N-Eurovisioni

Visioni del mondo con tutti, o quasi, i neuroni collegati.

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

PROSSIMAMENTE IN USCITA

 

 

WINTER IN AMERICA.

 

PERCHE' ACCADONO LE COSE.

 

UNA STRANA LISTA - 2

 

LA SALVEZZA VIENE DALL'ACQUA.

 

IL MISTERO DELLA PERDONANZA.

 

ASIMOV, I GIAPPONESI E LA DARPA.

 

FACEBOOK

 
 

LINKS DA TENERE SEMPRE A PORTATA DI MANO

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

governo.it/Governo/Costituzione/CostituzioneRepubblicaItaliana.pdf


Organismo Internazionale di Sorveglianza sulle Libertà

www.freedomhouse.org

 

Organismo Internazionale di sorveglianza sulla corruzione

www.transparency.org

 

ISTAT

www.istat.it

 

ONU

www.onuitalia.it

 

UNIONE EUROPEA

europa.eu/index_it.htm

 

FONDAZIONE LIBERA

www.libera.it

 

 

 

« 3 perle per l'Estate !Bugie, Quisquillie e Pin... »

La Vampa d'Agosto.

Post n°61 pubblicato il 07 Agosto 2015 da Herebus
 
Foto di Herebus

 

 

In questa vampa d'estate, forse convinti che afflitti dal caldo e dalle cartelle di Equitalia noi italiani si abbassi ulteriormente la guardia, ecco che i nostri "governanti ", con alla testa l'Amato Leader e Grande Timoniere de 'noantri Matteo Ren-Yun-il sono subito qui a propinarci una considerevole mole di inesattezze, ( quando si era meno politically correct si sarebbe potuto dire : carrettata di fregnacce), riguardanti soprattutto le loro mirabolanti quanto imbarazzanti riforme. Ma andiamo per gradi : quando regnava Silvio il tormentone erano l'IMU e i suoi processi penali come se, dai tempi di Annibale, lo Stivale non avesse dovuto affrontare niente di peggio. Dell'IMU e della favolosa bugeratura che è stata data agli italiani levandola abbiamo già detto....e pagato mentre dei processi sappiamo tutti come alcuni hanno finalmente cominciato e terminare con sentenze definitive e non per intervenuta prescrizione. Ora che regna l'Amato Leader de noantri la musica è in parte cambiata : i due mali che affliggono l'Italia sono, rispettivamente, le tasse sulla prima casa, ( che sono come l'IMU !!! ), e le unioni civili, possibilmente gay. Non una parola sulla crisi che se ne impippa allegramente dei proclama di Renzi, non una parola sulla drammatica mancanza di lavoro, non un cenno all'inutilità sostanziale del Jobs Act né al fatto che in questo Paese da Operetta ci sono oltre 4 milioni di bambini soggetti a continue privazioni per povertà o che il Sud è oramai abbandonato a se stesso ed alle mafie che lo governano molto più efficacemente dello Stato. Addirittura il polveroso e pressochè inutile SVIMEZ non ha più potuto tacere sulla catastrofe del Meridione d'Italia : qualità della vita ferma al livello del 1977, crescita dei PIL regionali inferiore alla metà del PIL greco, nascite ferme. Ma tentiamo di capire, con i dati e non con le chiacchiere quello che sta succedendo :


  1. Disoccupazione : in barba al Jobs Act la disoccupazione totale in Italia si riassesta al 12,7%, che pare essere il valore medio dell'oscillazione su base annua;

  2. Disoccupazione Giovanile : arriviamo all'inorgogliente valore del 44,7%, meglio di noi anche il Portogallo;

  3. Produzione Industriale : torna ad uno 0% tondo tondo che è anche qui il centro di oscillazione annua. Inoltre, grazie alla Teoria delle Onde di Elliott, possiamo prevedere che nel corso dei prossimi due Quarter il valore, dopo un contenuto rialzo, si assesterà nuovamente su valori negativi;

  4. Prezzi alla Produzione : sono a - 1,9% ma grazie ad Elliott sappiamo che scenderanno ancora, con la conseguente perdita di uletriori posti di lavoro;

  5. Occupati : nell'ultimo Quarter sono diminuiti di circa 100,000 unità, ( Serracchiani ma chi le fornisce i dati ? ), è prevedibile un aumento degli occupati dopo l'Estate che però, probabilmemente, riassorbirà solo la perdita attuale senza ulteriori progressi;

  6. Retribuzioni Orarie : sono ora a + 1,1% e dovrebbero tornare verso +1,2% nei prossimi 2 Quarter;

  7. Prezzi al Consumo : sono inspiegabilmente cresciuti provocando in alcune Regioni, il Lazio ad es., una vampata dell'Inflazione ma, salvo imprevisti, sono destinati a riscendere;

  8. Commercio al Dettaglio : durante il 2015 è faticosamente risalito ad un valore pari allo 0% di incremento ma riteniamo, sempre per Elliott, che nei prossimi due Quarter sia detinato ad una nuova discesa;

  9. PIL : attualmente è dato allo 0% di variazione annua ma è risalito lentamente da livelli ben più catastrofici. E' anche prevedibile un assestamento verso l'alto verso la fine dell'anno ma, data la presumibile limitatezza dell'oscillazione, bisognerà vedere se e di quanti decimi di punto percentuale si tratterà.

Non entro nelle singole realtà regionali altrimenti potrei deprimervi eccessivamente. Certo piccoli, minimi miglioramenti sono sicuramente apprezzabili in alcuni indicatori : il vero problema è che essi non sono assolutamente sufficienti a fornire quell'impulso che serve al volano dell'economia italiana a rimettersi in moto, soprattutto se consideriamo che gli stessi indici in alcuni Paesi del BRICS sono indici, positivi, a due cifre.


Concludiamo la nostra overview sulle buone notizie provenienti dallo staff dell'Amato Leader e Grande Timoniere di casa nostra ricordandovi un gioiellino dell'ennesima riforma dell'Italia secondo il Progetto della P2 : quella del Processo Penale. Ebbene anziché ammodernare, fornire delle risorse adeguate e razionalizzare la farraginosa e kafkiana macchina della Giustizia Italiana, che nonostante tutto riesce sempre a dare qualche dispiacere a paludati truffatori, corruttori, zozzoni, puttanieri, massoni, senatori, deputati, amici loro e amici dei loro amici, per velocizzare i Processi si vuole mettere un limite alle Istruttorie pari a tre (3) mesi ! Saranno contenti i Signori Biondo, Salamone, Gambirasio, Scazzi, Ceste e tutti quelli che, insieme a loro, con questa nuova e succulenta norma, non avrebbero mai potuto avere giustizia per i propri cari e forse mai l'avranno. Complimenti Signor Renzi, complimenti Signor Gelli.


Meditate gente, meditate !

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Herebus
Data di creazione: 13/06/2013
 

 

"MORTE DI UN BRAVO RAGAZZO. L'INCREDIBILE STORIA DI MARIO BIONDO."

La Repubblica - Palermo, 13 Novembre 2018


La morte di Biondo un giallo lungo cinque anni na «storia incredibile» di misteri e di archiviazioni, indagata in un libro-dossier che prova a ricostruire, tra memorie private, perizie mediche e documenti d'archivio, il caso di Mario Biondo, il cameramen palermitano trovato morto cinque anni fa a Madrid. È una favola nera raccontata con la precisione di un cronista, il libro di Paolo Gentili, "Morte di un bravo ragazzo" (Sovera Edizioni): un contributo a una verità mancata a cui l'autore, con il contributo della madre della vittima, Santina Biondo, tenta di avvicinarsi, ricostruendo la vita privata del giovane con la moglie giornalista Raquel, più volte interrogata sui fatti, e le incongruenze di quattro armi di indagini, tra sms e dati estratti dal computer del giovane, poi compendiate in un atto scritto dai magistrati inquirenti, dove la vicenda Biondo resta ancora una storia irrisolta. Serve, allora, alla memoria capace di farsi domanda, anche la più semplice operazione letteraria su un giallo di cronaca. Perché di morte di può morire due volte, la seconda è quando si viene dimenticati.


 

 

OMNIA VINCIT VERITAS

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

amore_elucesisyphus13marlow17maandraxcall.me.IshmaelColorateEmozionilacey_munroRavvedutiIn2lesaminatoreeric65vm.a.r.y.s.eRosecestlavietissy_dei_boschiDiVinoRossoSangueunblogpercaso
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WORLD PERCEPTION OF CORRUPTION INDEX 2018

    TOP FIVE

1. New Zealand

2. Denmark

3. Finland

4. Norway

5.Switzerland

ITALY

54° posto con:

Mauritius/Slovakia

Preceduta da :

Namibia

 

 

 

ULTIMO LIBRO PUBBLICATO DA PAOLO GENTILI

SOL INVICTUS : Una nuova alba.

 

Pensiamo veramente che ciò che finora abbiamo dato per scontato sia la realtà ? Siamo pronti a scommettere che la Storia che stiamo vivendo sia proprio quello che Dio abbia pensato e desiderato per noi ? L'Uomo moderno è così sicuro di se e del suo potere tecnologico da non riuscire a vedere la verità che gli sta davanti, dietro lo schermo del suo egoismo. Questo romanzo è il primo di una trilogia. Correndo lungo le tortuose strade della Storia dell'Uomo, prende spunto dalle Profezie sugli Ultimi Tempi, proprie di tutte le grandi Religioni della Terra e ci porta d'un balzo a vivere in prima persona il disegno che Dio ha pensato duemila anni fa, per mostrare all'Uomo il Suo vero volto. In una narrazione avvincente e ricca di colpi di scena, che nel primo volume prende le mosse dal 1976, scopriremo come l'Uomo da secoli si sia attrezzato per ostacolare il disegno divino. Ai nostri giorni utilizza l'Associazione maggiormente ramificata, pericolosa e segreta, nata nel cuore della più potente Nazione della Terra, con tentacoli nel nostro Paese ed in altre nazioni occidentali.

 

www.soveraedizioni.it

www.ibs.it


 

HANNO DETTO DI : "SOL INVICTUS : UNA NUOVA ALBA"

" Sol Invictus è un romanzo colto e ben scritto che ripropone tematiche non certo inedite ma comunque stimolanti per chi ama i thriller fantapolitici venati di misticismo millenaristico. "


" Nel tempo dell'inganno chi dice la verità è un rivoluzionario. " Questo il leit motiv del libro, mutuato dal pensiero di George Orwell in 1984. Un testo che posso considerare un saggio camuffato da romanzo.

 

Da Roma a Yale nel Connecticut, dagli archivi segreti del Vaticano alle stanze asettiche della Cia, dalla Buenos Aires della "sporca guerra" dei desaparecidos alla quiete irreale di Salò sul Garda e di Sherbrook nel Quebec, dalle birrerie di Monaco di Baviera ai monasteri benedettini di Subiaco a Roma. Attraverso i dialoghi incalzanti fra chi complotta per imporre sull'intera umanità il dominio satanico della Confraternita della Morte (che ha come motto "Guerra, Sangue e Miseria") e chi invece, nel nome dell'umanesimo di matrice cristiana, tenta di opporsi a questa infernale macchinazione, si snoda l'ingranaggio narrativo costruito da Paolo Gentili, che, mediante una prosa di forte impatto giornalistico, tesse la sua ragnatela di cospirazioni ad alto livello.