Blog
Un blog creato da observo il 02/02/2007

Observatorio

Tutto ciò che accade, visto dalla parte di chi osserva... Ci sarà acqua sulla luna???

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

 

« A proposito di moraleGuaglione... »

Ah, l'ammore che fa fà...

Post n°10 pubblicato il 25 Aprile 2007 da observo

saranno cambiati i tempi, sarà che oggi si manifesta senz'altro di più quello che si ha dentro, ma le cose che fino a 10 o 20 anni fa erano assurde, nascoste perchè indicibili, o peggio, tabù, oggi vengono a galla molto più facilmente.
e così il coniuge che si concede la scappatella con qualcuno dello stesso sesso, il sacedrote che si nasconde sotto le lenzuola di qualche bella o cose simili fanno gridare allo scandalo sempre più, ma solo perchè si viene a conoscenza di episodi reali con maggiore frequenza. tutto parte dall'amore, quella cosa che "se è una malattia, allora va curata a letto!" dicono i più furbi.

a questo punto il mio quesito è: si possono amare due persone contemporaneamente?

amore: "moto affettuoso, inclinazione profonda verso qualcuno o qualche cosa" ma anche "attrazione sessuale verso un'altra persona" dice il mio affezionato (per gli anni passati dal suo acquisto) zingarelli.


detto così potrebbe andare, ma purtroppo non è semplice la cosa. etica, morale, ma in primis rispetto e fedeltà restringono le manifestazioni di questo sentimento a un solo soggetto nei confronti del quale si dovrebbe (condizionale d'obbligo) dedicare il meglio di se. ma non una persona, nemmeno mille, diciamo qualche centinaia, hanno più volte ammesso di amarne due, non solo dal punto di vista sessuale, ma anche emotivo e sentimentale. possibile? no, almeno secondo il pensiero comune (anche zingarelli parla al singolare...), ma a meno di errori di valutazione o scarsa conoscenza di se stessi e delle proprie sensazioni (non capisco perchè mi parte sempre una "z" al posto della seconda "s" nonostante mi concentri sapendo che la parola sensazione si scriva con due "s"...) capita a varie persone.

il più delle volte uno è il partner, l'altro è "l'altro" che si presta al sacrifico. voglia di trasgressione? lacune da parte del compagno ufficiale? paura di ammettere che con il primo (uso solo il maschile per semplicità, non me ne vogliate) ormai è finita? o più semplicemente si ha la fortuna di trovare due persone che, ognuna per sua parte, hanno i pregi che vorresti nel partner ideale?

quelo che più mi lascia pensare è il fatto che quando si sta con l'altro, si hanno gli scrupoli di coscienza per quello ufficiale... "poverino, in fondo non se lo merita"

mamma mia, quanto è difficile...

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Pelago/trackback.php?msg=2612359

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
vignetorosso
vignetorosso il 26/04/07 alle 00:13 via WEB
finalmente si legge qualcosa di nuovo nel tuo blog, e più in generale, qualcosa di sensato e su cui discutere e riflettere. ti dico la mai: io parto da una concezione meramente darwiniana dell'esistenza, dunque funzionale ed adattiva. ecco, ora la sparo grossa, ma è meglio spararla subito: può darsi(ho fatica ad ammetetrlo anch'io)che i sentimenti abbiano funzione adattiva. nel senso che per un mammifero che partorisce una prole tanto inetta quanto capace di apprendere, i legami sono fondamentali. ecco che nell'evoluzione si sarebbero naturalmente selezionate coppie stabili perchè maggiormente curanti i propri figli. l'uomo è per antonomasia infatti, e mi riferisco al maschio, il monogamo con forti tendenze poligame. questo è cio che credo. dovessi poi dirti se si può amare due donne contemporaneamente, beh a me credo non sia mai capitato. ma parlo di amore con la a maiuscola. riguardo poi al fatto se si abbia più o meno scrupoli per quello ufficiale, io credo che si abbiano scrupoli per chi non sa dell'altro: penso che proverei lo stesso scrupolo per una partner "momentanea" e ignara di quello che proverei per la mia compagna. e aggiungo di più: se avessi una partner fissa consapevole delle eventuali storielle extraconiugali, ma ad essere inconsapevole fosse la partner del momento, credo che proverei scupolo ugualmente. grazie per l'attenzione, a presto.
 
 
observo
observo il 26/04/07 alle 22:05 via WEB
il punto è: un sentimento come l'amore può essere diviso in due?
 
   
vignetorosso
vignetorosso il 27/04/07 alle 00:13 via WEB
San francesco l'ha diviso addirittura con gli uccelli, la morte, il sole, la luna. ognuno ha il suo amore e a ognuno il suo. riguardo al blog ho gia avuto modo di farti i complimenti, e voglio dirti di più facendo anche un complimento a me: probabilmente non siamo quelli che vanno girando di blog in blog, commentando ogni cazzatella(pardon per il termine), e chiedendo:"vieni a visitare il mio e mi lasci un salutino?". in seconda analisi tratti argomenti che se non sono per pochi, comunque non sono per tutti. terza e ultima considerazione, credo che per avere più assiduità di visite serva anche più assidiutà di post;non è indispensabile ma credo aiuti: io spesso vengo, sperando di legegre cose nuove e spesso non trovo nulla. un caro saluto.
 
     
observo
observo il 27/04/07 alle 12:30 via WEB
hai ragione, ma se non mi viene in mente niente, la penna, pardon, le dita sulla tastiera non vanno... volevo fare solo una precisazione: non condanno assolutamente chi prova un sentimento come l'amore per due persone, nonostante i "colti" e i moralisti dicano sia quasi vergognoso quando potrebbe capitare a chiunque. semplicemente sono molto attratto dai motivi e dalle sensazioni che portano a questa cosa
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/04/07 alle 15:45 via WEB
ma gli scrupoli quanto influenzano le nostre scelte?avere degli scrupoli ci impedisce di agire egoisticamente? amare due persone...è già difficile , per me, amarne una soltanto, riuscire a coglierla nella sua interezza, ad amarla nella sua interezza, ad amarla per ciò che realmente è e non per ciò che vorrei che fosse...senza che questo o quel particolare minino le mie certezze verso la persona amata...forse è proprio questo il dunque, forse amare una sola persona è così difficile, complesso, faticoso, impegnativo che per fuggire il senso d'impotenza derivato dai nostri limiti cerchiamo altre fonti a cui dissetarci... in un libro che ho letto tanto tempo fa c'era questa frase:"un uomo solo per una donna è troppo", forse sta qua la chiave di tutto... ciao, complimenti per il blog, è uno dei migliori che mi sia mai capitato di leggere
 
observo
observo il 26/04/07 alle 22:06 via WEB
grazie davvero per i complimenti, anche se non so come ti chiami. a questo punto la domanda nasce spontanea: se più di una persona gradisce il blog, come mi viene detto, come mai nessuno se lo fila? posso solo pensare che è un gusto ristretto a pochi...
 
setedicoccole
setedicoccole il 30/04/07 alle 19:19 via WEB
Il tuo blog è davvero bello, non avere dubbi su questo. Il fatto è che pone di fronte a problematiche per niente facili, che richiedono esposizione... e non a tutti piace farlo! Ti saluto, sperando di leggere presto nuovi post. Ciao
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vignetorossobal_zacunamamma1psicologiaforenseadoro_il_kenyasidopaulstrong_passioncontramunnezzafalco58dglArvaliusluger2FayawayDEBBY.2010barteliolsobelGowdie
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom