OGGI SONO COSI'

Tra sogno e realtà

 

EMOZIONI

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

TAG

 

 

« MalinconiaUn finale diverso »

Una storia

Post n°25 pubblicato il 12 Giugno 2009 da oggisonocosiperte
 

Fermo sulla banchina della stazione aspettava il treno che finalmente l’avrebbe portata da lui.

Era arrivato con un’ora di anticipo, non avrebbe per nulla al mondo perso quel momento così importante. E mentre aspettava ripercorreva la loro storia. Si erano conosciuti su internet diverso tempo prima. Qualche scambio di saluti veloci e nulla più. Finchè un giorno, forse perché avevano un po’ di tempo in più, forse perché pervasi entrambi da una leggera tristezza, cominciarono a dialogare. Fu come un fiume in piena che superando la diga travolge tutto. Si aprirono l’un l’altro come mai era successo. Storie diverse, ma al contempo molto simili, fatte di sogni infranti, di errori, di scelte sbagliate. Difficilmente nella vita si riescono a trovare momenti così intensi di condivisione. Le loro anime erano così vicine che quasi si toccavano.

Da quel momento cominciarono a cercarsi con insistenza, ogni attimo era buono per parlare. L’intimità tra loro crebbe fino al punto di decidere i conoscersi.

Vengo io da te disse lei. Prendo il treno delle 8,00 venerdì, così potremo gustarci un’intera giornata insieme.

Ecco ora era lì, con un mazzolino di fiori di campo in mano ed un sorriso negli occhi quasi adolescenziale. Sentì il fischio in lontananza e vide la locomotiva avvicinarsi lentamente alla fermata.  Il cuore batteva sempre più velocemente, quel momento tanto desiderato, finalmente era giunto.

Il treno si fermò, i passeggeri cominciarono a scendere,  ora finalmente avrebbe potuto darle realmente quel famoso abbraccio che tante volte aveva scritto.

Guardava attentamente ogni donna che passava, di lei aveva soltanto uno foto un po’ sfocata. Una, due… dieci… di lei neppure l’ombra. Ormai erano scesi tutti, nessuno più avanzava verso di lui. Attimi di smarrimento, cosa poteva essere successo?

Ad un tratto una voce maschile lo apostrofò: lei è per caso il signor…….. ? Si, rispose lui. Era il macchinista che protendendo il braccio, gli consegno una busta. Nervosamente l’aprì. Dentro trovò poche righe scritte in un foglio su cui certamente erano cadute delle lacrime. “Scusami se non sono venuta da te, ho preferito che il nostro sogno rimanesse tale, così da poterlo conservare puro nel mio cuore”.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: oggisonocosiperte
Data di creazione: 28/04/2009
 

QUESTO PICCOLO GRANDE AMORE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

audicentomariomancino.mRosadasfogliare2letigiolacartavincente1giovanni.euripidelubopoyulyusgiovanni80_7oggisonocosiperteluciana531venelunaLudotecaManLouloubelle
 

ULTIME LETTURE

L'OMBRA DEL VENTO

LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

L'ELEGANZA DEL RICCIO

L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE

IL MONDO DI SOFIA

 

ULTIMI COMMENTI

Capire tu non puoi tu chiamale se vuoi emozioni
Inviato da: ninfa.77
il 07/07/2012 alle 13:16
 
Ma ti sei separato anche dal blog? :)
Inviato da: niokoe
il 19/06/2012 alle 19:17
 
Ma lo scriverai?
Inviato da: niokoe
il 30/05/2012 alle 15:02
 
Non l'ho più scritto
Inviato da: oggisonocosiperte
il 28/05/2012 alle 01:35
 
Dov'è il seguito?
Inviato da: niokoe
il 28/05/2012 alle 01:26
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom