Creato da Monsieur_Peugeot il 25/09/2007
Perchè l'auto sia sempre un piacere
 

Archivio messaggi

 
 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Armand Peugeot

 
 

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
angelo.draghettobettaarredaarenagiuseppe78VAGABONDO671sogim11strong_passiondasagiguardianodelpanesarasport.srlluciano.alderottimassimodecimo2011massimo_polinstudiocherchi1971bertik2010cloud182006
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

Marchi Automobilistici

 
















































 

Tag

 
 

Peugeot 308 - Dettagli

 
 

Ultimi commenti

 
AuGuRi Di BuOnE FeSte E tAnta GioIa!!!
Inviato da: rickycanaja
il 23/12/2008 alle 14:28
 
io lo consegno..chissà se ritorni..passa sul mio post...
Inviato da: lightdew
il 26/06/2008 alle 13:20
 
TONIGHT... WRESTLEMANIA XXIV...
Inviato da: metrlor
il 30/03/2008 alle 11:31
 
c'è un premio a simbolo del nostro legame..come una...
Inviato da: lightdew
il 23/02/2008 alle 17:25
 
passa sul blog a commentare i pronostici per No Way Out
Inviato da: metrlor
il 15/02/2008 alle 17:33
 
 

Peugeot - L'Origine di un Mito

 

Nel 1810, sotto impulso dell'imperatore Napoleone I che aveva bisogno di divise per il suo esercito, i Peugeot (originariamente dei mugnai) aprirono un'impresa per la trasformazione del cotone ad Audincourt. In seguito vi installarono anche una fonderia.

La fonderia lasciò il posto ad una fabbrica di lame per seghe. Nel 1842 i Peugeot si associarono ai fratelli Jackson di Manchester e, a partire dal 1846, produssero seghe a nastro, utensili e stecche per ombrelli con la ragione sociale "Peugeot aînés et Jackson frères".

Nel 1848, dopo la crisi economica seguita alla rivoluzione, l'impresa prende il nome di "Peugeot Frères" e fabbrica delle montature in acciaio per le crinoline, accessori di moda lanciati dall'imperatrice Eugenia.

Le prime automobili sono prodotte a partire dal 1890, hanno quattro marce, 8 CV e raggiungono la velocità di 25 km/h. Il motore a benzina dell'epoca, costruito su licenza di Daimler, verrà in seguito sostituito da un motore Peugeot.

Originariamente l'impresa fabbricava anche i ben noti macinapepe e macinacaffè (dal 1876 al 1935), biciclette (attività indipendente dal 1926), elettrodomestici ed utensili elettrici (ceduto nel 1996, il marchio Peugeot è scomparso in questo settore). La "Société Anonyme des Automobiles Peugeot" nasce nel 1896 per mano di Armand Peugeot.

Diffusa in molti siti industriali in Francia e nel mondo, il marchio è strettamente legato alla città di Sochaux, nei pressi di Montbéliard dove si trova il suo più grande stabilimento e dove si concentrano le attività di ricerca e sviluppo e la produzione in serie di automobili.


 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

Leone Blu

 


Francia ed Italia in testa alla classifica delle nuove auto a ridotte emissioni di Co2 (anidride carbonica). Sono infatti Peugeot, Citroen, Fiat e Renault le case automobilistiche che nel 2006 e nel 2007 hanno dato un taglio all’inquinamento da gas di scarico (in media meno 1,6%). Al Giappone i progressi più significativi (meno 2,8%), in particolare con la Toyota (meno 5% rispetto al 2005). Di segno opposto i gruppi tedeschi, che hanno registrato un aumento pari allo 0,6%. I dati si riferiscono al mercato europeo dello scorso anno, preso in esame dall’Istitute for European Environmental Policy (IEEP) per conto di Transport Environment, rete Ue sul trasporto sostenibile di cui Legambiente è partner italiano.



I veicoli meno inquinanti sono nell’ordine la PSA Peugeot Citroen (con una media di emissioni di CO2 di 142 g/km), la Fiat Spa (144 g/km), la Renault SA (147 g/km), la Toyota Motor Corp (153 g/km) e la Honda Motor Company (154 g/km). In fondo all’elenco la Daimler Chrysler con 188 g/km. La politica interna del Leone Blu ha portato Peugeot a primeggiare anche nel settore delle basse emissioni di anidride carbonica, divenendo leader mondiale nel rispetto dell'ambiente.
 

Avviso ai Naviganti

 

Invitiamo i gentili utenti della rete a non limitarsi alla semplice lettura dei post presenti in questa pagina web ma a visitare gli archivi del blog DIVISIONE PEUGEOT consultando l'elenco dei tags per intraprendere una ricerca specifica.

Per ricerche più generiche sarà invece sufficiente selezionare il link "Pagine Precedenti" posto in basso a sinistra, o consultare il calendario dei post collocato in cima a questa colonna.

 

Discografia Consigliata

 




























 

Volante d'Oro 2007

 

La Peugeot 308 ha conquistato il Volante d’Oro 2007, prestigioso riconoscimento che dal 1976 viene assegnato annualmente da Bild am Sonntag, settimanale tedesco di grande diffusione. Prima di aggiudicarsi il titolo, la nuova berlina del Marchio ha dovuto superare una preselezione effettuata dai lettori del giornale, per approdare alla pool delle cinque finaliste. Queste sono state sottoposte alla valutazione di una giuria costituita da piloti, da professionisti del mondo dell’automobile e di quello dei media.

Peugeot 308 ha primeggiato in nove dei quindici criteri di giudizio presi in esame dai 23 giurati, conquistando il gradino più alto del podio della categoria “compatte”. Ha preceduto Toyota Auris ed Hyundai I30. È la sesta volta che il Leone si aggiudica il Volante d’Oro (Goldene Lenkrad): nel 1979 con la 505, nel 1983 con la 205, nel 1987 con la 405, nel 1993 con la 306 e nel 1998 con la 206.

 

Disclaimer

 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini ed i dati sono reperiti nel Web, quindi valutati di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Blog Anti-Pedofilia

 
    


   


   

S T O P !!!!!!
 
 

 

 
« Leone Rampante - Doppia ...Volvo C30 - Sportività p... »

Peugeot 505 - Berlina Leggendaria

Post n°52 pubblicato il 16 Dicembre 2007 da Monsieur_Peugeot
 
Foto di Monsieur_Peugeot

Presentata il 16 maggio 1979, la Peugeot 505 nacque per sostituire la Peugeot 504, un'auto dagli enormi volumi di vendita che avrebbe continuato ad essere prodotta e venduta in alcuni Paesi in via di sviluppo ancora per molti anni. Rispetto alla 504, della quale condivideva il pianale, la 505 risultava più moderna nella linea ma leggermente più convenzionale: la coda spiovente e sfuggente tipica della 504 lasciò infatti il posto ad un terzo volume più squadrato e classico, che rientrava in pieno negli standard costruttivi dell'epoca. Nel complesso la 505 appariva come una versione macro della Peugeot 305, nata solo un anno prima.



La 505, come la 305, vantava una trazione posteriore: sarebbe stata l'ultima Peugeot in assoluto ad adottare tale soluzione. Ufficialmente la 505 era una vettura di categoria medio alta ma la gamma di motori e di allestimenti era tale da permetterle di rivaleggiare anche e soprattutto con vetture di categoria superiore. Questa vettura è ricordata da molti per le sue doti di tenuta di strada e di confort anche su fondi sconnessi che hanno reso la Peugeot 505 un'auto leggendaria per almeno due generazioni. All'interno dell'abitacolo lo spazio era notevole, i sedili erano confortevoli, molto più che sulla 504: quelli anteriori erano provvisti di schienale abbattibile, per consentire il riposo del conducente o del passeggero a fianco durante eventuali lunghi viaggi.



Di versione in versione l'equipaggiamento cambiava e diveniva sempre più completo: già negli allestimenti base, comunque, la dotazione era soddisfacente per l'epoca, risultando orfana soltanto dei cerchi in lega e dei vetri elettrici, presenti invece su tutte le altre versioni. Negli allestimenti break e familiare la linea era ovviamente meno slanciata che sulla berlina ma queste versioni erano in ogni caso molto più pratiche per chi aveva bisogno di una vettura capace di trasportare voluminosi carichi. Le 505 break e familiare, infatti, offrivano la possibilità di abbattere le file di sedili posteriori, in modo da ottenere un fondo piatto ed aumentare notevolmente il vano di carico.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog