Tag

 

attualmente qui:

cernusco


 

 
 

cooperazione internazionale

da aprile del 2006 a marzo 2007 ho avuto la possibilità di lavorare con un'associazione dominicana, Oné Respe, che opera nelle baraccopoli di Santiago e di Haina in Repubblica Dominicana. Durante questo periodo ho scritto su questo blog ciò che vedevo e osservavo, qui trovi i post più rilevanti in ordine cronologico.
LEGGI TUTTI I POST
 

116 blog contro il decreto anti-ambiente

116 blog si sono incatenati qui ed hanno vinto: l'articolo 29 del decreto anti-crisi è stato stravolto e sono tornate le detrazioni del 55% per chi realizza lavori di ristrutturazione a favore dell'efficienza energetica! Grazie a tutti.
 

Ultime visite al Blog

kudablogcalicaalstudio.roggeriattrezzista1elenabasso2005martinopironeealisa47drissa52elianapeperoniarcoflexcoach.11rendering3HAIMSARAgagost01anna.delilla
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 42
 

sto leggendo

el tiempo de las mariposas

 

 
 

chi mi visita?

Locations of visitors to this page

Do you want to read this blog en English? Try here

 

io sto con loro:

immagine

 

 

 

 

 

 

 

 
Creato da: kudablog il 27/10/2005
note armoniche di composizione

 

 
« Un disoccupato molto occupatoPovera Haiti »

L'acqua della Basilicata e la Coca Cola, chi ci guadagna?

Post n°1374 pubblicato il 21 Ottobre 2009 da kudablog
 

La notizia non è fresca, nel 2006 infatti la Coca Cola ha acquisito due stabilimenti della Traficante, nel Vulture e, soprattutto, la concessione della regione Basilicata per lo sfruttamento delle fonti, ricevendo in cambio compensi ridicoli. La Coca Cola è disposta a fare sul serio, secondo il giornale di Confindustria Basilicata, vuole coprire nel giro di pochi anni oltre il 10% del mercato nazionale dell'acqua in bottiglia. Vi ricorderete sicuramente la pubblicità nella quale bevendo Acqua Lilia si rimaneva tutti giovani.

Nel giro di pochi mesi, all'inizio del 2007, la produzione è cresciuta tanto da spingere la Coca Cola a usare anche gli impianti di un altro gruppo che nel frattempo aveva messo in cassa integrazione i suoi lavoratori. Quanta acqua in più venga «spremuta» dal Vulture non si sa. Perché non si sa nemmeno quanta ne veniva prelevata prima. La Regione Basilicata, infatti, dalla fine degli anni novanta, ha sostanzialmente abdicato a qualsiasi controllo pubblico sulle fonti, limitandosi a riscuotere una concessione risibile: per le quattro aziende principali di imbottigliamento si arriva a meno di 700 mila euro l'anno.

Ma qualcosa inizia a non funzionare, se nell'agosto dello stesso anno a Rionero nel Vulture per oltre due settimane, è mancata l'acqua. Al momento non si sa, anche perché non ci sono studi che spieghino se e per quanto tempo le falde minerali siano in grado di sopportare una spremitura intensiva. E ciò ha portato alla creazione di un controspot.

Emilio Molinari, lunedì scorso a Radio Popolare, ha dichiarato che la Coca Cola preleva dalle fonti lucane circa la metà del fabbisogno annuo italiano di acqua minerale, circa 5 miliardi di litri, cinque volte tanto la produzione del 2004. LA Regione Basilicata si sta ora ponendo la domanda su come fare per guadagnare di più da questo sfruttamento (attualmente gli introiti, circa 700.000 euro all'anno non bastano neanche per coprire le spese degli uffici) mentre dovrebbe chiedersi se questo sfruttamento è sostenibile.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/KudaBlog/trackback.php?msg=7864798

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Diego egreen il 21/10/09 alle 23:53 via WEB
Poi la gente se la prende coi stipendi dei parlamentari. Biciole rispetto al vero problema. Non mi ricordo questo spot, ma certamente non mi ricordo il prodotto, perche se in qualche caso non faccio zapping durante la pubblicità certamente non presto così tanta attenzione da memorizzare anche il nome del prodotto. Anzi uno spot che mi è piaciuto molto, e ne sono veramente pochi, c\\\'è quello in cui si da l\\\'età in sovraimpressione molto elevata rispetto alla giovine età reale degli attori, e comunque non mi ricordo il prodotto. Sicuramente nella mia spesa non sono minimamente influenzato, suppure immagino che il bombardamento mediatico da qualche parte nel mio inconscio ha ficcato l\\\'etichetta di qualche prodotto pubblicizzato. Quando c\\\'è la pubblicità, DISTRAETEVI, se un giorno capiste che sono tutte cazzate.
(Rispondi)
 
 
kudablog
kudablog il 22/10/09 alle 18:41 via WEB
quello che dici tu era proprio un'altra versione dello stesso spot..
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Roberto Codazzi - nuovo sito

Caricamento...
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 
.
Discuti con noi le norme da proporre in Parlamento per dare il via ad una Rivoluzione Verde Italiana!
.
Cernusco sul Naviglio ha la sua televisione: www.cernuscotv.com
----------------------
se ti piace questo blog vota con OK su OkNotizie, così altre persone potranno conoscerlo:
------------------
 
ultimi post su www.kuda.tk
 
 

Area personale

 

Osservatorio sul Razzismo in Italia

Caricamento...
 

Peacereporter

Caricamento...
 

Petizione per abbassare il costo della metro

firma la petizione, diffondi l'iniziativa e linka al sito: www.atmgratis.tk

Inutilità dell'Ecopass:
guarda i dati di concentrazione del PM10 a Milano e Limito prima e dopo l'introduzione della tassa.
 

metereologia:

immagine

 Santiago de los Caballeros
Repubblica Dominicana
Click for Santiago, Dominican Republic Forecast 
Cernusco sul Naviglio
Italia
Click for Milan, Italy Forecast 

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963