Creato da: COOPER.dgl il 28/07/2006
Onore

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

VIV_ACE83diego.mpalli84_2006corrado.95studiolegale.miletojack88dglfrabe85Chiara.7febyl13matteopiacenzachiccosere.pcfabio.viscaawes5JackJokerarincominciamo
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

RIDICOLI!!!!

Post n°15 pubblicato il 24 Novembre 2006 da COOPER.dgl
Foto di COOPER.dgl

Ieri in senato è stata intitolata una sala a  Carlo Giuliani."

Finalmente la sinistra al potere ha potuto rendere omaggio al suo eroe
moderno, distintosi per aver cercato di spappolare la testa di un
carabiniere con un estintore durante la guerriglia urbana scatenata dai
no-global, in occasione del G8 di Genova.

Forse ho una concezione dell'eroismo un pò antiquata, legata al compiere
azioni straordinarie a fin di bene, al sacrificio della propria vita per
la salvezza di un'altra, al compiere un gesto per l'onore della patria, la
sinistra italiana, invece, qualifica come eroico il tentato omicidio di un
carabiniere, che lavora per difendere la nazione a 1.300 euro al mese.

Il povero ragazzo morto è, suo malgrado, al centro di una vergognosa opera
di strumentalizzazione che ha avuto il suo apice, sempre ieri, con la
Nomina a Senatrice di sua madre Heidi, la quale avrebbe fatto meglio a
riflettere sulle sue responsabilità di madre ed educatrice, piuttosto che
andare ad occupare uno scranno al Senato dal quale ovviamente cercherà di
scaricare le sue colpe sulla società".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TUTTI UNITI!!!!

Post n°14 pubblicato il 20 Novembre 2006 da COOPER.dgl
Foto di COOPER.dgl

....IL 2 DICEMBRE TUTTI A ROMA!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TREVISO

Post n°13 pubblicato il 16 Ottobre 2006 da COOPER.dgl
Foto di COOPER.dgl

......NON MOLLA!

ROSSI FOTTETEVIimmagine

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Hemingway: "Ho ucciso con gioia"

Post n°12 pubblicato il 27 Settembre 2006 da COOPER.dgl

Lo scrittore americano Ernest Hemingway avrebbe ucciso 122 prigionieri di guerra tedeschi, disarmati. Pubblicate due lettere dove l'autore di "Addio alle armi" confessa di aver goduto nello spargere il sangue del nemico. Non ci sono testimoni per confermare le sue affermazioni e i critici sospettano che questa potrebbe essere una della tanta vanterie che hanno caratterizzato la vita avventurosa di Hemingway.

E' stato Rainer Schmitz, giornalista tedesco, che nel suo "Cosa è successo al teschio di Schiller? Tutto quello che non sapete sulla letteratura", raccolta di aneddoti sconosciuti di autori celebri, ha portato alla luce le due lettere incriminate, in Germania ancora inedite.

Guerra ai "crauti"
Subito dopo lo sbarco di Normandia, nel giugno 1944, Ernest  Hemingway si unì al 22esimo reggimento della IV Divisione di fanteria americana col grado di ufficiale. Non era solo un cronista: lavorava, infatti, già per i servizi segreti americani. Grazie alla sua conoscenza del francese, lo scrittore fu inviato a Rambouillet, vicino Parigi, dove interrogò centinaia di prigionieri tedeschi da lui chiamati con disprezzo "crauti".


Il 27 agosto 1949 Hemingway scrisse una lettera al suo editore Charles Scribner: "Una volta ho ucciso un crauto-SS particolarmente sfrontato. Al mio avvertimento, che l'avrei abbattuto se non rinunciava ai suoi propositi di fuga, il tipo aveva risposto: 'Tu non mi ucciderai. Perché hai paura di farlo e appartieni a una razza di bastardi degenerati. Inoltre sarebbe in violazione della Convenzione di Ginevra'. Ti sbagli, fratello, gli dissi. E sparai tre volte, mirando allo stomaco. Quando quello cadde piegando le ginocchia, gli sparai alla testa. Il cervello schizzò fuori dalla bocca o dal naso, credo".

Tiro a segno
Il 2 giugno 1950, il futuro premio Nobel scrisse ad Arthur Mizener, docente di letteratura alla Cornell University: "Ho fatto i calcoli con molta cura e posso dire con precisione di averne uccisi 122». Uno di questi tedeschi, racconta, "era un giovane soldato che stava tentando di fuggire in bicicletta e che aveva all'incirca l'età di mio figlio Patrick". Hemingway gli sparò alle spalle.

Verità o finzione?
In molti pensano che possano essere, queste due lettere, una delle tante spacconerie dello scrittore americano. Il giornalista Schmitz ammette che Hemingway, narcisista fino alla morte, possa aver esagerato.

Ma non è escluso che, conoscendo il suo amore per le "passioni forti", durante la Seconda guerra mondiale egli abbia effettivamente violato la Convenzione di Ginevra.

L'amore per la caccia
Del resto sono particolarmente significative le parole pubblicate in un articolo nel 1936: "Certamente nessuna caccia è paragonabile alla caccia all'uomo e chi abbia cacciato uomini armati abbastanza a lungo e con piacere, dopo non si è mai interessato di

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BOIA CHI MOLLA

Post n°11 pubblicato il 15 Settembre 2006 da COOPER.dgl
Foto di COOPER.dgl

Forza Nuova

      Segreteria Regionale Sicilia

 

 

 Alla Cortese attenzione:                             

 Direttore Responsabile

 Capo Redattore

 Comunicato Stampa 163/2006                                               Catania, 14 settembre 2006

 

Oggetto: Catania: assemblea popolare cittadina condanna il divieto vergognoso  della questura ed esprime Solidarietà a Forza Nuova.

 

Si è svolta a Catania, mercoledì 13/09, una riunione - assemblea cittadina presso il salone della Federazione Provinciale di Forza Nuova. Sono intervenuti, oltre ai Dirigenti Regionali e Provinciali di Forza Nuova G. Bonanno Conti e G. Montalto, il Dott. G. Conti ( “Comitato Bioetica” ), il dott. Fernando Adonia ( Ass. Cult. “Altaforte”), l’avv. Matteo Messina ( Ass. Commercianti e produttori “Compra Italiano”), Francesco Nobile ( Segr. Prov. Sindacato “Federazione Nazionale Lavoratori”), Gaetano Fatuzzo ( Resp. Destra Universitaria), Marco Granata ( Resp. Movimento Cristiano Difesa Vita)  altri Rappresentanti degli studenti medi ed universitari e di associazioni civiche e di categoria cittadine. Circa 100  presenti .

I Rappresentanti e dirigenti dei suddetti Movimenti ed Associazioni, anche a nome dei propri Iscritti e Simpatizzanti :

- Esprimono sdegno e preoccupazione per i pesanti divieti imposti alla Libertà di Pensiero e Libertà di manifestare sanciti dalla Costituzione  e negati dalle prescrizioni della Questura e dalle pressioni repressive ed intimidatorie operate su Dirigenti e Militanti di Forza Nuova.

- Dichiarano il Loro Sostegno e la Loro Solidarietà a tutta la Comunità Forzanovista che è stata sempre presente nelle strade a fianco del Popolo Catanese per sostenere battaglie per il Lavoro, la Difesa della Vita, il Diritto alla Proprietà della casa, l’Ordine, la Legalità, la Lotta all’immigrazione, la Lotta contro tutte le droghe e tutte le perversioni e degenerazioni, per la  Difesa della Patria e dell’Identità Nazionale.

- Sono allarmati per il fatto che nella Nostra Città venga autorizzata una manifestazione di carattere nazionale cosiddetta “ orgoglioso antifascismo” che farà confluire per diversi giorni a Catania i teppisti professionisti provenienti da tutta Italia chiamati  no-global,  black-bloc,  punkabbestia,  centri sociali, rasta pacifinti e masse incontrollate che sciamano per danneggiare e saccheggiare le Città, come hanno già fatto a Genova, Napoli, Milano etc…

- Invitano  i commercianti che purtroppo hanno le attività sul percorso che seguirà il pericoloso corteo ( da piazza Roma a Piazza Duomo : assurdo !!)  ad abbassare le saracinesche al suo passaggio per evitare saccheggi e danneggiamenti; invitano altresì i Catanesi ad evitare il consueto passeggio in via Etnea che sarà indecoroso e pericoloso.

- Mobilitano i propri Aderenti e Simpatizzanti ed i Concittadini  alla presenza nelle strade della città per vigilare e prevenire eventuali soprusi e danneggiamenti.

- Convocano i Catanesi  sabato 16 settembre dalle ore 9,30 in Via Luigi Sturzo n°235 ( pressi stazione centrale) per programmare una serie di prossime iniziative di protesta.

- Propone la costituzione immediata di un “ Comitato Civico di Difesa Nazionale” che possa operare sul territorio a difesa delle giuste istanze sociali del Popolo e per la difesa dell’Identità Nazionale dagli attacchi operati da questo governo di camerieri dei banchieri d’ispirazione sovietica.

Comunica che Sabato 16 settembre alle ore 11,00 presso la sede di Forza Nuova Catania di via Luigi Sturzo 235 è convocata una Conferenza Stampa in cui verranno illustrate le ragioni  delle nostre proteste e presentate le iniziative che verranno organizzate. Per informazioni ed adesioni: 095/530150 - 392/8306297- 347/6357990 ; forzanuovasicilia@libero.it ; www.forzanuovacatania.org  .                

Distinti saluti                                                                                                                                 

Giuseppe Bonanno Conti

( Segr. Reg. Forza Nuova )

                                               

Forza Nuova – Segreteria Regionale Sicilia -  Via Luigi Sturzo n°235    95131 Catania
Tel.: 095/530150  - 347/6357990 – 392/8306297 e-mail: forzanuovasicilia@libero.it  -  www.forzanuovacatania.org

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso