Creato da Wcoaxxx il 01/11/2006
Filosofia, attualità, riflessioni, problemi personali, progetti all'avanguardia... Storia dei pensieri di quei ragazzi che non si accontentano di ciò che gli viene proposto bell'e fatto. Siamo pronti a smontare qualunque tesi... e se necessario anche a incendiare il paradiso!!!

Area personale

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contattaci!

Vuoi porci un quesito?

Vuoi scriverci?

Contattaci mandando una e-mail a:
getthefuckout@libero.it

 

Contatta l'autore

Nickname: Wcoaxxx
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 32
Prov: EE
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultimi commenti

FACEBOOK

 
 
 

 

Messaggio #2 »

Post N° 1

Post n°1 pubblicato il 01 Novembre 2006 da Wcoaxxx
 

 Riflessione attorno al nulla

Questa dissertazione, che trova il suo input in una lezione di geografia astronomica, tende ad analizzare il concetto di nulla fino a giungere alla negazione della sua esistenza, cominciando poi a volgere la mente verso l’innatismo di talune idee.

L’universo si conclude col nulla? Esiste davvero un confine, giunti ai quasar? Ipotizziamo che possa esistere un confine, poiché l’uomo non è avvezzo a pensare all’infinito: l’infinito, non avendo confini, non può essere immaginato, e non potendo essere immaginato non può essere capito. Ammettiamo che l’universo abbia dei limiti. Avendo dei limiti, o oltre essi troveremo dell’altro (che a sua volta avrà un limite) o il nulla. Ma cos’è il nulla? Possiamo effettivamente parlare di nulla? Ognuno in se sa cos’è il nulla (o meglio: crede di saperlo) ma se dovesse spiegarlo saprebbe farlo? Nel momento in cui proviamo ad immaginare il nulla esso non è più tale: il nulla non è. Non essendo nulla non può essere spiegato, poiché nel momento in cui viene esplicato diventa qualcosa e non più assenza di tutto.
Ma allora esiste davvero il nulla? Se non sappiamo realmente che cosa sia perché nel momento in cui lo sapremmo esso non sarebbe più tale, non ne abbiamo conoscenza. Se non ne abbiamo conoscenza, come possiamo dire che esiste? Ne abbiamo prova? No! Oltretutto nel momento in cui diciamo che esiste,andiamo contro il concetto stesso di nulla, poiché per esistere deve esserci un
soggetto che esiste, altrimenti tutto scade nella non esistenza.
Se il soggetto non c’è non c’è il nulla, e perciò il nulla non esiste.

(Laura)

E’ stata posta una obiezione alla tesi: non possiamo  avere conoscenza del nulla —> il nulla non esiste come cosa ma come idea. (Chiara)

Confutazione
Nel momento in cui pensiamo al nulla esso cessa di essere tale, divenendo soggetto di una azione di pensiero. Noi pensiamo al nulla, ma ciò a cui pensiamo non è in effetti il nulla , poiché il nulla non è pensabile.
Il nulla come parola non può perciò avere un significato proprio. Se gli diamo un significato proprio viene ad essere qualcosa e non più nulla. (Laura)

Considerazioni
Dato che noi siamo portati a avere un’idea di nulla, ed empiricamente il nulla non è, da dove è nato in noi questo concetto?
L’unica soluzione possibile è che il nulla sia un’idea innata. Ma da qui sorgono altri problemi: da dove deriva un’idea innata? Come nasce? Non può certo venire dal nulla, perché esso non esiste! Inoltre — prendendo ad esempio il nostro caso — le idee innate creano concetti che vanno contro la logica? Le idee innate sono fallaci? (Laura, Nora, Chiara)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Rifletto/trackback.php?msg=1841576

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ciapuisa84
ciapuisa84 il 03/11/06 alle 14:28 via WEB
io quando incomincio a pensare al mondo, alla terra, allo spazio, al modo in cui tutto è nato... mi perdo nell'infinità dell'universo! E smetto di pensarci perchè è un qualcosa di talmente grande ed inspiegabile a cui non riesco a dare spiegazioni..
(Rispondi)
 
Wcoaxxx
Wcoaxxx il 04/11/06 alle 13:57 via WEB
Già... è vero... però a volte anche perdersi nella mente è una fonte di divertimento... !!! :-)
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Pensare...

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine

 

Ringraziamenti speciali

Si ringraziano di cuore:
- tutti coloro che hanno collaborato al blog, sia come membri che come commentatori
- il professore D. Brizi per le sue delucidazioni sulla geografia astronimica e per le idee che ci ha fatto venire, per quelle che ci ha posto e per i dubbi che ha sollevato in noi spingendoci a cercare soluzioni che vadano otlre il conosciuto.
- la professoressa A. Ridolfi, che ci ha supportato e invogliato con le discussioni filosofiche, e che ha esposto in classe la nostra dissertazione sul nulla.

 

Pensare...

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine