Creato da nicoleta.hudici il 07/02/2009

Panoramiche romene 3

La musica ed il cinema romeno

 

 

Servizio civile

Post n°11 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da nicoleta.hudici
 


Il servizio militare fino a qualche anno fa era un momento fondamentale nella vita dei maschi, durava 12 mesi e solitamente avevano il diritto di andare a casa solo due o tre volte all'anno. Solitamente lasciavano a casa fidanzate innamorate che facevano loro visita nel giorno del "giuramento" e poi restavano in attesa delle loro lettere. Queste canzoni accompagnavano quei momenti di lunga attesa.

 
 
 

Giovani interpreti

Post n°10 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da nicoleta.hudici
 

Doi ochi caprui - Due occhi marroni

Artista: Bambi

Iubeam si eu candva doi ochi caprui
Plangeam cand nu-i vedeam de dorul lui
Dar ce pacat caci ochii lui minteau
Iar eu ca-ntotdeauna ii credeam.
II:
Mai exista o fata ce-l placea
Pe care o credeam prietena mea
Dar mai tarziu am inteles cine era
Si cata dragoste ii purta.

Refren:
Plangeam cand ii vedeam impreuna
Plangeam cand ii vedeam tinandu-se de mana
Plangeam cand ii vedeam intamplator
Si nu stiam ca plang de dorul lor.

III:
Dar astazi cred ca m-am indragostit
Nu stiu ce s-a intamplat dar e adevarat
Nu e baiatul meu cu ochi caprui
Acesta-i are albastri-albastrui.
IV:
Sper sa nu mai existe o alta fata
Sa se intample iar ca altadata
Dar eu ma voi gandi la ei mereu
Doi ochi caprui ce i-am iubït doar eu.

Amavo anch’io una volta due occhi marroni

Piangevo quando non li vedevo per la loro nostalgia

Ma che peccato che i suoi occhi mentivano

E io come sempre ci credevo

 

Esisteva un’altra ragazza alla quale piaceva

Ch’io credevo la mia amica

Ma più tardi ho capito chi era

E quanto amore gli portava

 

Ritornello:

piangevo quando li vedevo insieme

piangevo quando li vedevo mano nella mano

piangevo quando li vedevo per caso

e non sapevo di piangere per la loro nostalgia

 

Ma oggi credo di essermi innamorata

Non so cos’è successo ma è vero

Non è il mio ragazzo con gli occhi marroni

Lui li azzurri-blu

 

Spero che non esista un’altra ragazza

E che succeda come l’altra volta

Ma io li penserò sempre

Due occhi marroni che ho amato solo io.

Ritornello

 

 
 
 

Rap Romeno

Post n°9 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da nicoleta.hudici
 

Nu ma uita - Non dimentcarmi

Artista: R.A.C.L.A. e Andra

Acum e totul dat uitari
Las in urma ce-a fost
Un paragraf inchis tichetat fara rost
Numele tau e s.........
Dar n-am sa-l spun te acopar
Odata ce-mi revin,te privesc,te descopar
Ne-am intalnit bizar habar-naveam daca sti
Din primul moment simtea ca lumea ma umple
Si-n barul uitat cu-n trebarile tale
Au gasit ca raspuns din partea mea doar mirare
S-ai urmat intalniri tot mai dese
Dar practic vedeam numai fum
In prezentul geratic
Dar atunci n-avea rost sa privesc la plecare
In urma ta nu puteam
Simteam deja cum lumea ma doare

R:

Nu ma uita
Astept sa te intorci in viata mea
Nu ma uita
Stai langa mine intr-o lume rea
Nu ma uita
E randul meu,e randul meu sa plang acum
Nu ma uita

Intr-o seara de mai
Plina de praf si banala
Asteptam cu-o tigara sa te iau de la scoala
Dar atunci n-ai venit si intoscandu-ma acasa
Am gasit o scrisoare de la tine pe masa
S-am aflat c-ascundeai ce se intimpla du'n an
Caci parintii tai nu te lasau cu-n golan
S-am aflat ca esti data ca-n romane lu'altu
Imi pare paradoxal dar a fost sahul si matul
N-am vrut sa cred ca ce se intampla-i real
N-am acceptat ca soarta sa aleaga un final
Predestina sa te iau in viata mea fara un "ciao"
Fara sa am ocazia sa iti spun vreodata asa ceva


R:

Pe strada pustie
Pe care am gasit destinul asa tragic
Mergam fara directi cautand ceva magic
S-am ajuns iar in barul unde ne-am cunoscut
Dintr-o prima privire tremurand te-am vazut
Am vorbit un minut despre una de alta
Ochi tai se-ncalzeu eu imi blestemam soarta
Si stiu c-ai fi vrut sa te intorci langa mine
Dar e mult prea tarziu poate asa e mai bine

Adesso è tutto dimenticato

Lascio indietro ciò che è stato

Un paragrafo scritto etichettato senza ragione

Il tuo nome è ssh...

Ma non lo dirò, ti copro

Quando mi riprendo, ti guardo, ti scopro

Ci siamo incontrati in modo bizzarro, non so se sapevi

Dal primo momento sentivo come il mondo mi riempie

E nel bar dimenticato le tue domande

Hanno riscontrato dalla mia parte solo meraviglia

Sono seguiti incontri sempre più spessi

Ma praticamente prevedevo solo fumo

Nel presente gerarchico

Ma allora non aveva senso guardare la partenza

E dietro di te non potevo

Sentivo già che fa male

 

Ritornello:

Non dimenticarmi

Aspetto che ritorni nella mia vita

Non dimenticarmi

Stammi accanto in un mondo cattivo

Non dimenticarmi

È il mio turno, è il mio turno piangere ora

Non dimenticarmi

 

Una sera di maggio

Colma di polvere e banale

Attendevo, con una sigaretta, prenderti da scuola

Ma allora non sei arrivata e tornando a casa

Ho trovato una tua lettera sul tavolo

E ho scoperto che nascondevi ciò che succedeva da un anno

Perché i tuoi genitori non volevano per te un teppista

E ho scoperto che sei data come nei romanzi di Artu (?)

Mi pare paradossale ma è stato lo scacco-matto

Non ho voluto credere che ciò che succede è reale

Non ho accettato che la sorte scegliesse un finale

Predestinava prenderti dalla mia vita senza un ciao

Senza darmi l’occasione di dirti non voglio

 

Ritornello.

 

Sulla strada deserta

Sulla quale ho incontrato questo destino tragico

Camminavo senza direzione in cerca di qualcosa di magico

E sono arrivato nuovamente nel bar dove ci siamo conosciuti

Con uno sguardo tremando ti ho vista

Abbiamo parlato un minuto di una dell’altra

I tuoi occhi si riscaldavano, io maledicevo la mia sorte

E so che avresti voluto tornarmi accanto

Ma è troppo tardi, forse è meglio così.

 

Ritornello.

 

Traduzione Irina Turcanu

 

 

 

 
 
 

Musica Tradizionale della Bucovina

Post n°8 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da nicoleta.hudici
 


Giovanissimo interprete di musica tradizionale romena.


Titolo: Doi batrani (Due anziani)


Il testo parla di due anziani genitori che attendono l'arrivo dei figli.


 

 
 
 

Talisman - Atat Singur (Così solo)

Post n°7 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da nicoleta.hudici
 

 

O vad tremurand cu ochii inchisi
Cu pozele in jur, genunchii stransi
Slabita si trista, cu cearcane adanci
Si vrea sa-i promit ca n-am sa uit
Imagini si locuri si trecut
Si visele in care noi am crezut.

Sunt nopti intregi cand plang
Si-adorm cu tine-n gand
Plecata esti pe veci
Departe in umbre reci.

Singur, atat de singur
Simt dureri pe care nu mai pot sa le-ndur
Lacrimi, nopti in lacrimi
Si-n inima mea doar lacrimi.

Si sta in genunchi la piept tinand
O veche scrisoare si plangand
Imi spune cu lacrimi ce mult i-a placut
Ma roaga sa jur ca n-am mintit
In tot ce i-am scris si i-am soptit
O data cu gandul ca noi ne-am iubit.

Sunt nopti intregi cand plang
Si-adorm cu tine-n gand
Plecata esti pe veci
Departe in umbre reci.


Singur, atat de singur
Simt dureri pe care nu mai pot sa le-ndur
Lacrimi, nopti in lacrimi
Revad ochii tai cum s-au stins
Cum tamplele reci le-am cuprins
Destinul pe noi ne-a invïns.

La vedo tremando con gli occhi chiusi

Foto attorno, le ginocchia strette

Sfinita e triste, con occhiaia profonde

E vuole che le prometta che non dimenticherò

Le immagini e i luoghi del passato

E i sogni nei quali abbiamo creduto

 

Ci sono notti intere in cui piango

E m’addormento con te nel pensiero

Andata sei per sempre

Lontana tra fredde ombre

 

Solo così solo

Sento dolori che non posso più sopportare

Lacrime, notti in lacrime

E nel mio cuore solo lacrime

 

E sta in ginocchia al petto tenendo

Una vecchia lettera e piangendo

Mi dice tra le lacrime quanto le è piaciuto

Mi prega di giurare che non ho mentito

In tutto ciò che le ho scritto e sussurrato

Una volta con il pensiero che noi ci siamo amati

 

Ci sono notti intere in cui piango

E m’addormento con te nel pensiero

Andata sei per sempre

Lontana tra fredde ombre

 

Solo così solo

Sento dolori che non posso più sopportare

Lacrime, notti in lacrime

E nel mio cuore solo lacrime

Rivedo i tuoi occhi come si sono spenti

Come le tempie fredde ho abbracciato

Il destino ci ha vinti.

(traduzione Irina Turcanu)

 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

resole1982ana.fotescuelidrissi08michele747474ctalexsemerarodonfashionitaly_1980ly74.ly74inantogiallislimer1979iorisparmiocarozzsorina.ardmialamaomettomecca
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963