Creato da stella433 il 07/03/2008
OLTRE LA MENTE... IL CUORE

PRIMA PUBBLICAZIONE

 
- LE PAROLE DEL CUORE
- puoi acquistarlo da qui-clicca-
 

i miei link preferiti

 
 
MI TROVI ANCHE QUI
 SCRIVERE.INFO
http://www.paolomoschini.it


E NON DIMENTICARE..
AIL=ASSOCIAZIONE ITALIANA
LEUCEMIE E LINFOMI
DAI IL TUO CONTRIBUTO
NEL CERCARE DI
SCONFIGGERE QUESTO MALE
O PER LO MENO INFORMATI!
E TU,FUTURA MAMMA,
DONA IL CORDONE OMBELLICALE,
POTREBBE SALVARE MOLTE  VITE!
 

Ariel's Graphic

 

Ultime visite al Blog

 
capricorno690cara.callastellarossa69sdivakattivadinatuffanelliciaobettinaLewis_RPaolaFontana77coccolinoamoroso4maxi1947demo959occhineri2005ladyamira1ciaobettina0marselo1975
 

FACEBOOK

 
 
 

mare nostrum..abbiamone cura!

 



 

non solo parole..

 


La poesia è il salvagente a cui mi
aggrappo quando tutto sembra svanire...

Quando il mio cuore gronda per lo strazio
delle parole che feriscono,

dei silenzi che trascinano verso il precipizio...
Quando sono diventato così impenetrabile..
che neanche l'aria riesce a passare.
Kahlil Gibran



 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

quanti siamo?

 



counter
 

VIDEO

 
 

DONNE

 

DONNE IN ART

 
 

 

 

Post N° 165

Post n°165 pubblicato il 11 Novembre 2008 da stella433

L'inverno più freddo
Ed ecco che arriva l'inverno sinuoso
dai monti alle valli
per molti una
gioia per altri una pena
Lui entra poggiando nei giorni
tristezze ormai fuse
tra
pelle e le ossa
Inverno che incombe imponente
tra gli ultimi miti tepor
dell'autunno
donando la brezza che punge sui visi
che soffia una danza
glaciale
tra rami ormai nudi e la nebbia
che avvolge e carezza tagliente

i profili confusi di povera gente
su quei marciapiedi e dentro le
menti
S'infiltra quel vento tiranno
nei vecchi cappotti di cenci
dai
baveri smonti sgualciti
e dentro a scarponi scuciti
che han perso la
forma e pure il calore
Di sguardi smarriti che arrancan la vita all'incerto
domani
di anime nobili ai bordi del mondo a noi sconosciuti
n'è colmo il
pianeta
Compaion ovunque tra l'albe e le sere
rinchiusi negli inferi di
terra e cartone
in spiazzi in disuso dal "normale passante"
Sorseggian a
stendo ogni tanto l'amaro veleno
dentro alle misere tazze incrinate dal
tempo
ingoiando e annegando paure incertezze
soprusi e ingiustizie
tra
vecchie immondizie ed angoli angusti...
E tu... brava gente ...che schivi il
fratello
se pur non conosci la storia che ha dentro
tappandoti il naso
passandogli accanto
guardandolo ancora dall'alto ad al basso
sofferma il
tuo sguardo negli occhi ormai stanchi
distendi la mano con l'altra sul
cuore
regala un sorriso ed un pezzo di pane
riscalda quel corpo che ha
ancora un suo nome
avvolgilo in calde coperte d'amore
ricorda il domani è
incerto per tutti
e l'inverno è più inverno se lo vedi in quegli
occhi...
Aiuta il tuo prossimo non serve sol dirlo
un gesto d'inverno o
d'estate è gradito
a lui che non ha sorriso la vita
riempigli il cuore ed
ogni ferita...
scritto da stella433



 
 
 

Post N° 164

Post n°164 pubblicato il 30 Ottobre 2008 da stella433

Giò...nel cuore oltre la mente

Riemerge la tua immagine dal fiume
volando tra i pensieri della mente

oltre quel silenzio che non trova pace
và oltre il confine d'infinito
vuoto

Affiora il ricordo del tuo viso dolce
tra cielo e terra e in noi

che al cuor rimane inciso
e tra le chiare acque ancor
rivedo

risplender gli occhi tuoi color del cielo
Di spirito deciso la tua
essenza

con l'anima di un tenero guerriero
amavi l'acque pure e fresche
brezze

e nel rifugio dei tuoi mille pensieri
sul fiume ritrovavi la tua
pace

Sognavi tra le rive e su quei fossi
di giorni allegri pieni
d'avventure

tra reti e pesci da slamare...
e donne nuove da poter
amare...

Ora rimangon solo giuzzi e lenze
appese al muro come spente
speranze

Rimangono i ricordi caldi e vivi
dei tuoi sorrisi tra pareti
vuote

E inventeremo il tempo per riaverti
ritroveremo il volto tra le
onde

e torneremo ai piedi di quel lago
ascolteremo il vento tra le
dita

portarci l'eco delle tue parole
per riscaldarci i vuoti delle
ore

e il cuore nostro nelle fredde sere ...
A voi mio caro amico và il
pensiero

ogni qual volta alzo gli occhi al cielo
saper che siete in pace
or ci consola

ma dateci una mano per sperare ancora
di rivedere il
sorriso vostro

riflesso tra le fresche e chiare acque...

scritto da stella433



 
 
 

Post N° 161

Post n°161 pubblicato il 23 Ottobre 2008 da stella433

Nel cuore di lei...

Solo un abbraccio volea per sè
una lieve carezza a sfiorare quel viso
di
donna fremente
dal cuore spaccato lungo il cammino
Solo due labbra carnose
vogliose
ad asciugare la tremule goccia sui solchi scavati
dall'avverso
destino
E' fame interiore di baci ansimati cercati
nel fondo del corpo di
uomo sognato
in punta di piedi col cuore sommesso
E sgretola l'anima
sentir quella voglia
che le prende in silenzio o in mezzo alla gente
di
una carezza a quel cuore di donna bramante
lì sotto le vesti cercando
l'aurora
che nasce nel fervido atto d'una passione
ritmata dai sensi che
perdon coscienza...
e passa l'immagine ben decifrata
di quel desiderio che
infiamma la mente
Tu donna da femmina chiedi l'amore
non per un'ora
d'inutili flebili gesti
bensì per la corsa di questa tua vita
A te dolce
donna dai mille misteri
che dietro a quegli occhi ...
che trapassano il
cuore
ricerchi l'amore fin dentro alle ossa
a te dolce amica di strofe
strozzate gridate
di rime baciate d'autenticità
io auspico il ben
dell'amore sincero
che copra il passato che duri al futuro
di un'uomo che
possa apprezzare
il tuo corpo di femmina
ma prima la mente
e trovi la
forza di viverti dentro
con l'impeto grande che dona l'amore ...


scritto da stella433



 
 
 

Post N° 160

Post n°160 pubblicato il 22 Ottobre 2008 da stella433

NELLA CASA DEGLI ANGELI
Cede ogni forza dietro a quel groviglio di dolore
che avvolge ogni piccola
mia piega
incatenando l'anima alla roccia
raggrumando il sangue nelle
vene

Or siedi alla mensa degli angeli
l'azzurro etereo è la tua casa

il mio cuor la tua culla ancora
è festa tra gli angeli oggi
e il
pianto in terra sarà

a riempire quei vuoti
E tu là ...nella casa
degli angeli

vegli a noi sull'incerto domani
afferrando i nostri
pensieri

racchiusi in un pugno di rabbia
che logora il giorno e cruccia
le notti

Ma tornano gli angeli in terra
tra vento che soffia leggero

e luce di luna che sfiora
s'accostan a quel capezzale
toccando il
profondo più fondo

lasciando il profumo ai ricordi
da avvolgere all'albe
più grige

E tornano là nella casa degli angeli
tra soffici nubi
riavvolti

quei visi accennati
sfuggiti alle tiepide mani
lasciando
un dipinto a quei sogni

impalpabile al giorno
che traccia in silenzio le
ore...


scritto da stella433


 
 
 

Post N° 158

Post n°158 pubblicato il 15 Ottobre 2008 da stella433


Per una stella ...tra le stelle
Lei...
era bella
giovane e lucente
era fresca rombante
come un fiume in piena
cullava
tra i suoi sogni quel futuro
spensierato leggero e frizzantino
che tanto
sogno poi non pare proprio
perché
a vent'anni tutto vien permesso
non è
alla morte che il pensiero va...
ma a lei no
già fino a quel fatal
momento
non era "stata a cento" proprio no...
Oggi...
dopo che il cielo

s'è ripreso la sua stella
versiamo lacrime
e altre ancor ne verseremo

senza risposte ancora piangeremo
per altre stelle sparse in mezzo al
cielo
Mio DIO... perché... perché tanto dolore
ci avvolge in questa
tela appiccicosa
e come mosche
a cui la morte è preannunciata
cediamo
senza neppure batter un'ala...
Essù svegliamoci signori...
troviamone la
causa e non solo la cura...
A indifferenti cuori
se è cuor c'hanno in
quel corpo
chiedo... perché quel maledetto soldo
val più di mille e mille
vite...
che forse lor signori e i lor parenti
son tutti immuni ai
mali
e a rischi del momento?
sebben io sappia già che mai troverò
pace
e le domande mie saran
solo le gocce dentro a un mare muto
batterò
forte i miei pugni anche contro il vento
non lascerò in silenzio la mia voce

seppur campassi ancor altri cent'anni...
lo devo a loro e a
 tutte quelle stelle che
affollano quel ciel
ormai
sempre più pieno...

scritto da stella433








 
 
 

Post N° 157

Post n°157 pubblicato il 15 Ottobre 2008 da stella433


BASTEREBBE UN ISTANTE..

 Soffre in silenzio la voce strozzata giù in gola
 di chi non ha più le parole da urlare
per quel cielo che cupo ci guarda

oscurando la vita che viene per man dell'ignoto potere
del furbo di turno
Lacrima anche l'occhio del cieco che vede
con tasti del cuore l'oscuro presagio
ch'è prossimo dietro a quel vile discorso
di un lui
a cui tutti sorride
con maschere tinte di mille colori

per gioie promesse dai falsi profili
Del nero di un bimbo e il suo pianto
nessuno si cura

se non per puntare il suo dito
schifato passandogli accanto
stringendosi al petto ogni effetto lustrato
avuto per chissà quale dato
E trema la mano sua tesa
del vecchio indifeso impaurito
dal passo calante su quel marciapiede
davanti al passante

chiedendo quel pezzo di pane raffermo
che tu invece getti lì dentro allo stagno
 per farlo pensare di te.. che ci tieni alla vita
tu di anima buona difronte alla gente
E' cruda realtà
ci passa davanti ogni giorno
ma l'uno è stressato contorto scostante
 l'altro ingabbiato dai mille pensieri
del mitico avere

che mutano dentro scordando
l'essenza del viver terreno


Basterebbe un'istante
fermarsi e pensare..

Ma avvinghia col crescer dell'ore
subdolo abietto
nel corpo del genere umano
 egoismo incessante che inarida vene
e acceca ogni cuore
che per sè tiene il dare e pure l'avere
incurante del bene che un solo suo gesto
uno solo.. può fare..

scritta da stella433


 
 
 

Post N° 156

Post n°156 pubblicato il 14 Ottobre 2008 da stella433
Foto di stella433

 



clicca qui sopra

 
 
 

Post N° 154

Post n°154 pubblicato il 09 Ottobre 2008 da stella433




TRACCE DI TE...

Ed è così che a sera chiudo il giorno
dopo un perpetuo battito d'ali

vibrato nell'aria sterile
nell'arco delle ore
vivendo la tua
assenza

Come da lieve nénia cullata
m'avvolgo nel rosso del
tramonto

e mescolo calore con l'amore
e nel ricordo vivo e sopravvivo

All'ombra del torpor dei miei pensieri
incalza ormai la sera
tra
scoppiettìo di arsa legna e vecchia tisaniera

centellino gli amari sorsi del
destino

ingoiando quei frammenti del passato
E nell'ignota notte
riemergon tra i miei sogni

tracce di te
immagini sbiadite sfuggon e non
vorrei

biondi capelli che afferro tra le dita
e risa a crepapelle
dalle
tue labbra belle

e l'occhi come il mare...
da far invidia al ciel
per
quell'azzurro terso

...
L'Avemaria rintocca e canta il gallo
sfumando
i sogni entro le membra mia

imprimendo la sua scìa in corpo al
giorno

torno a quel mio battito dell'ali
in su la via dell'ore
e
della melanconia...


scritto da stella433



 
 
 

Post N° 153

Post n°153 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da stella433

IL SORRISO DEL MONDO

Ho guardato dentro al cuore della gente
ho trovato rabbia con disperazione
 povertà  e odio senza una ragione
c'era anche un sorriso chiuso nel suo guscio
ranicchiato al buio
quasi a vergognarsi della sua presenza
dandogli coraggio
dandogli la mano
 gli ho ridato luce e pieno di timore
 senza più memoria
è affiorato piano per non far rumore
s'è adagiato al cielo
osservando il mondo
dove ogni speranza  ha perso conoscenza
del sorriso umano fatto con il cuore

Ho guardato oltre
gli occhi della gente
c'eran l'incertezze
e paure grandi ..
grandi come il mare
navigavan dentro
dentro ogni profondo
danneggiando il mondo
senza più una spiaggia
senza più una meta
radicando a fondo dentro l'esistenza
d'ogni fatto uomo senza più confini
senza più sorrisi
Fatta d'umiltà
 la mia ancòra amica
ho gettato in mare
abbracciando gente che non conoscevo
rincuorando visi vuoti di speranza
raccogliendo i resti solo con l'amore
sopra la banchigia come panni stesi
ogni cucitura ho messo ad asciugare
e svegliato il sole li ha sfiorati appena
s'è essiccato l'odio e scaldato i cuori
è rinato il mondo con un volto nuovo
dove ogni sorriso ha un valore enorme..

scritto da stella433



 
 
 

Post N° 152

Post n°152 pubblicato il 03 Ottobre 2008 da stella433
Foto di stella433

Chiara e il suo sogno
Bella chiara trasparente
all'alba d'ogni giorno
come l'acqua appari

roboante limpida
ogni qual volta passi entro alla via
rispecchi i
sentimenti più sinceri
Bella giovane e un po' anche ribelle
come i
biondi riccioli tuoi che fan capricci
i cuori di noi tutti tu scompigli

il tuo scrosciante andar
echeggia ancor più soave
dai boschi di alti
monti
ai piedi del pendìo
fin giunger verso il mar
Tu Chiara d'esser
donna ne sei fiera
con l'occhi da cerbiatto impaurito
affronta ogni
timor del cammino
risuona il canto tuo fra le ampie valli
la voce tua
che par d'un usignolo
fai giunger al nostro cor come delizia
spargendo
all'aria fresca pura essenza
Chi sei tu
che incanti ad ogni sguardo dei
passanti...
che canti l'armonia su liete note
sei fata e sei magia

qualsiasi essa sia risposta
sei la bellezza della vita nostra
Di te
han detto ch'eri una promessa
già quando da bimbetta col cor cantavi
da
piazze di paese in liete feste
Ora che la tua infanzia ha preso il volo

e ti presenti a noi come una stella
tra luci strass e tanta timidezza

mantieni quel tuo sogno di bambina
vai... e affronta ciò che vien con
testa e ardore
e la passione tua sarà premiata
La vita a volte è incerta
e un po' scoscesa
ma se la prendi un poco di rimpetto
di te avran anche
più rispetto
Rimani sempre chiara e fresca acqua
non cedere all'incanto
di lusinghe
di false luci e pagine lustrate
riguardati
conduci la
tua vita nella pace
rimani tu quell'acqua fresca e vera
e non dimenticar
chi t'è più caro...

scritto da stella433






per vedere l'immagine
clicca qui


 

 
 
 

Post N° 151

Post n°151 pubblicato il 01 Ottobre 2008 da stella433
Foto di stella433

                      




SPERANZE..


                  
                    VITTIME SILENZIOSE
                       VIVIAMO DI SOPRUSI
                       SENZA SCALPITARE
                       TACENDO OGNI PENSIERO
                       SCATURITO DALLA MENTE

                       SCHIAFFEGGIATI NEL PROFONDO
                       LECCANDOCI FERITE
                       RIPIEGHIAMO LA CARNE TUMEFATTA
                       COSCENTI O INCOSCENTI
                       MALGRADO ANGHERIE
                       RISALENDO  LA CHINA
                       SCOSTIAMO  IL MALVAGIO
                      VOLGENDO ALTROVE GLI SGUARDI

                       SPERANZOSI  DEL RICREDERCI
                       VIGILI  ATTENTI ATTENDIAMO
                       IL RISVEGLIO  DEL MONDO  
                       CAREZZANDOLO
                       CON L'OCCHIO DI CHI ANCORA CREDE
                       IN UNA NUOVA TERRA
                      CHE GENERI BONTA' UMANA..

                                               scritto da stella433
                                 


poesia presentata al concorso:"CULTURA ON THE WEB"
A GAZOLDO DEGLI IPPOLITI-MN
(vedi nota in altro post)



 
 
 

Post N° 150

Post n°150 pubblicato il 28 Settembre 2008 da stella433

        



INCOSCIENTE FOLLIA


Quel tuo sorriso che mi passa accanto
è una folata di vento
che soffia sul cuore
attraversandomi l'anima
percuotendo i sensi
Il tuo sguardo velato e ammiccante
è un dardo infuocato sulla pelle
che denuda ogni nobile pensiero
Di te m'avvolgerò la mente
colando in me ogni tuo gesto
Tra le tue braccia sarò
preda di ogni desìo
sarò vittima e carnefice
 tra le sbarre
di questo amore folle..
ma ch'è follia non vivere


scritto da stella433





 

 
 
 

Post N° 149

Post n°149 pubblicato il 28 Settembre 2008 da stella433

INCESSANTI PAURE

Fluttuano inquieti i miei occhi
nelle tenebre della notte
Impauriti

s'aggrappano al chiaror della luna
trapelato dalle socchiuse
persiane
Sconforto e timore m'avvolge
in quel buio che porta
silenzi
dove il pesante silenzio...
non seppellisce più
nemmeno la
solitudine
della mia anima


scritto da stella433



 
 
 

Post N° 148

Post n°148 pubblicato il 22 Settembre 2008 da stella433

COLORI D'AUTUNNO

Si coloran di porpora gli alberi
stanche le foglie
s'accartocciano su se stesse
levandosi al vento cospargendo i campi
mute morenti
diverranno cibo alla terra

I giorni si fanno più brevi
l'odore di muschio di bacche rossastre
riempie le tempie
Terre girata da aratri
divengono zolle
s'assestan dormienti in un lungo riposo
poi culle per nu
ovi germ ogli

L'ottobre è in arrivo con giorni
che sanno di nebbia
sfumando i contorni alle case
tingendo di bruma i silenzi
velata impalpabile nebbia
che s'alza al mattino
imprigiona il tuo giorno
confonde le strade e pure i pensieri
Volano schiere d'uccelli
s'affrettano fuggon salutan stridendo
dal cielo offuscato

Schioppettan camini
acre l'odore di legna bruciata
s'arrampica uscendo da sopra le case

Dilegua quel pallido sole oltre i monti
e chiude la sera in un rosso vermiglio
aspettando il risveglio dei giorni
e delle stagioni..

scritto da stella433







 
 
 

Post N° 147

Post n°147 pubblicato il 20 Settembre 2008 da stella433

IL 26 SETTEMBRE LE PREMIAZIONI CONCORSO DI POESIA



il
 
2° Concorso Nazionale di Poesia Online "
Cultura on the Web "

Patrocinato dal comune di Gazoldo
degli Ippoliti, 
ha avuto rispetto all'anno scorso
un buon incremento di
iscrizioni
ed un ottimo livello di poesie;

Ecco i
premi: 1° un week end per 2 persone in una delle capitali europee offerto da Tannura
Viaggi
2° un quadro del valore di 500 del pittore Rachid Zarouki 3° un Blog personalizzato chiavi in
mano ottimizzato e progettato da www.modenasitiweb.it/e
www.graficawebmodena.it
Premio speciale Paolo Moschini per la miglior poesia sulla
elevazione dell'anima : 1 pianta d'appartamento offerta da vivai Forestal del valore di 300 € e 3 mesi - rinnovabili - di permanenza nella
pagina " Vetrina Amici e Artisti " del sito www.paolomoschini.it.
 Se li contenderanno
le prime 15
poesie classificate 
:

 " Speranze " - R. L. " A Santa Rita " - G. V. " Andrea " - S. R. " Saggezza " - K.D. M." Verso il tepore " - M. L. " Nel profondo " - G. C." Popoli fratelli " - M. C. " Francesco indicami " - A. P. " Altura "
- F. Di G. " Acqua Nuova " - L. V. " Sulle tracce di Francesco " - R.M. Migliarini, " Un fiore " - F. C. " Barriere " - G. D. C. " A volte le parole non bastano " - R.C." Tracce " - G.P.
La giuria tecnica presieduta
dal poeta bolognese Marco Mezzetti e dai giurati,anch'essi poeti e scrittori Maurizio Orsi
,
Maurizio Piccirillo
 
e un insegnante di lettere,con
la supervisione di PAOLO MOSCHINI, ideatore del concorso e collaboratore della VOCE DI MANTOVA,
premieranno i
 primi 4 classificati il 26 SETTEMBRE P.V. nella magnificenza della
seicentesca Villa Ippoliti, Sede del Museo d' Arte Moderna 
con un bel
rinfresco, atmosfere musicali della pianista
giapponese Tomoko Murakoshi, la
 pittura
del
 greco Basilio Chalkidiotis,
originario dell'isola Eubea, scultore, poeta, regista e
scenografo che fin da giovane ha acquisito
notorietà come pittore della pace e si è affermato a livello mondiale quale
iniziatore del Chalkidismo, nuova
corrente pittorica contemporanea per la quale ha ricevuto molti riconoscimenti
ed elogi dalla critica che lo ha definito il mostro sacro della pittura
contemporanea.
E' considerato uno dei più grandi esponenti della nuova
avanguardia e la scuola che ha fondato 25 anni fa, è seguita da molti pittori
emergenti. Per l'occasione donerà uno dei suoi preziosi quadri al museo e
verrà consegnato da padre Antonio Zanotti, fondatore delle
Comunità Oasi 7 , suo grande
amico, al quale sarà destinata una buona
percentuale della quota di iscrizione.
Ospiti di
riguardo il prof. Giorgio CelliMino Rizzotti
che per l'occassione porterà due miss nazionali, madrine dell'evento:
 Zaira Barbagallo e Vanessa
Bontempo


L'ingresso è libero e nel caso in cui, lo riteniate
cosa gradita, potrete allargare il presente invito ai Vs amici/e
.







Nell'attesa e con la speranza di trascorrere insieme
una bella serata, beneaugurando mi congedo
VI ATTENDIAMO NUMEROSI  !www.paolomoschini.it.