Creato da delego.in.te il 13/10/2012

Lamine sovrapposte

Flusso laminare - Flusso il cui comportamento è determinato dalle forze di attrito interno. Nel flusso laminare, a differenza del flusso turbolento, gli strati infinitesimi di fluido scorrono dolcemente uno sopra l’altro, senza che avvenga alcun rimescolamento, neanche a livello microscopico. (treccani)

 

ULTIMI COMMENTI

What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: What weather today
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather
il 12/04/2022 alle 15:57
 
What weather today,Weather forecast, Weather, Wetter,...
Inviato da: Weather now
il 12/04/2022 alle 15:57
 
Letto e risposto, ciao.
Inviato da: delego.in.te
il 05/05/2021 alle 21:00
 
Hai un messaggio in mail, ciao:)
Inviato da: misteropagano
il 30/04/2021 alle 19:35
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 

AMICI DEL BLOG

Amici del blog[ger]

cricetodoc

donnacamminante

gaza64

     

Fanny_Wilmot

Less.is.more

misteropagano

     

Narcysse

Sbelerch

sciarconazzi

 

 

 

sofiaa7

 

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

« RagniUn'isola felice »

Qualcuno si prenda cura di Eugenio Scalfari

Post n°56 pubblicato il 19 Marzo 2013 da delego.in.te
 


Musica: Giorgio Gaber - Eppure sembra un uomo
Premi il tasto play e attacca la musica

Oggi sul sito de l'Espresso c'è un articolo di Eugenio Scalfari alquanto allarmante, dal titolo "Casaleggio distrugge l'Universo" (vai all'articolo).

Il sunto sotto il titolo è questo: «Un mio amico mi ha raccontato il suo pranzo insieme al guru del M5S. Che passava il suo tempo con un videogioco il cui scopo era polverizzare  le galassie usando gas e altri elementi...»

Quello che mi lascia perplesso non è la notizia o non notizia riportata, ma l'idea che il lettore può farsi di un signore che è considerato una delle figure più importanti del giornalismo italiano.

É a dir poco imbarazzante. Credo che ad un qualsiasi giornalista, di Repubblica o dell'Espresso che non sia Eugenio Scalfari, il direttore non gli avrebbe mai fatto pubblicare una cosa del genere.

A prescindere dalle simpatia o dalle antipatie che si provino nei confronti di Casaleggio o del M5S, un articolo del genere sia inaccettabile. 

Scalfari scrive: «Un mio amico di cui non farò il nome ha avuto occasione di pranzare recentemente con Casaleggio.» Non dice chi è questo suo amico e quindi non si può sapere se quello che scrive sia vero.

Poi scrive: «Il racconto di questo pranzo è abbastanza sconvolgente ed è il seguente. [...]
Il mio amico poneva a Casaleggio domande politiche facilmente immaginabili: che cosa sono le 5 Stelle, che cosa vogliono veramente, come e dove pensano di trovare le risorse necessarie per finanziare i loro progetti, qual è la loro posizione rispetto all'Europa e all'euro e anche di fronte alle altre forze politiche con le quali dovranno ormai convivere in Parlamento.

Il suo commensale rispondeva con poche parole ma tra una portata e l'altra guardava il suo modernissimo telefonino seguendo su di esso un programma di videogiochi; raramente il suo sguardo si posava sul suo interlocutore.

Il mio amico, non riuscendo a ottenere risposte esaurienti, adottò il metodo di rispondersi da solo con un punto interrogativo per consentire a Casaleggio di esprimere il suo pensiero con un sì o con un no.»

«E' un gioco americano che insegna ai giocatori come si può ottenere la distruzione delle singole stelle, dei loro pianeti, delle costellazioni e delle galassie usando alcuni gas, alcune particelle elementari e alcuni campi magnetici [... ]
Vince chi realizza la distruzione totale nel minor tempo possibile.

Questo è quanto capì il mio amico aggiungendo al racconto che mi stava facendo alcune sue riflessioni. «Forse è quel gioco la ragione per la quale hanno chiamato 5 Stelle il loro movimento; vogliono distruggere tutto in Italia e in Europa salvo cinque cose. Ma non si sa quali siano». «L'hai chiesto a Casaleggio?». «Sì, gliel'ho chiesto ma mi ha risposto no, non è da quel gioco che nasce il nome del loro Movimento». «E qual è allora?». «E chi lo sa, lui non me l'ha detto». «Lo rivedrai?». «Non credo, non debbo avergli fatto buona impressione». «Ma è lui che ti voleva incontrare?». «No, ero io».»

Conclude l'articolo con: «Dio ce la mandi buona, ma con tutta sincerità temo il peggio se avremo nella stanza dei bottoni un governo che avrà come ideologia un videogioco di quel genere.»

Mi chiedo perchè una persona che è considerata un grande giornalista si riduce a scrivere un articolo del genere, al limite del peggior gossip e forse neanche veritiero?

L'unica motivazione plausibile potrebbe essere l'età sopravanzata.

Un articolo del genere non può far altro che rafforzare il consenso nei confronti del M5S, screditato in continuazione anche se ha appena messo piede in parlamento.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Presentata al contest sul blog GRAPHIC_U'