« Non c'è tempo per i miei dubbiRassegnazione »

all'ombra dei fichidindia

Post n°266 pubblicato il 23 Agosto 2010 da Nuta
 

Agosto 2010

La vera storia della vacanza elbana di NUTA e CATEVIOLA.

Era un lunedì, il 9 agosto, quando i nostri impavidi eroi partirono per la loro meritata vacanza.
Arrivati a Piombino e rifocillati a modino, con tanto di gambe sotto il tavolo, ristorante di pesce e comodo bagno a disposizione, i due si diressero con molta calma verso la biglietteria dove i traghetti erano già stati prenotati.

 


Inutile dire che il Nuta sbagliò strada e si ritrovarono dopo mille peripezie a tornare indietro e beccare la biglietteria giusta quando il traghetto delle 15,10 era già partito, mentre quello delle 16,10 era in ritardo di mezzora, diventato poi di oltre 40 minuti.

Lì c'era una ragazza impegnata con alcuni clienti e una signora, diciamo così, in sovrappeso, che stava conversando amabilmente con una sua amica.
La stessa ci ha detto che dovevamo aspettare l'altra, l'unica cioè che stava lavorando.
Dopo una decina di minuti abbondanti toccava a noi: "abbiamo prenotato e già pagato due biglietti andata a ritorno per Portoferraio". "Nutini?" "Sì".
A quel punto la "secca" ha letteralmente mollato tutto ciò che stava facendo, ovvero gli esercizi mandibolari quotidiani su comoda poltrona in posizione stravaccante, venendomi incontro con un sorriso a 64 denti: "Sig. Nutini!!! Che piacere!!! Sono la Fabiola!!!"
"...ehm... buongiorno...".
Abbiamo preso i biglietti, ci siamo diretti al porto, con una domanda tuttora irrisolta: ma chi diavolo è la Fabiola???
Anche perché al telefono avevo parlato con un'altra persona di cui mi ero anche segnato il nome...
Si comincia bene!
Beh, almeno quest'anno nessuno ci ha offerto il bonsai.

Arriviamo all'hotel e stremati pensiamo solo a riprenderci dalla giornata piena di sole e di caldo.
La nostra vacanza marittima ufficialmente inizia il giorno successivo.

 


Ed è lì che si incominciano a incontrare i personaggi più disparati:

- il mitico "Nido", un uomo un programma, dotato di slippini con grande pacco in evidenza, supertamarro con muscoli dappertutto e l'intercalare tipico livornesoide con voce a diversi decibel sopra la media con cui impartiva lezioni di vita ai suoi due bambini, sotto lo sguardo estremamente vispo della moglie...
"Nido" in omaggio ai mitici doppiatori del Nido del cuculo, cui somigliava non solo nella parlata tipica, ma anche nel timbro della voce e, direi, nelle cazzate che sparava;

- "Tovarish", nostro vicino di camera: un russo che alloggiava insieme ad una donna misteriosa (la un si vedeva mai fuori) e che praticamente usava la camera solo ed esclusivamente per scopi scopevoli...
Alle due del pomeriggio rumori sussultori mi hanno fatto temere l'arrivo di un terremoto, invece era lui intento nell'arte scop...amatoria.
La sua lei gemeva in modo sguaiato e decisamente forzato: l'hanno fatto più volte nel pomeriggio e poi anche la mattina presto.
"Bada 'sti russi!"
Finché poi si è capito che le cose non stavano proprio così, dato che lei al telefono, in romanesco, diceva al suo interlocutore: "me sto a fà du'palle, qua, sto scocciata, sempre al mare...!"
Come du'palle? Sì, a parte QUELLE due, ma insomma... allora abbiamo reinterpretato la coppia in un altro modo...

- "Sei gronde gronde gronde" era un francese di una certa età, con moglie al seguito, che aveva la camera accanto alla nostra (dalla parte opposta di Tovarish).
Il soprannome è dovuto alla serata in cui si sono esibite due ragazze (bravissime) nella terrazza dell'albergo, con pezzi molto ben suonati e cantati.
Uno di questi la famosa canzone di Mina (Grande grande grande) che, evidentemente, era rimasta impressa al nostro mitico francesone con moglie arrapata accanto.
Inutile dire come sia finita la serata dei nostri vicini... (Nemmeno nella camera accanto berciavan così!).
E se noi si sentiva tutto delle attività confinanti... avranno sentito anche loro noi? Oh oh...

Poi come non nominare alcuni sosia quasi perfetti: c'erano Livia Turco, Giuliana De Sio, Serse Cosmi, Raffaele Bonanni, Julia Roberts...
Insomma un vero vippaio!

Concludo dicendo che la vecchiaia non mi sta facendo diventare solo ciecato, ma anche mezzo sordo: "quando esce il sole come son belle le secche", mi diceva Caterina sulla battigia con gli occhi pieni di felicità...
E io: "quando esce il sole ti ballan le tette? ".
Oppure a tavola: "che buona la bruschetta!" - E io: " ci sono troppe lische?"
E ancora "quanto mi mancherà questo mare..." "T'hai voglia di trombare?"

Come in ogni vacanza che si rispetti ci vuole anche la colonna sonora: la nostra la cantavamo sempre nelle nostre passeggiate a riva sulle note di "coi capelli di Frey, quanta fiha c'avrei" ed era diventata "ma la mamma dov'è, no la mamma non c'è, ma la mamma dov'è se la mamma non c'è, ma la mamma dov'è?" Laddove la mamma era la Luna (meno male che il mio blog è poco visitato, sennò ci ricoverano).

Unica nota seria, l'amicizia con due splendide coppie, Marco e Stefania da Padova (con lei il sole usciva sempre fuori, ma le secche un c'entran nulla...) e poi Matteo ed Elisa.
Quest'ultima molto carina, mentre con lui era nato un feeling da curva, nel senso che ci cantavamo contro i peggiori cori da stadio essendo lui romanista (benché di Carpi).
La curvina ultrateppista senzatesseradeltifoso Cateviola poteva restare indifferente a tutto ciò? Ovviamente no, ed ecco che nella hall dell'albergo, durante Werder Brema-Sampdoria, con tanto di tifosi liguri incollati alla tv a vedere la disfatta della propria squadra, è partito un coro congiunto giallorossoviola "si sente puzza di pesce, c'avete il mare inquinato, bastardo blucerchiato, bastardo blucerchiato!".


Resta un mistero il fatto che non ci abbiano buttato fuori dall'hotel...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Tutti per Borgonovo

Clicca sul banner per leggere

 

I miei link preferiti

Ultime visite al Blog

sols.kjaerPervinca74MAN_FLYpit1961castello_niceicavallidirossrespirolentamenteelisa.r79debora.candiottolumil_0mta74ali80chevallDIAMANTE.ARCOBALENOGabriele_Ics
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom