Creato da delego.in.te il 13/10/2012

Lamine sovrapposte

Flusso laminare - Flusso il cui comportamento è determinato dalle forze di attrito interno. Nel flusso laminare, a differenza del flusso turbolento, gli strati infinitesimi di fluido scorrono dolcemente uno sopra l’altro, senza che avvenga alcun rimescolamento, neanche a livello microscopico. (treccani)

 

ULTIMI COMMENTI

What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: What weather today
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather now
il 12/04/2022 alle 15:57
 
Letto e risposto, ciao.
Inviato da: delego.in.te
il 05/05/2021 alle 21:00
 
Hai un messaggio in mail, ciao:)
Inviato da: misteropagano
il 30/04/2021 alle 19:35
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 

AMICI DEL BLOG

Amici del blog[ger]

cricetodoc

donnacamminante

gaza64

     

Fanny_Wilmot

Less.is.more

misteropagano

     

Narcysse

Sbelerch

sciarconazzi

 

 

 

sofiaa7

 

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

« NudiCI SIAMO »

Gianni Berengo Gardin - La fotografia vera.

Post n°3 pubblicato il 22 Ottobre 2012 da delego.in.te
 

«La fotografia riproduce una cosa che esiste, non crea nulla; come invece fa l’arte».


Gianni Berengo Gardin
Sotto il monte, 1969
24 x 30 cm


Gianni Berengo Gardin
Val d'0rcia


Gianni Berengo Gardin


Gianni Berengo Gardin
Lido di Venezia, 1959

 

 

«Voglio essere un testimone del nostro tempo! Io non sono un artista, ma un fotografo! Mi hanno dato una laurea honoris causa in storia e cultura dell’arte, ma io non so niente di arte!».


Gianni Berengo Gardin
Venezia, 1960


Gianni Berengo Gardin
Ungaretti a Venezia, 1968


Gianni Berengo Gardin
Balestrieri Sansepolcro

Gianni Berengo Gardin
Puglia, 1966
24 x 30 cm

 

«Io fotografo sempre nella stessa maniera, non cambia il mio modo, ma cambiano i soggetti.»


Gianni Berengo Gardin
Parigi, 1954
24 x 30 cm


Gianni Berengo Gardin
L'automobile


Gianni Berengo Gardin
Venezia, 1955/60
40,6x31 cm

«No, io credo nel momento decisivo; però, secondo me, il momento decisivo non esiste nella situazione che si fotografa. Sei tu, fotografo, che decidi quando è il momento decisivo. E ognuno lo fa secondo il proprio punto di vista. Dipende tutto dal fotografo; perché bene o male è sempre la sua realtà, quella che interpreta e che vuol far vedere agli altri.»


Gianni Berengo Gardin
Venezia, 1960
30,8x20,8 cm

«Io fotografo sempre nella stessa maniera, non cambia il mio modo, ma cambiano i soggetti».


Gianni Berengo Gardin
Andy Warhol
1986


Gianni Berengo Gardin
Luciana Littizzetto


Gianni Berengo Gardin


Gianni Berengo Gardin


Gianni Berengo Gardin
Milano, 1° maggio 1969


Gianni Berengo Gardin
Berlino - 1982


Gianni Berengo Gardin
Firenze, 1962


Gianni Berengo Gardin
Calabria, 1966


Gianni Berengo Gardin
Cinisello Balsamo, 2002

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Presentata al contest sul blog GRAPHIC_U'