Creato da delego.in.te il 13/10/2012

Lamine sovrapposte

Flusso laminare - Flusso il cui comportamento è determinato dalle forze di attrito interno. Nel flusso laminare, a differenza del flusso turbolento, gli strati infinitesimi di fluido scorrono dolcemente uno sopra l’altro, senza che avvenga alcun rimescolamento, neanche a livello microscopico. (treccani)

 

ULTIMI COMMENTI

What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: What weather today
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather now
il 12/04/2022 alle 15:57
 
Letto e risposto, ciao.
Inviato da: delego.in.te
il 05/05/2021 alle 21:00
 
Hai un messaggio in mail, ciao:)
Inviato da: misteropagano
il 30/04/2021 alle 19:35
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 

AMICI DEL BLOG

Amici del blog[ger]

cricetodoc

donnacamminante

gaza64

     

Fanny_Wilmot

Less.is.more

misteropagano

     

Narcysse

Sbelerch

sciarconazzi

 

 

 

sofiaa7

 

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« L'angolo del robivecchi 05Gracias a la vida »

Vivere sull'acqua

Post n°38 pubblicato il 01 Febbraio 2013 da delego.in.te
 


Musica: Sergio Cammariere - La pace del mare lontano
Premi il tasto play e attacca la musica

É il frutto di una ricerca sull'abitare minimo. Il progetto sperimentale ed innovativo curato dagli architetti napoletani Claudio Persico e Marina Corrente sviluppa una casa galleggiante che si colloca a metà strada tra il design navale, la composizione architettonica e l'interior design.

É un progetto piccolo, ma comunque di grande complessità. La complessità, nell'intenzione degli architetti, viene risolta con semplicità compositiva. Alla consuetudine di pensare il vivere sul mare come vivere nel super-lusso, si risponde con una provocazionea. La loro intenzione è quella di lanciare un messaggio diverso: dimorare sull'acqua è prima di tutto uno stile di vita. 

 

La casa galleggiante è composta da tre elementi principali: il catamarano che ne consente la navigazione, la piattaforma attrezzata e l'abitacolo. É stata pensata per rispondere alle funzione abitative minime.

La piattaforma attrezzata è realizzata con un semplice telaio metallico, chiuso superiormente da doghe in legno. Essa ha una struttura modulare e ospita numerosi vani portaoggetti, riserve idriche, motore, attrezzature, pala eolica. É presente anche un portale-cappottina che in caso di necessità può essere chiuso per creare un ulteriore spazio coperto.

L'abitacolo è costruito in struttura mista di legno e metallo. É fissato sulla struttura della piattaforma. Può essere uno spazio completamente chiuso, semi-chiuso o aperto. Il tetto dell'abitacolo è apribile e permette la collocazione di più posti letto che scorrono su binari. Sulla copertura sono posizionate delle celle fotovoltaiche.

Gli spazi sono dimensionati per rendere agibili lo svolgimento della sua funzione. La caratteristica più interessante è l'aggregabilità.
La casa galleggiante può essere attraccata e stazionare isolata, ma può essere anche unita ad altri moduli galleggianti e costituire una piccola comunità.

 

Questo progetto può sembrare stravagante, ma in molti posti del mondo la vita si svolge in case galleggianti. Dall'Estremo Oriente all'Olanda per finire ai barconi sul Tevere (quest'argomento che trovo affascinante, sarà trattato in un prossimo post).
Seppur sperimentale, questo progetto potrebbe avere una sua utilità.

Fonte:
www.professionearchitetto.it

www.archilovers.com

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Presentata al contest sul blog GRAPHIC_U'