Avventure...

... di una ex single (contenta di non esserlo più)

 

AREA PERSONALE

 

NON È DIFFICILE....

1 mangiare quando si ha fame

2 mangiate quello che si vuole

3 concentrarsi su quello che si mangia

4 quando si pensa di essere sazi, smettere di mangiare

 


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

GRAZIE!

 

 

« Ed ecco qua…. Una gioia ...pensieri cupi.... »

pensieri e parole

Post n°127 pubblicato il 16 Aprile 2009 da dulcinea_1

Io sono tra quei soggetti che parlano parlano parlano.. soprattutto quando sono sotto stress....

La gente mi osserva e nota che sono serena e invece dentro di me c'è un vulcano prossimo all'eruzione....

Non credo, questa volta di riuscire a scrivere coerentemente tutto ciò che mi passa per la testa, d'altronde qualcosa devo pur scrivere...

Ho la necessità di sfogarmi e questo blog l'ho creato anche per questo, non solo per raccontare fatti esilaranti o romantici che mi accadono quotidianamente!!!!

Il più brutto dei miei pensieri è il lavoro! Io presto dovrò trasferirmi a Brescia e questo comporta un cambiamento di impiego, ma ancora non ho trovato una soluzione... mi licenzio e vado là con la speranza di trovarlo in seguito? così però gravo sullo stipendio del mio fidanzato e non ho i soldi per pagare il mutuo!!!  oppure accetto l'offerta del mio capo di andare a Milano???? là ci sono tutte le occupazioni che voglio, ma questo vorrebbe dire fare ogni giorno 3 ore SOLO di viaggio... e io non me la sento proprio!

Un altro pensiero è rivolto ai miei genitori, che resteranno soli qua e non potranno contare più su di me in caso di necessità... Certo a parole è facile dire che potrò tornare quando voglio, ma poi di fatto lo so che avrò seri problemi .... Loro invecchiano e, come tutti i figli coscienziosi, io sento che devo star loro vicina... speriamo che tutto sia meno complicato di come mi sembra ora!

poi ci sono gli amici (seppur pochi) e i parenti che non vedrò più quanto e quando voglio! questo è un pensiero minore, certo, ma associato agli altri pensieri, contribuisce ad agitarmi....

Insomma metter sù casa, è un fatto impegnativo, ma lo è infinitamente di più in quei momenti in cui mi fermo e penso a tutto il resto

Speriamo in bene!

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/RESET/trackback.php?msg=6901012

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Fragola_19
Fragola_19 il 16/04/09 alle 14:45 via WEB
Tranquilla, una cosa per volta! Capisco bene però la situazione, perchè mia sorella, sposandosi, si è traferita a Roma. La distanza si sente sempre, quando torna anche la sola presenza rende la casa diversa, e quando va via è sempre triste! E' triste per noi che rimaniamo insieme, ed è triste per lei. Ci si abitua. Quando le cose succederanno saprai come affrontarle...pensare al come fare ti mette solo stress cara! Un bacione e buon pomeriggio ^__^
 
 
dulcinea_1
dulcinea_1 il 16/04/09 alle 14:48 via WEB
già.. ma almeno i tuoi genitori hanno te... i miei non hanno nessun' altro.... ma hai ragione.. è un attimo di stress... che passerà... ^_^ un abbraccionissssssimo, cara! e in bocca al lupo per i tuoi studi!
 
savnic73
savnic73 il 17/04/09 alle 14:52 via WEB
Mia cara, guarda me...io sono venuta qui senza pensarci...e non me ne pento assolutamente...è vero stare lontani dai parenti è nostalgico, ma non triste...il telefono serve per sentirsi nei momenti più delicati. Poi tu in tre ore puoi essere a Torino e venire dai tuoi o cmq saranno loro a venire da te...dalle un nipotino e vedrai che non si spostano più :-). Un abbraccio e su con la vita!
 
 
dulcinea_1
dulcinea_1 il 17/04/09 alle 15:50 via WEB
^_^ non dirlo troppo forte.. che altrimenti ti senti il benny!!!!! ehehehe bacio nè?????
 
Tramontorossorosso
Tramontorossorosso il 21/04/09 alle 12:58 via WEB
ciao...vedo che ci son grosse novità...Come cambiano le cose...a mente ti conosco dalla fine del 2007 e...come cambiano le cose... Un mio amico, direi il mio migliore amico, se n'era andato a Brescia 15anni fà...due mesi fa lo rivisto, c'è sempre lo stesso feeling, purtroppo la frequenza quella proprio no. Ti capisco e non è scelta facile la tua, forse ormai un po' obbligata, forse per star meglio c'è sempre un rovescio della medaglia... Dai, vedrai che andrà bene.
 
 
dulcinea_1
dulcinea_1 il 21/04/09 alle 17:15 via WEB
Ciao tramonto.. WOW ogni tanto ritorni.. non è che poi io ci sia stata tanto ultimamente da queste parti!!!! hai ragione sai? le cose andranno bene... basta volerlo e io mi ci metterò di impegno :-) spero di leggerti presto un salutone :-)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: dulcinea_1
Data di creazione: 06/11/2007
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lennon927dulcinea_1pantaleoefrancaPersa_nella_Retefrancesca.1987jle1fausto.parizzicrjsolitoceep1unamamma1songhompiccolina87santi1955rosina73Springery
 

ULTIMI COMMENTI

notte dulce
Inviato da: lennon927
il 08/06/2011 alle 01:05
 
ciao buon compleanno
Inviato da: lennon927
il 18/03/2011 alle 10:49
 
ciao dulce...dopo tanto tempo vengo nel tuo blog....come...
Inviato da: lennon927
il 13/12/2010 alle 10:50
 
ciaooooooo
Inviato da: lennon927
il 05/11/2010 alle 01:33
 
ciao dulce sono passata nel blog di benni ho letto che il...
Inviato da: lennon927
il 13/09/2010 alle 01:17
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

SUL COMODINO

 

Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come "Il Miglio verde", i detenuti come lo psicopatico "Billy the Kid" Wharton o il demoniaco Eduard Delacroix aspettano di morire sulla sedia elettrica, sorvegliati a vista dalle guardie. Ma nessuno riesce a decifrare l'enigmatico sguardo di John Coffey, un nero gigantesco condannato a morte per aver violentato e ucciso due bambine. Coffey è un mostro dalle sembianze umane o un essere in qualche modo diverso da tutti gli altri?

 

 

 

PROSSIMA LETTURA

La signora dei funerali

 

Fleur Daxeny è bella e affascinante, ma soprattutto è una donna senza scrupoli. Fornita di uno straordinario guardaroba di eleganti abiti neri, dopo aver letto i necrologi sul "Times", Fleur si imbuca ai funerali e alle commemorazioni dei ricchi puntando a conquistare i vedovi inconsolabili. Dopo averli sedotti e soprattutto dopo aver messo mano alle loro carte di credito, e tutto questo con recalcitrante figlia al seguito, Fleur scompare senza lasciare tracce fino all'incontro con una nuova vittima ignara. Questo giochetto le riesce più volte fino al giorno in cui la donna incontra il noioso e prevedibile Richard Favour, alla commemorazione dell'amata moglie. Ancora una volta, da vera professionista, Fleur riesce a far breccia nel cuore del vulnerabile vedovo, ma le cose non vanno esattamente come lei aveva previsto...