Creato da fata_sorridente il 09/12/2007

ILove,IHate,ILive

la vita è un susseguirsi di nuove emozioni, di sentimenti in continuo mutamento.. ami, odi, piangi e ridi, ma una volta che il momento è passato non ne rimane che un ricordo..i colori sbiadiscono, le immagini si fanno meno nitide e pezzi salienti della nostra vita finiscono per divenire vaghi flash che appaiono a sorspresa in una mente ormai offuscata.. è per questo che scrivo.. scrivo per non dimenticare, per mantenere vividi nella memoria i miei ricordi.. scrivo perchè è l'unico modo per mantenere in vita ciò che per me è stato importante, ciò che mi ha portato ad esser quello che sono..

 

 

lost..

Post n°199 pubblicato il 25 Agosto 2010 da fata_sorridente
 

ho voglia di scrivere...

ma il foglio rimane [bianco]..

non trovo le parole..

non riesco a liberare ciò che ho dentro..

la verità è che è tutto un gran casino..

la mia mente è un garbuglio di pensieri senza capo nè coda..

è tutto [bianco] e poi tutto [nero].

non ne esco.. non ci riesco..

sta volta non basta chiudere gli occhi e respirare a fondo..

l'incubo resta lì  - e io ci resto dentro..-

sta volta è diverso.. è tutto così reale..

e ho paura.. paura di affondare..

 
 
 

lettera ad un padre..

Post n°198 pubblicato il 08 Agosto 2010 da fata_sorridente

Caro papà...

sono stanca.. stanca di trovare un senso a questa parola che per me non esiste più..stanca di pregarti di essere considerata..stanca di rincorrerti..

se non vuoi essere padre va bene così..

ho resistito tanti anni senza padre da quano hai tradito tutto quello in cui credevo..

ormai non fa più differenza.. ce la farò da sola..

sai.. è buffo come da piccola io ti considerassi il mio supereroe..è vero giravi il mondo, non c'eri mai, ma io sapevo che il mio papi era forte ed era in giro a combattere per le persone deboli, per quelle che non erano così fortunate da avere un papà forte come il mio..

putroppo sarebbero bastati pochi anni perchè la mia idea cambiasse ...

è iniziato tutto col  sentirti distante...

mi rendevo conto che fra te e la mamma le cose non andavano bene ma ero ancora troppo ingenua per capire...

ricordo le vostre voci alzate, le urla e le porte sbattute.. ma quello era niente in confronto a ciò che sarebbe successo dopo..

un dannatissimo pomeriggio come tutti gli altri.. ero appena tornata dal parcogiochi.. sono rientrata a casa e ho trovato la mamma in silenzio, sulla poltrona, con gli occhi rossi e gonfi di pianto.. non capivo....... mi ha detto che mi doveva parlare , ma che non era facile...

e in un attimo, alle 5 di un caldo pomriggio, il mio mondo è crollato..

il mio papà si è trasformato dal supereroe al mostro cattivo..

le mie certezze si sono infrante come tutto ciò che credevo un caposaldo della mia vita sino a quel momento..

e sai qual'è la cosa peggiore?

che ho pensato fosse colpa mia..

Mi sono chiesta mille volte dove ho sbagliato.. cosa c'è in me che non va..

se tu in realtà mi considerasi un grosso dannatissimo errore...

ora mi domando se forse tu non ti sia solo reso conto troppo tardi che essere padre è impegnativo e per il tuo smisurato egoismo non abbia pensato che tanto liberarsi di una figlia è semplice..

sangue dello stesso sangue...

ma tutto questo non conta..

non ti importa.. non ti interessa..

mai un saluto, un messaggio o una telefonata...

è facile sparire, andarsene chissà dove, tornare nel tuo appartamento a fianco al nostro  di nascosto, come un ladro...

ma sì tanto una figlia in fin dei conti chi è?? che funzione ha nella tua vita? te lo dico io.. nessuna.. e allora è facile fare finta che io non esista...

e io illusa provo ancora ad attirare la tua attenzione, a renderti orgoglioso, a convincerti che in fin dei conti hai la figlia che tutti vorrebbero.. una figlia che tutti ammirano.. una figlia che non da problemi, solo soddisfazioni..

non mi sono bastate le mille delusioni che mi hai dato da bambina..

il fatto che per te non sono mai stata prima davanti a niente..

il fatto che fra me e qualcos'altro non hai mai scelto me..

no.. testarda continuo imperterrita per la mia strada, nella mia missione impossibile..

ma ora sono stanca.. per davvero..

stanca di essere quella bambina che non appena udiva il rumore della tua macchina nel vialetto di casa correva alla finestra e aspettava ore sperando che tu passassi a trovarla.. 

stanca di credere che prima o poi per te conterò qualcosa, che in fondo in fondo il mio vero papi verrà fuori un giorno..

stanca di trovare mille scuse per giustificare gli inutili lacrimoni agli occhi..

ed ogni giorno una delusione in più nel cuore e una nuova  illusione che si spezza..

si dice che la speranza sia l'ultima a morire.. ma io non ci credo più.. la mia speranza in te è morta da tempo...

non si puo piu desiderare un padre che non desidera esserlo..

siamo due estranei legati per la vita.. nulla di più..

e anche se io continuo ad accorrere a quella finestra ogni volta che ti sento arrivare qualcosa in me si è rotto.. e non si aggiusterà più..

hai sprecato anche l'ultima possibilità..

grazie per avermi privato del diritto ad una famiglia..

grazie per non avermi conceduto il privilegio di sapere cosa significhi avere un padre..

grazie per aver distrutto ogni mio sogno quand'ero ancra nell'età dei giochi..

grazie per avermi portato via la  vita che desideravo..una vita come tutte e altre..

ma ora è tempo di vivere per me...

addio..




 

 

 

 

 

 
 
 

goodbye

Post n°197 pubblicato il 30 Luglio 2010 da fata_sorridente
 

Stare un mese lontana da tutto e da tutti.. La paura iniziale di non farcela, la voglia finale di rimanere.. un mese, 31 Giorni.. Tutto sembra diverso,tutto ha un gusto nuovo.. l'aria ha cambiato odore.. ormai sa di casa persino qui.. amo i sorrisi delle persone,amo le loro diversità.. amo il caffè alla vaniglia la mattina e il muffin la sera..amo il profumo dell'oceano, il rumore delle sue onde infuriate e il verso dei gabbiani. amo questa filosofia di vita, il fatto che si godano l'oggi senza pensare al domani.. amo ciò che mi fa star bene.. e che presto mi mancherà. i'll be soon on air..[again] ..

 
 
 

RANDOM

Post n°196 pubblicato il 20 Luglio 2010 da fata_sorridente
 

E' strano come improvvisamente ci si rende conto di come un anno sia passato veloce ma allo stesso tempo ci abbia cambiato... o meglio.. abbia cambiato tutti e tutto....

luglio 2009.... tornano alla mente persone, impegni e momenti che sembravano importantissimi, che sembravano potessero durare una vita... e di cui ora non  conosco nemmeno piu` l`ombra.. ricordi sbiaditi seppur ben saldi in me.. frammenti di una vita che sembra ormai lontana.. anche se di solo 365 gg...

luglio 2010.. il presente.. quanta gente se ne e` andata...quanti hanno trovato piu` facile allontanarsi che provare a capire il complicato intereccio indistricabile di emozioni, complessita' e sensazioni che alloggiano in me.. persone che mi dicevano non ti lascero` mai, persone su cui avrei dovuto contare, persone che dicevano di tenere a me piu` di qualsiasi altra cosa...

e' buffo come tutto possa cambiare in cosi` poco tempo.. e` buffo come le idee della gente siano in cosi continua evoluzione..

e` strano persino come in un primo momento io pensassi di non farcela.. e poi bracciata dopo bracciata io sia tornata a galla, e abbia imparato nuovamente come nuotare in questo grande mare...

quante delusioni, sogni infranti, momenti in cui credevo di cadere a pezzi si sono succeduti in un anno..

eppure sono ancora qui.. magari con qualche cucitura, magari con qualche graffio in piu`, ma a distanza di 365 gg posso dire di essere felice..

non ci si puo` mai aspettare niente dal destino... arriva cosi, quando meno te l`aspetti, quando ormai hai perso le speranze e ti da` una mano... ti regala la carta vincente..

ed e` bello scoprire come tutto sia semplice quando trovi le persone vere, quelle giuste, quelle che sanno come starti veramente accanto..

ed e` bello accorgersi che un anno passa cosi`.. senza rendersene conto..

e ritrovarsi lontano.. cresciuti.. diversi.. e pensare a quel qualcuno che non ti capiva, se solo ti vedesse ora , che cosa penserebbe di te...

se si pentisse di averti lasciata, se capisse che ora tutto sarebbe diverso..

ma oramai non importa piu`.. si sta bene cosi`..

e sperare... crederci ancora...

aver trovato una nuova forza, in qualcuno, che ti spinge a lottare ancora per raggiungere il tuo sogno..

il tuo sogno che forse sta volta continuera`..

 e la storia , forse , sta volta andra` diversamente...

 
 
 

bla bla bla

Post n°195 pubblicato il 05 Luglio 2010 da fata_sorridente
 

Trovarsi dall'altra parte del mondo e ritrovare la voglia di scrivere..di fissare le proprie emozioni attraverso le parole...rendersi conto che innamorarsi é bello..ma significa anche fidarsi, regalarsi completamente a qualcuno , negarsi un indipendenza vera e propria, vincolarsi e appoggiarsi a un altra persona di cui poi sai che non potrai fare a meno... significa avere coraggio..molto coraggio... vuol dire  mettersi in gioco, senza sapere se il gioco vale o no la candela.. equivale a credere nell'altro e in se stesso , nonostante il se stessi ora valga decisamente meno.. perché una volta che l'amore ti sorprende devi mettere in conto che non puoi piu esistere come essere solitario, come singola persona ..ora dipendi da qualcun'altro, e che tu lo voglia o no ne senti la mancanza, diventa una droga a cui non sai resistere..e nonostante tutto ciò sia fantastico, bisogna ammetterlo..si ha paura.. paura di quanto quel qualcuno sia diventato troppo importante per noi..paura di aver perso quella libertà che ti permetteva di non sentire il bisogno di nulla, di quel non avere legami che tanto ti faceva sentire tua..

e ora dall'altra parte del mondo mi rendo conto di quanto in un anno lamia vita sia cambiata.. di come e quanto le storie d'amore siano diverse e ti coinvolgano diversamente..

una storia ti prende, ti toglie il fiato e in un attimo finisce lasciandoti distrutta ai piedi del letto con il volto invaso dalle lacrime.. l'altra ti intriga, ti affascina un giorno di piu' e un altro di meno per poi farti a pezzi sul momento piu' bello, quello in cui avevi deciso di regalare tutta te stessa , lasciandoti mille rimpianti , nessuna certezza e troppo amaro in bocca.. l'altra ancora è un crescendo di emozioni..scocca la scintilla e giorno per giorno si alimenta il fuoco.. ed è perfetta, bellissima.. per niente scontata, sempre nuova, totalmente sorprendente..ti porta con se, ti lega per la vita e ti fa provare cose che non avresti mai creduto possibili..

ed è bello così.. vivere una favola....

peccato però  che le pause siano necessarie ogni tanto... c'è bisogno di tornare alla realtà....così da gustarsi meglio il proprio sogno una volta che si ritorna a viverlo..

e va bene così.. la realtà non è poi così male..la mia realtà oggi si chiama

america...

 

 

 
 
 

semplicemente tu...

Post n°194 pubblicato il 02 Febbraio 2010 da fata_sorridente
 

è bello quando qualcuno riesce a far diventare speciale anche solo una risata...

quando lo stare in silenzio abbracciati sembra appagante quanto ore e ore di conversazione...

quando anche solo guardando l'altro negli occhi ci si sente felici e un brivido ci percorre la schiena..

quando hai ancora paura di dire quelle due paroline.. ma già sai in cuor tuo quanto quel sentimento sia diventato importante..

e nonostante sia andato via da ore, senti ancora il suo profumo vicino...

e sogni il suo viso, i suoi occhi..

perchè la verità è che sta diventando il tuo pensiero fisso..

e se sia un bene o un male non lo so..

so solo che sono felice come non lo ero  mai stata..e questa volta sono sicura che vale la pena correre il rischio...

[il tuo sorriso è il mio... cadi tu, cado anch'io...]

 

 
 
 

L_O_S_T_

Post n°193 pubblicato il 12 Dicembre 2009 da fata_sorridente
 

E mi hanno imprigionata in una bolla di sapone...

e mi chiedo perchè se è così facile indossare i panni degli altri non riesco per una buona volta ad indossare i miei..

stanca di rimanere passiva , stanca di farmi scivolare addosso le cattiverie della gente.. di quelli che si fanno chiamare amici ma che poi non ci mettono niente a voltarti le spalle..

stanca di fare finta che vada tutto bene quando di buono non c'è dannatamente niente.. stanca di seguire la strada intrapresa..

stanca di giocare al buio a moscaceca come unica partecipante di questo gioco infernale..

 

                                                  ...................LOST......................

                      

 
 
 

....

Post n°192 pubblicato il 16 Novembre 2009 da fata_sorridente
 

la soffita dei ricordi si è improvvisamente riempita..

colpa di una lettera nascosta malamente..

colpa del tentativo di mettere una pietra sopra a ricordi troppo vecchi e mai superati..

ed è un attimo.. ritrovarsi bambina..

nascosta dietro ad una porta..

soffocando singhiozzi e trattenendo lacrime..

voglia di scappare, voglia di silenzio , ma è impossibile non sentire quelle urla..

non capire e ritrovarsi , ironia della sorte, unico artefice della propria stessa sorte..

a metà strada fra padre e madre..

poi lentamente le urla son cessate..

da quel giorno è calato il silenzio..

sono iniziate le assenze di mio padre, il suo non considerarmi, i pianti di mia madre e la sua rabbia verso di lui..

qualcosa si era spezzato per sempre.. e io continuavo a non capire..

giorno dopo giorno il silenzio si è appesantito, le assenze si sono fatte più frequenti e la lontananza è aumentata..

poi più niente..

................................................................................................................

il ricordo passa, ma non si porta via quella malinconia che per sempre lo acompagnerà..

 
 
 

.............

Post n°191 pubblicato il 16 Novembre 2009 da fata_sorridente
 

16 ott

E ho trovato le mie ali.. ho spiccato il volo e nonostante il grande cielo faccia paura ormai ci sono dentro.. ci sono in mezzo.. L'aria fredda è tutt'attorno, non ho solide basi e le mie vertigini mi perseguitano.. a volte mi chiedo se non fosse più semplice stare ancorata alla terra.. ma poi mi guardo attorno e penso che forse ogni tanto vale la pena correre qlc rischio.. mettersi in gioco.. spiccare un salto nel vuoto riponendo la tua fiducia nel fatto che qualcuno ti regali un paio di ali e ti insegni a volare.. e una volta che hai imparato, una volta che dischiudi gli occhi e non hai più paura a tenerli aperti.. allora è fatta.. ed è bellissimo..

 
 
 

...

Post n°190 pubblicato il 13 Ottobre 2009 da fata_sorridente

e finalmente mi sembra di aver trovato un posto in questa vita..

ed è arrivato come un fulmine a ciel sereno, come il sole in una tempesta, come l'afa durante l'ìinverno.. impossibile??? no.. semplicemente stupefacente..

e quegli occhi sono diventati la mia rete di sicurezza, le sue mani una giusta ancora a cui appigliare le mie, e io ho finalmente trovato il mio porto sicuro in cui rifugiarmi, in cui sentirmi a mio agio, in cui sentirmi me stessa..

ed è bello non avere pensieri, è bello sentirsi protetta, finalmente priva di ogni paura , finalmente pronta per spiccare il volo..

ed è bello perchè è successo tutto così all'improvviso, con così tanta naturalezza..

ed è bello così.. niente di più...

lost in u..

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

[Ci vuole pazienza. Prima o poi passa il vento e si va. Si va nel verso giusto, che poi, forse, è proprio quello sbagliato, chissà... Sì, prima o poi passa il vento, arriva un soffio e ti regala un po' di movimento.
Per me è arrivato all'uscita di una di quelle mattinate tutte uguali. Ho scontrato una magia. E da quel giorno è cambiato tutto. Perché, a volte, ti serve un passo falso per capire come si cammina e dopo prendi il via... Ti serve un inciampo, poi metti un piede dietro all'altro e non cadi, no, stavolta no, hai trovato equilibrio. Ed è una gran conquista...] Giulia Carcasi-Ma le stelle quante sono?

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

SEMPLICI PAROLE CHE TOCCANO IL CUORE...

[Non si passa mai indenni attraverso l'ammissione del proprio dolore. Non si passa mai indenni attraverso i corridoi del proprio passato, delle scelte forzate, delle strade sbagliate, delle canzoni mai cantate, o – peggio – interrotte proprio quando sentivi che la tua voce avrebbe potuto tentare quella nota alta, irraggiungibile, estrema...]

 

[Tutti facciamo delle scelte. È che non ci stai a rischiare, non ci stai a perdere, tu. E per paura di cadere preferisci pensare che non sei capace...]

[E basta la sua voce per farmi realizzare che sono solo un pianeta che gira intorno a un sole più grande. Lei. ]

 

 

da Parlami d'Amore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

fatamariefisioterapista3arcobalenogrossetoclaudia.holagioxpitoclassnapolibingo45massimilianofarabbistrauss5caramellinachicchicca.dvflelaoolumartassialessandracestodeepheart4
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

VIDEO

 
 

.. GEMELLINE..

 

un regalo speciale da una grande amica

 

PREMI

 

 

 

 

 

piccoli premi che segnano le tappe di questo percorso..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom