GESU' PAROLA DI VITA

CAMMINANDO HO INCONTRATO GESU'

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

GESÙ ASCIUGA LE TUE LACRIME

 

RESTA QUI CON NOI

 

LE BEATITUDINI

 

 5718811d38a86c4fdcf2fd27ddea42

" GIOVANNI PAOLO II"

 

 

LA MORTE DI CRISTO E' PREAVVISO PROFETICO DI QUANTO EGLI COMPIRA' PER NOI E AVVERRA' IN QUESTI TEMPI OSCURI

Post n°124 pubblicato il 15 Aprile 2012 da attilio.61

“Era verso mezzogiorno, quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. Gesù, gridando a gran voce, disse: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”. Detto questo emise lo spirito. (Lc. 23,44) visione. Vedo Gerusalemme dove vi è la folla che si agita e vedo il Golgota con tre croci, al cento emerge una croce molto più grande perché GESÙ è più grande di statura degli altri condannati per cui per mantenere il suo corpo quando hanno alzato la croce, questa doveva essere bilanciata nelle stesse misure del martire. Poi all’improvviso mentre vi è il sole di colpo questo viene oscurato e vedo che sul sole si proietta un disco scuro, che impedisce la luce, questo disco scuro però è intervallato da un colore rosso come il fuoco e anche il cielo in queste tenebre stranissime si tinge di questo rosso. Ho paura per tutto questo che sta succedendo, io mi rendo conto che per quegli uomini vedere uno spettacolo del genere ha determinato il panico perché io, pur avendo letto tantissime volte questa scena, vivo ora quella paura di un evento troppo grande che sta succedendo. La città ora è tutta avvolta dal buio, che è molto strano, un buio che mette paura, perché è un buio che avvisa di qualcosa di molto grande e tremendo che sta succedendo. La folla che era accalcata sulle vie del Golgota ora si riversa nella città e molti capiscono che è DIO che sta mandando un castigo, per cui si battono il petto per il dolore e per il pentimento per essere stati anche loro causa della morte del CRISTO. Ora mi trovo sotto la croce, vedo il corpo di CRISTO Che freme dal dolore, sono gli ultimi spasimi e sento dentro di me un dolore invincibile, perché sento il peso dei peccati che Lui sta espiando per me. IL Suo corpo non si riconosce, è troppo tumefatto e livido sia per le ferite, ma sia perché oramai la morte percorre dentro di LUI, infatti è lividore di morte. Mi soffermo sui suoi occhi, sono chiusi, ma intravedo una luce che mi fa capire che Egli non morirà, perché in Lui vi è lo Spirito di DIO, è in quello Spirito che anche il Suo corpo prederà vita. Mi ritrovo in ginocchio a pregare per Lui, insieme a MARIA Che è una maschera di pianto, molto composta e dignitosa, perché vedo solo solcare il Suo viso dalle lacrime ma non dice una parola, guarda solo il FIGLIO e capisco che vive nella Sua carne le stesse sofferenze perché Ella è in simbiosi con LUI per essere Agnella con l’Agnello immolato. Tutto intorno è buio e la terra trema, fa molta paura essere lì, ma se vi è paura dentro il cuore vi è come una gioia perché quella morte apre una porta che avvicina l’uomo a DIO. Anche coloro che Lo hanno crocifisso sono spaventati e cessano anche di ingiuriarLo, non capiscono cosa devono fare, se abbandonare il luogo o rimanere lì, ma io capisco che non è solo il terrore esterno che vivono, ma essi vivono il terrore interiore, perché essi davanti al Crocifisso stanno per decidere della loro sorte, perché sentono che devono scegliere o il buio della morte, del peccato o la vita che fa risorgere e mentre il loro spirito è sconvolto, il male aizza contro di loro la paura e li spinge a non credere ma ad ingiuriare ancora quell’Uomo per percuotere DIO. Vedo molti di loro che si piegano e tacciono, e pregano per i loro peccati, qui subentra la vittoria di CRISTO sul male in quegli uomini che hanno saputo credere e pentirsi. Ora vedo che queste tenebre avvolgono tutta la terra e non solo la città di Gerusalemme, questo è un fenomeno grandissimo perché sta a significare che questo segno non è riferito solo alla città di Gerusalemme, ma è riferito anche al mondo intero. Dall’ora sesta all’ora nona sono tre le ore di buio e non si può dire che è un’eclissi perché tutta la terra ne è coinvolta in questa oscurità e sento dentro di me che mi viene spiegato che queste tre ora hanno un significato molto più profondo e che raffigura l’oscurità che il mondo vivrà e sarà “l’ora delle tenebre”, ovvero “l’ora” durante la quale potranno agire liberamente gli uomini che odiano Dio, uomini al servizio del “principe”, colui che sta contaminando il mondo intero, dell’uomo della iniquità, ingiustizia, del figlio della perdizione. Ecco perché si è fatto buio sul mondo intero, per far capire nel tempo che questo buio sarebbe entrato nella storia dell’uomo, se si fosse abbandonata la retta via di DIO. Già il fenomeno è assolutamente strano perché un buio a mezzogiorno è il capovolgimento dell’ordine normale. Nel momento di massima luce si fa buio e non è una questione momentanea, spiegabile come una eclissi di sole, che durerebbe qualche minuto, qui invece dura tre ore, da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio. Tutta la terra precipita nel buio e la tenebra è l’immagine negativa, è l’assenza della luce, è ciò che precede la creazione della vita, è il non essere. Tutta la terra precipita in questa condizione di morte, sta finendo il mondo. Ma questa immagine cosi travolgente vuole mettere in evidenza la fine di un mondo corrotto dal peccato: la morte di Gesù distrugge il vecchio mondo. Ora sento un grido lancinante, un grido rantolato ma struggente di GESÙ, questo echeggia in questo buio, echeggia per portare la Sua vittoria sul male. Ai piedi della croce, gli uomini non capiscono cosa stia succedendo, il male li agita per questioni banali, vogliono dargli da bere, qualcuno dice di non dargliene, lo beffeggiano. Ancora una volta la terribile volontà dell’uomo si oppone alla misericordia di un DIO Che vorrebbe salvarli. Non hanno capito e vogliono ancora persistere nell’errore. Gesù vive fino all’ultimo l’unione profonda con il Padre e, nonostante la tragedia della sofferenza e della morte, questa unione rimane, è in quel grido che si sente l’unità completa del FIGLIO con IL PADRE. La grande voce che Gesù dà prima di emettere lo Spirito è la Sua ultima, definitiva, professione di fede. POI il silenzio cala attorno e si sente ancora di più la paura dentro. Ed ecco il velo del tempio si squarciò in due da cima a fondo, ora oltre al buio universale adesso vi sono altri fenomeni catastrofici. Il velo del tempio è un grande tessuto che chiude il santuario, cioè il Santo dei Santi, la parte più sacra e segreta del tempio di Gerusalemme. Mai nessuno entra oltre quel velo, se non il sommo sacerdote. Alla morte di Gesù quel grande tessuto che chiude la porta del Santo dei Santi “si squarcia”, il velo del tempio dall’alto al basso si è spezzato in due. Perché al momento della morte il velo si spezza? che significato può avere? Mi viene detto: “Tutto ciò ha una spiegazione perché tramite la morte il Cristo è passato attraverso il velo e l’ha frantumato, ha aperto una strada per l’uomo per cui Dio non è più separato dall’uomo.” Quel velo strappato segna la fine di una mentalità EBRAICA di un Dio separato dall’uomo che si nascondeva all’uomo, invece con il CRISTO Egli stesso permette che l’uomo entri nella porta che Egli ha aperto. Ora sento che la terra si scuote e questo scuotere non è solo inteso come terremoto, ma come quella mano di Dio che scuote l’uomo e lo risveglia dal suo torpore, quello scuotere porta terrore perché vi è la distruzione, ma vi deve essere perché il peccato, che ha chiuso il dialogo con DIO, ora viene vinto e si scuotono anche gli inferi, dove il male trema di fronte alla vittoria dell’Uomo DIO. Vedo in questo momento i sepolcri che sono aperti, questo è un particolare molto interessante, che spesso noi non capiamo come importanza spirituale, ma mi viene spiegato che con la morte di CRISTO si rompe quel sigillo della morte, Egli porta la resurrezione che è prefigurazione di ciò che avverrà quando l’uomo imperfetto vincerà per sempre il peccato e la morte non vi sarà più. Tutto l’episodio della passione di CRISTO in quelle tre ore di agonia e morte, prefigurano il tempo finale, un tempo prima di buio poi un tempo di resurrezione dove sarà l’uomo che vincerà su tutto. In quella morte di CRISTO, vi è anche la catastrofe intorno, ma oltre quello che di visibile può essere accaduto, vi è una cosa molto più grande che solo alla luce dello Spirito si può evidenziare, perché in quel momento in cui Egli spira, cioè rende il Suo spirito al PADRE, avviene il capovolgimento di tutto, ora l’uomo non è più diviso da DIO, vi è stata aperta una porta dove l’uomo può ritornare a DIO e rivestire la sua condizione di gloria. In questo momento la croce, la morte di CRISTO non devono essere visti come dolore, ma come compimento di tutto, come il capovolgimento di tutto ciò che il male aveva stabilito nell’uomo con il peccato. Se Dio entra nella vita e nella storia dell’uomo, non lascia le cose come prima, le cambia, le capovolge per i figli che sono nella verità, ma non per coloro che si ostinano a rimanere nel loro errore. La morte di Gesù, lo squarcio del velo, il terremoto che scuote la terra, l’apertura dei sepolcri sono segni di cambiamento. È questo l’intervento di Dio, che realizza il Suo progetto attraverso il Figlio, e già si intravede quella realizzazione che può venire tramite l’uomo, in quella vittoria contro il male. Come al tempo di Cristo la Sua morte ha scosso la terra, così sarà quando vi sarà la vittoria dell’uomo, tutta la terra sarà scossa, sarà un giorno che segna la fine di un mondo corrotto dal peccato, una fine del male nell’uomo e l’inizio di un nuovo mondo, caratterizzato dal cuore di carne, dalla comunione di DIO con l’UOMO. GESÙ DICE: Figli, in questo momento di silenzio dovete contemplare solo la possibilità del vostro cambiamento, perché la croce opera in voi un capovolgimento del vostro cuore, della vostra mente ed è un’effusione di grazia che può cambiarvi. Anche i morti sono risorti, le tombe sono rimaste vuote, ma qui voi dovete intravedere la vostra vita, che non può raffigurasi come sepolcro imbiancato, ma quelle tombe ora vengono aperte e quella imperfezione svanisce perché, vincendo il peccato, voi siete persone viventi, riconciliate con DIO e trasformate. Meditando la passione, dovete intravedere l’evento in voi, il cambiamento che segna la fine del potere delle tenebre, per istaurare il regno di gloria: l’alba nuova che sarà la vita dell’uomo nuovo che ha vinto il peccato e cancellato la morte per sempre. Dovete comprendere nella profondità tutta la Passione per non viverLa superficialmente, ma viverLa in comunione con ME perché voi siete una sola carne con ME e portate a compimento sulla terra la redenzione ultima. Quante volte questo giorno è stato vissuto ma non capito nella profondità, si è sempre vissuto questo giorno ricordando le tragiche ore della MIA agonia, e della MIA morte, ma non ci si è fermati a riflettere nella profondità, vedendo in tutti gli avvenimenti che vi è nascosto quel futuro di gloria che deve investire l’uomo. La Chiesa vive il venerdì santo proprio come ricordo, un racconto che evoca le gesta di Colui che è morto per voi. Quante volte avete letto le pagine della Passione, molte volte con cuore contrito, altre volte con cuore superficiale, ma sempre in questi giorni ci si sente però presi da una sensibilità verso di ME Che muoio per voi, però poi, finite le ore, tutto svanisce, perché quel ricordo non è vissuto con la profondità che DIO vuole che entri in voi. In questo momento sto scuotendo la vostra terra, sto aprendo i veli della verità che voi dovete sapere e vi immergo nella vostra luce non nel sepolcro ma nella grandezza di ciò che Io riservo per voi. È il terremoto spirituale che si fa sentire a voi, un terremoto che deve delimitare il peccato, che vi deve purificare per essere poi trasformati dallo Spirito Che vi porta la nuova vostra condizione. Sono giorni in cui DIO si presenta a voi con una nuova visuale, la Sua rivelazione che vi riempie e che vi fa detentori di una verità che solo lo Spirito vi ha portato. Ora il silenzio entra di nuovo per onorare la morte dell’Uomo DIO, il rispetto di DIO per il FIGLIO è la viva condizione di ciò che voi vivete, perché in voi questa Passione continua perché la passione spirituale purifica e porta poi alla vostra resurrezione. In voi IO vedo la carne del CRISTO, IO vedo in voi l’uomo resuscitato, aprite dunque le porte del vostro cuore e fate passare la Luce, la Vita che vi porterà a possedere la deità. Questo è ciò che oggi IO DIO desidero dire al vostro cuore, meditate figli in silenzio la Mia Parola, perché IO SONO DIO CHE TANTO VI HO AMATO, E IN VOI DESIDERO ATTUARE LA GRANDEZZA DELL’UOMO DIO. COSI SIA…AMEN..AMEN…

 
 
 

Lento Sterminio di massa

Post n°123 pubblicato il 20 Febbraio 2012 da attilio.61

 
 
 

Voi figli non dovete vivere all’oscuro di tutto.

Post n°122 pubblicato il 17 Febbraio 2012 da attilio.61

Mia amata, ecco la parola che discende ancora per portare la verità, parola che vuole incontrare il cuore di tutti per riscaldarli e per guidarli nella verità. La parola è, come un cibo che sostenga il vostro corpo, e Io che sono Padre vengo per donarvi ciò che a voi necessita, per incontrarmi con voi nel vostro cuore e rimanerci. Miei figli questo tempo presente dona a voi una prospettiva di tutto ciò che da tempo vi ho preannunciato, anche questo tempo implacabile che nel suo freddo sta stringendo nella sua morsa intere popolazioni europee, tra cui anche la vostra Italia, preannuncia tutto quello che è stato profetizzato. I cambiamenti climatici già da tempo hanno modificato le condizioni delle temperature, infatti ora che le calotte polari si stanno sciogliendo, l’acqua dolce si sta riversando nell’oceano, per cui la densità salina diminuisce e questo comporta che le correnti calde che circolano e che favoriscono il non raffreddamento delle acque in molti paesi del mondo, rallentano il loro flusso di correnti calde, per cui questo comporta uno squilibrio e se queste correnti calde si fermano allora i modelli climatici incominceranno a mutare anche nella vostra Europa, poiché la stabilità dipende proprio dalla stabilità di quel calore che da equilibrio al clima di grande parte del mondo. Gli scioglimenti dei ghiacciai riversandosi negli oceani prevede anche l’innalzamento delle acque di tutto il mondo, per questo motivo quasi tutte le città costiere del mondo, isole comprese potrebbero essere sommerse. Queste cose voi le avete sentite molto spesso e anche i giornali parlano di queste cose, anche se nascondono la gravità di quello che è la realtà. Gli scienziati di tutto il mondo sono a conoscenza di questo scenario che è già in atto, ma lo nascondono per non incutere nell’uomo la paura del futuro, e anche i capi di stato non rivelano nulla ma sono allerta perché conoscono bene quello che sta succedendo con il cambiamento climatico. Questo che sta succedendo in questi giorni è un preannuncio di ciò che l’uomo con la sua disattenzione ha provocato alla madre terra, il gelo che state vivendo e che persiste, preannuncia che molte condizioni stanno cambiando, ed è un modo per far capire all’uomo di svegliarsi e di rendersi conto del pericolo che sta correndo se non mette il freno a tutto. Anche la natura avverte l’uomo, ma è l’uomo che si rende sordo e cieco pur di fare quello che crede utile per se stesso. La minaccia più grande per l’uomo non sono gli eventi, ma quello che l’uomo stesso è capace di compiere nel suo disamore. Gli esperimenti sul clima hanno reso instabile ogni previsione, hanno reso instabile lo stesso equilibrio naturale, per cui tutto può succedere, perché è l’uomo che ha innestato questa miccia così esplosiva e ora deve aspettarsi di tutto. Ma voi figli non dovete vivere all’oscuro di tutto, voi dovete capire che tutto succede per far capire all’uomo che è vicino ad eventi ancora più grandi di questo, ma voi sapete che sarete guidati dalla Mia mano potente per farvi superare tutto quello che il mondo invece vivrà. Figli, voi dovete capire che si può salvare solo chi ha la conoscenza dentro di se, perché nessun posto è sicuro, anche se gli stolti credono di costruirsi posti dove potranno salvarsi solo quelli che i potenti hanno deciso di salvare, perché l’unico posto sicuro è dentro di voi, li vi sarà Dio grandioso e potente che farà da barriera contro ogni cosa terribile attorno a voi. Nella lettera di San Paolo si legge che i vivi saranno rapiti nel cielo per incontrare Dio. Poi continua e dice: ecco vi annunzio un mistero, non tutti, moriremo, ma tutti saremo trasformati in un batter d’occhio al suono dell’ultima tromba…1 cor 15,51-54 Figli da tempo sto parlando di tutto ciò, e vi ho preparato a questo incontro con Me, il rapimento è il ritornare allo stadio di come eravate prima di scendere nella vostra carne imperfetta, e voi che siete dei predestinati a conoscere queste cose dovete entrare nelle parole di Paolo per capire che quello che state vivendo è proprio una preparazione a tutto ciò, è una preparazione a diventare perfetti per riuscire a varcare la porta dell’infinito spirito, dove esiste la vostra deità. Per arrivare a questa conquista però si deve essere coerenti alle Mie Parole, viverle dentro il cuore cercando di modificare la parte umana imperfetta, un impegno che costa anche sacrificio e annullamento di se stessi, ma alla fine quello che potrete ricevere è veramente una grandezza inverosimile, che nessun altro uomo vivrà. In questo momento il male è riuscito a minare la fede degli uomini ed è riuscito a demolire le fondamenta della chiesa stessa. A Fatima questo fu il monito di Maria nel suo segreto che la chiesa non ha mai rivelato. Figli che profitto potrà mai avere un uomo nel guadagnare il mondo intero, se perde la sua anima immortale?” Se un uomo perde la propria anima per colpa del nuovo orientamento nella Chiesa, del Nuovo Ordine Mondiale, dell'Unica Religione Mondiale o per la promessa di pace e prosperità nel mondo, non ne trae alcun vantaggio, dato che brucerà all'inferno per tutta l'eternità. San Giovanni vi dice cosa può sconfiggere il mondo: la fede. Pertanto, se il mondo vuole sconfiggere la Chiesa, deve prima sconfiggere la vostra Fede in Cristo che ha depositato nelle mani dei suoi credenti la verità della vita. La Madonna a Fatima ha parlato del dogma della Fede che verrà conservato per sempre in Portogallo e non semplicemente “la Fede” perché specificare il dogma di fede? Perché questo sarà il bersaglio costante dell’attacco all’interno della chiesa stessa, e questo è stato preannunciato anche nella sacra scrittura dove è scritto: “sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e portenti per ingannare, se fosse possibile, anche gli eletti”. Ma che cos'è dogma? Il dogma è ciò che è stato definito infallibilmente dalla Chiesa su ispirazione dello Spirito Santo. Ma dogma per eccellenza è proprio la rivelazione di Cristo Risorto e di Maria madre di Dio, dell’Eucarestia che si trasforma in corpo e sangue di Cristo. La parola infallibile significa un qualcosa che “non può fallire”, una definizione che non può essere sbagliata. Per cui diventa verità che Cristo è vero uomo e vero Dio, che è risorto e che nel pane e nel vivo egli si trasforma, queste sono le fondamenta che reggono la chiesa stabilite da Cristo e donata agli apostoli suoi successori per portare al mondo le verità di questa fede. Credere in Cristo non significa credere in un uomo straordinario, ma significa credere nella perfezione di Cristo che ha conquistato con la sua resurrezione annunzio di quello che l’uomo può fare in se stesso se fa morire l’uomo vecchio per dare spazio allo spirito di Dio. Ora se vi sono movimenti che portano avanti che nella comunione Cristo è presente momentaneamente, per cui il pane nel momento che si prede è sacro poi è solo pane, tutto ciò tende a modificare tale verità, e a contraddire l’insegnamento di Cristo che ha istituito nella cena l’Eucarestia per essere sempre presente nella vita dell’uomo fino alla fine di tutto. San Paolo disse: “se anche noi stessi o un angelo dal Cielo vi predicasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anatema!” (Gal. 1:8). Ora riflettete su queste parole se la madre del cielo ha invitato a mantenere saldi i dogmi della fede, tutti siete chiamanti a salvaguardare la fede vera, e potete arrivare a dare anatema ad un vescovo, un cardinale e allo stesso papa se egli contraddice gli infallibili insegnamenti di Cristo. La verità è ciò che Dio e il Suo Cristo hanno rivelato nella Sacra Scrittura, per cui siete tutti tenuti a combattere contro le eresie che si diffondono all’interno della chiesa stessa. Il permesso di ricevere la comunione nelle mani è stato concesso sotto la pressione di moltissimi cardinali e vescovi nel mondo, già deviati, con una clausola molto ben precisa, che tutto ciò non indeboliva la fede nella presenza reale di Cristo, e non permetteva di mancare il rispetto alla divinità che si nascondeva nelle spoglie del pane. Ma purtroppo è proprio questo ciò che accaduto, come potete vedere ogni giorno proprio nelle chiese. Se si perde il rispetto per il Santissimo allora si può anche non genuflettersi davanti alla presenza del Santissimo, visto che il Cristo non rimane nell’Ostia. Quando si entra in chiesa bisogna guardare il Santissimo come punto primario di attenzione perché è li che vive Cristo, ma se non vi è perché prestare attenzione al tabernacolo? La verità del dogma di fede donata da Cristo e che nel Santissimo Sacramento vi è la reale presenza di Dio, Corpo, Sangue, Anima e Divinità Cristo, sotto forma di pane. L'erroneo messaggio al fedele che viene dato è che il Santissimo Sacramento non sia così importante e che sia semplicemente pane, e tutto ciò contribuisce al concetto eretico secondo cui in Esso non vi è la Presenza Reale di Dio. Anche spostare il tabernacolo in un’altra stanza è una condizione eretica, perché il fedele guarda solo il sacerdote e si mette in evidenza solo lui, come se è più importante di Cristo stesso. Se Maria ha insistito tanto sui pericoli che minacciano la chiesa significa che vi è un avvertimento divino contro il pericolo di alterare la fede, nella Sua liturgia, la Sua teologia e la Sua anima. Oggi in un mondo civilizzato si rinnega Dio e la chiesa stessa dubita di Dio ed è arrivato il tempo in cui l’uomo crede che è diventato Dio, ma non lo è perché nella sua superbia egli proclama le non verità. La coda del drago sta spazzando via dal loro stato di anime consacrate un terzo della anime, con le eresie e anche con l’immoralità. La coda del drago ha trascinato tanti elementi del clero nelle profondità della più abbietta immoralità. Per questo motivo sta venendo a mancare la credibilità di tanti preti che onorano i propri voti e mantengono salda la propria e l'altrui fede, e con loro viene a mancare la fiducia nella Chiesa come istituzione. Anche se esiste la buona dottrina e la buona pratica di quei pochi che credono e sono rimasti fedeli alla verità, i benefici che ne risultano vengono azzerati dal momento che la corruzione morale strumentalizzata dai nemici della Chiesa, sottomina la stessa credibilità della Chiesa stessa agli occhi di numerose persone. Figli ricordatevi che se ho mandato Maria a dare un avvertimento molti anni prima che questa crisi si verificasse, è perché come Padre volevo dare a tutti gli uomini i mezzi per evitarla tramite le Sue richieste a Fatima. L'elemento chiave del crimine commesso contro l'umanità e contro Fatima risiede proprio in questo: nell'aver privato la Chiesa degli avvertimenti contenuti nel Terzo Segreto, nell'aver nascosto la profezia di apostasia, rendendo colpevoli i veri promotori di quel nuovo orientamento della Chiesa permettendole di essere invasa dai suoi nemici, di aver quindi, di fatto, impedito ai fedeli di capire la cause di tutto ciò e di averli privati delle armi necessarie per combattere. Su queste basi dovete meditare come la chiesa stessa sta portando a deragliare la chiesa, perché dall’interno non hanno preso sul serio le parole di Maria quando tutto presagiva che il male si era infiltrato nelle file della chiesa, e stava cercando di distruggerla dall’interno di essa. In una nave tutti sono chiamati a combattere e a vivere la verità su cui è fondato tutto come un albero maestro su cui sono attaccate le vele per la rotta, se si lascia che si intacchi l’albero maestro allora la nave può anche distruggersi in se stessa. Voi che avete ricevuto le verità sacrali, fondata sul sacramento di Cristo, vero fondamento della fede di colui che vuole resuscitare per ritornare a essere uomo nuovo. Queste sono le verità che voi dovete difendere e il vangelo che le custodisce perciò vi chiedo di leggere attentamente il vangelo e le fondamentali verità che Dio ha istituito dentro il cuore di chi nello spirito si aprirà alla vita. Con queste parole vi custodisco nella verità infallibile della vostra nuova realtà divina e nelle Mie Parole vivete fino ad arrivare al compimento di tutto. Così Sia.. nel Mio Nome Santo…Amen..Amen

 
 
 

In questo anno anche il male si affaccerà con la sua presenza e vorrà frantumare la fede.

Post n°121 pubblicato il 05 Febbraio 2012 da attilio.61

L’amore calice della giustizia sta calando su questo mondo spietato, e non posso fare nulla per impedire che tutto accada,perché ho da tempo manifestato all’uomo di ravvedersi ma egli è stato sordo e cieco e non ha accolto la Mia Parola Di Vita.

Non posso parlare all’uomo di pace anche se il Mio cuore strabocca di pace che desidero donare, ma l’uomo desidera sentire solo la parola felicità, prosperità e non si accorge di quanto male egli sta facendo a se stesso con l’indifferenza e il disamore che egli fa fuoriuscire da se stesso. Ecco che invece intorno a lui vi è solo sofferenza e morte, rimpianti e dolore, e non vi è accettazione e ne misericordia verso il prossimo che soffre. L’uomo pur vedendo la sofferenza che dilaga nel mondo non si rende conto di quale pericolo è su di lui. Nell’umanità l’egoismo fa dell’amor proprio l’esistenza primaria di una vita affamata ed assetata dei godimenti e delle vanità del mondo, dei piaceri terreni, del potere sui più deboli, del denaro che tutto corrompe e tutto distrugge nelle loro mani, e il potere è sempre più forte nelle mani del demonio, che come premio, porta attraverso la corruzione umana, sofferenze e distruzione nel corpo, nell’anima e nello spirito. Io che sono il Dio di amore e di tenerezza, sempre ho chiesto all’uomo poco per dargli molto, il centuplo di ciò che egli Mi ha donato perché Io sono molto generoso.

Figlia Mia tu sai bene che cosa il mondo dovrà vivere e queste preoccupazioni del futuro del mondo affliggono la tua anima, perché pensi alle anime che vivranno la grande tribolazione e alle numerose loro sofferenze per la perdita di molti loro affetti, perché molto dolore vi sarà nel mondo per ciò che l’uomo ha procurato a se stesso. Tu Mia amata, ascolta, fai mente locale alle rivelazioni che ti ho donato e scorgerai con attenzione i segni capendo che tutto sta per accadere. La punta dell’iceberg che vedete spuntare significa che si stanno evidenziando le cose che Io ho anticipato, e se ancora non è tutto evidente, voi dovete sapere che tutto sta per succedere, e quella punta nasconde la maestosità di tutti gli eventi che devono accadere. Vi è anche una grande pena per ciò che può succedere a tutti coloro che non hanno voluto aprire il loro cuore, come al tempo del Diluvio, quando Io Mi disgustai del genere umano ed espressi la Mia giustizia su di loro, oppure al giudizio espresso su Sodoma E Gomorra, e al fuoco che divorò la città ribelle e disamorata, e ora pensi alla disobbedienza della Mia chiesa che si è lasciata inquinare dal male che si è infiltrato nelle sue fondamenta, fino a corrodere i ministri, ed Io non posso fare altro che lasciarla a se stessa in balia del suo nemico che l’ha circondata per distruggerla.

Mia amata, posso ancora sopportare gli stolti di questo tempo, quelli che fanno del male ed osano dire. Ma Che Male Ho Fatto? Posso sopportare quelli che scambiano con malizia il male per il bene e sostengono che è male ciò che è bene e viceversa, come se Io non avessi dettato, a lettere di fuoco in ogni cuore. Ecco, chiedo a voi preghiera per esercitare ancora una misericordia, per concedere ad ogni uomo la grazia di capire, di cambiare e di aprire il cuore a Me. La Mia divina giustizia è inesorabile con coloro che sono duri di cuore, ma la misericordia può ancora salvare chi è sul punto di essere salvato, perché quello che sta per succedere può accadere da un momento all’altro, ed è per questo che ognuno di voi deve vigilare e vegliare per lavorare per la causa di Dio. Gli spiriti dell’aria sono pronti alla loro manifestazione, e guai a coloro che si troveranno a fronteggiare questi potenti spiriti dell’aria, non avranno forza per controbatterli e dovranno piegarsi alla loro azione plagiatrice. Vedi mia amata, Io vedo uomini tenebrosi sulla terra, e tremo per loro, perché so che il tempo non è loro amico, ma un terribile nemico, essi non lo usano per darmi ascolto, ma per indurirsi al male, e per sprofondare sempre di più nel fango del peccato, uno stagno melmoso in cui si sprofonda sempre di più fino a sommergerli completamente. Ricordati che colui che pecca è come colui che è precipitato nel fango se non si avvede subito non ha poi scampo. Figli Miei ora agisco attraverso di voi e vi mando incontro a chi è precipitato nel fango melmoso, per salvarlo, ma non costringo nessuno a salvarsi, se non lo vuole fare, lascio ad ognuno la libertà, e vi dico, che anche con l’effusione della Mia misericordia molti non fanno nessuna cosa per la propria anima, e vivono come se non l’avessero, ma anche a costoro vi mando e per l’ultima loro possibilità di salvezza, e se loro prenderanno la tua mano allora essi saranno salvi. Voi figli siate del vostro Dio perché la vostra offerta in questo momento, vi fa molto forti e vi fa capire che l’amore è più importante della vita stessa e non c’e niente che si possa paragonare ad essa. Cari figli rafforzatevi nella fede, perché Io prevedendo questi momenti tempestosi, ho desiderato prepararvi a discernere la verità perché voi sapete che in questo anno anche il male si affaccerà con la sua presenza e vorrà frantumare la fede, frantumare la solidità della chiesa, e per fare questo vi è bisogno che un vero cancro si diffonda dentro di lei, perché la spaccatura della chiesa si deve rendere evidente e le anime senza pastori, che le sostengono e le proteggono, sono in balia di lupi rapaci che cercano di divorarle.

Vi prego figli Miei aiutatemi ancora un poco, il vostro contributo spirituale in questo periodo servirà per mantenere ancora un poco la fede nei cuori, a non farli sballottare subito nella tempesta, chiedete allo spirito di mantenere ancora salda la fede nei cuori di chi cerca la verità con insistenza per la salvezza delle anime affinché possiate lavorare per Me, divenendo coloro che con coraggio cercano di rinforzare la vera fede in Dio. Il male vi vuole deboli perché nella vostra debolezza, egli ha potere, potere di divisione e potere di strapparvi dal progetto di Dio. Ma il colloquio con Dio è un momento in cui voi lasciate che Dio possa interagire con voi, voi spezzate ogni catena e permettete agli Angeli di porre una barriera tra voi e il male. Occorre che la vostra anima venga spesso a ritemprarsi di Dio, momenti in cui in quegli attimi tutta la potenza di Dio possa scendere. Perciò figli non abbassate mai la guardia e ora più che mai siate voi coloro che diventano luce in questo buio del mondo. Vi benedico figli Miei. Così sia Amen

 
 
 

DIO CI PARLA ....ASCOLTIAMO FRATELLI

Post n°120 pubblicato il 14 Gennaio 2012 da attilio.61
Foto di attilio.61

Pace a te Mia sposa, pace al tuo cuore che sente la gravità del momento presente e l’urgenza del tempo che scorre inesorabile. La tua anima non può accettare più le umanità, perché quella parte di te sente troppo forte la diversità di chi vuole ostinarsi a rimanere nella sua condizione umana. Il tempo presente è carico di eventi che l’uomo non capisce, i segni sono tanti ma solo chi ha occhi dello spirito riesce a capirne il significato ed a decidere seriamente della sua vita. Tutto è nelle mani dell’uomo, perché è l’uomo che con la sua volontà può respingere il male e fare del bene una potenza che sovrasti questo disamore che è cresciuto nel cuore dell’uomo. Figli a cui ho affidato la forza del Mio Amore per vincere nel mondo questo male, la vostra forza è una energia potentissima che il male teme, ed è per questo che egli non desidera che voi incontriate la vostra dimensione, che non riusciate ad aprire i vostri occhi verso le realtà divine, perché egli tremerebbe di fronte alla vostra forza che incarna la sua regalità divina. Figli, in questo tempo si sta combattendo la battaglia dello spirito di bene con lo spirito del male, sono energie che si scontrano e che possono vincere o perdere, voi possedete le vostre energie di bene, mentre davanti a voi vi sono posizionate energie di male e per vincere occorre solo avere dentro un credo molto forte e credere che le parole di Dio sono realtà che trasforma l’uomo che mette in atto tutto l’insegnamento divino. Ho dettato a questa chiesa fatta di anime semplici e devote, delle linee per arrivare a compiere dentro di voi quella trasformazione, perché la battaglia spirituale è più difficile da affrontare, perché gli spiriti infernali e demoniaci non si vedono, e anche se agiscono dentro il corpo degli uomini che sono senza Dio, questi non vengono evidenziati, perché le energie sono impercettibili, ma hanno una potenza di contaminare e di influenzare tutto attorno dove esse si espandono. L’uomo è composto di energia che serve per irradiare attorno a se la continuità, nella genesi l’uomo è posto al centro dell’universo come nucleo vitale e attorno a lui vi era l’universo che assorbiva la sua energia e poi la depositava di nuovo nell’uomo che ripeteva quel flusso di continuità. Ora se l’uomo è composto di energia egli stesso deve assorbire energia dall’esterno, ma se l’esterno è contaminato da una forza negativa, ciò che assimila è quella concentrazione che può influenzare il suo stato spirituale, è questa la battaglia invisibile che ora si combatte e se il vostro stato spirituale non è in grado di purificare tutto e di trasformare quel male nella sua energia, allora potete essere voi stessi destabilizzati nella volontà di progredire nella verità di Dio. Ecco perché ho voluto che ognuno di voi assimilasse la Mia Parola, perché nella Parola vi era una forte concentrazione di energia benefica che poteva fare da muraglia contro ogni attacco del male che può influenzare la vostra mente e anche la vostra decisione di bene. Ho voluto combattere con voi questa sottile e invisibile battaglia spirituale con il male, ma tutto può essere portato a termine in voi se davvero avete assimilato quegli insegnamenti che vi ho dato, perché la Mia potenza può avere effetto solo se in voi vi è un credo che crea una forza che si contrappone alla forza di male che oramai è presente attorno a voi. Gli ammonimenti che Io sto dando a questo mondo infedele, sono rafforzati dalla forza delle catastrofi che in tutto il mondo si affacciano sempre più frequentemente, e tutto questo è un segnale molto specifico della via estremamente pericolosa che l’uomo ha intrapreso per allontanarsi dal piano d’amore di Dio. Tutte queste calamità mettono in luce la pretesa dell’uomo di controllare la propria vita, ma lo scatenarsi della natura e degli altri elementi che l’uomo non riesce a controllare, mette in evidenza la piccolezza dell’uomo e ricorda che è Dio e non l’uomo a regnare sovrano su tutto. A volte l’uomo si dimentica che uno degli scopi per cui Io Dio comunico con l’uomo è proprio quello di avvertirlo del pericolo che incombe su di lui. Quello che è importante capire in questo momento è che la Mia Parola vuole sconvolgere anche i piani del male, perché vengo per scoprire i suoi piani e ad avvertire ognuno di voi che state combattendo ora una battaglia spirituale dove il male invisibile vuole determinare quella vittoria su di voi. Egli sa che il suo tempo è oramai finito, e che voi state per aprire delle porte in cui egli stesso poi sarà costretto ad inchinarsi alla vostra fortezza e divinità, ed ecco che la sua battaglia invisibile vuole porre dentro di voi le sue energie nefaste che possono corrompere la vostra mente, l’abbagliano se in voi non vi è quella barriera che vi fa vincitori su di lui. Figli, Io oggi vengo con questa Mia Parola a dirvi di non ignorare il nemico spirituale personale che vi attacca, perché per ognuno di voi vi è un nemico personale che ha atteso fino adesso per cercare di aprire un varco dentro di voi, perché Io vi dico che molti di voi si sono resi molto più vulnerabili e non hanno costruito la propria fortezza per cui il male, che sa le vostre debolezze, ora sta immettendo le sue energie per farvi regredire sempre di più e vi rende ciechi, vi da alibi per non capire il pericolo che sta di fronte a voi, e vi tiene lontani sempre di più dalle cose di Dio immergendovi in una realtà che sembrerebbe avere la predominanza. Figli la potenza del male consiste nel portarvi a negare la responsabilità dei vostri errori, ma nella misura in cui negate la responsabilità delle vostre azioni, chiudete la strada al pentimento e alla guarigione interiore, e frantumante ogni barriera che si può innalzare e permettete alle energie sataniche di inveire dentro di voi per dirottarvi su altri fronti. Larga è la via che porta alla perdizione, ma stretta è la porta che invece conduce alla vittoria sul male, oggi vi è una forte concentrazione di energia nefasta per cui questa energia induce l’uomo a camminare sulla via larga disconoscendo così la via di insegnamento che Dio stesso ha tracciato dentro l’uomo con i suoi continui appelli. Oggi la verità è sempre messa in discussione, anzi la verità è oscurata da ideologie che influenzano molto il pensiero e le scelte degli uomini, queste false verità messe in atto dal male, forniscono una forte convinzione che penetra dentro e fa si che porta alla scelta definitiva che ignora la verità rivelata da Dio. Anche molti cristiani sono sottoposti a questi influssi ed è per questo che moltissimi si sono persi perché hanno accattato dentro le convinzioni di una strada larga che eludeva quella strada stretta di Dio, che però portava alla vera vita. Il vostro compito figli è quello di aiutare più persone possibile a liberarsi dalle regole del principe delle tenebre, ed a demolire quante più fortezze del male per liberare quanto più territorio attorno a voi, ma per fare tutto ciò occorre prima di tutto arrivare a vincere la vostra battaglia spirituale, la vostra guerra di energie che si effonde tra di voi per cercare chi far cadere. Ricordatevi che il male ritorna in questo momento la dove ieri è stato sconfitto, perché ieri vi sentivate forti, perché eravate vigilanti e combattivi, oggi alcuni di voi possono invece essere più deboli perché hanno lasciato la vigilanza, hanno perso il loro allenamento nella preghiera è si sono lasciati andare all’accidia spirituale credendo di essere forti e di non temere attacchi del male, ma si sbagliano perché essi sono ora deboli e più esposti al male. Per combattere la battaglia in cui vi trovate immersi, avete bisogno di potenza dall’alto, e Io Dio voglio darvi il potere di prendere la spada dello Spirito che è la Parola di Dio, affinché divida quello che è umano dallo spirituale, smascherando il male, per fare di voi degli uomini forti e vittoriosi contro il male. Non ignorate la ferocia di questa battaglia, perché sarebbe una falsa speranza pensare che il male non attacchi proprio voi, perché alla fine potreste essere voi dei perdenti, perché ignorando la vostra forza voi fate si che la forza del male prevalga dentro di voi con il pericolo di morire spiritualmente. Non combattere contro i vostri errori significa appoggiare la causa del nemico, significa starvene li inattivi mentre il male si aggira come un leone ruggente cercando chi divorare fra di voi. È una scena raccapricciante vedere che vi sono anime che pur sapendo che sono nell’errore percorrono come automi questa via senza nessuna resistenza. Il male rende ciechi e sordi, ciechi alla verità che Dio vorrebbe portare al vostro cuore e sordi alle parole di ammonimento che servono solo per riportarvi sulla retta via. Ora ricordatevi che si stanno aprendo delle porte di rivelazioni che invaderanno con l’energia la vostra condizione, ma saranno anche porte che potranno invece dividere la chiesa, perché chi nel cuore non ha avuto quella accortezza di lottare la sua battaglia spirituale, si troverà di fronte alla sua verità e quella rivelazione potrà essere per lui invece barriera che impedisce di entrare nella vita nuova. Da tempo vi sto dicendo tutto questo da tempo vi sto avvisando e vi ho dato mille modi per recuperare il vostro tempo per evitare quel pericolo davanti a voi, ora tutto si sta compiendo e chi non ha messo l’olio nella sua lampada allora si troverà nella sua oscurità spirituale. Tutto è nelle vostre mani figli, e queste porte stanno per aprirsi ai misteri del vostro essere divino, alle potenzialità della vostra carne e del vostro essere, divenendo sulla terra come coloro che risplendono di luce di Dio. Più incanalate la grande energia di Dio, più imparerete ad usare le vostre armi per abbattere la forza del male, e di rafforzarvi sempre di più, divenendo anche capaci di disintegrare le energie negative, per essere voi vincitori sul male. Meditate figli su queste parole perché il tempo che vi rimane è un tempo di grande assorbimento di queste Mie Parole per rendervi idonei a vivere della vostra grande forza che si sprigiona dal vostro unico essere divino. Questo è ciò che voi siete e chi capisce entra già nella sua dimensione e non avrete più paura di combattere contro un male che saprete arginare, perché avrete acquisito potenza e fortezza divina. Questo è ciò che prometto per ognuno di voi, non siate superficiali e corrispondete invece al progetto divino che vi trasforma in uomini nuovi. La Mia Benedizione è una cascata di protezione che invade la vostra vita. Così Sia Amen nel Mio Amore che è infinto ed è verità e vita Così Sia. Amen Amen

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: attilio.61
Data di creazione: 05/09/2009
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

attilio.61olaindoskipper470tubicarpadelvirossellagianziarch.aragosapramona94Elohim.Pluralegenni.allegrezzaFiona222Eu_Red_Squirreldanyy4ITALIANOinATTESA
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

STELLA POLARE

 

consacrazione"

 

Madre teresa

Madre teresa

 

FRATELLO SOLE SORELLA LUNA