Creato da: Runes_Order il 27/03/2004

LA SOGLIA DEL SONNO
  fiori per sbaglio in un campo di grano

Anche tu puoi inviare MMS ed SMS su questo blog!
 

Messaggio N° 273
 25-03-2009 
 

Post N° 273

Ho appuntato sul petto
i sogni che dimentico,
quando ritorna sul fondo
l'incubo di smarrimento

il solito bagliore muto
dell'uomo venturo,
che si vede trasformato
robot d'umore e raziocinio

lucido nel principio attivo
del domani senza scadenza,
come limite di stravaganza
la fantasia dentro il bicchiere

sul finire d'un giorno balordo
sorrido nella foto di gruppo,
e lascio in memoria al prugno
trent'anni in un sorso



 
  Inviato da Runes_Order @ 14:39 COMMENTI: 1

Messaggio N° 272
 19-12-2008 
  Nei solchi del viso
gli anni d'asfalto,
di stesse domande
passate in sottofondo,
quella scialba divisa
alterna stagioni,
dentro una gabbia
trasporta pensieri,
di notte la strada
allunga le ore,
che nel solito giorno
il traffico dimentica,
quell'occhio stanco
scruta dallo specchietto,
gli umori della gente
intrecciarsi e sparire,
una città che invecchia
cambiando la pelle,
tra nuovi alveari
e semafori a cerchio,
un dolore perverso
ad ogni fermata,
nei limiti d'età
l'ultimo capolinea



 
  Inviato da Runes_Order @ 13:37 COMMENTI: 1

Messaggio N° 271
 03-12-2008 
  Sguardo ferito di pioggia
sui tetti rimasti,
dai vetri, rimorsi confusi

sento il dubbio sorriso
nei vicoli giorni,
un vociare di sassi

migro oltre la linea
dei bianchi discorsi,
gli orizzonti perplessi

freno l'abisso di collera
su quel punto lontano,
a sud del mio naso


 
  Inviato da Runes_Order @ 08:17 COMMENTI: 2

Messaggio N° 270
 28-10-2008 
  I pendolari delle ore mute
vibrano incantevoli note
ad ogni emozione che seduce

con incuranza sopraffina
dettano il gergo segreto
che nasce in fondo alle vene

mostrando al fratello nessuno
nel tango con l'alter ego
la maschera dietro il pagliaccio

coscienti che brilla la pece
quando geme l'indole assorta
quel sorriso sarà per piangere


 
  Inviato da Runes_Order @ 22:47 COMMENTI: 0

Messaggio N° 269
 04-10-2008 
  Marienne


Cola di nero l'infanzia
fissando  lo scatto prezioso
un breve eterno ricordo
appeso a quella gonna.
Vivo è l'odore di lei
nei frangenti importanti
la bussola nel buio
luce dei miei porti.
Con lo sguardo a gattoni
una donna è sbocciata
senza confidare sui dubbi
che il suo sangue nutriva.
Sento l'assenza più forte
nei traguardi raggiunti
perchè urla in quei momenti
il bisogno di toccarti.
Vorrei tanto farti arrivare
queste parole sempre taciute
t'osservo fiera ogni mattina
truccando i tuoi lineamenti.


 
  Inviato da Runes_Order @ 11:48 COMMENTI: 2

Messaggio N° 268
 20-09-2008 
  Stridono le ossa dei muri
dentro istanti spavaldi
mirati a soccombere
nella logica degli eventi
Dalla parete cadono i giorni
spogliati dai brividi
nel volteggio inquietante
sulla macchina da scrivere
Parole drogate d'emozione
nel tetro notturno
per illudere un ascoltatore
autore delle proprie sventure
Racconti alla luna ad asciugare
pieni d'ignote smagliature
che l'ideale quotidiano
soffoca al primo respiro
Passivo seguitando il sentiero
che dolo porta a dolore
nella scala di pianoforte
vivo in quel tono mancante



 
  Inviato da Runes_Order @ 14:17 COMMENTI: 2

Messaggio N° 267
 08-08-2008 
  Tutto passa
anche una fiamma che torna,
e brucia un poco,
una fiamma accesa
da un fiore di prugno,
freddo,
come un sogno bellissimo,
il silenzio cullerrà i passi
perduti su diversi cammini,
verranno altre estati
ad aprire gli inverni,
ed io vivrò i miei ricordi
nei tuoi occhi celesti


 
  Inviato da Runes_Order @ 08:40 COMMENTI: 2

Messaggio N° 266
 02-08-2008 
  Cerco il motivo
per ricordare
il cielo vestito
d'arancione,
chiazze sfumate
tra le pieghe
stropicciate
ovunque sul mare,
occhi che ascoltano
il lento morire
nel cupo mantello
al rallentatore,
un quadro perfetto
per imprigionare
ogni malinconia
che sfama l'estate



 
  Inviato da Runes_Order @ 10:23 COMMENTI: 0

Messaggio N° 265
 15-07-2008 
  L'odore è rancido
tre pasti un lusso,
compagni di attese
nel cupo salone,
dove unisce il terrore
di non disturbare

Il dolore è scordare
i pensieri migliori,
quegli stessi cari
d'un futuro cortese,
nel dorato soggiorno
e un saluto saltuario

Un calore immaginato
tra gli oggetti sbiaditi
in un tesoro d'armadio,
dove la sera prego
un bene incondizionato
dall'anticamera del cimitero



 
  Inviato da Runes_Order @ 23:42 COMMENTI: 2

Messaggio N° 264
 02-07-2008 
  Fantasmi con le labbra sporche
dormono sui pavimenti incolti
delle nostre bianche stagioni

Disegnano sul vetro i sorrisi
che scivolano piano con la pioggia
lungo la pendenza dell'umore

Un gesto debole nell'intenzione
troppo semplice da dimenticare
ritorna come l'eco d'un campanile

Scrive d'angoscie senza vederle
versando lacrime già sommerse
nel pozzo che ci appartiene

Resteranno i panni a giudicare
quando salirà la neve
quel che ha ucciso il tradito



 
  Inviato da Runes_Order @ 23:47 COMMENTI: 0

Messaggio N° 263
 18-06-2008 
  Il calamaio colmo di noia
freme nell'essere intinto
sul manto ignorato

Stanco di contare
in sbieca angolazione
i tarli nelle fessure

Quando notte si corica
sul ventre dello scrittoio
scende il sole dall'abbaino

Rifulge polvere sulle idee
morsicate nel retro
del cupido d'inchiostro


 
  Inviato da Runes_Order @ 23:34 COMMENTI: 2

Messaggio N° 262
 28-05-2008 
  San Lorenzo di nome il rimpianto
freddo nel sangue impresso
come un bacio di striscio,
fermo nel varcare il pensiero
tra noi e chi non siamo

La notte di scuse e baldoria
dove illecito è permesso,
saliamo sul treno desiderio
nell'attimo in cui contiamo
di vedere nell'altro la stella

Sabbia bagnata dall'alcool
scivola dove non ammessa,
buttando all'aria il vestito
che dentro un fuoco represso
tra le onde non era più stretto

Fresca la brezza ci avvicina
nell'abbraccio d'un solo sguardo,
quando scatta l'orma in memoria
brilla quella goccia di gioia
che l'alba quasi subito asciuga


 
  Inviato da Runes_Order @ 23:31 COMMENTI: 2

Messaggio N° 261
 14-05-2008 
  Ostento noia nel vuoto
cercando la tua mano affianco

Il sogno è pallido,
ma qualcosa che stringe l'avverto

Porto lontano me stesso,
nel gesto fortuito d'un petalo

Il cielo è pianto,
di tutte le ombre l'oceano

Il domani che lascio è solo,
dentro di te io spazio


 
  Inviato da Runes_Order @ 23:11 COMMENTI: 0

Messaggio N° 260
 09-05-2008 
  Dopo che m'incanto
lascio il respiro
sull'orlo del tempo,
dove nulla assale
quest'intima visione
aroma delle nuvole,
che sparge viole
un moto di campane
in via dell'invisibile,
qui il vento muove
le spighe del cielo
nel prato di stelle


 
  Inviato da Runes_Order @ 00:15 COMMENTI: 0

Messaggio N° 259
 23-04-2008 
  Sono ricami di marciapiede
questa cadenza dei passi
che segue l'abitudine
di un timore infantile

Le sagome rincasano
nel proprio calore
sugli ultimi stridii
di isolate serrande

Un blues immaginario
accompagna la sera
tra le scie dei lampioni
che brillano di pioggia

Sussurra forte il vento
dietro nuvole stanche
quando le poche insegne
macchiano un'altra notte

Randagia in quei vicoli
che si bevono i problemi
aspettando la luna
sotto un angolo di giornale

Affianco a una panchina
dove vende quel che ha
nell'incontro reciproco
con un'altra solitudine

In questo segreto cammino
pettino i dubbi con affanno
e in veemente quiete
scrivo il sogno della via


 
  Inviato da Runes_Order @ 23:52 COMMENTI: 2

Messaggio N° 258
 12-04-2008 
  Ho visto il sogno diventare vero
scoprire l'infinito in un baleno

Un luogo dove normale è l'ignoto
e il vuoto ha un colore diverso,
il cuore si abbandona al silenzio
senza mai esaurirsi in esso

Aldilà non c'è nulla in sospeso
quello è il ricordo che lascio,
non serve cercare un altrove
l'amore è nella mia fantasia

Ho visto ciò che speravo
qui ti chiederò di dormire


 
  Inviato da Runes_Order @ 12:07 COMMENTI: 0

Messaggio N° 257
 04-04-2008 
  Guardo la traccia
del mancato sorriso
il rossetto sbavato,
l'ultima goccia
di una pozzanghera
si scioglie sul tocco
bagnato d'inganno,
come lieve carezza
sotto il campanile,
dove l'incanto
dentro i tuoi occhi
è tutto nel solo
pensiero d'un altro


 
  Inviato da Runes_Order @ 19:15 COMMENTI: 0

Messaggio N° 256
 20-03-2008 
  Trascino brandelli di me
lungo la via del peccato,
per aver ancora creduto
in quel tempo insieme

Lontano dall' addio
si chiudono le rose,
e il bianco sipario
cala dalle palpebre

Svegliandomi nel buio
con un riso amaro,
ho scritto il tuo nome
sulla lapide del sogno


 
  Inviato da Runes_Order @ 23:04 COMMENTI: 4

Messaggio N° 255
 07-03-2008 
  Potrei credere
di star bene
se mi fermo
a pensare

Manca niente
a questa vita
che non valga
di vivere

Allora cos'è
quel nodo
che dentro
sento cedere

Il segreto
non è cercare
ma saper
distinguere


 
  Inviato da Runes_Order @ 19:19 COMMENTI: 0

Messaggio N° 254
 27-02-2008 
  Sono dipinti...

le forme di panna
tuffate nel blu
i sette colori
finita la pioggia,
le vie di Vignola
ad aprile inoltrato
sulla terrazza
Santorini al tramonto,
dalla finestra
la prima neve
piazza San Marco
a carnevale,
in quell' estate
l' eclissi di sole
nella mia isola
l' aurora boreale,
un desiderio
in quella stella
un sorriso
all' improvviso,

nella mia mente.


 
  Inviato da Runes_Order @ 19:44 COMMENTI: 0


Successivi >>
Fai click per fare login

Ottobre 2020
Lu   Ma Me Gi Ve Sa Do
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             
I miei link preferiti
 
 
 
MENU
 
 
Home di questo blog
Invia a preferiti
Segnalazione abusi
 
ULTIME VISITE AL BLOG
 
   blue_gory_brier666
 ESTELLAMELANY
 
 courtney80
 Runes_Order
 molestina.61
 carminab
 francescob1
 sbibina_1971
 simamultimedia
 patah
 Chiara.7
 Koi_1
 agoraphobia
 mica13