PeTiT PrInCe

World Around Me *** Featuring Baby Birba*** X Contatti: petitprince80@hotmail.it

 

ALL I NEED TO KNOW...

 

I MIEI BLOG PREFERITI

immagine
 

TAG

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rotella24luci648lorella8.10carluccimarco1976rer.srlAlexGe80bdaniele74anthera75harlem1960northern_souljohnalfalowerhighfabercarmelsarahmrbobovieri1986
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

 

ADIEU, PETIT PRINCE

Post n°126 pubblicato il 01 Febbraio 2007 da PetitPrince80
 
Foto di PetitPrince80

Buongorno a tutti voi, amici e amiche del mio blog.

E' passato gennaio e finalmente è finito ( viva Iddio). Non so voi ma a me questo mese ha portato una serie di simpatici colpi di scena che avrei preferito non vivere.

Detto cìà, vi voglio ringraziare per l'affetto che mi avete dimostrato via messaggi e via mail. Siete stati tutti davvero carinissimi e dolci con me. Grazie davvero.

Questo blog era nato un anno fa come un piccolo passatempo, poi è diventato blog del giorno, le visite sono aumentate e anche voi, carissimi, siete stati fedeli e presenti. Ve lo ripeto, grazie.

Ma è ora di chiudere il blog.

Chiudere almeno questo. Petit prince non c'è più. Niente di teatrale o di drammatico, niente di grave, riapro solo un nuovo blog , del tutto mio.

Le cose sono cambiate, non mi sento più il Petit Prince che mi era stato affibiato come soprannome ( ecco il perchè del titolo del blog). Ora voglio solamente essere me stesso, senza soprannomi.

Ricomincio da me. ( citare il serial con Barbara d'Urso non mi da credibilità, ma vi prego di passarci sopra)

In questi giorni, parlando con me stesso e non solo, ho compreso che in verità quello che serve a volte è chiudere un capitolo, una serie di eventi, e ricominciare da capo. Mantenendo gli stessi fattori, senza cancellare nessuno o annullare qualcuno, ma avendo la coscienza e la maturità di decidere di fare una nuova strada insieme.

Dall'inizio, nuovamente.

E per farlo, bisogna cancellare il passato. E PETIT PRINCE mi porta ad avere troppi ricordi con una persona. Ricordi belli e brutti. Ma ricordi. E quello che ci serve in questo momento ( e che MI SERVE )è riuscire a non averne più.

Non so come andranno le cose, del resto in un settore complicato come quello dei sentimenti, chi ha la risposta certa? Nessuno, è tutto un'incognita

Ma per iniziare, bisogna ripartire e provare, tentare di cancellare il passato e conoscersi davvero per chi si è.

Petit Prince non esiste più.

Ora esisto io. Da qua, da un nuovo me stesso si riparte.

Just me. Stripped. Senza veli e senza maschere, Nudo, Nella propria fragilità, nella propria forza e con i propri sogni e le proprie speranze.

http://blog.libero.it/albertograziola/

Questo è il mio nuovo indirizzo, vi aggiungerò e potrete aggiungermi anche voi togliendomi da questo blog. Ricominceremo insieme da là. Se vorrete. Un nuovo inizio. Lucido, cosciente e (perchè no?) con un goccio di speranza e fiducia.

E questo video e questo testo sono per tutti voi, per me, PER TE.

Per l'ultima volta...

Vostro P. prince

Ragazza, non piangere
Io sarò esattamente lì quando il tuo mondo inizierà a crollare
Ragazza va tutto bene,

le tue sofferenze si placheranno, presto sarai libera di volare

Quando sei al sicuro nella tua stanza e sei incline a sognare
Un posto ove nulla è più difficile di quello che sembra

Nessuno vuole o si preoccupa di spiegarti
cosa può potare una vita dolorosa  e cosa significhi

Quando non c'è nessun altro con te, guardo dentro te stesso
Come fosse il tuo amico più vecchi, ascolta solo la tua voce dentro

Poi troverai la forza per percorrere la strada
Imparerai ad iniziare ad ascoltare la tua voce dentro

Ragazza non nasconderti
TU NON CAMBIERAI SE SOLO SCAPPI LONTANO

Ragazza, tieni duro
Presto riuscirai a vedere il giorno migliore

Adesso in un mondo in cui l'innocenza è pretesa rapidamente

è difficile riuscire a restare lucido a terra quando ti senti così spaventato
Nessuno ti porge una mano per rialzarti

Quando ti senti perduto fuori guarda dentro alla tua anima

La vita è un viaggio
Può portarti in qualsiasi posto tu decida di voler andare
Purchè tu stia imparando

Troverai tutte le risposte che hai bisogni di sapere
(sii forte)
Lo spezzerai
(Vai avanti)
Ce la farai
Solo non rinunciarci

Nessuno può dirti quello che non potrà essere e non potrai fare

Nessuno ti può fermare, SAI CHE STO PARLANDO CON TE


Ragazza, non piangere, io sarò esattamente lì quando il tuo mondo inizierà a crollare

( THE VOICE WITHIN - CHRISTINA AGUILERA)

 
 
 

GRANDE FRATELLO...7

Post n°125 pubblicato il 19 Gennaio 2007 da PetitPrince80
Foto di PetitPrince80

Non iniziate già ad inorridirvi, ma io non me ne ricordo ancora uno.

Parlo dei personaggi del Grande Fratello edizione numero 7

Sarà che avevo mezz'orecchio puntato al televisore, sarà che la conduzione della Marcuzzi la trovo avvincente come una partita solitario, sarà che la prima puntata di solito è interessante quanto un documentario sullo locuste miope del Centri America... ma io mi sono quasi addormentato.

Ho solo capito che come al solito c'è la parte bella della casa e la parte che fa schifo, che viene chiama quest'anno DISCARICA. Molto originale. Rifiuti e cassonetti sparsi ovunque, mancavano solo le risate registrate e gli applausi ad obbligo ( ah no quelli c'erano) e poi la puntata sembrava una sit com mal riuscita.

Sarà perchè è nato il mio stesso giorno, sarà perchè il suo modo di fare mi ricorda Tonon o forse perchè è il primo ad essere finito nella discarica, ma il personaggio che ricordo è Gabriele. Il resto tabula rasa.

Anche quest'anno c'è stata la scelta tra due persone ad entrare nella casa: il rospo e il guardabile. Indovinate chi ha vinto?

Ma il meglio è stato l'intervento della Marcuzzi che ha chiesto gentilmente, con aria davvero imperiosa ( fra poco rideva e sgomitava con Liorni) ai ragazzi di nn dire troppe parolacce....... Pubblico che applaudiva, siocuramente anche lui indignato da tali scurrilità, reduci dalla prima in assoluta della Scala di Milano.

Speriamo che nelle prossime puntate accada qualcosa, che ne so, giusto il ricordarmi il nome di uno di loro...

Vostro P. Prince

 
 
 

LA FORZA DI CAMBIARE

Post n°124 pubblicato il 09 Gennaio 2007 da PetitPrince80
Foto di PetitPrince80

Cari amici/amiche di questo blog,

Petit Prince è sempre stato scelto come blog del giorno per qualche commento sulla VENTURA o sull'ISOLA oppure su altre cose di poco conto, di poca importanza. Ho ricevuto critiche da parte di molto voi e sbadigli: oggi l'argomento di cui voglio parlare è la forza del cambiare.

Non è un periodo facile per me, questo 2007 potrebbe andarsene simpaticamente a fare in c.... Un fine 2006 mediocre, sfociato nel pessimo di questo inizio anno. Tutte le poche certezze che uno ha sfumate nel giro di pochi minuti. Come cambiare tutto e rovinarlo, con un colpo di grazia degno di un maestro dell'autolesionismo.

A volte non ci rendiamo conto di quello che abbiamo fin quando non ci sembra di perderlo. è vero. Fa male.

E fa ancora più male quando sai che è colpa tua.

Quando capisci gli errori, comprendi la causa e rischi di non avere più una possibilità per recuperare. Meledici la tua insicurezza, il tuo passato, il tuo aver sempre paura che qualcuno possa ferirti senza nemmeno battere ciglio. E ti viene da piangere quando ti accorgi che hai solo allontanato da te qualcuno che non ti avrebbe mai fatto del male... quando ti senti in colpa nel non avere dato una fiducia che forse si meritava e aver lanciato delle accuse quando non aveva fatto niente.

Sono insicuro di me, lo sono sempre stato. Ma voglio cambiare. Per me. E perchè ci credo. Ci credo ancor in noi, la distanza che adesso si è creata fa male. Il giorno che finisce ti lascia un gusto insipido in bocca, dormi con la convizione che qualcosa prima o poi dovrà succedere e che in fondo non puoi essere dimenticato così dopo tanto tempo. E' quando ti svegli, quando devi affrontare la giornata che fa paura.

Anche io sono stanco. Stanco di me, dei miei errori, stanco di quello che provoca la mia insicurezza e la mia ansia da abbandono.

Ma io ci credo. Come so che ci crede anche l'altra persona.

SCUSA...

MI DISPIACE AVER ROVINATO TUTTO.

MI DISPIACE DI QUESTA CONDIZIONE E DI QUESTO STATO D'ANIMO.

Quando ti avevo promesso che non ti avrei mai ferito e che potevi fidarti di me, non mentivo. E' così. Sono caduto e mi sono aggrappato a te, ferendoti. Ma non ti ho voluto buttare via, non è stato qualcosa fatto di proposito.

Siamo caduti ma ci stiamo rialzando e so che insieme ce la faremo. Il tempo dicono sia la medicina migliore, ora come ora è il lento veleno che temo possa coprire con la polvere tutto quello che c'è stato.

Mi manchi.

Ma ci credo. Nel mio cambiamento e in noi. Ce la faremo ... Con calma da soli e insieme, volendolo.

Non puoi amare se prima non ami te stesso. Da solo. Se ci si annulla per gli altri non si ha nulla da dare...

Questo è per te:

Mi sembra ieri quando ho visto il tuo volto
Mi hai detto quanto eri orgoglioso di me, ma io me ne sono andato
Se solo avessi saputo quello che ora so
Ooh, ooh

Ti stringerei tra le mie braccia
Ti portarei via tutto il dolore
Grazie per quello che hai fatto
Perdona tutti i tuoi errori
Non c'è nulla che nn farei
Per sentire ancora la tua voce
A volte mi viene voglia di chiamarti
Ma so che non saresti lì

Ohh Mi dispiace di averti addossato tutte le colpe
Per tutto quello che io semplicemente non riuscivo a fare
E ho ferito me stesso arrecando dolore a te

Certi giorni mi sento a pezzi ma non voglio ammetterlo
Altre volte vorrei nascondermi perchè mi manchi troppo

Ed è così difficile dire arrivederci
Quando è il momento di farlo, oooh

Mi diresti che ho sbagliato?
Mi aiuteresti a capire?
Mi giudicheresti dall'alto?
Sei orgoglioso della persona che sono?

Non c'è nulla che non farei
Per avere solo una possibilità ancora
Per guardarti negli occhi
E vedere che tu stai ricambiando lo sguardo

Ohh Mi dispiace per averti addossato tutte le colpe
Per tutte le cose che semplicemente non ero in grado di fare io
E ho ferito me stesso, ohh

Se io avessi solo un giorno ancora
Ti direi quanto mi sei mancato e mi manchi
Da quando te ne sei andato
Ooh, è pericoloso
E' così senza controllo
Provare e riportare indietro il tempo

Mi dispiace per averti addossato tutto le colpe
Per tutte le cose che semplicemente io non riuscivo a fare
E ho ferito me stesso portando dolore a te


( HURT - CHRISTINA AGUILERA)

 
 
 

D'ALESSIO STORY ( III PARTE)

Post n°123 pubblicato il 03 Gennaio 2007 da PetitPrince80

Buon anno a tutti voi amici e amiche di questo blog. Che il 2007 vi porti serenità, realizzi i vostri sogni e vi porti il sorriso quotidiano.

( Non immaginate che ve lo dica mentre mi affaccio dal balcone di casa mia facendo roterare le mani in alto... una cosa molto più intima per intenderci)

Ma torniamo al post.

Dopo la dichiarazione di Gigi, la risposta della moglie, finalmente è arrivata anche la parola alla Tatangelo ( dopo che hanno intervistato tutti... dal panettiere che si era accorto della crisi da quando la moglie invece di prendere 5 baguette ne prendeva solo due , fino al vicino di casa che ha ammesso che non sentiva cigolare il letto da tempi immemori)

Ed è stata originale, dicendo che in verità la storia non l'ha rovinata lei visto che tra Gigi e sua moglie era finita da già circa sei anni.

Che il colpo di fulmine è scattato in Australia, nella terra dei canguri.

Lui l'ha sedotta e fatta invaghire circa un anno fa.

Da piccolo ometto innocuo, sto Gigi mi è diventato nel giro di un mese "regina delle autoconfessioni", marito fedifrago, amante sensuale e Casanova australiano.

La moglie da donna ferita si è trasformata in iena a piede libero.

La Tatangelo da teenager post pubertà è diventata la saggezza in persona.

Liberi di cambiare...

Ma...

...Ora se Gigi scrive ancora una canzone sul valore della famiglia e della serenità e solidità coniugale, mi incateno al quartier generale della EMI.

Vostro P. Prince

 
 
 

BEST & WORST 2006 alias IL GIOCO DELLA TORRE

Post n°122 pubblicato il 28 Dicembre 2006 da PetitPrince80
Foto di PetitPrince80

Ormai è abitudine consolidata aprire ogni sito internet e trovare la classifica dei successi e dei flop di tutto l'anno.

Per esempio trovi i film di maggiore successo e quelli che si sono visti solo i parenti del regista e degli attori protagonisti.

Oppure l'album che trovi in ogni negozio ( quasi anche dal panettiere tra le baguette) e quello che se lo sono filati solo i produttori e che per trovarlo devi fare domanda in carta bollata al Consolato del tuo paese.

Quest'anno la palma dei flop sembra prenderseli tutti a braccia piene la regina (?) del pop Britney Spears che anche se ha partorito un altro bimbo senza fare più nemmeno un finto playback e si è lasciata con il marito attraverso via sms.

Per tergiversare poi sul fatto già citato che lasci a casa le mutande e il reggiseno una sera su due quando esce, sorridendo ai fotografi mentre si arriccia le gambe dietro la testa per poi commentare il cattivo gusto dei fotografi che la perseguitano. Ovvio però che se mi esce con Paris Hilton non è che mi possa diventare una damina dell'800 vestita di crinolini e pizzi.

Voi chi mettereste tra i flop del 2006? E nella vostra vita personale? Successi e fallimenti?

Vostro P. Prince

 
 
 
Successivi »