Creato da kiwi_na il 14/10/2008
 

blogger per caso

...quando solo un nickname non basta

 

 

Auguri amore mio

Post n°307 pubblicato il 12 Febbraio 2010 da kiwi_na

L'anno scorso celebravo il tuo compleanno con questo Post

 

Quando tu nascevi io non c'ero, amore mio,  non ho foto del tuo primo dentino, del tuo primo compleanno, dei tuoi passi incerti, non so quali sono state le tue prime parole, il tuo primo vestitino...
Eri mia nel cuore, però, eri mia da sempre, stavi lì, nascosta sotto cumuli enormi di amarezza che hai spazzato con il tuo fiorire, che hai illuminato col tuo vestito colorato. Sei entrata nella mia vita all'improvviso e all'istante ti ho amata. Come non credevo fosse possibile, come non credevo d'essere capace.
Mi hai sconvolta coi tuoi occhioni neri, con le tue labbra dal sorriso tremante.
Ti ho presa in braccio, eri fragile e tenera, gli occhi bassi, i capelli lucidi...vestita a festa. Non pensavo nulla e tutte le emozioni si erano chiuse a nodo nella gola, un nodo che non riuscivo a sciogliere. 
Tu mi hai preso per mano: "Vieni, mamma..." cosi all'improvviso, senza che mai mi avessi conosciuto, mi hai aperto il tuo mondo e con esso il tuo cuore.    
Stamattina, appena alzata, ti sei messa in punta di piedi per toccare la mensola più alta, non ci sei riuscita, delusa mi hai chiesto: " Sono più grande oggi, vero mamma?" Si amore, sei grande, , per tutto quello che sei e per tutto quello che è stato sei immensa.
Vivi amore mio, vivi e sogna le cose belle perchè solo queste ci saranno...d'ora in poi.

Dialoghi

"Mamma, se sono monella mi riporti nella casa di prima?"
"No, amore...ma non ti piaceva quella casa? Tutti ti volevano bene..."
"Si, ma io volevo mamma e papà..."

"Quanto mi vuoi bene da 1 a 10?"
"Mamma ti voglio bene come una pazza!"

Al buio:"Hai ancora paura amore?"
"No, mamma ora ci sei tu e c'è pure papà..." (sempre dopo il papà ihihihih!)

Poesia

Un figlio, signore e signori,
non è come un'ombra cicciona,
non è un mazzolino di fiori,
e neanche un'opera buona.
Un figlio, signori e signore,
non è un campionato sportivo,
non è un più veloce motore,
e neanche un rametto d'olivo
Un figlio, mia cara famiglia,
è un corpo, una mente, una voce,
è un seme della meraviglia,
un mondo in un guscio di noce.
Un figlio, miei cari parenti,
vi fonda uno stato nel cuore.
Un figlio fa stringere i denti,
ma ha un delizioso sapore

Un anno è passato. Tu oggi sei davvero mia. Ed io davvero tua. Una sentenza lo ha sancito.
Ma cosa importa a noi di cosa dicono quattro giudici barbuti?
Noi ci siamo incontrate e riconosciute.
Siamo diventate nostre.
Una sera d'inverno, mentre il temporale batteva forte alle nostre finestre mettendoti paura.
Con quel grido d'aiuto chiamandomi, con quel tuo quietarti subito appena mi hai avuto accanto.
Con quell'abbandono fiducioso nel sonno.
Sono diventata tua mamma. Per sempre.
Auguri Amore. Oggi la tua festa di compleanno, nell'intimità di casa nostra, cosi come tu vuoi.

Dialoghi.
"Amore, dove vuoi festeggiare il compleanno?"
"Casanostra!"

"Tesoro, cosa ti piacerebbe ricevere in regalo?"
"Due pigiami. Uno per te e uno per me."

 
 
 

La mano e la sabbia

Post n°306 pubblicato il 11 Febbraio 2010 da kiwi_na

Giorgio, un ragazzo di tredici anni, passeggiava sulla spiaggia insieme alla madre.
Ad un tratto le chiese: "Mamma, come si fa a conservare un amico quando finalmente si è riusciti a trovarlo?".
La madre meditò qualche secondo, poi si chinò e prese due manciate di sabbia. Tenendo le palme rivolte verso l'alto, strinse forte una mano: la sabbia le sfuggì tra le dita, e quanto più stringeva il pugno, tanto più la sabbia sfuggiva.
Tenne invece ben aperta l'altra mano: la sabbia vi restò tutta. Al primo colpo di vento però la sabbia fu spazzata via. Allora la madre, prese di nuovo un pugno di sabbia ma stavolta tenne la mano a forma di cucchiaio. La sabbia rimase al suo posto. Ecco come si fa a conservare un amico.   

Liberamente tratto dal racconto di Bruno Ferrero "La mano e la sabbia"

 
 
 

"Farò in modo che questa giornata finisca subito perchè sia domani prima possibile!!!"

Post n°305 pubblicato il 10 Febbraio 2010 da kiwi_na

Quando ho proferito queste parole, non sapevo cosa dicevo. Sono le 3,24 e la giornata non è ancora finita mentre inesorabilmente è arrivato domani.
Cos'è oggi? Cioè, cos'era ieri? Il 9 di febbraio???
Sia segnato a fuoco come giorno infausto, (quando sono incazzata uso vocaboli forbiti a mò di parolacce!!) per la sottoscritta.
Peggio del 13, che dico? Peggio del 17!!! (Per chi non mi conosce, non sono affatto...non mi viene la parola...insomma non lo sono!)

Volete che vi racconti le mie vicissitudini? No? allora cambiate pagina perchè le sto raccontando.

 

 

 

Cambia pagina ho detto...

 

 

 

 

 

Su, vai...finchè sei in tempo...

 

 

 

 

Ah no? Ok, l'hai voluto tu!

 

 

 

 

Stamattina la sveglia ha dato forfait. (Ha pensato bene di consumare le batterie!!!) Mi sveglio di soprassalto, con la netta sensazione che fosse tardissimo. Infatti lo era. Di solito l'altra metà del letto (che si alza con largo anticipo sulla sveglia) fa talmente rumore che finisco anch'io per svegliarmi con largo anticipo sull'orario fissato. Quando questo non succede, ci pensano i miei figli. In preda alle urinarie pressioni mattutine si alzano assonnati e cuccioli e poi vengono a rompere le balle a me infilandosi accanto nel lettone caldo (non rompono in effetti, mi fa un piacere enorme, se non avete mai provato, ve lo consiglio).
Stamattina no. STAMATTINA hanno dormito come ghiri, STAMATTINA!!!
L'altra metà del mio cielo, sapendo che comunque a scuola entravo alle 11, 30, ha fatto in modo di non disturbarmi (tanto avevo la sveglia) ed è andato a lavoro prestissimo, (stakanovista del cazzo!!!), quando l'ho chiamato al cellulare, non sapendo se l'avessero rapito gli alieni, o fosse semplicemente andato a comprare il panino col "poffiutto" per i piranha, mi risponde candidamente: "No, no...sono già a lavoro, non avevi detto che ci pensavi tu stamattina per i panini???" (...) Io: "Caspita, è vero...vabbè, fa niente dai...in qualche modo farò...". Seee Wonder Woman!!! 

A questo orrendo inizio di giornata aggiungete due bambini di 5 e 6 anni che non ne vogliono sapere nell'ordine di: svegliarsi, alzarsi,fare colazione,  lavarsi, vestirsi, indossare i grembiulini, i giubottini...oh...dove sono i giubottini? Fra dove hai messo il giubotto? Bohhh...e tu? Dov'è il tuo? La bimba che parla come un telegramma: "Lasciato casanonna sera." E non solo uno. Avevano quattro giubotti (due per ognuno) a casanonna, ben riposti in uno stanzino!!! E fortuna che casanonna è praticamente attaccata a casanostra!
Ad ogni modo, il risultato è stato quello di arrivare a scuola in imbarazzante ritardo, sorbirsi le occhiatacce nell'ordine di: bidello, vicepreside, maestra e compagnetti. Compagnetti? SIII! Pure loro...uno addirittura si è permesso di dire: "Non arrivavi mai, ormai il tuo posto è di Alessio!" Ma che gli date da bere a cinque anni??? Acido muriatico???

(Parentesi poco politically correct. Nel negozietto dove compro i panini, dove la signora affetta il prosciutto con la velocità di un bradipo assonnato, entra una nomade e chiede l'elemosina. All'inizio faccio finta di non sentirla e non vederla, intanto un'altra cliente le sgancia 20 cents, lei insiste: "Nenti mi dai, gioia?" Gioia a me???
Ora già io sta gente la sopporto a malapena, mettete che la giornata è cominciata maluccio, mi giro di scatto la fulmino con lo sguardo e le dico: "Senti, io al mattino mi alzo e vado a lavorare per avere due spiccioli nel portamonete!!! Ora gira che non è aria eh?" La nomade dall'improbabile accento catanese, evapora prontamente...avrò esagerato?)

Arrivo a scuola. Finalmente tiro un sospiro. Mi posso rilassare. Due chiacchiere con i miei alunni di quarta, due risate, un rimprovero col sorriso, un rimprovero con gli occhiacci, ancora un sorriso, una letterina d'amore di un alunno al quale piacciono i miei stivaliiii (O_o) fetish a quest'età? Mi pare troppo...
A un certo punto chiedo ad una alunna di portare il cordeless in bidelleria, dopo tre minuti sento un tonfo e un grido.
E' caduta dalle scale.
Se non siete insegnanti dubito che possiate capire come ci si sente quando una personcina che ti è stata affidata dai suoi genitori si fa male...con quale faccia sarei andata a dirlo a sua madre?
Intanto la medico, ghiaccio istantaneo, anche al mio occhio ignorante si vede che non si è fatta nulla.
A fine lezione l'accompagno personalmente dalla madre, che non mi ha cavato gli occhi come pensavo ma l'ha presa con molta filosofia...anche questa è andata, ma a questo punto sono un pò scossa.

Rientro a casa. Ore 18. I bambini stanno bene. Tutto ok oggi a scuola? No, mio figlio le ha date di santa ragione ad una compagnetta e la maestra l'ha strigliato per benino... Primo obiettivo: Rimproverarlo senza farlo abbattere ulteriormente. Secondo obiettivo: fare in modo che sia presto ora di cena per metterli a letto e andarci a mia volta che francamente non ne posso più.

Cena. Pastina col formaggino per i bimbi. Io voglio solo un'arancia. anzi mezza...anzi uno spicchio...me lo presti uno spicchio d'arancia che vado a morire un attimo sul letto???

Ore 21. Mamma malepancino. Come male pancino?? Non può farti male il pancino...ora passa...vai in bagno, fai una passeggiata, prendi un diger seltz...non può farti male il pancino!!! Ore 22,30 Mamma, maleancorapancino...tesoro vieni a letto con mamma, su che oggi ci siamo viste poco...vero che vuoi dormire con mamma cosi il pancino passa? Ore 1,45. Mammaaamalepancino...ancora? Sapete che odore ha la pastina col formaggino su lenzuola e coperte? Io si. L'ho scoperto stanotte.

 

"Farò in modo che questa giornata finisca subito perchè sia domani prima possibile!!!"

La giornata di ieri non è ancora finita. O era oggi? Boh!

So solo che ho cominciato questo post alle 3,24 di stamattina e lo concludo adesso, ore 17,05.

Fortuna che stasera c'è la partita!!!

 
 
 

Clap Clap alla Pausini!

Post n°304 pubblicato il 05 Febbraio 2010 da kiwi_na

 Non sono lei

E' il mio tormentone di questi giorni...esprime un concetto di donna in cui mi ritrovo perfettamente...
Mi piace il video, il trucchetto di mandare le immagini al contrario, la scelta dello stile anni '70...
Credo, però, che la lingua italiana "guasti" un pò la bellezza della musica.
Provate ad immaginare lo stesso tema con un testo in inglese!
Se non lo fa nessuno, lo farò io prima o poi... 

^_^

 
 
 

Si festeggia!!!

Post n°303 pubblicato il 03 Febbraio 2010 da kiwi_na

Finalmente trovo due minuti per gridarlo sul web...

Da una settimana giusta giusta...

SONO UFFICIALMENTE MAMMA

DEI MIEI DUE TERRIBILI MARMOCCHI!!!

la foto rende benissimo l'idea delle nostre attività pomeridiane!!!

 

 


 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: kiwi_na
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: AG
 

ULTIME VISITE AL BLOG

frafridglavvgiuliobellinibelf9costanzatorrelli46clem3caterinacarforaciro.gargiulo761976as7dglclaclaudia1avanguardia1974natodallatempesta0mediterraneomimmomarika.pattynasirbaggiomarcelladagnelli
 
 
 

 

KIWI_NA VISTA DA FUORI

DolcePrinciFessa scrive per me...

G R A Z I E  ILARIA

         Kimi

Carica ironica e piacevole intelligenza!!!
Che te frega se a volte ti ritrovi a fare
a pugni con il tuo "vestitino della festa"
...dentro sei graffiante e giocosa.
E noi lo vediamo!

          Belf

Anima intelligente e briosa col
pallino dei test (li faccio tutti
eh eh)

     DolcePrinciFessa

Cuore di mamma, dolce da morire...
In tante cose così simile a me,
un'altra presenza che ormai
è ben poco virtuale, anche se la distanza
che ci separa è alquanto rilevante...
Ci siamo capite subito e mi piacerebbe
davvero se si avverasse ciò che
hai pronosticato qualche giorno fa...

 

ULTIMI COMMENTI

Ciao! Volevo chiederti esattamente com’è che funziona...
Inviato da: Valentina
il 14/10/2017 alle 18:08
 
e' vero, a me piacevano da matti ne mangiavo una...
Inviato da: Patrizia
il 28/02/2016 alle 01:07
 
Non si capisce tanto nella spiegazione sei stata molto...
Inviato da: Carmela
il 03/08/2015 alle 11:16
 
ciao io non ho ben capito come funziona il metodo come...
Inviato da: carmen
il 10/07/2015 alle 11:20
 
Ciao, avrei un paio di domande... 1. Ma vanno...
Inviato da: Ramy
il 09/12/2014 alle 02:49
 
 

Le immagini
pubblicate nel mio blog
fanno parte del mio archivio personale,
oppure sono state liberamente
prelevate dal web.
Se qualcuno può esercitare,
su di esse o su una parte
di esse, diritti a qualsiasi titolo,
è pregato di segnalarmelo
e provvederò alla tempestiva
rimozione.

 

I MIEI VIDEO

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 

  in   nel
salotto di casa mia! :)

 
 
Template creato da STELLINACADENTE20