Qualcosa Da Dire ...

...

 
 

I piaceri sensuali passano e svaniscono in un batter d'occhio, ma l'amicizia tra noi, la reciproca confidenza, le delizie del cuore, l'incantesimo dell'anima, queste cose non periscono, non possono essere distrutte.

 

ULTIMI COMMENTI

voglia di carne... ciao bella
Inviato da: NETWALKERdgl
il 12/04/2010 alle 18:17
 
i o i o i o i o ....un sorriso....condivido....vita...
Inviato da: rodal69
il 13/10/2009 alle 16:24
 
CIAO BUONA DOMENICA
Inviato da: follezero
il 27/09/2009 alle 16:41
 
Un amante non è per sempre... mi dispiace. Buona calda...
Inviato da: BACANAPA
il 29/08/2009 alle 00:07
 
Ciao.. e tu? sei tra i granelli di polvere illuminati da...
Inviato da: edmond_19
il 28/08/2009 alle 12:26
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

NETWALKERdglVoyageursolitairegungirlgeoanascarabeograsso1957PUNTA80kinom85grenda2009R.RedArtsjose.curroloretta.moimassexysposinacercasiFight.Clubfull.moonika
 
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

 

Notti ...

Post n°165 pubblicato il 28 Agosto 2009 da PUNTA80

 

Ci sono notti che segnano la carne,
Notti come tatuaggi sulla pelle,
Come ferite che continuano a sanguinare.

Ci sono notti che hanno l'odore pungente del sesso,
Bocche affamate, mani prepotenti,
Urla e silenzi di corpi che sembrano non lasciarsi più.

Così credevo.

E ci sono giorni, dopo quelle notti,
Tanto dolorosi e pesanti
Da desiderar solo di morire, di cancellare
Il ricordo bruciante che scava nella carne
Ancora intrisa della pelle dell'altro.

Amor per sempre,
Amante eterno,
Oggi SCONOSCIUTO

(Eva Alyeni)

 
 
 

-

Post n°164 pubblicato il 19 Agosto 2009 da PUNTA80

Ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
è la mia nostalgia
cresciuta sul ramo inaccessibile
è la mia sete
tirata su dal pozzo dei miei sogni
è il disegno
tracciato su un raggio di sole

ciò che ho scritto di noi è tutta verità
è la tua grazia
cesta colma di frutti rovesciata sull'erba
è la tua assenza
quando divento l'ultima luce all'ultimo angolo della via
è la mia gelosia
quando corro di notte fra i treni con gli occhi bendati
è la mia felicità
fiume soleggiato che irrompe sulle dighe

ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
ciò che ho scritto di noi è tutta verità.

- Nazim Hikmet

 
 
 

'

Post n°163 pubblicato il 18 Agosto 2009 da PUNTA80

Ti espandi
a piccole dosi
dentro me
crepitando piano e lento
come una vacanza inattesa.

Cerchi
di bruciare
ma trattengo dentro me
la lingua che divora
per gustare i tuoi tratti.

Tra le mie mani
io ti accolgo
per portarti all'origine
del fluido
battere e levare
ritmando le fiamme
del tuo ardore infinito.

(enchantra)

 
 
 

.

Post n°161 pubblicato il 30 Luglio 2009 da PUNTA80

Guardami
mentre straccio le vesti

(guardami)
e di te fioriscono le ampolle

(guardami)
mentre l'onda cresce

(guardami)
e le mani ti cercano.

Guardami
mentre mi strazio le labbra

(guardami)
e i miei fianchi ti invitano

(guardami)
mentre divento acqua
che ti offro da bere.

Disseta la tua arsura
con la promessa che
domani avrai di nuovo sete
e berrai ancora il mio corpo.

(Enchantra)

 
 
 

.

Post n°160 pubblicato il 12 Luglio 2009 da PUNTA80

Offriti ai miei piedi
mentre lascio cadere la gonna
e imploro il paradiso.

Bruciano le tue mani.
Ti chini e ti sollevi
come il dorso di un drago.

S’incendia il respiro
fremente
mentre mi punisci con le labbra
sofferente di desiderio.

Sei la mia tortura
mentre mi tieni stretta
intriso nel mio calice
soffocato dal piacere.

Sperduta
nel fuoco
trionfa il mio essere donna.

(Elisabetta Randazzo)

 
 
 

-

Post n°159 pubblicato il 10 Giugno 2009 da PUNTA80

Sognami!
sono l'ombra che divora i tuoi sensi
che con ansie ti respira
in un gemere di folli sensazioni
Amami!
Che il tuo corpo assetato di passioni
mi avvolga con anelanti mani
che si affannano con intensità pagana
adattandosi alle mie forme
arrotondate
invadendo il mio centro impetuoso E
con ansie di forti pulsazioni
a te mi aprirò
delicata e desiderosa
in un continuo movimento
che cavalcandoti
ci unirà in lacci immortali
per cadere devota sulla tua cima bramata
dove berrò fluidi di miele zuccherato.

(Giunone Giove) 

 
 
 

-

Post n°158 pubblicato il 02 Giugno 2009 da PUNTA80

Lasciarsi andare,
abbandonarsi,
sentire un brivido gelido
sui nostri corpi,
nudi,caldi
adagiarli e far viaggiare loro
all'unisono,
in una danza armoniosa
piena di desiderio,
dapprima dolce calma
e sentire i nostri respiri
caldi e man mano sempre più forti,
più caldi
per dare vita ad un piacere immenso...
...poi baciarsi
guardarsi ancora
come se fosse l'ultima volta!

(Mufuletta)

 
 
 

-

Post n°157 pubblicato il 14 Maggio 2009 da PUNTA80

lussuria.jpg image by BABYBIBA

Pelle d’angelo, tutt’attorno.

Liscia e vellutata,
né più calda, né più fresca
delle vicine rosse labbra
che si schiudono appena,
per mostrare in alto,
la perla liscia e vellutata,
da accarezzare e baciare
con tenerezza forte e lenta.

Piccola perla che, umida,
rinforza il suo colore,
e, dura ma sensibile,
turgido corallo vivo,
trasmette fremiti intorno a sé,
per rinnovare conoscenza
di estreme sensazioni
e vortici intensi.

Perla madida di umori,
sopra labbra ancor più schiuse,
a guardar la bocca accogliere
altro corallo rosso e vivo.

Perle venate sul collo d’angelo,
adagiate e sospese sulla pelle
come gocce di commozione
che venano la labbra tumide

(Gloria Sirillo)

 
 
 

.

Post n°156 pubblicato il 03 Maggio 2009 da PUNTA80

Mi guardi: e leggo nei tuoi occhi il desiderio.
Ti spoglio, lentamente, poco a poco,
spaziando coi miei occhi il tuo bel corpo.
Ti sfioro, con le mani, con la bocca,
ma le tue labbra, ancor, son arse e dure.
Ti cerco: e sento, sotto le mie labbra,
inturgidirsi il sen dal desiderio.
Mi baci, ti apri, poco a poco, sotto me.
Son morbide e accaldate or le tue labbra,
ed ora le tue mani cercan me.
Mi sfiori, mi baci e un brivido mi assale.
Siam soli e intorno a noi,
solo sospiri e gioia.
Ti sfioro, ti apri sempre più,
ma pongo freno al mio desiderio,
perchè io voglio darti ancor di più.
Hai caldo il corpo, sudata è la tua pelle,
ti muovi e t'apri come io ti voglio.
Mi fermo ancora,
mi scosto un po' e ti guardo,
fremo dal desiderio, ma ti guardo.
Sei immobile e gli occhi tuoi son chiusi,
vuoi aspettare, ma sei già impaziente.
Mi chiami e non ritardo ancora,
entro dentro di te, sei calda e aperta.
Ti muovi sotto me, a volte gridi.
Mi perdo dentro te, sono felice,
vorrei che questo non finisse mai.
Ogni volta mi par che sia la prima,
siam sempre nuovi, mai ci ripetiamo.
Ti aggrappi a me, or ci muoviamo insieme........
Ognun di noi ha dato qualche cosa.
Tutto è più calmo, ma non siamo paghi,
continuiamo a sfiorare i nostri corpi.
Hai la luce negli occhi, son stupendi,
vorrei che tra noi fosse sempre così.
(Simbad)

 
 
 

.

Post n°155 pubblicato il 23 Aprile 2009 da PUNTA80

Ora le mie mani sono pronte per carezzarti.
Sono lisce e levigate e desiderano il tuo viso. Voglio toccarlo.
Mi avvicino con le labbra alla tue labbra.
Vorrei baciarti, vorresti baciarmi.
Non ancora, ora voglio sentire la tua pelle sulle mie dita.
Tra le palme raccolgo le tue guance delicatamente, senza premere,
e con i medi spettino le tue sopracciglia. Sorrido perché sono ispide,

un poco ti somigliano.
Sento le tue labbra fremere, irrequiete, come sei tu.

Le tranquillizzo seguendone il contorno in senso orario e poi
antiorario con l’indice, poi col medio, l’anulare e il mignolo.
Ora la tua bocca è semiaperta come per chiamare sottovoce la mia.

La taglio a metà col pollice lasciandolo scivolare sul labbro inferiore

che arricciolandosi lo bagna.

Lo asciugo percorrendo il tuo mento e scendendo sul collo fino al pomo di Adamo.
Qui mi fermo, premo leggermente e allargo la mano per sentirne il calore,

poi risalgo, a mano aperta, sul viso, con il mignolo a stuzzicare il lobo.
La tua testa s’adagia, inclinandosi e lasciandosi sostenere.
Quanta tenerezza in questi gesti!
Perché soltanto adesso ce ne accorgiamo?
Sale la voglia di unire le nostre bocche.
Il respiro si fa ansimo e vuole tradirci.
Ma le mie dita continuano a cercare i tuoi angoli, i tuoi vuoti, i tuoi pieni.
Sfioro le palpebre socchiuse, le carezzo e, con i polpastrelli,

le batto come se scrivessi su una tastiera, lievemente.

Scrivo sui tuoi occhi chiusi il mio messaggio d’amore.
Tu lo leggi con gli occhi della mente e lo trasferisci al cuore.

Il suo ritmare si spande ovunque.
Le nostre lingue scalpitano.
Sento l’eccitazione premendo coi medi le tempie e la placo un poco, ma per poco,

con brevi movimenti rotatori.
Dio, quanto ti voglio! Quanto mi vuoi! Quanto, adesso, ci vogliamo!
Quello che sta succedendo nel nostro corpo sembra una rivoluzione:

 un tumulto di sensazioni che sconvolgono le membra.

I muscoli vacillano, le nostre intimità vibrano, i pori trasudano desiderio,

i capezzoli inturgiditi si cercano.
E intanto percorro il profilo del naso e m’insinuo con le dita nelle tue orecchie

 quasi a volerle penetrare.

Quasi a volerci penetrare per ascoltare tutto il piacere che possiamo darci,

 che ora ci stiamo dando, uno dentro l’altra.

Con le nostre mani, con le nostre lingue, con i nostri sessi.
Ritrovarci dentro di noi è stato un attimo.
Goderci sarà come un’eternità.

(Tattica-mente, Dolceglicine)

 
 
 

punta80

Post n°154 pubblicato il 17 Aprile 2009 da PUNTA80

 Scivola velluto su petalo di rosa
 la tua pelle sulla mia pelle...  

Scorre il velluto morbido
sul candido petalo
lento...
lieve...

 lo tocca
 si discosta
 lo accarezza

   Pelle cerca pelle...
Pelle vuole pelle...

e un'onda di brividi caldi
s'infrange fragorosa
sui miei sensi

La mia pelle ti chiama...
la mia pelle eccitata
grida il tuo nome

Vieni Amore
Vieni...
la mia pelle bagnata
brama il tuo desiderio...

Scivola ora impetuoso il velluto
sul petalo imperlato di rugiada
fino a raggiunger l'accogliente corolla

(Daniela Rossodisera)

 

 
 
 

-

Post n°153 pubblicato il 16 Aprile 2009 da PUNTA80

Sono padrona e schiava del mio stesso desiderio
mentre a te mi concedo e mi nego..
Sono carnefice e martire
quando ti osservo
fremere dal desiderio e nelle mie voglie annego,
negando a te ciò che
io stessa ardentemente bramo.
Mentre ti tengo in pugno, io sono all'angolo
diventando tua schiava,
ti desidero ancora di più, mi nutro di te,
del tuo sguardo, del tuo volermi...
Ma sono la tua padrona,
e non mi concedo..Voglio soffrire!
Voglio osare, voglio vederti tremare
sapendo che puoi avermi ma non mi prendi..
Ora!! Trattieni i tuoi istinti...
..Osa con me..
Desiderami ancora di più..
Trema con me, senti pulsare il cuore..
Mi vuoi..! Ti voglio..!
Mai sofferenza sarà stata appagata
in maniera sublime
come quando non riusciremo
più a trattenerci..
E, sarà estasi!

(Padrona e Schiava di Diamante)

 
 
 

.

Post n°151 pubblicato il 10 Aprile 2009 da PUNTA80

  Solo Eros
sempre più potente
coinvolgente come
immagini morbidi
e forti
movimenti che innalzano
grida di piaceri
succhiami le labbra
consuma corpo mio
....

Godi ogni attimo
non fermare
musica
poesia.

Artista di questa
composizione,
amplesso
fremente,
mio amante
mordi preda
graffia possesso
piangi di dolcezza
insuonoso
cammino
afa di desideri,
soffocami,
si
lentamente
sciogliti in me

(Danza d'Amore di Donatella)

 
 
 

_

Post n°150 pubblicato il 05 Aprile 2009 da PUNTA80

Voglio violare mente e cuore
scolpire le mie fantasie
santa e puttana
moglie ed amante
sobria ed ubriaca
ragionevole e folle
onesta e bugiarda
devo trovare la chiave
aprire il mio scrigno
saccheggiare le mie passioni
depredare la mia morale
rubare i miei istinti
disperdere la mia coerenza
un uomo, una donna
voglio essere tutto
ma non sono nulla
un racconto
una frase
un inizio....  

(Enigma)

 
 
 

,

Post n°149 pubblicato il 04 Aprile 2009 da PUNTA80

 

Senzazioni infinite,grandi,stupende
attraversano,lentamente la mia anima,
il mio essere.Amore!!!! tu non ti accorgi
quanto mi dai....................
mi assorbo in te,schiudo le labbra,
mi annullo,ti voglio............
tu mi stringi..sono persa in te
sei forte mio tesoro,Ti adoro.!
Hai il potere di farmi sentire
femmina,femmina bavosa,femmina vogliosa,
femmina affamata di te!!
Io dell'amore sono essenza pura,
per questo vivo....

(Dolcenera)

 
 
 

Fino ...

Post n°148 pubblicato il 01 Aprile 2009 da PUNTA80

Mi farò amare
Fino a sfinirti
Fino a sentirti tremare
Tra le mie braccia
Fino ad implorarmi di
Amarti
ancora e ancora
E sulle tue labbra io mi inebrierò


E sulle mie labbra tu proverai
Quello che non hai avuto mai
E poi ci cercheremo
ancora e ancora
fino a sfinirci
fino a tremare
fino ad arrivare alle stelle
oltre le stelle e poi…
ancora…..
ancora….               
(Violaviola) 

 
 
 

A ....

Post n°147 pubblicato il 29 Marzo 2009 da PUNTA80

I tuoi occhi profondi
attraversano l'anima e
risvegliano i miei sensi...

Non chiedo il tuo amore
non chiedo promesse,
complicazioni sentimentali.

Vorrei solo sentire
le tue mani che accarezzano il mio corpo
le tue braccia forti che mi stringono
la tua bocca che mi sfiora.

Vorrei sentire che mi desideri
come io desidero te.

Vorrei che tutto questo
non fosse più solo una mia fantasia....

(dolcenera)

 
 
 

_

Post n°146 pubblicato il 28 Marzo 2009 da PUNTA80

 

Abili dita
dolci a sfiorare
linee invisibili
linee infuocate

sguardi liquidi
oblio sensuale

avide labbra
sigillo di fuoco

ti succhio piano
gocce di miele
plachi la sete
alimenti il mio fiato

                        (gelidocapriccio)

 
 
 

-

Post n°145 pubblicato il 27 Marzo 2009 da PUNTA80

Le mie mani strumento di lavoro.
Mille corpi accarezzano per cercarne i mali.

Le mie mani su di te strumenti di piacere.
Dovrei conoscerne tutti i segreti .
Su di te continua scoperta. Non mi stanco mai .
Ne cerco ogni volta punti nuovi.
Mi piace , mentre ti esploro lentamente capire dai tuoi occhi, capire dal tuo corpo.

Le mie mani su di te strumenti di piacere.
Ti abbandoni a me.
Esploro il tuo seno. Turgidi capezzoli s innalzano fra le mie dita.
Esploro il tuo ventre. Ti muovi sinuosa. Avvicini il tuo corpo. Ne sento il calore
Ne sento il profumo.

Le mie mani su di te strumento di piacere.
Sono sulle tue labbra. Le seguo come fosse la tua bocca.
Le mie dita le percorrono , dal basso verso l’alto.
Le separano. Ne assaporano il dolce nettare che le avvolge.
Continuo aspettando che il tuo corpo tremi. Che la tua voce s alzi.
Che le tue mani arrivino sulle mie ad usarle come strumenti di piacere.

(Cavalierenero61)

 
 
 

Notti

Post n°144 pubblicato il 26 Marzo 2009 da PUNTA80

Ci sono notti che segnano la carne,
Notti come tatuaggi sulla pelle,
Come ferite che continuano a sanguinare.

Ci sono notti che hanno l'odore pungente del sesso,
Bocche affamate, mani prepotenti,
Urla e silenzi di corpi che sembrano non lasciarsi più.

Così credevo.

E ci sono giorni, dopo quelle notti,
Tanto dolorosi e pesanti
Da desiderar solo di morire, di cancellare
Il ricordo bruciante che scava nella carne
Ancora intrisa della pelle dell'altro.

Amor per sempre,
Amante eterno,
Oggi SCONOSCIUTO

(Eva Alyeni)

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: PUNTA80
Data di creazione: 29/10/2008
 
 

Scivolo,
strofinandomi a te,
affondo
le radici
nel tuo cuore,
mentre tu
sconvolgi i miei sensi...

Sentimenti,
sensazioni,
emozioni
sanno di piacere,
è fare l'amore
che tutto stravolge,
che cattura,
coinvolge...

ladri di baci
viviamo fugaci
questi attimi eterni...

(anonimo trovato sul web)

 
Citazioni nei Blog Amici: 11