmente convinto i vertici federali a lasciare che si vada avanti alla meglio". FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

Una decisione di buonsenso

Post n°2412 pubblicato il 13 Gennaio 2022 da iamnobody2011
 

Nell'ultimo fine settimana di sarebbero dovute giocare 36 partite di B1 femminile, sei per ognuno dei sei gironi; ne sono state disputate regolarmente appena sei. Addirittura nel gruppo D, tutte sono state rinviate, mentre nel gruppo F sono state due ad essere giocate. Le altre tutte rinviate per contagi da Covid o per via di giocatrici finite in quarantena. Bastano questi pochi numeri e questi dati per spiegare il buonsenso della Federvolley, di stoppare per due settimane i campionati di serie B: i turni del 15 e del 22 gennaio saranno recuperati più avanti, probabilmente ad aprile, dopo la fine teorica della stagione regolare. Nella nota emessa ieri dalla Fipav si sottolineano "le difficoltà causate dal perdurare dell'attuale contesto pandemico" perciò si è deciso di rinviare il 12mo e 13mo turno e di stoppare anche le amichevoli ed i tornei, ma non gli allenamenti. 

pieralisi - battistelli-termoforgia 2021/22Chiaramente questo rinvio fa un po' tremare tutti noi tifosi, perché ha un triste sapore di qualcosa di già visto, di già sperimentato. A me è tornata in mente la serie di documenti federali e del Coni che avevano interrotto la stagione 2019/20, prima temporaneamente, poi definitivamente, chiudendo tutta la pallavolo nazionale dalla serie A fino alle categorie minori. Chissà, forse proprio per scacciare questo triste ricordo la Federvolley si è affrettata a chiarire che "nonostante le decisioni assunte in data odierna, conferma fin da ora che al termine della stagione saranno comunque previste promozioni e retrocessioni come da indizione dei Campionati". Perciò, niente paura, tutto verrà portato a termine, costi quel che costi.

Ora non resta che attendere la riunione federale del 19 gennaio, durante la quale si valuterà la situazione dei contagi e si cercherà di programmare la ripresa ed i recuperi. Cosa potrebbe succedere? Quali potrebbero essere le decisioni della Federvolley? Tutto dipenderà anche da come staremo messi da qui a sette giorni. Potrebbero bastare le indicazioni date dal Governo, cioé l'introduzione delle mascherine Ffp2 per gli spettatori, la riduzione della capienza degli impianti al 35 per cento ed il divieto di consumare cibo sugli spalti. Una deriva più cupa potrebbe riesumare le partite a porte chiuse per garantire quanto meno la prosecuzione dei campionati anche in una situazione assai complicata. Ritengo difficile se non impossibile, il cambio del format del campionato, con i gironi nuovamente smembrati come lo scorso anno. 

Come ho scritto qualche giorno fa, questi ultimi tre mesi di campionato fatti di partite, di capienze al 60 per cento ed anche di trasferte, ci avevano abituati tutti troppo bene, ci avevano quasi fatto dimenticare che là fuori c'è ancora una pandemia in corso e bisogna tenere alta l'attenzione. Per quanto riguarda la Pieralisi Pan, questo rinvio di due settimane costringe coach Luciano e tutto lo staff a rivedere un po' il lavoro settimanale, ci si potrà solo allenare, senza giocare neppure gli "allenamenti congiunti". Saltata la trasferta di Pomezia e la gara casalinga con il Volleyrò di Roma, il primo impegno ufficiale delle jesine al momento, sarebbe il "derby della Vallesina" con la Battistelli-Termoforgia sabato 29 gennaio nel rinnovato PalaMartarelli, che proprio Marcelloni & co dovrebbero tenere a battesimo. Speriamo sia così e non ci siano altre sorprese. FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

Un fine settimana strano

Post n°2411 pubblicato il 10 Gennaio 2022 da iamnobody2011
 

E' stato un fine settimana molto particolare, per non dire strano. Doveva essere quello del ritorno in campo della Pieralisi Pan in una partita ufficiale dopo la lunga sosta natalizia, sempre molto insidiosa e soprattutto arrivata nel momento migliore delle rossoblù, che avevano chiuso il 2021 con tre vittorie consecutive per 3 a 0 ed un bel salto in classifica verso lidi più tranquilli. Marcelloni & co avrebbero dovuto viaggiare sabato pomeriggio, alla volta di Nocciano, in provincia di Pescara, per vedersela con il Chieti, l'unica squadra di quelle che occupano la zona retrocessione a non aver ancora incrociato le jesine: un risultato positivo avrebbe potuto mettere al sicuro le prilline e fargli guardare con rinnovato ottimismo il girone di ritorno, pronto a partire sabato prossimo. Purtroppo, come oramai sappiamo tutti, il Covid ed in particolare alcuni contagi nel club abruzzese hanno fatto saltare la trasferta. 

pieralisi - civitalad 2021/22Il 2022 della Pieralisi comincerà forse, a Pomezia sabato prossimo, in quella che sarà la prima giornata del girone di ritorno. Il gruppo rossoblù, appresa la notizia del rinvio, con ben quattro giorni di anticipo ha comunque continuato a lavorare presso il centro sportivo di via Ancona, una routine proseguita anche oggi, nell'attesa di conoscere la data del recupero con la Connetti.it e soprattutto, avere notizie dalla United Volley, che ha saltato il suo impegno con Capannori. Comincio a pensare che le partite rinviate non si fermeranno al turno dell'8 gennaio ma aumenteranno; la Battistelli-Termoforgia ad esempio, ha già chiesto ed ottenuto lo spostamento della trasferta del 15 gennaio a Roma contro il Volleyrò. Vedendo il calendario, credo che il mese di aprile, al momento libero (la stagione regolare si chiude il 26 marzo) potrebbe essere dedicato ai recuperi, come accadde l'anno scorso. Staremo a vedere cosa deciderà la Federvolley.

Dicevo all'inizio che quello appena passato è stato, almeno per me, un sabato molto strano, perché è stato il primo dopo oltre due mesi senza pallavolo e senza la Pieralisi. Certo, ci sono stati quelli di Natale e Capodanno, ma quelli non fanno molto testo, almeno in quei giorni cerco di non pensare a Marcelloni & co! Ci ho pensato proprio sabato pomeriggio: da quando è iniziato il campionato, il 16 ottobre, non mi sono perso una partita delle rossoblù, ho timbrato il cartellino in tutte quelle casalinghe ed anche a tutte quelle lontano dal PalaTriccoli; sono andato pure a Roma a fine ottobre ed anche (purtroppo, vista la performance delle prilline...) a Trevi in un ventoso sabato sera di fine novembre. Non dico questo per dimostrare di essere il più bravo ma semplicemente per far capire che un sabato senza volley colorato di rossoblù...mi è sembrato qualcosa di irreale. Ci voleva il Covid per interrompere questa bella consuetudine.

E dire che avevo da tempo deciso di saltare la trasferta abruzzese, di sfruttare finalmente la comodità della diretta streaming, anche se non ero del tutto sicuro del servizio. Mi ero anche fatto un programma della giornata: pranzo, riposo dopo una dura mattinata di lavoro ed alle 17 davanti al pc per vedermi la partita della Pieralisi, pronto con bloc notes e penna per segnarmi i punti delle giocatrici e qualche momento importante della gara. Mi ero anche tenuto libero almeno fino all'ora di cena, non si sa mai che si finisca al tie break... Tutto inutile. Niente partita, niente appunti e soprattutto niente domenica di lavoro su questo inutile spazio. Non mi è rimasto che segnare il risultato del derby laziale tra CivitaLad e Volleyrò. Anticipo già da ora, che anche sabato prossimo non andrò a Pomezia ma stavolta, spero almeno di essere impegnato a guardare la partita in streaming. Un altro sabato senza volley, farei davvero fatica a reggerlo...FORZA JESI! Nessuno.  

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE ROSSOBL┘

FEBBRAIO

Sabato 12 ore 18 a Jesi: PIERALISI PAN - 3M Pallavolo Perugia (5a giornata rit.);

Sabato 19 ore 18 @ Isernia: Europea 92 Isernia - PIERALISI PAN JESI (6a giornata rit.);

Sabato 26 ore 18 a Jesi: PIERALISI PAN - Lucky Wind Trevi (7a giornata rit.);

MARZO

Domenica 6 ore 17.30 @ Castelfranco di Sotto (PI): Fgl Pallavolo Castelfranco di Sotto - PIERALISI PAN JESI (8a giornata rit.); 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

resposito10walrudsuperfurciecalupi.robertoiamnobody2011angelapezone11Saio4260baurtlancestergraficaripoligamma.antonellimeow231lilifopasquale.pato7francoundgina
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom