Quid novi?

Letteratura, musica e quello che mi interessa

 

AREA PERSONALE

 

OPERE IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.
________

I miei box

Piccola biblioteca romanesca (I miei libri in dialetto romanesco)
________

Cento sonetti in vernacolo romanesco (di Augusto Marini)

Centoventi sonetti in dialetto romanesco (di Luigi Ferretti)

De claris mulieribus (di Giovanni Boccaccio)

Il Novellino (di Anonimo)

Il Trecentonovelle (di Franco Sacchetti)

I trovatori (Dalla Prefazione di "Poesie italiane inedite di Dugento Autori" dall'origine della lingua infino al Secolo Decimosettimo raccolte e illustrate da Francesco Trucchi socio di varie Accademie, Volume 1, Prato, Per Ranieri Guasti, 1847)

Miòdine (di Carlo Alberto Zanazzo)

Palloncini (di Francesco Possenti)

Poesie varie (di Cesare Pascarella, Nino Ilari, Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio)

Romani antichi e Burattini moderni, sonetti romaneschi (di Giggi Pizzirani)

Storia nostra (di Cesare Pascarella)

 

OPERE COMPLETE: PROSA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

I primi bolognesi che scrissero versi italiani: memorie storico-letterarie e saggi poetici (di Salvatore Muzzi)

Il Galateo (di Giovanni Della Casa)

Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli effetti che produsse all'occasione delle unzioni malefiche alle quali si attribuì la pestilenza che devastò Milano l'anno 1630 - Prima edizione 1804 (di Pietro Verri)

Picchiabbò (di Trilussa)

Storia della Colonna Infame (di Alessandro Manzoni)

Vita Nova (di Dante Alighieri)

 

OPERE COMPLETE: POEMI

Il Dittamondo (di Fazio degli Uberti)
Il Dittamondo, Libro Primo

Il Dittamondo, Libro Secondo
Il Dittamondo, Libro Terzo
Il Dittamondo, Libro Quarto
Il Dittamondo, Libro Quinto
Il Dittamondo, Libro Sesto

Il Malmantile racquistato (di Lorenzo Lippi alias Perlone Zipoli)

Il Meo Patacca (di Giuseppe Berneri)

L'arca de Noè (di Antonio Muñoz)

La Scoperta de l'America (di Cesare Pascarella)

La secchia rapita (di Alessandro Tassoni)

Villa Gloria (di Cesare Pascarella)

XIV Leggende della Campagna romana (di Augusto Sindici)

 

OPERE COMPLETE: POESIA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

Bacco in Toscana (di Francesco Redi)

Cinquanta madrigali inediti del Signor Torquato Tasso alla Granduchessa Bianca Cappello nei Medici (di Torquato Tasso)

La Bella Mano (di Giusto de' Conti)

Poetesse italiane, indici (varie autrici)

Rime di Celio Magno, indice 1 (di Celio Magno)
Rime di Celio Magno, indice 2 (di Celio Magno)

Rime di Cino Rinuccini (di Cino Rinuccini)

Rime di Francesco Berni (di Francesco Berni)

Rime di Giovanni della Casa (di Giovanni della Casa)

Rime di Mariotto Davanzati (di Mariotto Davanzati)

Rime filosofiche e sacre del Signor Giovambatista Ricchieri Patrizio Genovese, fra gli Arcadi Eubeno Buprastio, Genova, Bernardo Tarigo, 1753 (di Giovambattista Ricchieri)

Rime inedite del Cinquecento (di vari autori)
Rime inedite del Cinquecento Indice 2 (di vari autori)

 

POETI ROMANESCHI

C’era una vorta... er brigantaggio (di Vincenzo Galli)

Er Libbro de li sogni (di Giuseppe De Angelis)

Er ratto de le sabbine (di Raffaelle Merolli)

Er maestro de noto (di Cesare Pascarella)

Foji staccati dar vocabbolario di Guido Vieni (di Giuseppe Martellotti)

La duttrinella. Cento sonetti in vernacolo romanesco. Roma, Tipografia Barbèra, 1877 (di Luigi Ferretti)

Li fanatichi p'er gioco der pallone (di Brega - alias Nino Ilari?)

Li promessi sposi. Sestine romanesche (di Ugo Còppari)

Nove Poesie (di Trilussa)

Piazze de Roma indice 1 (di Natale Polci)
Piazze de Roma indice 2 (di Natale Polci)

Poesie romanesche (di Antonio Camilli)

Puncicature ... Sonetti romaneschi (di Mario Ferri)

Quaranta sonetti romaneschi (di Trilussa)

Quo Vadis (di Nino Ilari)

Sonetti Romaneschi (di Benedetto Micheli)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

 

« I Trovatori (10)Rime di Celio Magno (361-362) »

Il Dittamondo (5-21)

Post n°1141 pubblicato il 26 Gennaio 2015 da valerio.sampieri
 

Il Dittamondo
di Fazio degli Uberti

LIBRO QUINTO

CAPITOLO XXI

La novitá de’ volti, ch’io vedea,
diletto m’era; e nondimen temenza
de’ feri denti alan, mirando, avea: 

perché, quando venia in lor presenza, 
digrignavano il ceffo, come i cani 5 
a l’uom, del qual non hanno conoscenza. 
Passato per li poggi e per li piani 
di questa gente, un’altra ne trovai 
di vita e di natura molto strani. 
"O cara spene mia, diss’io, che m’hai 10 
guidato in queste strane regioni, 
dimmi chi son costor, s’a mente l’hai". 
"Agriofagi li nomo e, se ragioni 
di lor, dir puoi che quei cibi, ch’essi hanno, 
pantere sono e carne di leoni 15 
(cosí rispuose) e loro signor fanno 
colui c’ha solo un occhio ne la testa 
e dietro a lui e a le sue leggi vanno". 
Fra me pensai allora e dissi: "Questa 
gente fa come lupa in sua lussuria, 20 
che ’l piú cattivo, quando dorme, desta". 
Poi il domandai se fanno altrui ingiuria. 
Rispuose: "No, se per alcuno oltraggio, 
sí come avièn, non fosson messi in furia". 
Cercato noi quel paese selvaggio 25 
e visto ch’altro da notar non v’era, 
Solin si mosse e prese il suo viaggio. 
Sempre da la sinistra il Nilo ci era 
ed era da la destra un ricco fiume, 
lo qual porta oro per la sua rivera. 30 
Non molto lungi al cerchio, ove il gran lume 
si truova, da poi che la sera vene, 
gente trovammo con fiero costume. 
"Qui, mi disse Solino, ir si convene 
col cuor sospeso e con gli occhi accorti 35 
a’ piè mirarsi, a voler far bene. 
Gli Antropofagi son questi c’hai scorti, 
tanto crudeli e di sí triste foggi, 
che mangiano de l’uomo i corpi morti". 
"Per Dio!, diss’io, fuggiam tosto quei poggi 40 
e, se t’incresce sí che non possi ire, 
quanto tu puoi fa che a me t’appoggi". 
Un poco rise, udendomi ciò dire; 
poi disse: "Non temer, ché giá qui fui 
e senza danno mi seppi partire". 45 
A l’atto e al parlar, ch’io vidi in lui, 
pensai fra me: Se pericol ci fosse, 
non riderebbe, come fa, costui. 
Poi seguitò: "Quel ch’a ciò dir mi mosse 
si è che fanno una e altra cava, 50 
dove uom riman talora in carne e in osse". 
Dato le spalle a quella gente prava, 
noi ci trovammo giunti in su lo stremo, 
dove il grande ocean le piagge lava. 
Gente trovammo qui, dove noi semo, 55 
misera tanto ne l’aspetto, ch’io 
fra me, per la pietá, ancor ne gemo. 
Ahi quanto ha bene da lodare Iddio 
colui, che ’n buon paese e degno nascia, 
ed esser suo col cuore e col disio! 60 
Questa gente, ch’io dico, il corpo fascia 
da lo bellico in giú di frondi c’hanno 
e l’altra parte tutta nuda lascia. 
Lo piú del tempo come bestie vanno 
in quattro pie’; di locuste e di grilli 65 
la vita loro i miseri fanno. 
Non san che casamenti sian né villi; 
tane e spilonche sono i loro alberghi; 
or qua or lá ciascun par che vacilli. 
Dietro Atalante e Morocco hanno i terghi; 70 
gli ultimi questi sono nel ponente, 
neri a vedere come corbi o merghi. 
Io dimandai Solino: "Questa gente 
come si noma? E contami ancora 
se cosa da notar ci ha piú niente". 75 
"Artabatici, mi rispuose allora, 
nomati sono e per questo diritto 
niente piú, che sia da dir, dimora. 
Ma vienne omai, ch’assai di loro è ditto". 
E qui si volse in verso il mezzogiorno 80 
per quel cammin, ch’è dal sol secco e fritto. 
Sol rena e acqua ci parea d’intorno: 
e ’n questo modo camminammo tanto, 
che in Etiopia entrammo da quel corno. 
Vero è che noi ci lasciammo da canto 85 
li Pamfagi, Dodani e piú molti altri, 
che andarli a ritrovar sarebbe un pianto. 
"Qui si convien passare accorti e scaltri, 
disse Solin, ché ci ha diversi popoli 
ch’a’ lor son crudi e via peggiori in altri. 90
E fa che quel ch’è bello in fra te copoli".
 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: valerio.sampieri
Data di creazione: 26/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angelproffavvstefanofarinellaA10AAMartina_Militoviola8591valerio.sampieriCostanzabeforesunsetpatriziavalentini_VPVince198iacono.gtempestadamore_1967maffeistoriadirittoArianna1921ludo7
 
 

ULTIMI POST DEL BLOG NUMQUAM DEFICERE ANIMO

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG HEART IN A CAGE

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG IGNORANTE CONSAPEVOLE

Caricamento...
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom