Creato da PerlaDelCielo il 08/05/2009
Questo blog vuole essere una pagina aperta alla Fede in Dio...
 

Stat Blog

Statistiche Blog Libero PerlaDelCielo

 

IL SANTO ROSARIO ARMA POTENTE!!

"Il Rosario è la mia preghiera prediletta." (Giovanni Paolo II)

"Dopo la S. Messa, la devozione al Rosario ha fatto scendere nelle anime più grazie che tutte le altre devozioni, e con le sue "Ave Maria" compie più miracoli di ogni altra preghiera." (San Vincenzo De' Paoli)

"Una sola "Ave Maria" ben detta fa tremare l'inferno." (Santo Curato d'Ars)

"Il Rosario è una continuazione di Ave Maria, con le quali si possono battere, vincere, distruggere tutti i demoni dell'inferno." (San Giovanni Bosco)

"Per il potere che il Padre ha dato, in questi ultimi tempi, al Rosario non c'è' problema personale, nè familiare, nè nazionale, nè internazionale, che non si possa risolvere con il Rosario"
(Lucia di Fatima)
 

SONO UNA GOCCIA

 

 
QUELLO CHE FACCIAMO E' SOLO UNA GOCCIA NELL'OCEANO MA SE NON LO FACESSIMO L'OCEANO AVREBBE UNA GOCCIA IN MENO.
 

MAGNIFICAT

 

AVE MARIA,AVE MEDJUGORIE

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 50
 

SONO DEI GILI DA COGLIERE

sindrome di down non è una malattia.Le persone con la sindrome di down non cercano medicine,vogliono solo essere accettate e trattate come gli altri.Il 93%dei miei contatti non copierà questo messaggio.

 

L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore. Perché ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Santo è il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore, ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza per sempre. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

 

PREGHIERA A SAN PIO

 

Padre Pio,

tu sei vissuto nel secolo dell’orgoglio:

e sei stato umile.

Padre Pio,

tu sei passato tra noi nell’epoca delle ricchezze

sognate, giocate e adorate:

e sei rimasto povero.

Padre Pio,

accanto a te nessuno sentiva la Voce:

e tu parlavi con Dio;

vicino a te nessuna vedeva la Luce:

e tu vedevi Dio.

Padre Pio,

mentre moi correvamo affannati,

tu restavi in ginocchio

e vedevi l’Amore di Dio inchiodato ad un Legno,

ferito nelle mani, nei piedi e nel cuore:

per sempre!

Padre Pio,

aiutaci a piangere davanti alla Croca,

aiutaci a credere davanti all’Amore,

aiutaci a sentire la Messa come pianto di Dio,

aiutaci a cercare il perdono come abbraccio di pace,

aiutaci ad essere cristiani con le ferite

che versano sangue di carità fedele e silenziosa:

come le ferite di Dio! Amen.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

giuseppesanchioniannalisacataliottiSalvatore.barblgiochi42studio_staffcoccinella19980ingeos.progettigiochi8g.pergdomenico.palombellasalvomix0marchitastefyy8annamaria.misuriemyros.msc
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

PER IL 29° ANNIVERSARIO DELLE APPARIZIONI

Salve, o Regina,

che dal cielo sei scesa

sull'aspra collina.

Al tuo apparire la gente

ha spezzato le catene

dell'infernale serpente.

Sulla terra appassita

a ricominciato a fiorire

la speranza della vita.

Dai paesi vicini

e poi da tutta la terra

sono accorsi i pellegrini.

Rispondendo alla chiamata

la chiesa universale

con te si è rinnovata.

Sul tuo volto materno

abbiamo contemplato

l'amore pure ed eterno.

La tua dolce tenerezza

ha infuso nei nostri cuori

una nuova fortezza.

Il tuo insegnamento

in questi tempi aridi

è il nostro nutrimento.

Ti ci hai preso per mano

a ci hai condotto al Salvatore

del povero genere umano.

Or che l'umiltà è sul ciglio

dell'abisso infernale

tu ci presenti il Figlio.

O Regina della pace

grazie perchè ci salvi

dal drago vorace.

Vicini al tuo cuore

con te realizzeremo

la civiltà dell'amore.

PADRE LIVIO

 

 

« Pensiero per la madonnaECCEZIONALE FOTO DELLA M... »

MESSAGGIO DI MAGGIO "MARGHERITA DI GESU'" PAROLE DI CIELO

Post n°211 pubblicato il 28 Maggio 2010 da PerlaDelCielo
 

16 maggio 2010 - ore 0, 40 domenica

ORA ECCO CHE TUTTO PRECIPITA
ANCORA AVETE QUALCHE GIORNO PER RIFLETTERE
L’AVVERTIMENTO
SARÀ L’ULTIMO EFFETTIVO RICHIAMO!

Dio Padre: “Vieni, figlia, ti voglio parlare:
ascolta la mia Parola che chiama a raduno i figli
che stanno volgendo le spalle al loro “Credo”.

Sono Io, figli cari, il vostro Dio, non cercatemi dove non sono.
Sono Colui che vi creò, che vi diede il Soffio di vita,

ma voi noncuranti Mi state voltando le spalle per inseguire chissà quale ideologia!

Figli miei, sentite il mio accorato appello,
che non sia l’ultimo per voi,

perché l’ora in cui arrivo a chiamarvi per darMi risposta,
non sia una chiamata vana.

Se siete con Me, potete affrontare qualunque imprevisto
e quando invece mi siete lontani, non vi posso più stendere la mano,

ma vi devo lasciar andare dove il vostro destino ve lo siete creato.

Ogni figlio ci sta a cuore,
ma siete tutti presi dal ‘nemico mondo’, e vi siete lasciati ingannare.
Frequentate i luoghi di perdizione e non frequentate più
i luoghi che sono dedicati al Culto del vostro Signore Iddio.

Bestie siete divenuti, da quando credete di essere da esse venuti a esistere.
Io, vi diedi vita come creatura umana e non come bestia! (1)

Anime mie rinsavite e tornate a Dio.
Rimpiangerete di esservi inoltrati in un paganesimo così antenato,
e non aver dato fede all’ascolto del Regno di Dio.

La Sacra Parola che viene a voi dalla Bibbia,
non vi pone nel mondo come bestia,
ma come creatura di Dio con sembianza umana,
con l’intelligenza e con la santità dell’anima,

ma il peccato vi ha corrotto e la via giusta non l’avete cercata,
perché credevate che fosse, la Parola Santa, un Regime di schiavitù!
Come vi siete sbagliati, figli miei, come vi siete sbagliati!
Ora ecco che tutto precipita,
tutti i vostri valori basati sulle vostre certezze umane,
verranno sconvolte di fronte alla mia realtà che a voi si manifesterà.

Anime mie,
ancora avete qualche giorno
per riflettere e porvi il dilemma:

risolvetelo in fretta, prima che il mio giudizio
arrivi a dimostrare la Mia Santa Verità tutta intera.

Sapienza, Intelletto, Consiglio, Timor di Dio:
in quanti di voi esiste a fin di bene per sé stessi e per gli altri?
Che uso ne avete fatto?

Dov’è l’umiltà, la pazienza,
la sicurezza interiore che Dio c’è,
che Dio vi sta a guardare e che vi soccorre nel bisogno?
Avete perso tutto questo,
e la vostra mente psicologicamente vacilla sino a tòrsi (togliersi) la vita!

Che “dovere” avete voi di finire così,
senza attendere che sia veramente arrivata la vostra ora!

Il mio disegno su ogni vita
è perché sia di compimento alla vita sulla terra, come da Me accordato,

ma donandovi ad un dio straniero, voi sfuggite ai miei disegni
e vi costruite una vita che fa destino “improprio",
perché non siete più sotto la mia tutela,
e chi vi manovra opta per il suo regno di tenebra assoluta.

Anima mia cara, queste mie parole tu certo non le pensavi,
ma se tu vedessi cosa nel mondo succede a chi è lontano da Me, suo Creatore,
capiresti in che mondo state ora vivendo.

Non essere triste, figlia mia, ma reagisci con la preghiera, intensificala:
che venga presto tra voi l’Avvertimento,
perché sarà l’ultimo effettivo richiamo, dove solo chi si affida a Me sarà salvo.

Il pentimento farà soffrire, ma li porterà alla salvezza dell’anima.
Coraggio, intervenite voi con la preghiera per la salvezza delle anime
e ancora qualche cuore si aprirà alla vita!

Vi amo, e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie, Signore Dio nostro. Fiat!
Sì, Fiat sempre, figlia mia, e la mia Volontà opererà in te. Amen.

(1) L’UOMO VIENE DA DIO
Dal secondo Libro dell’Opera della Triade d’Amore (Pag. 245-247)
“Luce di Dio per le creature che amano essere sue”

Origine divina dell’uomo

Fratelli, contempliamoci in Dio che "Ci ha fatti come un prodigio" (Sal 139,14) e il nostro cuore esulterà di gioia in Dio, nostro Creatore (Ab 3,18). "In principio… Dio creò l'uomo a sua immagine… maschio e femmina li creò" (Gen 1,27).

"Ti benedicano i cieli e tutte le creature per tutti i secoli!
Tu hai creato Adamo e hai creato Eva sua moglie, perché gli fosse di aiuto e di sostegno. Da loro due nacque tutto il genere umano"
(Tb 8,5-6).

Siamo stati fatti da Dio, "Lui è nostro Padre" (Tb 13,4; Is 64,7) e Creatore (Dt 4,32; Sal 99,3) e "non ce n’è un altro!" (Is 45,21) tanto meno la scimmia!
"Perché abbiamo fede in Dio, noi comprendiamo che l'universo è stato creato dalla Sua Parola; così che le cose visibili, non sono state fatte a partire da altre cose visibili"
(Eb11.3).

L’uomo non deriva dalla scimmia!

Quanti di noi, che ci diciamo credenti, abbiamo bevuto questa ‘panzanata’ eretica, che non è dimostrata e mai lo potrà essere! Questa eresia è stata propinata dalla falsa scienza che ha avuto come suggeritore il padre della menzogna, Satana (Gv 8,44-47).
"Venite in ginocchio davanti al Signore che ci ha creati" (Sal 94,6), questo è il comando di Dio.
Così l’uomo, non volendo adorare il Creatore, obbedendo al suo insegnamento, preferisce il demonio, dando ad esso l'ossequio della sua mente.

"Nel cuore dell'empio parla il peccato, davanti ai suoi occhi non c'è timor di Dio… inique e fallaci sono le sue parole, rifiuta di capire, di compiere il bene.
Si ostina su vie non buone, via da sé non respinge il male"
(Sal 35,2.4).

Allora Gesù ci apre gli occhi e ci ammonisce: (P*18.10.02): “Lasciatevi alle spalle tutto quello che gli altri vogliono farvi intendere che è verità. La loro fede non è la fede del Cristo, è la fede in se stessi, in ciò che vedono, in ciò che toccano, quella è la loro fede; ma voi siate nella gioia, anche se non vedete, sentite nel vostro cuore la pace che Gesù vi trasmette, che la preghiera vi infonde, che lo Spirito vi illumina".

Affidiamoci ancora alla Parola di luce e di vita (Gv.1,1ss).
San Paolo ad Atene, annuncia ai pagani del suo tempo, e del nostro tempo, una parola di Sapienza divina.
"Vi annunzio: il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra … che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa. Egli creò da uno solo tutte le nazioni degli uomini… In Lui viviamo, ci muoviamo ed esistiamo… perché di Lui stirpe noi siamo…
Dopo essere passato sopra i tempi dell'ignoranza
(il paganesimo di allora e il paganesimo di oggi!), ora Dio ordina a tutti gli uomini… di ravvedersi perché dovrà giudicare la terra con giustizia…" per mezzo di Gesù (At 17,24) , che sta per venire.

"Di Lui stirpe noi siamo" e non derivanti da scimmia!
Gesù, che è la Verità, lo afferma con chiarezza e con forza e dice (P*26.05.02): "Poveri stolti (uomini), scopriranno ben presto la verità sull'uomo e la sua vera discendenza!. Essi non credono all'esistenza di Dio Creatore (peggio dei pagani!) ma avvalorano la scienza che scruta e insegna che l'uomo è un derivato dalla scimmia e con questo sono convinti che null'altro esiste: umana è la discendenza, non animale!".

Solo i negatori di Dio (Sal 13,1), e i falsi credenti sono tanto ottenebrati nella mente (2Cor 4,4), da "preferire" alla tenerezza e all'amore del Padre nostro Creatore, le braccia di una scimmia, "fantasma" inesistente, fatta ad immagine del padre della menzogna.

Lo dice Gesù (P*09.07.01): "Neanche se ne accorgono che disprezzano, ignorando, e facendo di tutto solo un dio per sé, su misura!… Quanto dovrò essere severo, perché se ne rendano conto che Io sono il Padrone Assoluto di ogni uomo creato!"

Ancora preoccupato di tanta nostra stoltezza, ignoranza e inganno, Gesù ancor più precisa e illumina (P*07.06.01): "Io sono l'uomo per eccellenza, Io sono il Re del Creato e non sono derivato da scimmia, ma dal Divino Volere che già era in Dio Padre e quando il Fiat (= sia fatto!) di Maria, Madre Mia, fu pronunciato, la storia ebbe una svolta decisiva, ed ora ogni cosa ritorna al suo giusto equilibrio… ogni essere della terra vivrà per adorare colui che tutto Creò".

Allora invita i suoi profeti a farsi annunciatori di Verità (P*10.08.01): "Gridate, figli miei, gridate che Dio esiste, che Dio li ama, non corrano dietro a fantasmi che non esistono .
Ogni parvenza umana finirà come neve al sole, tutto si scioglie, tutto sparisce, resterà il vuoto, resterà il nulla, ma Dio sarà con voi, perché solo Lui esiste, solo Lui è nostro Padre e Creatore. Amen".

 
 
 
Vai alla Home Page del blog