Creato da delego.in.te il 13/10/2012

Lamine sovrapposte

Flusso laminare - Flusso il cui comportamento è determinato dalle forze di attrito interno. Nel flusso laminare, a differenza del flusso turbolento, gli strati infinitesimi di fluido scorrono dolcemente uno sopra l’altro, senza che avvenga alcun rimescolamento, neanche a livello microscopico. (treccani)

 

ULTIMI COMMENTI

What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: What weather today
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather now
il 12/04/2022 alle 15:57
 
Letto e risposto, ciao.
Inviato da: delego.in.te
il 05/05/2021 alle 21:00
 
Hai un messaggio in mail, ciao:)
Inviato da: misteropagano
il 30/04/2021 alle 19:35
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 

AMICI DEL BLOG

Amici del blog[ger]

cricetodoc

donnacamminante

gaza64

     

Fanny_Wilmot

Less.is.more

misteropagano

     

Narcysse

Sbelerch

sciarconazzi

 

 

 

sofiaa7

 

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

« CI SIAMOL'italia è anche un pae... »

Ricordi di streghe

Post n°5 pubblicato il 29 Ottobre 2012 da delego.in.te
 


Musica: Kate Bush - Babooska
Premi il tasto play e attacca la musica


Vagando per il web mi sono imbattuto nel sito www.bibliotecadigitaledelledonne.it.

All'interno ho trovato le foto delle prime pagine della rivista "quotidiano donna" (quotidiano femminista). Perché vi dico questo? Perché questo giornale mi ricorda la mia adolescenza. Non che io fossi un suo lettore o un militante del movimento femminista, ma erano sono capitati tra le mani alcuni numeri.

Avevo tredici. Era l'estate che divideva la fine delle scuole medie dall'inizio delle scuole superiori. Mio padre mi aveva chiesto di aiutarlo nel suo lavoro. Un lavoro legato all'edilizia, non era molto difficile. In poche settimane avevo imparato anche molto, ma non mi è mai piaciuto. Proprio quell'estate, in un cantiere, dopo pranzo, mio padre mi disse: «ormai le scuole medie le hai finite, se vuoi continuare a studiare io ti mando a scuola, ma se non hai voglia da domani stesso o con o con qualcun altro cominci a lavorare seriamente».

Ricordo benissimo questo momento perchè fu una delle pochissime volte, se non l'unica, in cui mio padre ha parlato con me in modo più intimo, poi sempre distanti.

Qualcuno si starà chiedendo: «cosa c'entra con il giornale?». Poco, se non per il fatto che quella stessa estate ed in quello stesso cantiere c'erano dei giornali. Erano lì per essere usati come protezione delle parti che non si dovevano sporcare. Erano appunto delle copie di "quotidiano donna". Io, quando mio padre non mi chiamava per aiutarlo, li leggevo. Alcuni li portavo via e continuavo a leggere a casa.

Ho conosciuto le vignette di Ellekappa, ho scoperto i metodi anticoncezionali (a quel tempo non me li spiegavano né a scuola né da altre parti. Ricordo anche un articolo su Kathe Bush, che era una delle mie cantanti preferite. In sottofondo potete ascoltare il suo "Babooska".

 




 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Presentata al contest sul blog GRAPHIC_U'