Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

franco19602intemperiefedechiaraantica4Lodobigioannamatrigianodavide.russiellopalmasi_2008marioboviotinky12Jabel.Rprefazione09denuntiisantonellaspaossgdimmobiliare
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 11/05/2019

Puerto Iguazù 30 marzo 2019

Post n°861 pubblicato il 11 Maggio 2019 da fedechiara
 

Porto Iguazù. 30 marzo 2019

Acqua e terra, terra ed acqua. La pachamama ha scenari naturali grandiosi: dalla catena himalaiana alle Ande, passando per le nostre Dolomiti e il Gran Canyon, ma non dimentichiamo i delta dei grandi fiumi e i precipizi d'acqua delle cascate e qui, a Iguazu, il placido e fangoso fiume inciampa nel vuoto di un altopiano basaltico e precipita con grande frastuono nella Gola che noi umani diciamo 'del Diavolo' chissà perché. L'Alto e il Basso del nostro mondo lo proiettiamo anche nell'Oltremondo fantasioso delle religioni e, naturalmente, il Diavolo ha posto fisso in basso e nel buio infernale contrapposto alla Luce, ma certe caverne e grotte sottoterra si illuminano di cristalli e stalagmiti e ospitano un paradiso infernale di tutto rispetto.

E sotto a queste cascate che appartengono di buon diritto alle Sette Meraviglie Moderne della Natura (chissà quali sono le altre sei) sono passati i missionari del bel film 'Mission' – che ci mostra come l'unica cosa buona di quegli esaltati 'cristiani' sia stata il dare vita e domesticazione al buon selvaggio e presentarlo ben abbigliato e martire salmodiante davanti agli archibugi dei conquistadores che qui si disputavano i settori di competenza e appartenenza aristocratica.

Ma l'immensa cascata e massa d'acqua è di grande impatto visivo (le tanto citate Niagara Falls le fanno un baffo) e scorre indifferente ai fatti e misfatti degli umani di ogni epoca e storia e l'intuizione di Andrè Reboucas di farne un meraviglioso parco tematico e naturale è vincente e migliaia di turisti (ahinoi) riempiono i treni che vanno verso il rombo assordante dell'acqua che precipita e si disputano gli angoli migliori per i milioni di scatti fotografici che lo rappresenteranno agli amici e parenti estasiati (ri-ahinoi).

E, forse, il mondo futuro e la povera pachamama violata e annichilita sarà ridotta dai miliardi di androidi nostri bis nipoti a una serie limitata di parchi tematici disputati a suon di dollaroni dai grupponi delle maggiori agenzie di viaggio che gli ricorderanno a futura memoria com'era e dov'era la settima e l'ottava e la quindicesima meraviglia della natura, come già facciamo negli acquari di quei pesci e molluschi e coralli che si stanno estinguendo sotto il peso della spinta antropica.

Chi vivrà vedrà, ma non sarà un bel vedere.

L'immagine può contenere: cielo, nuvola, pianta, spazio all'aperto, acqua e natura
L'immagine può contenere: cielo, spazio all'aperto, acqua e natura
L'immagine può contenere: cielo, nuvola, spazio all'aperto, acqua e natura
L'immagine può contenere: cielo, spazio all'aperto, acqua e natura

 
 
 

Illusioni e chimere d'antan

Post n°860 pubblicato il 11 Maggio 2019 da fedechiara
 

 

11 maggio 2014

Si lo so che rischio di passare per cinese e perdermi negli artifici del 'dao' che vuole indicare la 'via' e disciplinare l'essere che si perde nel nulla, ma, suvvia! converrete con me, in quest'alba oscura di nuvole di domenica 11 maggio, festa della mamma, che un filo di ordine e nuova disciplina sociale e rigore morale e santi 'valori' da reintrodurre e imporre anche un po manu militari ci vuole, date le notizie in cronaca che ci affannano.

E se Genny 'a carogna ha passato il segno e mostrato la corda del nostro sport tifato (corda con cui dovremmo legarlo stretto e appenderlo a un alto pennone per giorni sei senza acqua né cibo e la gogna di chi passa di sotto), lo Scaiola spezzino non è da meno – con quel po' po' di carico di imputazioni di concorso in associazione mafiosa che ci fanno credere che in Forza Italia non facesse schifo alcuno prendere quei voti e servire i loschi interessi malavitosi.

E scordatevi di riavere nelle patrie galere il dell'utri e il matacena che sognano il 'buen ritiro' in quel Libano dei Cedri che ci ha insegnato il senso e la pratica dell'essere 'levantini'- e i bravi avvocati locali sapranno ben far valere le loro ragioni e li mostreranno perfino perseguitati, come già il ghedini e il longo facevano da noi col loro assistito, amico e sodale e patron di entrambi i condannati.

E converrete che uno scappellotto potente ci vuole che cacci a pedate questa genia di sedicenti politici dalla scena pubblica e li dica politicamente insignificanti dopo il 25 maggio - e quale altro partito o movimento incarna meglio e più di altri, oggi, l'indignazione e la voglia di 'calci in culo' a questa classe politica di imbelli e vocati alle peggiori corruzioni del Movimento 5 stelle?

Così, giusto per darvi una indicazione generica e suggerirvi che un altro mondo e nuovo ordine è possibile. Chi vivrà vedrà.

  •  Le stelle sono più di cinque, per nostra fortuna.
    L'immagine può contenere: notte e cielo