N-Eurovisioni

Visioni del mondo con tutti, o quasi, i neuroni collegati.

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

PROSSIMAMENTE IN USCITA

 

 

WINTER IN AMERICA.

 

PERCHE' ACCADONO LE COSE.

 

UNA STRANA LISTA - 2

 

LA SALVEZZA VIENE DALL'ACQUA.

 

IL MISTERO DELLA PERDONANZA.

 

ASIMOV, I GIAPPONESI E LA DARPA.

 

FACEBOOK

 
 

LINKS DA TENERE SEMPRE A PORTATA DI MANO

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

governo.it/Governo/Costituzione/CostituzioneRepubblicaItaliana.pdf


Organismo Internazionale di Sorveglianza sulle Libertà

www.freedomhouse.org

 

Organismo Internazionale di sorveglianza sulla corruzione

www.transparency.org

 

ISTAT

www.istat.it

 

ONU

www.onuitalia.it

 

UNIONE EUROPEA

europa.eu/index_it.htm

 

FONDAZIONE LIBERA

www.libera.it

 

 

 

Un altro passo avanti. Un grande passo.

Post n°70 pubblicato il 17 Novembre 2018 da Herebus
 
Foto di Herebus

 

Palermo, 5 Novembre 2018

Lunedì 5 Novembre 2018, presso il Policlinico Universitario "Paolo Giaccone" di Palermo sono cominciate le attività di indagine medico-legale ordinate dalla Procura Generale della Repubblica di Palermo sul cadavere del povero Mario Biondo.

Il team di esperti della Procura è coordinato dal Professor Vittorio Fineschi, Ordinario di Scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell'apparato locomotore presso l'Università "La Sapienza" di Roma mentre per la famiglia Biondo erano presenti, oltre all'Avvocato Carmelita Morreale, il Professor Mariano Cingolani, Ordinario di Medicina Legale presso l'Università di Macerata, la Dottoressa Federica Umani Ronchi, Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell'apparato locomotore presso l'Università "La Sapienza" di Roma ed il Professor Maurizio Cusimano, Antropologo Forense ed esperto di antropometria forense.

Dopo il disbrigo delle formalità di rito presso il Tribunale i periti, la famiglia e l'Avvocato Morreale si sono trasferiti al Policlinico. Il Professor Fineschi, che guida le attività, avrebbe voluto cominciare con la TAC Total Body e poi con gli altri prelievi ed analisi sul cadavere del Biondo ma, a causa del maltempo che in quei giorni ha flagellato anche il capoluogo siciliano, una delle due macchine per la TAC a disposizione della struttura era fuori uso per manutenzione straordinaria e, di conseguenza, l'esame radiologico è stato posposto alle 20.

Nonostante il contrattempo però le operazioni sono cominciate in Sala Settoria con i rilievi sul collo dello sventurato giovane dove, lo ricordiamo, sono state rinvenute le tracce di un secondo "cingolo" oltre all'ormai famigerata pashmina e con alcuni prelievi istologici che verranno utilizzati per svolgere alcune indagini medico legali con mezzi di assoluta avanguardia i quali, oltretutto, non esistevano solo qualche anno fa. Tali analisi permetteranno, tra le altre cose, di stabilire con certezza se alcune lesioni rinvenute sul corpo del cameraman siano avvenute prima o dopo la sua morte. Concluso anche l'esame radiologico nella serata del 5 il corpo di Mario verrà nuovamente tumulato mentre altri esami isto-chimici verranno svolti sui campioni prelevati a suo tempo dal Professor Paolo Procaccianti.

Una nuova pagina di questa incredibile storia sta per essere scritta, sia gli inquirenti che la famiglia Biondo coltivano la fondata speranza che queste nuove analisi possano finalmente fornire alla Procura Generale di Palermo gli strumenti per poter iscrivere alcuni dei soggetti coinvolti in questo pasticciaccio brutto sul registro degli indagati. Tutti noi, comunque, ci stringiamo attorno alla famiglia e ci auguriamo che possa essere compiuto un passo decisivo verso la verità, finora negata e la giustizia finalmente dovuta a questo bravo ragazzo, morto a Madrid il 30 Maggio 2013 e finora senza pace.

 

 

 
 
 

STA ARRIVANDO....IN LIBRERIA !

Post n°69 pubblicato il 04 Agosto 2018 da Herebus
 
Foto di Herebus

Carissimi lettori ed amici,

non è senza una punta di orgoglio che vi annuncio che alla fine di Settembre 2018, per i consueti tipi di Sovera Multimedia, uscirà il mio nuovo libro, dal titolo : " Morte di un bravo ragazzo - L'incredibile storia di Mario Biondo".

Come si sarà facilmente potuto intuire dal titolo, questo volume è, prima di tutto, un'indagine approfondita sulle vicende ed i fatti che, in una disgraziata notte di fine Maggio del 2013 a Madrid, hanno posto fine alla vita di un giovane palermitano, Mario Biondo. Quello che da subito e con un'incomprensibile determinazione e pervicacia è stato liquidato per un rocambolesco quanto bizzarro suicidio ha assunto giorno dopo giorno, anno dopo anno i tratti di un vero e proprio intrigo internazionale, con depistaggi, sinistri personaggi dietro le quinte, prove che scompaiono, bizzarre testimonianze, verità nascoste o addomesticate, mondi paralleli e stranezze e misteri di ogni tipo.

Nonostante in Spagna le indagini siano state chiuse alla velocità della luce con la tesi del suicidio, in Italia è ancora aperto e nelle mani del Procuratore Generale di Palermo un fascicolo per omicidio volontario contro, al momento, persone ignote ma nonostante gli inquirenti siano ormai certi che Mario Biondo non si sia suicidato ma sia stato ucciso simulandone il suicidio, dopo quattro anni di indagini preliminari e per una serie inimmaginabile di eventi, non si è ancora riusciti ad iscrivere un solo nome nel Registro degli Indagati.

Queste pagine tuttavia sono anche il racconto di una storia di un esemplare coraggio e di un altrettanto inesauribile amore, quelli della famiglia di Mario, del serafico Giuseppe, della vulcanica e passionale Santina, del flemmatico Andrea e della combattiva Emanuela. Essi sono stati travolti dal più devastante dolore che possa toccare ad un essere umano : sopravvivere ai propri figli e perdere un fratello ma da questo dolore ciascuno di loro ha tratto un'ancor più devastante ed inarrestabile energia che li ha sorretti, sospinti e guidati, tra imprevisti ed incidenti di ogni sorta, in una lotta impari contro potenti ed oscuri avversari quanto contro una dolorosa e perniciosa inerzia ed indolenza da parte di chi avrebbe dovuto far luce sui fatti verso l'approdo a quella verità sulla vita e sulla morte di Mario che, inesorbilmente, li condurranno anche verso la giustizia che i loro cuori bramano più di ogni cosa.

Una storia vera che bene si adatterebbe ad un'avventura di James Bond : colpi di scena, imprevisti, sabotaggi, muri di gomma e inquietanti sospetti costellano questa storia che ha catapultato un famiglia qualunque della sonnecchiosa città siciliana da una placida esistenza dritto nel cuore di un'indagine internazionale di alto livello. Ripeto : non è fantasia quello che leggerete ma solo una fredda e lancinante realtà che non ha ancora trovato la sua ragion d'essere, il suo senso profondo.

Man mano che scorrerete le pagine del libro conoscerete anche personaggi fuori dal comune, nel bene e nel male : dall'enigmatica vedova Biondo alla sottile ed inarrestabile Carmelita Morreale, l'avvocato dei Biondo in Italia, vedrete in azione i GIP e conoscerete tutta una Corte dei Miracoli che ruotava attorno ai due coniugi, vi farete domande e pagina dopo pagina il dubbio diventerà certezza nella vostra mente ma vi accorgerete che la strada per la verità sarà ancora lunga e penosa da percorrere.

Vi aspetto in libreria !

Paolo Gentili

 

 
 
 

UN MONDO PERFETTO

Post n°68 pubblicato il 09 Luglio 2017 da Herebus
Foto di Herebus

 

 

Le notizie che ci piacerebbe leggere....


DAL NOSTRO INVIATO


LONDRA - In questi giorni di un frigido Luglio la Capitale del Regno Unito sta provando un calore, umano e non meteorologico, che sta stupendo e tenendo col fiato sospeso il Mondo intero. Sono già tre giorni, infatti, che Sua Santità Papa Francesco è giunto in visita da privato cittadino all'Ospedale Pediatrico di Great Ormond Street. In quet'Ospedale, lo ricordiamo, da mesi è ricoverato un bambino di meno di un anno, Charlie Gard, che è uno dei 16 sfortunati esseri umani a soffrire di una rarissima malattia genetica che uccide lentamenete ed inesorabilmente i mitocondri della cellule, ossia le loro centrali energetiche, provocandone la morte.

Questo bambino ed i suoi genitori sono finiti, loro malgrado, nell'occhio del Ciclone mediatico internazionale a causa del grottesco, inumano e, diciamolo pure, mostruoso comportamento delle Corti di Giustizia Britanniche e dell'insulsa Corte Europea per i Diritti Umani. Ebbene, lo ricorderete anche voi, su impulso dei "medici" dell'Ospedale dove è ricoverato, i tre gradi della Giustizia Britannica hanno stabilito che, date le indicibili sofferenze che la malattia provoca al piccolo Charlie e data l'assenza di una terapia o di un protocollo che possano dare una speranza di guarigione se non di miglioramento, essi ritengono che sia necessario staccare le macchina che lo tengono in vita e uccidere, questo è il termine che mi sento di usare, un bambino di 10 mesi in nome della scienza, in barba ai diritti dei genitori, in barba al suo diritto a vivere ogni istante che Dio gli abbia riservato ed in barba ad ogni speranza. Già, la speranza : i medici inglesi ed i giudici hanno deciso che Charlie ed i suoi genitori non possono averne, lo hanno deciso per legge ! Tuttavia una speranza, se pur minima, in realtà esiste ed infatti negli Stati Uniti stanno testando una terapia genetica quasi fantascientifica che, seppur ancora completamente sperimentale, qualche risultato lo ha prodotto : alcuni bambini affetti dalla stessa malattia di Charlie sono sopravvissuti e migliorati, una in particolare conduce una vita pressochè normale. Allora esiste una speranza ma, si potrebbe pensare, il costo di questa terapia sarà stellare e non si può chiedere al SSN inglese di sostenerlo. Vero anche questo ma è anche vero che i genitori del piccolo hanno fondato on-line il Charlie's Army ed hanno raccolto oltre 1.400.000 Sterline, poco meno di 1,2 Milioni di €, per curare a loro spese il figlio negli USA.

Ma i medici ed i giudici inglesi hanno deciso di sostituirsi all'Amore dei genitori ed a Dio stesso e hanno deciso "che sia meglio" uccidere Charlie. I giudici europei dal canto loro, sempre pronti ad intervenire ed interferire per qualunque fesseria possa ledere i diritti di chissà quale minoranza o singolo individuo, ha preferito lavarsene le mani come neanche Ponzio Pilato fece 2000 anni fa.

Così ai genitori di Charlie è stata tolta la Patria Potestà, la dignità di decidere dove, come e quando loro figlio potesse o dovesse incontrare la morte e, con un asettico comunicato in burocratese, gli è stato comunicato quale sarebbe stato l'ultimo giorno di vita di loro figlio. Fin qui l'allucinante cronaca. Fin qui l'allucinante vittoria della cultura della morte che si sta impossessando dell'Europa.

Ora parliamo di quanto sta accadendo in questi ultimi giorni ed in queste ore. Approfittando dell'ulteriore tempo che i gentili medici inglesi hanno concesso alla famiglia ed a Charlie, Sua Santità ha inviato un tweet dicendo "Che è ora che l'Uomo torni a seguire il cammino che Dio gli ha indicato e che non è possibile tollerare come possa essere bistrattata ed oltraggiata la vita umana, soprattutto quando essa sia indifesa e ferita come nel caso del piccolo Charlie." Dopodichè è "sparito" per ricomparire in fila ad un Gate dell'Area Internazionale dell'Areoporto di Fiumicino. Immaginatevi lo stupore ed il trambusto tra i passeggieri ed il personale quando Bergoglio ed il suo seguito, limitato al Prefetto Gaenswein, al Segretario Personale ed al Capo della Gendarmeria Vaticana, solo e disarmato. Vestito nella consueta talare bianca il Papa ha parlato con tutti ma non ha rinunciato a mettersi in fila come gli altri, ha presentato il biglietto, ottenuto la Carta d'Imbarco e preso posto sul volo Alitalia per Londra. Sua Santità ha fatto solo due richieste al Comandante Tempesta ed al suo equipaggio : la prima e più importante è stata quella di non rivelare via radio alle Autorità Britanniche chi stava arrivando con il volo da Roma e la seconda è stata quella di poter avere quattro posti vicini per lui ed i suoi accompagnatori. Ma come, direte voi a questo punto, il Papa prende un aereo di linea ? Eh sì perchè Bergoglio, per non creare un incidente diplomatico, ha deciso di recarsi in Gran Bretagna da privato cittadino, da amico che va a trovare altri amici : i coniugi Gard.

Anche ad Heatrow non sono mancati i momenti di sgomento e di totale confusione da parte delle Autorità aereoportuali londinesi che sono state prese completamente in contropiede dall'arrivo di Sua Santità. Alla fine però il Papa ed i suoi sono riusciti a salire a bordo di un taxi ed a dirigersi verso l'Ospedale dove stava contando le sue ultime ore il piccolo Charlie.

In men che non si dica, ovviamente, la notizia è dilagata per la Capitale inglese e, dirompente, è uscita come breaking news su tutti i maggiori network mondiali, compresi Al Jazira e quelli in lingua araba. Nel frattempo il taxi del Papa, ribattezzato The Pope One dai commentatori della BBC era seguito da uno stuolo di auto e mezzi di ogni tipo che comprendevano curiosi, cattolici britannici, sostenitori del Charlie's Army, auto della Metro Police, mezzi di Radio e TV, biciclette e persone che, a piedi, hanno accompagnato correndo qualche chilometro del tragitto del taxi del Papa. Anche Sua Maestà la Regina Elisabetta è stata avvertita prontamente dell'arrivo del Romano Pontefice quando si trovava nel Castello di Balmoral per una breve vacanza mentre il Principe di Galles si stava precipitando a Londra e il Primo Ministro May ha interrotto il suo viaggio in Canada e negli USA e sta per ripartire alla volta di Londra.

Al suo arrivo al Great Ormond Street Hospital un'inaspettata folla silenziosa stava attendendo The Pope One ed il suo stravagante seguito che, lentamente è riuscito ad entrare nell'Ospedale. Qui attendevano Bergoglio il Direttore, il Primario di Pediatria e uno stuolo di medici ed infermiere tra lo stupito e l'incredulo. Quando il Papa ed il Prefetto Gaenswein sono riusciti ad abbandonare il taxi ed a varcare le soglie della struttura il Direttore si è parato davanti al Pontefice, si è inchinato ed ha chiesto a Bergoglio cosa fosse venuto a fare così lontano da Roma e dal Vaticano. Il Vicario di Cristo, allora, lo ha abbracciato e, tenendolo per le spalle con le mani gli ha detto, in un perfetto inglese, " Stia tranquillo Dottore, io sono qui per portare il mio conforto e la Parola di Dio a degli uomini che ne hanno, ora, un estremo bisogno. " L'uomo ha guardato il Papa con quello sguardo stupito che solo gli inglesi sanno fare poi ha mormorato "Ho capito. Mi segua Santità." ed ha accompagnato Bergoglio ed il suo seguito nella stanza dove sta trascorrendo le sue ultime ore di vita il piccolo Charlie Gard. Quando la notizia è stata data ai Signori Gard loro parevano non volerci credere, non riuscivano a capacitarsi di quello che stava succedendo e quando Bergoglio è uscito dall'ascensore nel corridoio del loro Reparto mamma e papà Gard sono corsi ad abbracciare il Papa, piangendo in maniera irrefrenabile e continuando a ringraziarlo per minuti e minuti prima che il Santo Padre potesse riuscire a sciogliersi dal loro abbraccio. Una volta riavutisi dall'emozione il Papa li ha presi sottobraccio e gli ha detto : "Andiamo un po' a pregare con e per Charlie." e lo strano terzetto, accompagnato dallo stralunato Direttore dell'Ospedale, si è chiuso a pregare nella stanza di Charlie.

Sono passati tre giorni dall'arrivo dl Papa a Londra e Bergoglio non ha mai lasciato soli per un attimo i tre Gard, mamma, papà e Charlie e certo questo ha sicuramente impedito che chiunque potesse azzardarsi a porre in atto l'omicidio di Charlie e nonostante alcune voci abbiano chiesto alla Polizia di liberare l'Ospedale dall'ingombrante presenza il Capo della Polizia ha dichiarato che non sarà certo lui il primo poliziotto a cacciare un sacerdote mentre conforta gli ammalati in un Ospedale, tanto più se questo sacerdote è anche, occasionalmente, un Capo di Stato. Il Foreign Office per il momento non ha preso una posizione definita ma certo, fanno sapere dagli Uffici del Ministero, chi siamo noi per impedire ad un ministro di culto di confortare dei sofferenti anche se, conclude la nota, il particolare status di Sua Santità rende le cose più complicate di quanto non si potrebbe desiderare in simili evenienze.

Sia come sia e pur apprezzando il tradizionale fair play britannico è chiaro che al Ministero aspettano che qualcuno più in alto gli faccia sapere cosa debbono fare. Nel frattempo, la mattina del terzo giorno, Sua Maestà Elisabetta II è arrivata all'ospedale pediatrico ed ha voluto incontrare Sua Santità privatamente ma sempre nella stanza del piccolo Charlie, dalla quale il Pontefice non si è detto disposto ad allontanarsi. I due Capi di Stato, e Capi della Chiesa Cattolica e di quella Anglicana sono stati a parlare per oltre 4 interminabili ore. Qualcuno dice anche di averli sentiti pregare insieme ma intanto, fuori dall'Ospedale, stava succedendo qualcos'altro di straordinario : diversi Imam londinesi con il loro seguito di fedeli si sono uniti alla folla sotto l'Ospedale ed hanno cominciato a pregare sotto un enorme striscione che riportava la frase del Corano che dice : " Chi salva una vita, salva il Mondo." E così, pian piano, preti e fedeli cattolici, protestanti, musulmani hanno cominciato a pregare insieme, sotto quelle finestre dove un papa ed una Regina stavano facendo, forse, la stessa cosa.

Quando la Regina Elisabetta è uscita dall'Ospedale ha voluto rilasciare un breve comunicato dove, sostanzialmente, ha lanciato due messaggi ben precisi a tutto l'Establishment britannico. Ella ha detto che - Le Corti di Giustizia Britanniche da sempre esercitano il loro mandato in nome e per conto del Sovrano - e che - La Sovrana non può che essere addolorata per la sorte che è stata "accordata" al piccolo Charlie Gard - per finire con le parole più importanti - La Giustizia Britannica, comunque, per quanto imparziale ed obiettiva non può in alcun modo condizionare la vita o limitare la libertà di qualunque cittadino non britannico che non sia qui per compiere reati."

A questo punto le cose si sono completamente ribaltate per Charlie e la sua famiglia : di li a poco anche il Papa ed il suo seguito sono usciti dall'ospedale sorridenti ma senza rilasciare alcuna dichiarazione. Stavolta il Pontefice e i suoi sono saliti su auto ufficiali e sono partiti alla volta di Heatrow, scortati da decine di auto e moto della Polizia inglese, dove un Airbus A-321 del 30° Stormo dell'AMI sta aspettando il Pontefic per ricondurlo a Roma. Ma cosa si saranno detti Francesco ed Elisabetta II ? Perchè la Regina ha voluto fare quello strano riferimento ai cittadini stranieri ? Il mistero è durato poco perchè proprio mentre l'Airbus dell'AMI staccava le ruote dalla pista cominciava l'avvicinamento un C-35 dell'USAF allestito ad aeroambulanza. Qualcuno nota l'evento e lo comunica a Londra, agli stuoli di giornalisti e commentatori radiotelevisivi che stazionano davanti al Great Ormond Street Hospital e ad alcuni di loro sarà sicuramente venuto in mente il possibile collegamento tra quel decollo e quell'atterraggio ma, prima che si potesse dar voce a questi dubbi ecco il vero coup de teatre. Una mezz'oretta dopo che il Papa ha lasciato l'Ospedale un grosso Suburban nero con targa diplomatica americana si fa largo tra la folla e si ferma davanti all'entrata dell'Ospedale ed è giusto un istante dopo che vediamo il Signor Gard fare capolino, prima timidamente poi con più sicurezza fino ad uscire dal portone con la moglie sotto al braccio. In un men che non si dica i due vengono attorniati dai reporter e dai giornalisti. I colleghi li tempestano di domande su Charlie, sul Papa, sulla Regina, su di loro ma nessuno dei coniugi sembrava aver intenzione di rispondere. Poi, con le lacrime agli occhi e con un gesto ampio e lento la Signora Gard tira fuori dalla tasca quelli che sembrano tre libricini, foderati di azzurro. Immediatamente le macchine fotografiche e le telecamere attivano i loro teleobiettivi ed ecco che, semicoperta tra le dita della mamma di Charlie si scorge l'insegna con le Chiavi e il Triregno, sovrastate dalla scritta argentea "STATO DELLA CITTA' DEL VATICANO" e più sotto : "Passaporto Diplomatico".

Era questo a cui faceva riferimento Elisabetta II, allora, il "regalo" portato dal Papa alla famiglia Gard è stato quello della Cittadinanza Vaticana e del Passaporto Diplomatico. In questo modo i tre Gard non sono più soggetti alle leggi britanniche e, in qualità di diplomatici non possono essere fermati od ostacolati nei loro spostamenti. Il Suburban americano è stato inviato direttamente da parte del Presidente Trump che, nel suo variegato repertorio di emozioni e comportamenti contrastanti, ha voluto comunque mettersi a disposizione di questo infelice bambino ed ha ordinato all'Ambasciata di Londra di organizzare un trasporto diplomatico dei coniugi Gard e di loro figlio dal Great Ormon Street Hospital fino alla scaletta del C-35 in loro attesa sulla pista di Heatrow e che, una volta decollato, li avrebbe portati tutti e tre a Ciampino dove un'equipe dell'Ospedale Bambino Gesù è già pronta a riceverli, trasportarli nel Ospedale al centro di Roma e cominciare dall'indomani stesso la terapia sperimentale che rappresenta la Speranza alla quale due genitori qualunque, in un'estate qualunque hanno deciso, per amore, di affidare la vita del loro unico, sfortunato bambino.

Chi salva una vita salva il Mondo e allora chi salva un bambino innocente, aggiungeremmo noi, lo salva due volte questo orribile mondo.

 

 
 
 

Pensieri terremotati

Post n°67 pubblicato il 29 Agosto 2016 da Herebus
Foto di Herebus


26 Agosto 2016

In questi giorni di sofferenza estrema e di immenso dolore per i quasi 300 morti e le migliaia di sfollati e feriti per il sisma del Centro Italia vorrei condividere con voi alcuni pensieri che mi sono venuti in mente seguendo i fatti tragici di Amatrice e dintorni.


  1. Il mio primo pensiero non può che andare che a Salvini, ai suoi compagni di tristi merende ed a tutti quei miserabili che continuano a dire, se non addirittura a credere veramente, che tutti i problemi dell'Italia siano causati dagli immigrati. A costoro vorrei far notare che tra i primi ad offrire il proprio aiuto disinteressato e ad accorrere a soccorrere gli italiani sotto le macerie sono stati proprio alcuni gruppi di immigrati in attesa di asilo e che non ci hanno pensato su un momento ad andare ad aiutare coloro che li ospitano in modo tanto indegno ed incivile come noi italiani. Da parte nostra, invece, oltre ai soliti poveri dementi che addossano la catastrofe a questo o quel governo, dimenticandosi che sono circa 100 anni che nessuno fa niente nel Belpaese per la prevenzione sismica, vorrei citare due casi emblematici : il primo è quello della Signora Montanari, (mi pare che si chiami così), misconosciuta ex hostess dell'Alitalia, ex "pasionaria", ex candidata al comune di Roma, ex presunta amante di Berlusconi e via dicendo. Ebbene attualmente la Signora Montanari è una ex onnivora e neo-vegana e come tale ha avuto il coraggio di tweettare un messaggio dove dice che, in fondo, gli abitanti di Amatrice se lo dovevano aspettare per colpa del loro karma rovinato dallo sconsiderato consumo di carne suina nella loro "Amatriciana" !!! Vorrei proporre la suddetta ex stimata concittadina per il premio IG-Nobel per la povertà d'animo 2016-'17. Altra candidatura per il biennio '16/'17, ma qui si vince a mani basse, per la bastardaggine e l'oscena disumanità va a quel minus habens a quell'ignobile e maledetto individuo che è partito da Napoli il giorno del terremoto per poter essere il primo a derubare gli averi di chi ha già perso tutto. Questo bastardo, napoletano, italiano di 45 anni e con una fedina penale lunga come il rotolo di carta igienica che è la sua vita è stato sorpreso da due Carabinieri e quattro militari dell'Esercito a forzare la porta di una casa disabitata per depredarla e quando è stato scoperto ha pure fatto faticare i sei uomini dello Stato che alla fine hanno avuto ragione di lui ma non senza aver rimediato contusioni e ferite. Salvini, com'è che non ti abbiamo visto a te e a quei poveracci della Guardia Nazionale Padana ad aiutare i tuoi fratelli italiani ? Ma perchè non fate come i sorci del "Pifferaio Magico" e sparite seguendo il richiamo dei vostri cervelli, che vi hanno abbandonato da tempo per recarsi chissà dove ?

  2. Tralasciando le solite minchiate sparate dai soliti benpensanti di destra e PD e ricordandoci che l'ultimo terremoto di questa intensità nella zona risale, se non sbaglio, al 1693 quindi a circa 500 anni fa, non posso che domandarmi se anche stavolta non si dovrà assistere alle porcate dei soliti "furbetti del quartierino" pronti a fare carne di porco della ricostruzione. Noi italiani siamo famosi, tra l'altro, per non possedere stranamente una memoria storica ed anche la nostra memoria personale, tra "cémpions lìg" e smartfòn, assomiglia più a quella del pesce rosso che a quella di un bipede umano. Correremo il rischio, ho temuto subito, di non ricordarci di tutti gli errori e le malefatte compiuti dopo il sisma dell'Aquila e invece devo ammettere che la determinazione e le "palle" d55imostrate dagli amministratori locali, dai Sindaci, dai Governatori e addirittura dal Sindaco dell'Aquila stessa che è in prima linea con i soccorsi e gli aiuti mi inducono, per la prima volta in tanti anni, a nutrire una certa quale fiducia nell'immediato futuro, sia di queste popolazioni che nostro collettivo. Se Renzi, stavolta, manterrà almeno la metà delle cose che ha promesso e se a livello locale si vigilerà sulla prima puzza di bruciato che si dov esse sentire da parte dei soliti, paludati sciacalli, papponi, zozzoni, faccendieri, sottopanza, portaborse, funzionari corrotti, conti, marchesi, principi, eccellenze ed eminenze varie, allora le cose potrebbero, una volta tanto, andare per il verso giusto. Certo errori se ne potranno commettere sempre ma agli errori gli uomini di buona volontà sapranno e vorranno porre rimedio.

  3. E a proposito di Uomini di Buona Volontà mi è venuta in mente anche un'altra cosa : dalla Russia, con la benedizione di Zar Vladimir, sono arrivati decine di volontari competenti ed attrezzati, dalla Cina sono arrivati esperti di recupero dispersi e cani molecolari, gli USA hanno aperto sottoscrizioni da Los Angeles a New York per aiutare a ricostruire, il Sindaco di Milano ha chiamato il Presidente Zingaretti per offrirgli, a nome del popolo milanese, la ricostruzione gratuita di una grande infrastruttura civile in zona, la CEI ha stanziato 1 milione di Euro. Addirittura il Comune di Sorrento si è offerto di stanziare dei soldi per aiutare i terremotati a tornare alla vita. E Papa Francesco ? A quanto se ne sa ieri, nei giardini vaticani, stava partecipando alle riprese dell'autocelebrativo film biografico intitolato "Behind the Sun", interpretando se stesso.


....to be continued.....


 

 
 
 

Strange World, Strange Times - 1

Post n°66 pubblicato il 03 Agosto 2016 da Herebus
Foto di Herebus

 

Certo quando, da piccolo uomo ansioso di crescere e speranzoso di un futuro carico dei doni di una buona tecnologia e della bellezza dell'animo umano liberato finalmente dal progresso sociale e politico, mai e poi mai mi sarei aspettato di essere quasi alla soglia degli anni '20 del XXI° Secolo e ritrovarci, ritrovarmi così. Io sognavo nel mio letto, magari dopo essermi gustato ogni secondo dell'ultimo episodio di Spazio 1999 su di un televisore rigorosamente in bianco e nero, che a cavallo del 2000 le macchine avrebbero volato e sarebbero andate ad acqua, il mondo del lavoro sarebbe stato pronto a ricevermi a braccia aperte e le guerre,pur non immaginandomi quella che fu la caduta dell'Unione Sovietica,sarebbero state un ricordo del passato. Pensavo addirittura che tragli USA in generale e il 7° Cavalleggeri del (buonissimo ed umano)Generale George Armstrong Custer, che poi era un Colonnello, o i Marines guidati dall'indistruttibile ed immarcescibile John Wayne esistesse quasi un legame biunivoco ed indissolubile : loro erano i buoni e ci avrebbero sempre salvato e protetto. Certo si sarebbe potuti passare per ingenui ma pensate che io mi ricordo ancora quella sera di Settembre del 1969, avevo due anni, quando dalla TV di casa uscì la gracchiante ed esaltante, storica frase : “ Eagle landed!” . L'uomo era arrivato sulla Luna, i nostri “amici” americani l'avevano raggiunta prima degli odiati Sovietici. E poi il Nautilus, il Concorde, il Pendolino, Enzo Ferrari che si permette di mandare a quel paese Henry Ford III quando la Ford voleva comprarsi la Casa di Maranello, Niki Lauda, il Maestro Manzi, Gilles Villeneuve, Pietro Mennea, Sara Simeoni accidenti che tempi quelli ed io, e noi volevamo far parte di tutto questo.


Le cose, lo sappiamo tutti, però sono andate in maniera un po' diversa dalle previsioni ed ora siamo sulla soglia di un Medioevo Prossimo Venturo che, ahimè, non ha nulla a che fare con l'omonimo saggio di Roberto Vacca degli anni '80 del Secolo scorso. Nel suo libro infatti l'ingegnere abruzzese ipotizzava un mondo senza energia a buon mercato e dove, oltretutto, l'accesso all'energia stessa fosse concesso e consentito solo ad una ridotta porzione di popolazione.Tutto questo, ovviamente, avrebbe dovuto riportare indietro il mondo ad un'età pre-industriale e ad un ritorno forzato ad una tecnologia antica, quasi medievale appunto e con lei anche la nostra società avrebbe, giocoforza, seguito la malaparata. In realtà, poi, è accaduto anche di peggio e nonostante la tecnologia sia progredita a livelli impensabili è la Società dell'Uomo che ha fatto giganteschi passi indietro rispetto a quelle che erano le mie, le nostre aspettative. Anche la caduta imprevista dell'Unione Sovietica, accelerata da personaggi del calibro di Papa Giovanni Paolo II, Ronald Reagan, James Baker, Lech Walesa e,paradossalmente, Wojciech Jaruzelsky ma insita come inevitabile epilogo nel suo stesso, folle, codice genetico, non ebbe i risultati attesi e il mondo è passato dall'Equilibrio del Terrore, della Mutua Distruzione Assicurata che ha comunque evitato lo scoppio di una Terza ed Estintiva Guerra Termonucleare Mondiale al più lungo periodo di Pace Combattuta che la Storia Umana ricordi, tanto da far enunciare da più parti un nuovo e triste concetto politico : la Guerra Diffusa a Bassa Intensità.


Le macchine continuano a viaggiare per terra e ad andare a benzina, sulla Luna non siamo più stati e difficilmente ci torneremo ma il vero problema è che tecnologia e finanza avanzano ad un ritmo così serrato che la Società dell'Uomo sembrerebbe aver deposto le armi, essersi arresa e passata da un continuo ed inesorabile progresso verso gli ideali di fratellanza, uguaglianza,libertà e giustizia ad una silenziosa ritirata su posizioni da Alto Medioevo, mascherate da conquiste del Liberismo Economico. Forse la mancanza di un nemico o quanto meno di un avversario dichiarato e riconoscibile, come poteva essere l'URSS, ha portato in Occidente prima ed in tutto il mondo subito dopo una sorta di omologazione,tanto per cambiare verso il basso se non addirittura l'infimo, di tutti quei valori che ci contraddistinguevano, compresi quelli religiosi e quelli del Secolo dei Lumi. Tutto è diventato una sorta di insopportabile ed opprimente melassa indistinguibile, dove il rosso non si distingue più dal nero, dove la paura e l'ignoranza hanno preso il posto di coraggio e conoscenza, dove il guadagno e il tornaconto personale hanno preso il sopravvento su qualunque altro tipo di sentimento o anelito, costi quel che costi.


Non ci soffermeremo qui a parlare delle cause e dei responsabili di questa situazione penosa come non mai, lo abbiamo già fatto molte altre volte ed è inutile ripetersi. Quel che vedremo e sottolineeremo sono alcuni comportamenti assurdi ed abberranti compiuti da chi dovrebbe rappresentare per tutti noi faro e luce da seguire, a quali obiettivi tali comportamenti stiano mirando ed a come tutto questo possa avere impatto sulla nostra vita quotidiana e futura. Perchè più ci si rende conto di questo e più le ombre del peggior Medioevo Prossimo Venturo si allontaneranno da noi e dai nostri figli.


1.Dov'è Dio ? :questa domanda viene spesso fatta da chi di noi, in un momento di estrema sofferenza o dolore cerchi ed invochi l'aiuto e la protezione divina. E non c'è niente di male in tutto questo, non c'è niente di male nel fatto che un poveraccio che con la sua famiglia di Cristiani sia rimasto intrappolato ad Aleppo, sotto le bombe russe, le cannonate di Assad e le mitragliatrici dell'Isis si faccia una domanda simile invocando quell'aiuto che tanti altri, troppi gli hanno già negato con nonchalance : Stati Uniti, Unione Europea,Santo Padre non sono che gli esempi più eclatanti. Cosa diversa è quando questa domanda, pubblicamente e ripetutamente, se la pone il Capo della Chiesa Universale, il Romano Pontefice : "Dove è Dio se ci sono uomini affamati, assetati, senza tetto, profughi, rifugiati ? Dove è Dio quando persone innocenti muiono a causa delle violenze, del terrorismo, delle guerre ? Questa è la domanda che per un Cristiano trov risposta solo nella Croce: il dono di se, anche della vita, a imitazione di Cristo. ", ha detto Papa Bergoglio nel suo discorso il giorno della, ahimè,silenziosa visita ad Auschwitz. E qui, invece, qualcosa anzi parecchio da dire lo avremmo. Eh già perchè leggendo la Bibbia,intesa come Antico e Nuovo Testamento, parrebbe di capire che non debba essere l'uomo a chiamare Dio come se fosse un tecnico delle riparazioni dell'umana imbecillità o, peggio ancora, un servo al suo servizio da usare come extrema ratio quando tutto il resto ha fallito. Eh no, sarebbe un po' troppo comodo Jorge, che ne dici ?Alla stessa domanda posta a San Giovanni Paolo II, che nella sua lunga vita ne ha viste di cotte e di crude, con i Nazisti prima ed i Comunisti poi, egli rispose : “ Dov'è Dio ? Sarebbe meglio chiedersi dov'è l'uomo !” . E già, perchè nella Sua infinita bontà e nel suo Amore per l'uomo Dio ci ha dato anche una cosa che si chiama Libero Arbitrio ossia, sostanzialmente, ci ha dato anche la possibilità, la libertà di non seguirlo, di ripudiarlo con il non insignificante particolare però che in qualsiasi momento noi lo avessimo invocato Egli sarebbe stato pronto a consolarci e perdonarci con quell'Amore che solo un Padre, o una Madre, hanno per i propri figli. Ma Dio non ha detto da nessuna parte che se lo avessimo invocato dopo aver combinato casini inenarrabili, sterminato milioni di persone, sputtanato l'ecosistema, oppresso i più deboli,spergiurato, rubato, ucciso, corrotto e chi più ne ha più ne metta,non ha detto appunto che Lui sarebbe arrivato a rimettere tutto a posto ed ad incollare i cocci dei vasi che abbiamo rotto. NO, Egli ha detto che ci avrebbe consolato e sostenuto e perdonato ma la responsabilità delle nostre azioni sempre sulle nostre spalle sarebbe rimasta. Lo sforzo di rimettere le cose a posto lo dobbiamo fare noi, non Lui. Per sconfiggere Hitler Egli non ha scatenato tempeste divine e non ha mandato sulla Terra San Michele Arcangelo a combattere la Whermacht con le Schiere Celesti. No, Egli ha donato all'umanità uomini come Sir Winston Churchill o Franklyn Delano Roosvelt, condottieri come Dwight D. Eisenhower, George S. Patton,Omar Bradley, Charles De Gaulle, Bertrand Montgomery, G. Zukov e lo stesso Nikita Kruscev. Sono poi stati loro che hanno risolto il problema della Germania Nazista e non è stato gratis, milioni di persone sono morte in modo atroce perchè ogni errore ha un prezzo da pagare per essere riparato. Ma a tutti questi uomini, dal Comandante in Capo fino all'ultimo dei soldati, dal Capo di Stato fino al più disgraziato dei cittadini che si sono trovati a combattere il male patendo e soffrendo pene indicibili Egli, Dio non ha mai fatto mancare il suo supporto e la sua misericordia. Non per niente nel suo“Messiah” Handel chiama Dio “Meraviglioso Consolatore, Principe della Pace e Padre Eterno.” . E' vero, per tornare a Bergoglio, che l'esempio di Cristo sulla Croce deve ispirare la vita di noi Cristiani al sacrificio verso gli altri ma questo sacrificio non deve essere passivo, non può essere un semplice patire gli eventi che ci capitano. No, noi dobbiamo essere attivi anzi fattivi nel fare in modo che i torti siano riparati, che le ferite siano sanate e i danni accomodati. E in questo caso non dovremo chiederci “Dov'è Dio ?”perchè Egli, inevitabilmente ed indubitabilmente sarà al nostrofianco, nei nostri cuori, nelle nostre teste e nelle nostre membra per portarci al traguardo.

Lostesso Papa Emerito qualche settimana fa aveva commentato questa domanda e lo aveva fatto con una chiarezza ed una limpidezza di parole che hanno stupito chi si fosse abituato alla sofisticazione dialettica che è stata una costante del suo pontificato. In buona sostanza dunque Joseph Ratzinger ha risposto a questa domanda dicendo come l'egoismo e l'umano individualismo siano arrivati a tali vette di arroganza da fare in modo che non sia più l'uomo che, prostrato di fronte a Dio, gli domanda quale sia la via da seguire per meglio compiacerlo e per meglio essere fedeli ai suoi voleri ed insegnamenti ma è lo stesso uomo che pretende che sia Dio a cercare il modo di compiacerlo ed aiutarlo a raggiungere i propri, esclusivi, egoistici obiettivi ! Dio è visto come una scorciatoia, uno scudo, una scusa che si possono prendere e deporre all'occorrenza, riservandosi il diritto di comportarsi secondo i nostri porci comodi una volta ottenuto il risultato. Questa distorsione abominevole del volere di Dio trova il suo osceno apice in organizzazioni malavitose come la Mafia Siciliana, la 'Ndrangheta calabrese, la Camorra napoletana dovei mafiosi compiono i loro rituali più segreti chiedendo la protezione una volta di San Michele Arcangelo, una volta della Madonna e poi di uno stuolo di Santi ad hoc, perchè costoro, essendoa loro modo devoti, si ritengono nel giusto e come se si fosse tornati all'epoca degli dei pagani pretendono protezione ed aiuto da Dio in persona. Per questo Totò Reina ci rimase così male quando Karol Wojtyla pronunciò il suo famoso discorso dalla Valle dei Templi di Agrigento e scagliò il celebre anatema sui mafiosi. Per questo ed anche per tutti i soldi che aveva dato allo IOR per essere riciclati ci rimase male Reina ma quella dei soldi è tutta un'altra storia.


CONTINUA CON : Il problema è che non morite !

PG


 
 
 

Il Pifferaio Magico

Post n°65 pubblicato il 28 Novembre 2015 da Herebus
Foto di Herebus

 

A volte si dice che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire o che la verità ci sta talmente sotto il naso che, con tutte le nostre forze, ci ostiniamo a non vederla. Mai nella Storia Umana questi enunciati sono stai così veri come nel caso degli avvenimenti che ci stanno capitando dalla fine della Guerra Fredda ed in special modo con quello che sta accadendo in Francia ed in Siria. Quella che stiamo vivendo è, esattamente come dice Papa Francesco, la Terza Guerra Mondiale che è scoppiata il 7 Ottobre 2001 con l'inutile invasione dell'Afghanistan da parte degli USA di George W. Bush. Essa è poi proseguita in Iraq e in tutto il mondo dovunque gli interessi del Governo Federale fossero messi in discussione. Il passo successivo furono l'invenzione del Terrorismo Permanente, una contraddizione in termini, e la promulgazione dell'osceno Patriot Act. Dalla caduta dell'Unione Sovietica infatti lo strapotere degli USA non era più giustificato dalla presenza di un nemico temibile come l'URSS e la loro politica di potenza e imperialista rischiava di venire scoperta e diventare chiara a tutti se non si fosse trovato subito un nuovo nemico che potesse giustificare nuove guerre locali, spese militari pazzesche, calpestamento dei Diritti Umani e delle Libertà Costituzionali in nome di una vaga e oscura idea di sicurezza che viene tirata in ballo ogni volta che si devono commettere crimini come tenere in galera la gente senza processo, (Guantanamo Bay), oppure torturare le persone per sadismo perchè è provato che la tortura non fa uscire la verità, (Kubark Hand Book), oppure rivolgere verso i propri cittadini i peggiori mezzi di coercizione occulta che la mente e la tecnologia umane mettono a disposizione, (MK-Ultra, HAARP). Dunque bisognava che qualcuno sostituisse i Sovietici e poiché in giro non c'era nessuno in grado di farlo ecco che i Bush si inventano Al Qaeda, che guarda caso è fondata dal figlio di amici di famiglia, i Bin Laden, che hanno sempre condotto ottimi affari con i Bush petrolieri. Ora bisogna che prestiate attenzione ai fatti ed ai ragionamenti che seguiranno perchè è molto importante che non vi sfugga niente.

Quando oramai apparve chiaro a tutti che l'Afghanistan era un Paese di pastori e pecorai invasati dalla Legge Coranica e nient'altro, fu necessario inventarsi un altro nemico universale che, perlomeno, riuscisse a mantenere una credibilità per il tempo che serviva. Il figlio degli amici di famiglia dei Bush, Osama Bin Laden, stranamente nel giro di pochissimo tempo riesce a mettere su un'Organizzazione Terroristica, Al Qaeda (La Rete in italiano) che manco la SPECTRE di James Bond. Le attività terroristiche, le relazioni con i Bush e molto altro di "stonato" alla fine cominciano a puzzare talmente tanto di bruciato che l'esistenza in vita di Osama e della sua Rete diventano un problema ingestibile anche per i più navigati membri della CIA e del Dipartimento di Stato. E così il 2 Maggio 2011, in località Abbottabad, in Pakistan due squadre di Navy Seals uccidono lo Sceicco del Terrore che, sempre secondo le fonti ufficiali, viene portato cadavere sulla Carl Wilson e poi sepolto in mare. Senza entrare troppo in particolari i dubbi sula veridicità della versione ufficiale americana sono tali e tanti che non basterebbe un Volume dell'Encyclopaedia Britannica per contenerli tutti, tant'è che in molti oggi dubitano sia che il raid sia avvenuto così come lo hanno raccontato gli USA, sia addirittura, che Osama sia morto davvero.

Nel frattempo nasce e cresce l'ISIS o IS che comincia a far paura in concomitanza con il declino di Al Qaeda e che ha la caratteristica di essere un movimento terrorista "globale" ossia il suo terreno, i confini dello Stato Islamico che professa di essere, sono ovunque esso riesca a stabilire il suo potere. Questa caratteristica non è da poco visto che consente a chi lo guida veramente di spostarlo ovunque serva ed usarlo come scusa per far piazza pulita di nemici ed oppositori o per destabilizzare un Paese non malleabile con la scusa della Sicurezza Nazionale. Oltretutto grazie proprio a quella stessa Francia che adesso si lecca le ferite uno degli Stati chiave del Nord Africa per mantenere lo statu quo e per permettere all'Europa di tenere sotto controllo emigrazione e terrorismo è saltato per aria : la Libia di Muhammar Gheddafi.

Ora noi non rimpiangiamo di certo quel pallone gonfiato di Gheddafi, i suoi crimini, le sue buffonate assecondate dall'amico Silvio durante la sua ultima visita a Roma ma certo bisogna riconoscere che grazie a lui l'Italia era sempre riuscita, fin dai tempi di Andreotti Ministro degli Esteri, a mantenere saldi i suoi interessi petroliferi e a contenere l'immigrazione irregolare e le bande di terroristi in area nord-sahariana. Ma la Francia ha deciso che al posto dell'ENI ci dovesse stare la TOTAL ed ecco fatta la frittata, tolto il coperchio al vaso di Pandora. Come se non bastasse Parigi, che ha sempre percepito Assad come un intralcio ai suoi interessi in quell'area, ha cominciato e continuato a vendere armi agli jihadisti in funzione anti-Assad e Hollande si è fatto trascinare da Obama in un'ambigua politica di non intervento diretto ma di destabilizzazione estrema di quell'area. Ma c'è un altro fatto che dobbiamo considerare, ossia che la stessa Super Rete di "Anonymous" ha hackerato, oscurato e studiato la presenza in internet dell'ISIS ed ha scoperto, tra le altre cose, che il famigerato "Califfo Nero", Abu Akr al Baghdadi, il cui nome vero è Ibrahim Awad Ibrahim al-Badri, nato in Iraq nel 1973, scompare dalla faccia della Terra nel 2004 non appena atterrato all'Aereoporto Internazionale di San Francisco, quando in realtà era poco più di un Signor Nessuno. Contemporaneamente però compare un suo fac-simile, che assume il suo nome ma che in realtà si chiama Shimon Elliott o Sham'oun Ayloot, che è un cittadino israeliano e, guarda, guarda anche un funzionario del Mossad ! Shimon Elliott entra in Al Qaeda, diventa amico di Al Zawahiri, scala Al Qaeda e poi, dopo averne creato una "branch" in Iraq da vita all'ISIS cambiandosi il nome in Abu Duua ad Abu Bakr al Baghdadi al Quraishi .

Se questo ancora non bastasse a capire chi c'è dietro tutto questo orrore e dolore vi do un po' di date di avvenimenti poco conosciuti e più famosi con il loro valore e significato cabalistico :

  • Le Torri Gemelle ed il complesso del WTC furono acquistate da Mr. Silverstein, un magnate ebreo americano, 43 giorni prima della loro distruzione l'11 Settembre 2001 e assicurate appositamente contro "attacchi terroristici provenienti dal cielo";

        43=4+3=7 : "Atto Perfetto"

  • non è mai stata fornita una prova credibile dello schianto del terzo aereo sul Pentagono, ricordiamo che in un video di sorveglianza si vede l'esplosione ma non il Boeing;

  • non è mai stata fornita una prova credibile di che fine ha fatto il quarto aereo, quello che sarebbe precipitato in un bosco;

  • A Dicembre 2014, pochi giorni prima del tragico attentato compiuto il 7 Gennaio 2015, il Barone Edouarde de Rotschild acquista Charlie Hebdo;

        7.01.2015=16=7 : "Atto Perfetto"

  • il giorno della parata multinazionale di solidarietà a Parigi, in prima fila c'è un simpatico vecchietto con barba e capelli bianchi che ostenta il segno massonico davanti a se e a tutti, tanto per far capire chi comanda.

Come se tutto questo non fosse ancora sufficiente i fatti accaduti nel corso di questo 2015 erano stati annunciati e descritti, con tanto di date, nella copertina del numero di Gennaio 2015 del settimanale "The Economist" allora guidato dal membro del Bilderberg Group John Micklethwait , che attualmente ha come maggiore azionista la Exor, cassaforte degli Agnelli, che ha comprato dal Gruppo Pearson, di proprietà dei de Rotschild 405 milioni di € di azioni, portando la sua quota dal 4,7% al 43,4%. Curiosamente il valore cabalistico di 4,7 e 43,4 da sempre 11="Atto Giusto". Comunque a Gennaio '15 The Economist era dei de Rotschild, dei Cadbury, e degli Schroder. In questa particolarissima copertina si vedono da sinistra verso destra i seguenti personaggi : Il Pifferaio Magico, il pesciolino Nemo, Vladimir Putin, Angela Merkel, Obama con alle spalle le testoline di Hollande e Renzi, il Premier cinese, il Signor Tata che si mangia la Land Rover, e James Cameron. In basso a destra compare, vicino ad un quadro del Louvre, Alice nel Paese delle Meraviglie che guarda lo Stregatto appollaiato su un ramo dietro Obama. Davanti ad Alice ci sono due frecce piantate per terra, due colpi a segno, che recano sulla coda le cifre 11.5 e 11.3. In seconda fila altri personaggi tra cui, riconoscibili Benazir Buttho, Napoleone I, Winston Churchill e un uomo che indossa un casco per la realtà virtuale. Sullo sfondo un fungo atomico, un immagine di un guerrigliero dell'ISIS col Kalashnikov, un'astronave, un drone fac-totum di E-bay e il mondo dilaniato da due personalità.

In questa copertina, amici miei, c'è la prova che gli avvenimenti più terribili di questo 2015, avvenuti o ancora da avvenire, erano già stati previsti e programmati. Cominciamo dall'inizio :

  • Il Pifferaio Magico, colui che tutto muove e decide e che sta in alto a sinistra perchè tutto il mondo gli va dietro ha la faccia coperta e non si sa chi sia;

  • il Pesciolino Nemo, che sta dietro il Pifferaio e che quindi ne è magari il "mentore" ha la capacità, in natura, di potersi nascondere tranquillamente all'interno di una pianta velenosissima per qualunque altro essere vivente, uomo compreso : chi sta dietro a tirare le fila sarà, quindi, una entità apparentemente innocua ma capace di celarsi nei luoghi e nelle sedi più impensabili;

  • la lunga pletora di uomini di stato in prima fila indica il fatto che costoro stiano tutti facendo quel che gli dice il Pifferaio Magico; da notare ci sono Angela Merkel e Barak Obama : la prima si esibisce nel segno massonico il che vuol dire, probabilmente, che la Germania ha definitivamente piegato la testa al potere dei Satanisti Massoni, il secondo ha uno sguardo sardonico simile a quello dello Stregatto appollaiato dietro di lui e le testoline di Hollande e Renzi che gli fanno capolino dalle spalle e Hollande è stato già colpito dall'ISIS. Il prossimo sarà Renzi ?

  • Alice nel Paese delle Meraviglie, che è a Parigi, rappresenta nella simbologia della Programmazione MK-Ultra il Controllo Mentale, ella guarda negli occhi lo Stregatto appollaiato dietro Obama che, nella stessa simbologia, è un agente esecutore, quindi Alice ordina e lo Stregatto esegue, (ricordate "The Manchurian Candidate" ?).

  • Davanti ad Alice ci sono due "vulnus" due frecce conficcate per terra con dei numeri particolari sulla coda : rispettivamente "11.5" e "11.3"; ora non bisogna essere dei campioni della Settimana Enigmistica per capire che 11.511.3 sono la trasposizione della data 13.11.'15, data nella quale si sono abbattuti su Parigi altri due duri colpi, al Bataclan e in giro per la Città; in realtà si è scoperto che insieme al Bataclan ci doveva essere anche un attacco alla Defense, sventato quasi per caso dalla Polizia francese.

  • Tra i personaggini davanti alla prima linea di VIPs c'è un nerboruto Panda Cinese che nasconde un calendario con la scritta "PANIC" ed un bimbo che mangia degli spaghetti da una ciotola, il che dovrebbe significare, probabilmente, che i cinesi tentano di nascondere al mondo che i contraccolpi della frenata economica di quest'anno sono stati, sono e saranno peggiori di quello che hanno lasciato trapelare.

  • C'è anche un piccolo lottatore di Sumo giapponese che, alla chetichella, tenta di portarsi via una grossa pila, segno che i Giapponesi continuano a coprire i veri effetti di Fukushima e che, con i giornali imbavagliati da una legge ad hoc, continuano a procedere con nuove centrali nucleari e a deportare gli ex abitanti di Fukushima nelle zone contaminate per sostenere la folle tesi che "non c'è pericolo reale", neanche i Sovietici ebbero il coraggio di osare tanto a Chernobyl.

  • Ci sono poi tutta una serie di personaggi che non si riescono a decifrare oppure, come nel caso di Winston Churchill, dei quali non si riesce a capire il significato nel contesto, almeno per il momento.

Come avete potuto constatare con i vostri occhi quel che ci è accaduto, di male, era già scritto e programmato e la spocchia di questa gente è talmente forte che si beano di mettercene il programma sotto il naso, certi che nessuno sarà mai in grado di fargli nulla.

Concludo con due considerazioni : la prima è che da questo apocalittico quadro manca un personaggio che fa più paura per la sua mancanza che per la sua presenza : Papa Francesco.

La seconda è che se l'obiettivo della Prima Guerra Mondiale era la caduta degli Imperi Centrali, quello della Seconda l'abbattimento degli Stati Nazionali e quello della Terza la cancellazione delle Libertà personali e costituzionali allora la Terza Guerra Mondiale, cominciata da G.W. Bush nel 2001, sta arrivando ai suoi atti decisivi : in nome di un vago concetto di sicurezza saremo tutti più controllati nelle comunicazioni, negli spostamenti, nei conti bancari, nello stile di vita e si sta realizzando il rovesciamento dello Stato di Diritto, dove è consentito tutto quanto non sia espressamente negato, per arrivare ad uno strisciante Stato di Polizia dove sarà proibito tutto quanto non espressamente consentito o concesso. E chissà se allora i Padroni si faranno vedere, o magari si nasconderanno dietro una metaforica OCP Corporation1.

1OCP : Omni Consumer Products era l'onnipotente Corporation che comandava in America nella saga di Robocop.

 

 
 
 

Quel pasticciaccio brutto di Bataclan !

Post n°64 pubblicato il 16 Novembre 2015 da Herebus
Foto di Herebus

 

Innanzitutto giunga a tutti chiaro e forte il grido di strazio e cordoglio mio e di tutti gli Uomini di Buona Volontà per le vittime innocenti dei recenti attentati di Parigi. Essi sono uomini e donne che solo perchè esercitavano il loro sacrosanto diritto ad essere liberi e quindi a divertirsi dopo una giornata di lavoro, a gustarsi una cena a lume di candela o solamente a fare due passi ristoratori sono stati massacrati dall'umana ottusità, dall'ignoranza e dalla paura che menti finissime hanno instillato in poveri deficienti, miseri minus habens che sono disposti a credere che possa esistere un Dio capace di bearsi della morte e della sofferenza che i loro cervelli bacati vanno a seminare tra gli Uomini e le Donne di Buona Volontà. Come ha detto bene Papa Francesco : " Chi dice di uccidere in nome di Dio, dice una bestemmia !" e questo, vorrei precisare, sia che lo si chiami Dio, Allah o Javè che sia. Detto questo però bisogna tornare alla realtà dei fatti e non si può non constatare che, sempre in Francia e sempre a Parigi il terrorismo di matrice islamica ha fatto un ulteriore salto di qualità dopo gli attentati di un paio d'anni fa : esso declina esattamente la parola terrorismo per quello che è, il disseminare il terrore per la propria vita e quella dei propri cari nello svolgimento delle normali attività quotidiane. E' un po' come quando, nella Seconda Guerra Mondiale, Luftwaffe prima, RAF e USAAF dopo decisero di bombardare le città e non solo i campi di battaglia. In questo modo Bataclan assume la stessa valenza di Coventry o Norimberga o, estremizzando, Hiroshima. E visto che di Guerra stiamo parlando sarebbe il caso che la smettessimo di considerare questi atti come singoli atti fini a se stessi o, al massimo, figli di una "logica di Teatro", come si diceva negli anni '80 del XX° Secolo : questi sono decisamente e fuori di dubbio i prodromi di un'ulteriore escalation di quella che, ancora una volta, solo Papa Francesco ha avuto il coraggio di chiamare con il suo vero nome : la Terza Guerra Mondiale.

Dopo l'Evento Trinity, la prima esplosione atomica della storia ad Alamogordo, Albert Einstein disse : "non so come verrà combattuta la Terza ma so benissimo quali armi si useranno nella Quarta Guerra Mondiale : lance e bastoni !", a significare che oramai il potere distruttivo nelle mani dell'uomo era diventato così grande che una Guerra totale su vasta scala avrebbe, quasi certamente, segnato la fine della civiltà umana, almeno per come siamo abituati a conoscerla. Il geniale film di Stanley Kubrick " Il Dottor Stranamore " rende esattamente quali fossero le grottesche implicazioni di un conflitto termonucleare tra le due Superpotenze del '900 : USA e URSS. Ma poi sono arrivati Ronald Reagan, James Baker e Margareth Tatcher e l'URSS si è semplicemente disintegrata sotto mostruoso peso della sua inutilità storica, il buon Mikail Sergejevic Gorbaciov non è stato che il notaio che ha redatto l'Atto di Morte dell'ormai grottesca Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Ora, se prendiamo per buona la corrente storica che vuole che la Prima Guerra Mondiale fu voluta per far cadere gli ormai stantii Imperi Centrali Europei e la Seconda avesse avuto l'obiettivo di eliminare gli Stati Nazionali per sostituirli con entità come la UE da porre come contraltare agli USA ed all'URSS dobbiamo ammettere che gli obiettivi sono stati centrati perfettamente. Peccato solo che l'URSS non ci sia più e quindi il peso della bilancia politica mondiale sia sproporzionatamente spostato ad Occidente. Tuttavia senza lo spauracchio di un nemico credibile come era l'URSS tutta la potenza militare ed economica di "chi governa veramente gli Stati Uniti e che non si chiama di certo Barack Obama" non serviva a niente e non era neanche economicamente interessante : se il mondo è in pace perchè devo continuare a costruire portaerei o sottomarini nucleari ? Perchè devo spendere soldi per la DARPA o buttare miliardi di Dollari per lo sviluppo di quella baracca di F-35 che solo gli italiani vogliono assolutamente acquistare ? Serviva un altro nemico che oltretutto garantisse una sua longevità tale da poter continuare a sviluppare gli obiettivi della Terza Guerra Mondiale e che non rischiasse di sciogliersi al Sole come l'Unione Sovietica. A questo ci ha pensato la famiglia Bush che per bocca di George W. ha coniato la geniale idea del "Terrorismo Permanente" e tramite il Patriot Act e le leggi ad esso collegate ha trasformato il Presidente degli Stati Uniti in un vero Imperatore con diritto di vita e di morte su chiunque e dovunque in nome della Sicurezza Nazionale. Inoltre il Terrorismo permanente ha il vantaggio di poter essere emanato da qualunque posto ed operare senza confini e quando a qualcuno l'amicizia decennale tra la famiglia Bush e quella Bin Laden cominciò a puzzare troppo di bruciato ecco che in un attimo il Nemico Pubblico N° 1 dei Liberi&Coraggiosi non è più Bin Laden e la sua strutturata Al Qaeda ma diventa il Califfo Nero, (manco nei libri di Salgari), e il movimento dell'ISIS che può essere spostato ovunque serva andare a scaricare qualche tonnellata di bombe intelligenti, missili da crociera, testare droni o nuove armi. E magari chi non è daccordo finisce per testare gli effetti di HAARP sui voli di linea operati da aereomobili Airbus....ma questa è un'altra storia.

Ecco quindi che se l'obiettivo della Prima erano gli Imperi Centrali Europei, quello della Seconda gli Stati Nazionali quello della Terza Guerra Mondiale comincia ad emergere dalla nebbia dell'indefinibile ed assume le sue sinistre fattezze : la distruzione delle Libertà Personali, dell'Umanesimo Europeo e, possibilmente, della Chiesa Cattolica. Come dicevamo prima una Guerra su scala mondiale con le armi di oggi sarebbe impensabile sia per i costi economici che per le devastazioni che ne conseguirebbero e che renderebbero qualunque vittoria una vittoria di Pirro ed ecco che da quel fatidico 11 Settembre 2001 e dalla successiva inutile invasione dell'Afghanistan e dell'Iraq la Terza Guerra Mondiale è scoppiata ma nessuno se n'è accorto, nessuno l'ha capito fino ad ora perchè è stata una guerra a bassa intensità bellica e mediatica. Paradossalmente l'unico al mondo che lo ha capito e che, incredibilmente, non si è trovato daccordo è stato Vladimir Ilic Putin. Il Capo del Cremlino ha capito il gioco che stanno portando avanti gli USA ed i loro sodali e non di certo per ragion morali ma perchè costoro volevano estromettere la Russia e ridurla a comparsa della storia, ha riarmato il suo sgangherato esercito facendolo tornare una macchina perfetta degna della migliore URSS ed ha riportato la guerra, quella vera sulla tavola dei cittadini del mondo. Mi volete far fuori dal Mar Nero ? E io mi riprendo la Crimea, con le armi, il sangue e i morti dei combattenti. La Siria è un problema fuori controllo ? USA, Francia e altri continuano a vendere armi ai contendenti e poi si stupiscono se questi le usano contro di loro? Ci penso io : scelgo da che parte stare, quella di Assad che adesso non conta più niente perchè comando io, e giù bombe, quelle vere, non sui bistrot di Parigi ma sulle milizie foraggiate del Pentagono, dalla Francia e sullo Stato Islamico. E siccome io sono più forte e non ho remore ad usare la mia forza vediamo che succede, chi arriva vivo al traguardo. E vincerà. E riporterà l'ago della politica mondiale, speriamo, ad una via di mezzo tra USA e rinata Federazione Russa.

Carl von Klausewitz, uno dei maggiori studiosi e teorici della Guerra la definì mirabilmente in una sua famosa frase : " La guerra non è che la prosecuzione della politica con altri mezzi. " e questa frase, questa sintesi getta un fascio di luce illuminante su quello che ci sta succedendo. Noi dovremmo, dobbiamo riflettere e dire : se è vero quello che dice von Klausewitz e lo è, allora la politica di chi serve questa guerra, la Terza ? Cui prodest ? A chi giova l'eliminazione della libertà dalla nostra esistenza ? Pensate : al momento dei primi attentati a Parigi la Francia stessa e l'Europa hanno reagito con leggi speciali, liberticide, limitanti la libertà di circolazione delle persone, dei soldi, la libertà di Internet e aumentando pesantemente il controllo sulle nostre vite. Risultato ? Zero ! Niente ! Rien ! Dopo manco due anni siamo punto e a capo nonostante i Servizi francesi fossero a conoscenza della reale identità degli attentatori l'altra sera a Parigi ci sono stati 140 morti e 400 feriti circa. Un bel risultato, non c'è che dire. Però in questo periodo la Francia ha continuato a vendere armi in Medio Oriente a gruppi dell'IS in funzione anti-Assad e adesso manda i suoi caccia a radere al suolo le presunte basi del Califfato. Ma che senso ha ? Verrebbe da pensare che così mi sono assicurato il re-filling delle armi "ufficiali", quelle delle mie Forze Armate, e poi di quelle che ho distrutto ai combattenti del Califfo Nero. Certo è un pensiero malevolo ma spesso a pensar male si azzecca, come diceva il buon Divo Giulio.

Il Talmud dice : " Chi salva una vita salva il mondo intero", il Corano dice : " Chi salva una vita innocente è come se avesse salvato l'Umanità" e Gesù Cristo ci ha detto : " Amatevi gli uni con gli altri così come Io ho amato voi !" . E allora io vi chiedo : cosa c'è di difficile da capire in queste parole ? Perchè nessuno ha voluto salvare le vite innocenti dei morti di Parigi o dei morti sotto le bombe di Assad ? Perchè dobbiamo sempre cascare dal pero quando scoppiano i problemi che noi stessi abbiamo deliberatamente creato ? E' ora che anche noi, Uomini di Buona Volontà si faccia un salto di qualità e si cominci a dire No, Noi non ci stiamo !

 

 
 
 

Il Golpe de' Noantri !

Post n°63 pubblicato il 05 Novembre 2015 da Herebus
Foto di Herebus

 

In questi ultimi giorni Roma ed i Romani si sono trovati a vivere e ad affrontare l'ennesimo atto di quel che è diventata la farsa politica del Governo di questo povero Paese da Operetta che è diventata l'Italia. Non parleremo del Presidente del Consiglio e dei suoi Ministri che davanti alle telecamere dicono alcune cose, tra l'altro con una retorica degna dei Post su Facebook perchè già gli incarti dei Baci Perugina appaiono essere quote inarrivabili, e poi, appena si spengono i microfoni e noi voltiamo loro le spalle ne fanno altre diametralmente opposte come, ultima ma in buona compagnia, la schifosa ed oscena vicenda dell'Airbus A-340-600 che il bimbo Matteo Renzi ha voluto che gli comprassimo per i suoi inutili viaggi intercontinentali nonostante il parere negativo della Corte dei Conti e della stessa Aereonautica Militare Italiana. Ci si rende perfettamente conto, daltronde, che è più importate gratificare l'uomo solo al comando piuttosto che garantire gli insegnanti di sostegno nelle nostre Scuole : quel gingillo costerà a noi italiani qualcosa come 50 o più milioni di Euro l'anno solo di leasing e piloti affittati da Etihad, esclusi voli, personale, carburante, manutenzione di 2° e 3° Livello e via dicendo. Ma si sa, lui lo voleva e pareva brutto dire di no al miglior interprete dei progetti della P2. Passato il disgusto, comunque, noi non parleremo di questo ma di quanto è successo allo sventurato Sindaco di Roma Ignazio Marino.


Innanzitutto, prima di entrare nello specifico dell'avvenimento, vorrei che voi, insieme a me, vi rendeste conto di una cosa : forse neanche nel Cile di Pinochet, nell'Argentina del Generale Videla o nella più oscurantista Unione Sovietica dell'epoca di Yuri Andropov sarebbe mai potuto accadere che un Sindaco eletto dal popolo con regolare consultazione venisse deposto per ordine del Segretario di un Partito che siede sulla poltrona di Palazzo Chigi SENZA che nessuno lo abbia eletto per quella carica !!! Solo nella nostra Repubblica da Operetta poteva succedere una cosa simile. Ora, per carità, Marino non è certo la persona più simpatica del mondo e sicuramente in alcune occasioni avrebbe potuto comportarsi meglio o diversamente ma vorrei farvi notare che sotto il suo mandato a Roma si è spezzata quella tenaglia malavitosa che ha come punta dell'iceberg la tristemente nota vicenda di "Mafia Capitale" e dei suoi disgustosi tirapiedi, leccaculo e sodali politici. Vorrei ricordare che solo sotto il suo mandato gentaglia come il Signor Odevaine, che inquinava l'amministrazione comunale dai tempi di Veltroni, il Signor Tredicine, che con la sua famiglia detiene l'intestazione dell'80% di tutte le licenze di ristorazione ambulante di Roma e l'esclusiva delle castagne fornite a tutti i caldarrostari romani e delle relative licenze, e il Signor Gramazio, fulgida figura della destra maneggiona, violenta e veterofascista romana sono finiti dove meritano, ossia nelle Patrie Galere. Solo con la sua presenza si è cominciato a fare qualcosa di serio per tentare di arginare lo strapotere dei vari clan Spada, Casamonica & Co. ad Ostia e sul litorale romano a ancora sotto il suo mandato solamente è scoppiato l'immondo bubbone della falsa bigliettazione ATAC, probabilmente realizzata con la connivenza della stessa azienda municipalizzata e che fruttava a loschi figuri e disgustosi Dirigenti quasi 50 milioni di Euro l'anno che non si sa ancora che fine facessero ma che, almeno in parte, sono stati ritrovati in ambigue Banche e Finanziarie San Marinesi dove, nella migliore delle ipotesi e sottolineo migliore, servivano a costituire fondi neri mentre nella peggiore si parla di riciclaggio, finanziamento occulto a partiti e potentati vari, corruzione e chi più ne ha più ne metta. E' stato sempre lo stranito cardiochirurgo a rifiutarsi di pagare i costi interplanetari a cui era arrivata la Metro C di Roma, definita dalla Corte dei Conti : " L'opera dell'ingegno umano più costosa della storia dopo le Piramidi d'Egitto", e a denunciare una gestione torbida e assurda di appalti, subforrniture, gare private e via dicendo. E sempre lui è stato il primo Sindaco da almeno trent'anni a questa parte che ha tentato di mettere ordine e dare trasparenza alla Polizia Locale di Roma Capitale, Corpo dove chiarezza, trasparenza, dedizione al dovere e coerenza, per rimanere eleganti, non sono mai stati aspetti grandemente caratterizzanti. Tutto questo mentre il precedente Sindaco di Roma, il fascistissimo Alemanno, è stato appena rinviato a giudizio per corruzione e finanziamento illecito ai partiti. A questo proposito egli si è sentito in dovere di annunciare con soddisfazione che dai capi d'accusa contestatigli dai Giudici romani erano stati tolti i reati di cui all'Art. 416-bis cpc, cioè i reati di associazione mafiosa. Possiamo pure comprendere la sua gioia ma la memoria non può non andare all'episodio simile che coinvolse Totò Cuffaro, ex Presidente della Regione Siciliana ed attuale pregiudicato, che festeggiò con cannoli freschi nel suo ufficio il fatto che fosse stato condannato solo come una specie di ladro di polli e non come un mafioso. Evidentemente rubare non è più quell'azione disdicevole e penalmente rilevante di un tempo, a meno che tu non rubi una mela al supermercato perchè hai fame, allora sì che ti meriti disdoro e galera. Allo stesso modo la corruzione è divenata talmente usuale e connessa alla Cosa Pubblica che nessuno pensa più che la si possa considerare un reato.


Fatto sta che il degrado innegabile delle condizioni di vita in una città come Roma sono certamente sotto gli occhi di tutti ma nessuno, nessun giornalista, nessun commentatore ha provato a darsi una spiegazione logica che non coinvolgesse direttamente l'operato del Sindaco Marino che, se è vero che è pur lui alla testa della macchina amministrativa della Capitale, è anche vero che contro questa macchina, piena di sprechi, ruberie, assurdità, privilegi medievali e modi di agire mafiosi egli non si è mai risparmiato ed ha combattuto aspramente. E così chiedo a voi, noi Romani esasperati :


  • ma secondo voi i treni della Roma - Lido prima di Marino erano tutti nuovi e perfettamente funzionanti ? Oppure prima, siccome faceva comodo a tutti, anche se il regolamento avesse imposto il fermo del treno per guasti o avarie marginali nessuno ci faceva caso ?

  • A vostro parere a chi ha giovato sostituire il sistema di sicurezza della Linea B della Metropolitana di Roma che funzionava senza problemi da anni e che, con costi contenutissimi, avrebbe potuto servire anche il nuovo tratto della Linea B stessa, con un nuovo sistema che non ha mai funzionato bene, ha causato innumerevoli disagi alla clientela per continui malfunzionamenti e che, soprattutto, è costato più di tre volte il prezzo dell'ampliamento del sistema precedentemente in essere che è stato rimosso da tutta la linea ? Falcone diceva : "Seguite l'odore dei soldi !"

  • ATAC, la più grande azienda di trasporto pubblico d'Europa, è tecnicamente fallita da anni ma viene tenuta in piedi da continue iniezioni di denaro pubblico perchè non è neanche immaginabile tenere Roma senza il Trasporto Pubblico. Secondo voi, allora, chi ha agito meglio nei confronti di questa specie di mostro mangiasoldi completamente fuori controllo, Alemanno, sotto il quale e con l'indifferenza del quale è stato possibile lo scandalo di "Parentopoli", culminato con l'assunzione per chiamata diretta di una Dirigente ex-spogliarellista, con l'indifferenza del quale si sono potuti portare a San Marino milioni di Euro della stessa ATAC senza che nessuno battesse ciglio, con l'indifferenza del quale si è tranquillamente andati avanti con la falsa bigliettazione di titoli di viaggio e con la scandalosa gestione della TPL-Trasorto Pubblico Locale oppure ha agito meglio il Sindaco Marino che ha provato con tutte le sue forze e, lo ammetto, con alterni risultati ad opporsi a tutto questo schifo e scempio della Cosa Pubblica ?

  • Secondo voi hanno agito meglio i vari Veltroni e Alemanno, che hanno continuato a prorogare contro ogni legge ambienale, direttiva europea e senso comune l'imperiale strapotere del Re della Monnezza romana e della sua mostruosa discarica di Malagrotta, la più grande d'Europa, o Marino che ha posto fine a questa oscenità ?


E allora perchè a Roma le cose non funzionano, le strade sono degne di Calcutta e dei suoi Slums, rovinate, sporche e buie, perchè 96 Vigili Urbani, pardon Ufficiali di Polizia Locale di Roma Capitale se comandati di servizio o di reperibilità la notte di Capodanno si danno fintamente malati o altro per farsi i loro porci comodi alla faccia nostra ? Perchè ATAC e COTRAL sono in ginocchio ? E' molto semplice : perchè l'immondo sistema di malaffare e clientela che ha depredato la "vacca Roma", per dirla come quel gentiluomo di Buzzi o del suo degno compagno di merende Carminati detto "er Guercio" si sta ribellando al tentativo che Marino ha fatto di riportare il tutto sul piano della legalità. Ma voi credete veramente che quei galantuomini di politici romani che sono finiti finalmente a marcire nelle patrie galere e tra i quali spiccano i nomi di Odevaine, Tredicine e Gramazio non siano stati eletti per anni grazie alle loro clientele, agli ingiusti guadagni o privilegi elargiti ai loro scagnozzi, alla corruzione del sistema della Pubblica Amministrazione Locale ? E queste clientele di gente disgustosa, incompetente ed immeritevole stanno ancora lì dove il potere oscuro dei loro padroni le ha messe e si ribellano alla nuova aria di legalità, combattono con tutte le loro forze per continuare a godere dei privilegi che gli derivano dalla continua truffa alla Cosa Pubblica, dal continuo rubare i nostri soldi.


Attenti quindi o Romani ai Nuovi Normalizzatori, a questi Soloni che non eletti ma nominati da un nominato, Renzi, che sembra non avere la minima idea ne del problema Roma ne tantomeno della sua soluzione ma "ordina" al suo Partito di defenestrare un Sindaco eletto dal Popolo perchè gli crea fastidi continui. State, stiamo attenti perchè se per normalizzazione si intende ritornare al precedente statu quo, dove c'era Mafia Capitale ma nessuno si lamentava o dava fastidi al Premier mentre vola in Colombia sul suo nuovo, inutile, costosissimo e pagato da noi Airbus A-340-600.


Tira una brutta aria sui Sette Colli Fatali, o Romani. Sarebbe ora che cominciassimo tutti a difenderla questa nostra Res Publica !


Meditate gente, meditate.....



 

 
 
 

Bugie, Quisquillie e Pinzillacchere.

Post n°62 pubblicato il 30 Agosto 2015 da Herebus
Foto di Herebus

 

 

 

Cari imbelli ed insipienti concittadini ecco che siamo alle solite. Quanti mesi sono che noi e pochi altri ci sgoliamo per affermare quello che tutti si ostinano ad ignorare ? Quante volte abbiamo detto che una norma demenziale come il Jobs Act non poteva avere nessun impatto su un tessuto economico ed industriale devastato come quello italiano ? Non ci soffermeremo qui ad illustrare ancora una volta perchè la più importante riforma del Caro Leader Renzi è di un'assoluta inutilità, se non sotto l'aspetto di chi vuol radere al suolo quanto rimane dell'unità sindacale e della contrattazione tra le parti sociali. Il Paese ha bisogno di ben altro : di una politica energetica degna di questo nome che miri ad abbassare un costo stellare dell'energia che scoraggia qualunque investitore straniero dall'aprire nuovi opifici nel Bel Paese, di una politica industriale che abbia un respiro almeno venticinquennale ed eviti che Russi, Cinesi ed Americani facciano man bassa di quanto rimane dell'industria pesante italiana dopo che la FIAT si è tolta d'impaccio senza neanche ringraziare per tutto quanto lo Stato ha fatto per lei in un secolo di storia d'Italia. E non andiamo oltre perchè altrimenti dovremmo chiedere all'Enciclopedia Britannica di riservarci un intero volume. Quello che vorremmo porre in risalto con le nostre parole di oggi è l'assoluto disprezzo per noi italiani che questo postribolo di parvenù che è diventato il Parlamento della Repubblica ha dimostrato di avere ed esercitare con la massima tracotanza ed odiosità. Neanche ai tempi del mitico Sbardella, detto lo Squalo, si era mai arrivati a tanto. Ebbene qualche giorno fa è capitato l'inevitabile : il Ministero per lo Sviluppo Economico ha dovuto ammettere che tutti i dati pubblicati riguardo all'effetto del famigerato Jobs Act erano SBAGLIATI !!! Con una nonchalance degna delle migliori facce di bronzo, (per essere educati), questi carciofari del Ministero hanno dovuto ammettere che sì, alla fine erano giusti i dati dell'ISTAT e che i loro, nella migliore delle ipotesi, avevano contato due volte le stesse cose. In un Paese dotato di senso comune, tipo Gran Bretagna, Francia, addirittura negli Stati Uniti dopo un simile scandalo i dipendenti del Ministero che non sanno contare se non sulle dita delle proprie mani, il Ministro, gente come la Serracchiani o quei giornalisti beoti che non vedevano l'ora che il loro padrone gli gettasse l'osso per parlare di una ridicola “ripresina” da italietta e lo stesso Primo Ministro e Amato Leader della Ribollita de' la su' mamma si sarebbero dimessi e nascosti per la vergogna se non avessero voluto rischiare una defenestrazione a pedate da parte di un Popolo Italiano che potrebbe aver deciso finalmente di averne avuto abbastanza di cialtroni e quaqquaraquà.


Ma invece niente, non è successo niente ! L'Amato Leader de' la su' mamma è ancora lì, col sedere ben ancorato alla poltrona di Palazzo Chigi ed anzi lui ed i suoi allegri sodali hanno liquidato il fatto come una quisquillia, una pinzillacchera da fine Estate, manco fossero Totò, nessuno si è indignato, arrabbiato, incazzato, inferocito per l'ennesima presa per i fondelli da parte di Governo e politici e così l'Italia continua ad arrancare e agonizzare mentre questa strana gente continua a farneticare di mirabolanti Riforme, ripresine e ripresone come se volesse ricevere a tutti i costi dal vetusto ma pur sempre sulla cresta venerabile maestro Licio Gelli la tessera onoraria della P2.


E' un'Italia triste questa, fatta di menzogne e raggiri, di Legge del più forte e del più furbo, soffocata dalla cialtroneria portata a valore qualificante, senza più bussola ne valori. Certo gli anni dello scontro tra DC e PCI sono stati duri, hanno lasciato per strada morti e feriti ma l'Italia era popolata da gente fiera che, perlomeno, sapeva ed aveva per cosa lottare, fosse pure per la pagnotta o per un punto in meno di Scala Mobile. La Triplice, Enrico Berlinguer, Giulio Andreotti, l'Avvocato Agnelli, Merloni, Pininfarina, Luciano Lama, Aldo Moro, Sandro Pertini hanno animato, blandito, pilotato, vinto, perso e pagato con la propria vita anni di lotte, rivendicazioni, conquiste, progressi, titanici sforzi ed immani disastri ma l'Italia era, incredibilmente, stimata dai suoi nemici e temuta come un cancro dai suoi “amici” ed alleati. Olivetti, ENI, Alitalia, FIAT, INDESIT, Gruppo Merloni, BNL, BNA, RAI, AerMacchi, SIAE Marchetti, Piaggio, SIP-Tel, ENEL, Italgas, Ansaldo-Breda, Telespazio, Selenia, ELSAG, Rex, Pirelli e mi fermo perchè mi sembra di leggere i nomi sui loculi di un cimitero e mi viene il magone ma tutti questi nomi, tutte queste eccellenze italiane stimate e soprattutto temute al di la della Manica, delle Alpi e dell'Atlantico non ci sono più. Dal 1978, dalla morte di Aldo Moro, qualcuno si è dato una gran pena per radere al suolo e spargere il sale su quanto di meglio la creatività e la scienza italiane avessero mai realizzato in nome di un appiattimento assurdo, inconcepibile e criminale sui peggiori dogmi neo liberisti della Scuola di Economia di Chicago e dei loschi affari di un'accozzaglia di “allegri” framassoni che, pur nella loro micidiale efficacia nell'infettare e minare qualunque Istituzione Repubblicana per piegarla ai loro comodi, assomigliano più che altro agli sgangherati personaggi del film degli anni '70 “Vogliamo i Colonnelli” con Ugo Tognazzi e di Mario Monicelli.


Omnia Vincit Veritas ovvero la Verità sconfigge ogni nemico, dicevano i Romani ma qui, nella Roma del XXI° Secolo, che è tornata ad una forma di governo, quella dei due Consoli, introdotta nel VI° Secolo a.C. e abolita da Cesare Ottaviano Augusto nel I° Secolo d.C. , la Verità non ha più ospitalità da nessuna parte. Governi, Premier, Amati Leader de' la su' mamma, politici, zozzoni e cialtroni di ogni genere, risma e natura ci continuano a raccontare bugie, palle, panzane, turpi menzogne ed infami mistificazioni e noi non ci facciamo più caso, neanche ci adombriamo quando ci dicono che sono tutti una manica di incapaci ma che va bene così', tanto anche quest'anno si gioca il Campionato, la Cèmpions Lìg e la Coppa del Nonno così potremo continuare a rovinarci allegramente con le scommesse, vivere come degli Zombie attaccati a Facebook, fottercene dei nostri figli salvo ricorrere al TAR quando qualche professore, evidentemente ancora seguace di Mao Tse-Tung, osa bocciarli solo perchè non hanno mai aperto un libro in un intero anno scolastico o hanno picchiato il compagno disabile in bagno umiliandolo poi su internet con i filmati del pestaggio. Ma si sa, queste sono goliardate, chi non le ha fatte alla loro età ?


Beh, non so voi, ma io ed i miei compagni, amici e sodali che siamo nati tra il 1960 ed il 1970 queste cose non le facevamo. A Scuola la Maestra ed i Professori ci ripetevano fino allo sfinimento che la cosa più importante per ogni buon cittadino è il rispetto per gli altri, che chi è più forte ha il sacrosanto dovere di aiutare e proteggere il più debole e non di approfittarsene, che bisogna trattare gli altri come vorremmo che gli altri trattassero noi e che bisogna essere onesti e responsabili delle proprie azioni, non trovare il fesso sul quale scaricare le colpe.


Una volta eravamo Leoni, ora siamo una strana maggioranza silenziosa ma silenziosa fino a quando ? Cosa dovrà ancora succedere perchè i Leoni tornino a Ruggire ?


Leones sunt adhuc hic, ergo solliciter caveat Consules !

 
 
 

La Vampa d'Agosto.

Post n°61 pubblicato il 07 Agosto 2015 da Herebus
 
Foto di Herebus

 

 

In questa vampa d'estate, forse convinti che afflitti dal caldo e dalle cartelle di Equitalia noi italiani si abbassi ulteriormente la guardia, ecco che i nostri "governanti ", con alla testa l'Amato Leader e Grande Timoniere de 'noantri Matteo Ren-Yun-il sono subito qui a propinarci una considerevole mole di inesattezze, ( quando si era meno politically correct si sarebbe potuto dire : carrettata di fregnacce), riguardanti soprattutto le loro mirabolanti quanto imbarazzanti riforme. Ma andiamo per gradi : quando regnava Silvio il tormentone erano l'IMU e i suoi processi penali come se, dai tempi di Annibale, lo Stivale non avesse dovuto affrontare niente di peggio. Dell'IMU e della favolosa bugeratura che è stata data agli italiani levandola abbiamo già detto....e pagato mentre dei processi sappiamo tutti come alcuni hanno finalmente cominciato e terminare con sentenze definitive e non per intervenuta prescrizione. Ora che regna l'Amato Leader de noantri la musica è in parte cambiata : i due mali che affliggono l'Italia sono, rispettivamente, le tasse sulla prima casa, ( che sono come l'IMU !!! ), e le unioni civili, possibilmente gay. Non una parola sulla crisi che se ne impippa allegramente dei proclama di Renzi, non una parola sulla drammatica mancanza di lavoro, non un cenno all'inutilità sostanziale del Jobs Act né al fatto che in questo Paese da Operetta ci sono oltre 4 milioni di bambini soggetti a continue privazioni per povertà o che il Sud è oramai abbandonato a se stesso ed alle mafie che lo governano molto più efficacemente dello Stato. Addirittura il polveroso e pressochè inutile SVIMEZ non ha più potuto tacere sulla catastrofe del Meridione d'Italia : qualità della vita ferma al livello del 1977, crescita dei PIL regionali inferiore alla metà del PIL greco, nascite ferme. Ma tentiamo di capire, con i dati e non con le chiacchiere quello che sta succedendo :


  1. Disoccupazione : in barba al Jobs Act la disoccupazione totale in Italia si riassesta al 12,7%, che pare essere il valore medio dell'oscillazione su base annua;

  2. Disoccupazione Giovanile : arriviamo all'inorgogliente valore del 44,7%, meglio di noi anche il Portogallo;

  3. Produzione Industriale : torna ad uno 0% tondo tondo che è anche qui il centro di oscillazione annua. Inoltre, grazie alla Teoria delle Onde di Elliott, possiamo prevedere che nel corso dei prossimi due Quarter il valore, dopo un contenuto rialzo, si assesterà nuovamente su valori negativi;

  4. Prezzi alla Produzione : sono a - 1,9% ma grazie ad Elliott sappiamo che scenderanno ancora, con la conseguente perdita di uletriori posti di lavoro;

  5. Occupati : nell'ultimo Quarter sono diminuiti di circa 100,000 unità, ( Serracchiani ma chi le fornisce i dati ? ), è prevedibile un aumento degli occupati dopo l'Estate che però, probabilmemente, riassorbirà solo la perdita attuale senza ulteriori progressi;

  6. Retribuzioni Orarie : sono ora a + 1,1% e dovrebbero tornare verso +1,2% nei prossimi 2 Quarter;

  7. Prezzi al Consumo : sono inspiegabilmente cresciuti provocando in alcune Regioni, il Lazio ad es., una vampata dell'Inflazione ma, salvo imprevisti, sono destinati a riscendere;

  8. Commercio al Dettaglio : durante il 2015 è faticosamente risalito ad un valore pari allo 0% di incremento ma riteniamo, sempre per Elliott, che nei prossimi due Quarter sia detinato ad una nuova discesa;

  9. PIL : attualmente è dato allo 0% di variazione annua ma è risalito lentamente da livelli ben più catastrofici. E' anche prevedibile un assestamento verso l'alto verso la fine dell'anno ma, data la presumibile limitatezza dell'oscillazione, bisognerà vedere se e di quanti decimi di punto percentuale si tratterà.

Non entro nelle singole realtà regionali altrimenti potrei deprimervi eccessivamente. Certo piccoli, minimi miglioramenti sono sicuramente apprezzabili in alcuni indicatori : il vero problema è che essi non sono assolutamente sufficienti a fornire quell'impulso che serve al volano dell'economia italiana a rimettersi in moto, soprattutto se consideriamo che gli stessi indici in alcuni Paesi del BRICS sono indici, positivi, a due cifre.


Concludiamo la nostra overview sulle buone notizie provenienti dallo staff dell'Amato Leader e Grande Timoniere di casa nostra ricordandovi un gioiellino dell'ennesima riforma dell'Italia secondo il Progetto della P2 : quella del Processo Penale. Ebbene anziché ammodernare, fornire delle risorse adeguate e razionalizzare la farraginosa e kafkiana macchina della Giustizia Italiana, che nonostante tutto riesce sempre a dare qualche dispiacere a paludati truffatori, corruttori, zozzoni, puttanieri, massoni, senatori, deputati, amici loro e amici dei loro amici, per velocizzare i Processi si vuole mettere un limite alle Istruttorie pari a tre (3) mesi ! Saranno contenti i Signori Biondo, Salamone, Gambirasio, Scazzi, Ceste e tutti quelli che, insieme a loro, con questa nuova e succulenta norma, non avrebbero mai potuto avere giustizia per i propri cari e forse mai l'avranno. Complimenti Signor Renzi, complimenti Signor Gelli.


Meditate gente, meditate !

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Herebus
Data di creazione: 13/06/2013
 

 

"MORTE DI UN BRAVO RAGAZZO. L'INCREDIBILE STORIA DI MARIO BIONDO."

La Repubblica - Palermo, 13 Novembre 2018


La morte di Biondo un giallo lungo cinque anni na «storia incredibile» di misteri e di archiviazioni, indagata in un libro-dossier che prova a ricostruire, tra memorie private, perizie mediche e documenti d'archivio, il caso di Mario Biondo, il cameramen palermitano trovato morto cinque anni fa a Madrid. È una favola nera raccontata con la precisione di un cronista, il libro di Paolo Gentili, "Morte di un bravo ragazzo" (Sovera Edizioni): un contributo a una verità mancata a cui l'autore, con il contributo della madre della vittima, Santina Biondo, tenta di avvicinarsi, ricostruendo la vita privata del giovane con la moglie giornalista Raquel, più volte interrogata sui fatti, e le incongruenze di quattro armi di indagini, tra sms e dati estratti dal computer del giovane, poi compendiate in un atto scritto dai magistrati inquirenti, dove la vicenda Biondo resta ancora una storia irrisolta. Serve, allora, alla memoria capace di farsi domanda, anche la più semplice operazione letteraria su un giallo di cronaca. Perché di morte di può morire due volte, la seconda è quando si viene dimenticati.


 

 

OMNIA VINCIT VERITAS

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

call.me.Ishmaellacey_munroRavvedutiIn2lesaminatoremaandraxeric65vm.a.r.y.s.eRosecestlavietissy_dei_boschiDiVinoRossoSangueunblogpercasoiltuocognatino1vita.perezilromantico.mmaurizio.3
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WORLD PERCEPTION OF CORRUPTION INDEX 2018

    TOP FIVE

1. New Zealand

2. Denmark

3. Finland

4. Norway

5.Switzerland

ITALY

54° posto con:

Mauritius/Slovakia

Preceduta da :

Namibia

 

 

 

ULTIMO LIBRO PUBBLICATO DA PAOLO GENTILI

SOL INVICTUS : Una nuova alba.

 

Pensiamo veramente che ciò che finora abbiamo dato per scontato sia la realtà ? Siamo pronti a scommettere che la Storia che stiamo vivendo sia proprio quello che Dio abbia pensato e desiderato per noi ? L'Uomo moderno è così sicuro di se e del suo potere tecnologico da non riuscire a vedere la verità che gli sta davanti, dietro lo schermo del suo egoismo. Questo romanzo è il primo di una trilogia. Correndo lungo le tortuose strade della Storia dell'Uomo, prende spunto dalle Profezie sugli Ultimi Tempi, proprie di tutte le grandi Religioni della Terra e ci porta d'un balzo a vivere in prima persona il disegno che Dio ha pensato duemila anni fa, per mostrare all'Uomo il Suo vero volto. In una narrazione avvincente e ricca di colpi di scena, che nel primo volume prende le mosse dal 1976, scopriremo come l'Uomo da secoli si sia attrezzato per ostacolare il disegno divino. Ai nostri giorni utilizza l'Associazione maggiormente ramificata, pericolosa e segreta, nata nel cuore della più potente Nazione della Terra, con tentacoli nel nostro Paese ed in altre nazioni occidentali.

 

www.soveraedizioni.it

www.ibs.it


 

HANNO DETTO DI : "SOL INVICTUS : UNA NUOVA ALBA"

" Sol Invictus è un romanzo colto e ben scritto che ripropone tematiche non certo inedite ma comunque stimolanti per chi ama i thriller fantapolitici venati di misticismo millenaristico. "


" Nel tempo dell'inganno chi dice la verità è un rivoluzionario. " Questo il leit motiv del libro, mutuato dal pensiero di George Orwell in 1984. Un testo che posso considerare un saggio camuffato da romanzo.

 

Da Roma a Yale nel Connecticut, dagli archivi segreti del Vaticano alle stanze asettiche della Cia, dalla Buenos Aires della "sporca guerra" dei desaparecidos alla quiete irreale di Salò sul Garda e di Sherbrook nel Quebec, dalle birrerie di Monaco di Baviera ai monasteri benedettini di Subiaco a Roma. Attraverso i dialoghi incalzanti fra chi complotta per imporre sull'intera umanità il dominio satanico della Confraternita della Morte (che ha come motto "Guerra, Sangue e Miseria") e chi invece, nel nome dell'umanesimo di matrice cristiana, tenta di opporsi a questa infernale macchinazione, si snoda l'ingranaggio narrativo costruito da Paolo Gentili, che, mediante una prosa di forte impatto giornalistico, tesse la sua ragnatela di cospirazioni ad alto livello.