N-Eurovisioni

Visioni del mondo con tutti, o quasi, i neuroni collegati.

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

PROSSIMAMENTE IN USCITA

 

 

WINTER IN AMERICA.

 

PERCHE' ACCADONO LE COSE.

 

UNA STRANA LISTA - 2

 

LA SALVEZZA VIENE DALL'ACQUA.

 

IL MISTERO DELLA PERDONANZA.

 

ASIMOV, I GIAPPONESI E LA DARPA.

 

FACEBOOK

 
 

LINKS DA TENERE SEMPRE A PORTATA DI MANO

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

governo.it/Governo/Costituzione/CostituzioneRepubblicaItaliana.pdf


Organismo Internazionale di Sorveglianza sulle Libertà

www.freedomhouse.org

 

Organismo Internazionale di sorveglianza sulla corruzione

www.transparency.org

 

ISTAT

www.istat.it

 

ONU

www.onuitalia.it

 

UNIONE EUROPEA

europa.eu/index_it.htm

 

FONDAZIONE LIBERA

www.libera.it

 

 

 

« STA ARRIVANDO....IN LIBRERIA !

Un altro passo avanti. Un grande passo.

Post n°70 pubblicato il 17 Novembre 2018 da Herebus
 

 

Palermo, 5 Novembre 2018

Lunedì 5 Novembre 2018, presso il Policlinico Universitario "Paolo Giaccone" di Palermo sono cominciate le attività di indagine medico-legale ordinate dalla Procura Generale della Repubblica di Palermo sul cadavere del povero Mario Biondo.

Il team di esperti della Procura è coordinato dal Professor Vittorio Fineschi, Ordinario di Scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell'apparato locomotore presso l'Università "La Sapienza" di Roma mentre per la famiglia Biondo erano presenti, oltre all'Avvocato Carmelita Morreale, il Professor Mariano Cingolani, Ordinario di Medicina Legale presso l'Università di Macerata, la Dottoressa Federica Umani Ronchi, Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell'apparato locomotore presso l'Università "La Sapienza" di Roma ed il Professor Maurizio Cusimano, Antropologo Forense ed esperto di antropometria forense.

Dopo il disbrigo delle formalità di rito presso il Tribunale i periti, la famiglia e l'Avvocato Morreale si sono trasferiti al Policlinico. Il Professor Fineschi, che guida le attività, avrebbe voluto cominciare con la TAC Total Body e poi con gli altri prelievi ed analisi sul cadavere del Biondo ma, a causa del maltempo che in quei giorni ha flagellato anche il capoluogo siciliano, una delle due macchine per la TAC a disposizione della struttura era fuori uso per manutenzione straordinaria e, di conseguenza, l'esame radiologico è stato posposto alle 20.

Nonostante il contrattempo però le operazioni sono cominciate in Sala Settoria con i rilievi sul collo dello sventurato giovane dove, lo ricordiamo, sono state rinvenute le tracce di un secondo "cingolo" oltre all'ormai famigerata pashmina e con alcuni prelievi istologici che verranno utilizzati per svolgere alcune indagini medico legali con mezzi di assoluta avanguardia i quali, oltretutto, non esistevano solo qualche anno fa. Tali analisi permetteranno, tra le altre cose, di stabilire con certezza se alcune lesioni rinvenute sul corpo del cameraman siano avvenute prima o dopo la sua morte. Concluso anche l'esame radiologico nella serata del 5 il corpo di Mario verrà nuovamente tumulato mentre altri esami isto-chimici verranno svolti sui campioni prelevati a suo tempo dal Professor Paolo Procaccianti.

Una nuova pagina di questa incredibile storia sta per essere scritta, sia gli inquirenti che la famiglia Biondo coltivano la fondata speranza che queste nuove analisi possano finalmente fornire alla Procura Generale di Palermo gli strumenti per poter iscrivere alcuni dei soggetti coinvolti in questo pasticciaccio brutto sul registro degli indagati. Tutti noi, comunque, ci stringiamo attorno alla famiglia e ci auguriamo che possa essere compiuto un passo decisivo verso la verità, finora negata e la giustizia finalmente dovuta a questo bravo ragazzo, morto a Madrid il 30 Maggio 2013 e finora senza pace.

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Neurovisioni/trackback.php?msg=13811551

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: Herebus
Data di creazione: 13/06/2013
 

 

"MORTE DI UN BRAVO RAGAZZO. L'INCREDIBILE STORIA DI MARIO BIONDO."

La Repubblica - Palermo, 13 Novembre 2018


La morte di Biondo un giallo lungo cinque anni na «storia incredibile» di misteri e di archiviazioni, indagata in un libro-dossier che prova a ricostruire, tra memorie private, perizie mediche e documenti d'archivio, il caso di Mario Biondo, il cameramen palermitano trovato morto cinque anni fa a Madrid. È una favola nera raccontata con la precisione di un cronista, il libro di Paolo Gentili, "Morte di un bravo ragazzo" (Sovera Edizioni): un contributo a una verità mancata a cui l'autore, con il contributo della madre della vittima, Santina Biondo, tenta di avvicinarsi, ricostruendo la vita privata del giovane con la moglie giornalista Raquel, più volte interrogata sui fatti, e le incongruenze di quattro armi di indagini, tra sms e dati estratti dal computer del giovane, poi compendiate in un atto scritto dai magistrati inquirenti, dove la vicenda Biondo resta ancora una storia irrisolta. Serve, allora, alla memoria capace di farsi domanda, anche la più semplice operazione letteraria su un giallo di cronaca. Perché di morte di può morire due volte, la seconda è quando si viene dimenticati.


 

 

OMNIA VINCIT VERITAS

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

HerebusSEMPLICE.E.DOLCEGi.Joe.wizardmlr777Ficolessoamorino11MANDARINA.BRILLAUnaPrincipessaRealecostanzatorrelli46Fanny_Wilmotprefazione09tempestadamore_1967cassetta2Dizzly
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WORLD PERCEPTION OF CORRUPTION INDEX 2018

    TOP FIVE

1. New Zealand

2. Denmark

3. Finland

4. Norway

5.Switzerland

ITALY

54° posto con:

Mauritius/Slovakia

Preceduta da :

Namibia

 

 

 

ULTIMO LIBRO PUBBLICATO DA PAOLO GENTILI

SOL INVICTUS : Una nuova alba.

 

Pensiamo veramente che ciò che finora abbiamo dato per scontato sia la realtà ? Siamo pronti a scommettere che la Storia che stiamo vivendo sia proprio quello che Dio abbia pensato e desiderato per noi ? L'Uomo moderno è così sicuro di se e del suo potere tecnologico da non riuscire a vedere la verità che gli sta davanti, dietro lo schermo del suo egoismo. Questo romanzo è il primo di una trilogia. Correndo lungo le tortuose strade della Storia dell'Uomo, prende spunto dalle Profezie sugli Ultimi Tempi, proprie di tutte le grandi Religioni della Terra e ci porta d'un balzo a vivere in prima persona il disegno che Dio ha pensato duemila anni fa, per mostrare all'Uomo il Suo vero volto. In una narrazione avvincente e ricca di colpi di scena, che nel primo volume prende le mosse dal 1976, scopriremo come l'Uomo da secoli si sia attrezzato per ostacolare il disegno divino. Ai nostri giorni utilizza l'Associazione maggiormente ramificata, pericolosa e segreta, nata nel cuore della più potente Nazione della Terra, con tentacoli nel nostro Paese ed in altre nazioni occidentali.

 

www.soveraedizioni.it

www.ibs.it


 

HANNO DETTO DI : "SOL INVICTUS : UNA NUOVA ALBA"

" Sol Invictus è un romanzo colto e ben scritto che ripropone tematiche non certo inedite ma comunque stimolanti per chi ama i thriller fantapolitici venati di misticismo millenaristico. "


" Nel tempo dell'inganno chi dice la verità è un rivoluzionario. " Questo il leit motiv del libro, mutuato dal pensiero di George Orwell in 1984. Un testo che posso considerare un saggio camuffato da romanzo.

 

Da Roma a Yale nel Connecticut, dagli archivi segreti del Vaticano alle stanze asettiche della Cia, dalla Buenos Aires della "sporca guerra" dei desaparecidos alla quiete irreale di Salò sul Garda e di Sherbrook nel Quebec, dalle birrerie di Monaco di Baviera ai monasteri benedettini di Subiaco a Roma. Attraverso i dialoghi incalzanti fra chi complotta per imporre sull'intera umanità il dominio satanico della Confraternita della Morte (che ha come motto "Guerra, Sangue e Miseria") e chi invece, nel nome dell'umanesimo di matrice cristiana, tenta di opporsi a questa infernale macchinazione, si snoda l'ingranaggio narrativo costruito da Paolo Gentili, che, mediante una prosa di forte impatto giornalistico, tesse la sua ragnatela di cospirazioni ad alto livello.