Creato da psico_crazia il 10/04/2011

liberineuroni

Tra la consapevolezza di sapere chi si è e la coerenza di riuscire ad essere

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

 

Burdos maleittos

Post n°61 pubblicato il 24 Maggio 2017 da psico_crazia

 

 

I sogni scapparono il giorno in cui
la terra cominciò a tremare sotto i piedi di uomini scalzi.

Scapparono prima che la terra si crepasse
come una melagrana matura,
prima di cacciare fumo nero
che sapeva di bestiame  marchiato col fuoco.

Si sentì il boato salire.
Il cielo prese il colore violaceo dello zafferano selvatico.

Per le campagne un lenzuolo di silenzio.
Habent sua fata, homines!

I sogni si si erano messi a correre all’improvviso.
Impauriti.
Inseguiti dall’alito caldo del vento di maestrale che li spingeva lontano,
oltre le nuvole gonfie di scuro che bollivano come il mosto che fermenta.

Il giorno in cui quel tuono salì dal ventre della terra
per far ballare le fondamenta delle case,
i sogni perduti degli abitanti di Tuili
sono diventati bestie mutilate,
“burdos maleittos”,
lecci nani e piana di basalto.

E ancora oggi, di quella pioggia di fogli scuri caduta dal cielo,
sembra di sentire il fischio lamentoso di capretto appena sgozzato.

 

 
 
 

Blade Runner

Post n°60 pubblicato il 14 Giugno 2015 da psico_crazia


Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi!

Dirigenti scolastici da combattimento,
in difficoltà a comprendere le modalità dello sciopero
e inciampare nella morfosintassi delle circolari;

vicari che, sibilando come serpenti,
tentavano di convincere altri non aderivi;

personale amministrativo
eccezionalmente uscire dalle proprie tane per redarguire,
con informazioni sbagliate, 
docenti che volevano far saltare più di uno scrutinio;

collaboratori scolastici che, con la ramazza in mano,
urlavano impazziti "stai sereno".

Ho visto consigli di classe svolgersi
anche in assenza del numero legale e
prima del termine delle lezioni;

cellulari impazziti di rsu a cui veniva chiesto,
per la milionesima volta,
quali fossero le modalità d'adesione ai diversi scioperi;

precari infuriati per il loro futuro
ma spesso incapaci di prenderselo
con un atto di coraggio.

Ho visto contratti di lavoro firmati
sino al termine delle attività didattiche
che licenziavano il lavoratore 20 giorni prima;

presidi che avvertivano docenti
di non programmare le ferie:
si potrebbe organizzare un collegio il 15 agosto!

E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.

     

 
 
 

Always your thoughts

Post n°59 pubblicato il 18 Maggio 2014 da psico_crazia

 

Tu, suona sempre la tua musica.

La musica è l'eco dei miei pensieri.
Sette note.
Sempre quelle,
ognuna con la sua storia e la sua geografia.
Altezze che si collocano lungo una dimensione continua,
anche quando il continuo non è omogeneo.
Pizzico con le dita punti salienti e supero soglie.
Movimento di suoni e silenzi
e tensione che li lega insieme.

Succede nelle relazioni tra persone.

Questo brano ha un significato preciso,
come l'arancia e il cioccolato.
Creazione attiva del sentire.
Bassi che arricchiscono e trasformano il movimento.
E tu, simpatetica,
leggi la stessa anima metaforica
e rendi percepibile l'elemento immaginativo.
Tutto ha un senso quando anche all'ascolto
si fa udibile l'eco del pensiero.

Suona sempre il tuo pensiero.


   
   

                     "La musica è una meravigliosa bugia che dice la verità."
                                                                                    [P. Picasso]

 

 

 
 
 

Complicity

Post n°58 pubblicato il 23 Aprile 2014 da psico_crazia

 

Sono andati come due pellegrini
verso un santuario lontano
in cui si aspetta ad ogni metro di vedere
la sommità del campanile.
E invece nulla, ancora strada.

Sono andati ancora.
Scarpe immerse nel fango,
passi incerti,
palato inaridito dall'arsura,
dita livide dal gelo e
sguardo fisso verso una fine che sempre,
sempre si trasforma in un inizio.

E' importante non arrendersi,
camminare ancora a dispetto di tutto.
Della polvere che impasta i capelli,
della tentazione di accettare un passaggio da un carro
o di abbandonarsi alla disperazione zuppi di pioggia.

Sono andati dritti, senza mai voltarsi,
come gli sconosciuti più anonimi che
si possano immaginare.
Sul ciglio di quella strada che
dall'alto del calesse, sembra maestra,
ma dal basso, con i piedi a smuovere la ghiaia,
pare infinita.

Qualche ostacolo l'hanno incrociato ma mai,
mai si sono fermati.
Perché il loro è un procedere esclusivo.

Ne ha fatta di strada questo amore.
Ostinato, irremovibile,
forte, complice.

 

   

 

 

 

 
 
 

Order

Post n°57 pubblicato il 26 Febbraio 2014 da psico_crazia

 


Necessità di far ordine e tradurre in parole.
Il presente in una libellula e
la notte che non s’addormenta.

Pioggia di pensieri dalla finestra.
Il mio desiderio prende forma.
Mi guarda, mi sfiora, mi rapisce nel mio arancione.

Pioggia di te.
Ruota attorno ad ogni pensiero
anche dove non c’è spazio né tempo.

Voglio abbracciarti, toccarti, accarezzarti.
Sfuggi. Non fuggi.

Sulla strada pensieri scritti suggeriscono un’altra direzione.

Il presente s’accende e riporta a ragionare.
Mi giro, ti guardo.
So che farai parte sempre di me.

E la notte s’addormenta.
La mia chitarra rimette ordine all’ineffabile,
tra suono e silenzio, presente e desiderio.


  

 

 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

boezio62Less.is.morehokaimaristella750Nues.smisteropaganoSky_Eaglemgf70moschettiere62oscardellestelleNarcyssefante.59moioguadagnolinefiorenzani.serena
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie del tuo passaggio e del tuo ritorno ...dopo tanto...
Inviato da: boezio62
il 06/06/2017 alle 16:04
 
I sogni scapparono per nascondersi tra le stelle... lì sono...
Inviato da: blue.sky00
il 27/05/2017 alle 08:13
 
bravo... bello leggerti!
Inviato da: M_I_A_solo
il 20/05/2014 alle 17:12
 
sintonia....
Inviato da: maresogno67
il 19/05/2014 alle 21:44
 
E le tue parole sono sempre culla di emozioni sincere,...
Inviato da: beside_me
il 18/05/2014 alle 20:16
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom