Creato da donnavittoriana il 07/05/2010

LA STRADA NUOVA

VOGLIO ANCORA SOGNARE

 

..ma la vita è bella ???

Post n°1126 pubblicato il 27 Gennaio 2015 da donnavittoriana



Giosuè: Perché i cani e gli ebrei non possono entrare, babbo?

Guido: Eh, loro gli ebrei e i cani non ce li vogliono. Eh, ognuno fa quello che gli pare

Giosuè, eh. Là c’è un negozio, là, c’è un ferramenta no, loro per esempio non fanno entrare gli spagnoli e i cavalli eh, eh… e coso là, c’è un farmacista no: ieri ero con un mio amico, un cinese che c’ha un canguro, dico “Si può entrare?, dice No, qui i cinesi e i       canguri non ce li vogliamo. Eh, gli sono antipatici oh, che ti devo dire oh?!
Giosuè: Ma noi in libreria facciamo entrare tutti.

 

Guido: No, da domani ce lo scriviamo anche noi, guarda! Chi ti è antipatico a te?

Giosuè: I ragni. E a te?

Guido: A me… i visigoti! E da domani ce lo scriviamo: Vietato l’ingresso ai ragni e ai visigoti. Oh! E mi hanno rotto le scatole ‘sti visigoti, basta eh!

(La Vita è bella – Roberto Benigni)

 

 

 


 

 
 
 
 
 

cerca il tuo albero....

Post n°1124 pubblicato il 08 Gennaio 2015 da donnavittoriana

 

Cerca il giorno del tuo compleanno e trova il tuo albero…Una volta trovato, a ogni albero la sua spiegazione.

 

 

 

 

 

Dic 23 ad Gen 01 – Albero di MelaGen 02 ad Gen 11 – Albero di Abete

Gen 12 ad Gen 24 – Albero dell’Olmo
Gen 25 a Feb 03 – Il Cipresso
Feb 04 a Feb 08 – Pioppo
Feb 09 a Feb 18 – Il Cedro
Feb 19 a Feb 28 – Il Pino
Mar 01 a Mar 10 – Il Salice piangente
Mar 11 a Mar 20 – Albero di Lime
Mar 21 – Il Rovere
Mar 22 a Mar 31 – Albero di Nocciole
Apr 01 ad Apr 10 – Albero Rowan
Apr 11 ad Apr 20 – Albero di Acero
Apr 21 ad Apr 30 – Il Noce
Mag 01 a Mag 14 – Pioppo
Mag 15 a Mag 24 – Albero di Castagno
Mag 25 a Giu 03 – Albero di Ciliegio
Giu 04 a Giu 13 – Albero Hornbeam
Giu 14 a Giu 23 – Il Fico
Giu 24 – Albero di Betulla
Giu 25 a Lug 04 – Albero di Mela
Lug 05 a Lug 14 – Albero di Abete
Lug 15 a Lug 25 – Albero dell’Olmo
Lug 26 ad Ago 04 – Il Cipresso
Ago 05 ad Ago 13 – Pioppo
Ago 14 ad Ago 23 – Il Cedro
Ago 24 a Set 02 – Il Pino
Set 03 a Set 12 – Il Salice piangente
Set 13 a Set 22 – Albero di Lime
Set 23 – L’Olivo
Set 24 ad Ott 03 – Albero di Nocciole
Ott 04 ad Ott 13 – Albero Rowan ELENA
Ott 14 ad Ott 23 – Albero di Acero
Ott 24 a Nov 11 – Il Noce
Nov 12 a Nov 21 – Albero di Castagno
Nov 22 a Dic 01 – Albero di Ciliegio
Dic 02 a Dic 11 – Albero Hornbeam
Dic 12 a Dic 21 – Il Fico
Dic 22 – Faggio


Pioppo, l’Incertezza
È una persona con un alto senso dell’estetica, non molto sicura di sé
stessa, coraggiosa solo se è necessario,necessita circondarsi di un
ambiente gradevole, è molto selettiva, a volte solitaria, molto entusiasta, di natura artistica, buona organizzatrice, cerca di imparare attraverso la filosofia, fidato in qualunque situazione, assume molto seriamente le relazioni.

Albero Di Betulla, l’Ispirazione
È una persona vivace, attraente, elegante, amichevole, non pretenziosa,
modesta, non gli piacciono gli eccessi, odia la cosa volgare, ama la vita
nella natura e la calma, non molto appassiona, piena di immaginazione, un po’ ambiziosa, cerca un’atmosfera di calma e soddisfazione.

Albero Di Abete, il Mistero
È una persona di straordinario buon gusto, dignità, sofisticata,ama la
bellezza, di temperamento testarda, tende all’egoismo ma si preoccupa per chi le sta vicino, piuttosto modesta, molto ambiziosa, di molti talenti,
industriosa, amante insoddisfatto, di molti amici e nemici, molto fidato.

Albero Di Acero, la Mente Aperta
Una persona rispettosa della cosa comune, piena di immaginazione ed
originalità, timida e riservata, ambiziosa, orgogliosa, sicura di sé , con
sete di nuove esperienze, a volte nervosa, ha molte complessità, buona
memoria, impara rapidamente, con una vita amorosa complicata, gli piace impressionare.

Albero Di Nocciole, la cosa Straordinaria
È una persona affascinante, non chiede niente, molto comprensiva,sa come impressionare la gente, attiva nella lotta per cause sociali, popolare, di temperamento ed amante capriccioso, onesto e compagno tollerante, con un senso della giustizia molto preciso.

Albero Di Castagno, l’Onestà
Di bellezza inusuale, non desidera impressionare, con uno sviluppato senso della giustizia, vivace, è una persona interessante, diplomatica di
nascita, tuttavia si irrita facilmente ed è molto sensibile in compagnia, molte volte per mancanza di sicurezza in sé stessa, a volte agisce con senso di superiorità, si sente incompresa, ha difficoltà per trovare partner.

Albero di Ciliegio, l’Ambizione
È una persona eccezionalmente attraente, vivace, impulsiva, esigente, non gli importano le critiche, ambiziosa, intelligente, piena di talenti, gli
piace giocare col destino, può essere egoista, molto affidabile e degna di
fiducia, amante fedele e prudente, a volte il cervello c ontrolla al cuore,
ma prende molto seriamente le sue relazioni.

Albero di Faggio, la Creatività
Ama piacere, lo preoccupano le apparenze, materialista, organizza bene la sua vita e la sua corsa, è una persona economa, buon leader non prende rischi non necessari, ragionevole, splendida compagna di vita, gli piace mantenere la linea (dieta) sport, etc.,

Albero HORNBEAM, il Buon Gusto (Io)
Di una bellezza molto fresca, si preoccupa per la sua apparenza e la sua
condizione economica, di buon gusto, non è egoista, vive in maniera
ragionevole e disciplinata, cerca bontà e conoscenza in un compagno
emotivo, sogna amanti inusuali, spesso è felice coi suoi sentimenti, diffida della maggioranza delle persone, non è ma sicura delle sue decisioni, molto coscienziosa.

Albero Di Lime, il Dubbio
Accetta quello che la vita gli dà di una maniera molto complessa, odia
litigare, lo stress ed il lavoro, ma lo disgusta la pigrizia e l’oziosità,
è soave e sa cedere, fa sacrifici per gli amici, di molto talento ma non
sufficientemente tenace per sfruttarli, si lamenta e si lamenta spesso, è
una persona molto gelosa ma leale.

Albero Di Mela, l’Amore
Di carattere leggero, molto carismatica, è una persona vistosa ed
attraente, di un’aura gradevole, civetta, avventuriera, sensibile, sempre innamorata, vuole amare ed essere amata, compagna fedele e tenera, molto generosa, di talenti scientifici, vive giorno per giorno, filosofa spensierata con immaginazione.

Albero Dell’Olmo, la Mentalità Nobile
Di figura gradevole, buon gusto nel vestire, di esigenze modeste, tende a
non dimenticare gli errori, allegro, gli piace comandare ma non ubbidire, è un compagno onesto e fedele, gli piace prendere decisioni per gli altri, di mentalità nobile, generosa, con buon senso dell’umorismo, grande capacità pratica.

Albero ROWAN, la Sensibilità
Piena di incanto, allegro, dà senza aspettative, gli piace richiamare
l’attenzione, ama la vita, le emozioni, non riposa, e gli piacciono
perfino le complicazioni, è tanto dipendente come indipendente, ama piacere, è una persona artistica, appassionata, emozionale, buona compagnia, non dimentica.

Il Cedro, la Fiducia
Di una bellezza strana, sa adattarsi, ama il lusso, di buona salute, è una
persona per niente timida, sicura di sé, con determinazione, ma impaziente, gli piace impressionare gli altri, di molti talenti, industriosa,
salubremente ottimista, in attesa dell’unico e vero amore,capace di
prendere rapidamente decisioni.

Il Cipresso, la Fedeltà
Forte, muscolare, adattabile, prende quello che la vita le offre, è una
persona soddisfatta, ottimista, desidera il denaro ed il riconoscimento,
odia la solitudine, è una co mpagnia appassionata e sempre insoddisfatta, fedele, si altera facilmente, indocile, pedante, e disinteressata.

Il Noce, la Passione
Implacabile, è una persona strana e piena di contrasti, spesso egoista,
aggressiva, nobile, di orizzonti ampi, di reazioni inaspettate, spontanea,
di ambizione senza limiti, per niente flessibile, è un compagno difficile e
poco comune, non sempre piace ma è ammirato, con ingegno strategico, molto gelosa ed appassionata, non accetta compromessi.

L’Olivo, la Saggezza
Ama il sole, di sentimenti caldi e teneri, ragionevole, è una persona
equilibrata, evita l’aggressione e la violenza, tollerante, allegra,
calma, un senso ben sviluppato della giustizia, sensibile, empatica, non gelosa, gli piace leggere e la compagnia di persone sofisticate.

Il Pino, la cosa Particolare
Gli piace la compagnia gradevole, è una persona molto robusta, sa fare
della sua vita qualcosa confortevole, molto attiva, naturale, di buona compagnia ma non sempre amichevole, si innamora facilmente ma la sua passione si spegne in poco tempo, si arrende facilmente, la delude tutto fino a che trova il suo ideale, è di fiducia e di carattere pratico.

Il Rovere, la Prodezza
È forte, una persona robusta di natura, coraggiosa, implacabile,
indipendente, sensibile, non gli piacciono i cambiamenti, mantiene i suoi
piedi ben sistemati sulla terra, e gli piace l’azione.

Il Salice piangente, la Malinconia
Una persona bella ma malinconica, attraente, molto empatica, ama le cose belle e di buon gusto, ama viaggiare, sognatrice senza riposo, capricciosa, onesta, può essere influenzata ma è difficile per lei convivere, esigente, con buona intuizione, soffre nell’amore ma a volte trova sostentamento nel suo compagno.

Il Fico, la Sensibilità
Molto forte, è una persona volenterosa, indipendente, non permette le
contraddizioni o discussioni, ama la vita, la sua famiglia, i bambini e gli
animali, un po’ volatile socialmente, buon senso dell’umorismo, gli piace
l’ozio e la pigrizia, di un talento pratico.

 

 
 
 

befane alla riscossa

Post n°1123 pubblicato il 05 Gennaio 2015 da donnavittoriana

 

 

 

 

 

 

 

 

Befane arruffate 
Di stringhe a sorpresa 
Stracciate di stoffe legate 
E nasi aquilini in difesa. 
Di scope destrieri felini 
Di sacche di juta e carbone 
Attese da grandi e bambini 
Se portano doni e torrone. 
Ma vecchie in gonnelle sapienti 
Saltellano in groppa di crine 
Befane carine esordienti 
Spazzine rifatte veline. 
Di notte nel cielo stellato c’è mossa 
in circuito celeste che sposta 
le vecchie befane alla nuova riscossa!

 

 


 
 
 

anno nuovo

Post n°1122 pubblicato il 30 Dicembre 2014 da donnavittoriana







ANNO NUOVO


 

Anno nuovo, vecchia annata,
l'uno viene, l'altra va.
Mezzanotte è rintoccata:
anno nuovo, eccoti qua.
Anno bambino che vieni
in questa notte serena,
di gioia i tuoi giorni sian pieni,
senza dolore né pena.
Porta i pesci ai pescatori,
buon raccolto ai contadini,
i leoni ai domatori
e i giocattoli ai bambini.
Porta i treni ai ferrovieri,
il lavoro agli operai,
la farina ai panettieri
e che il pane non manchi mai



buon anno 2015






 
 
 

tempo di Natale

Post n°1121 pubblicato il 21 Dicembre 2014 da donnavittoriana

 

Caro Babbo Natale,

mi chiamo Lumihiutale e sono un fiocco di neve.
Passo le mie giornate invernali assieme ai miei compagni adagiato su di una nuvola. Tranquillamente. Il tempo scorre felice, due chiacchiere e qualche semplice volo. Molti dei miei compagni non si curano degli uomini, ma io amo stare a osservarli. Tutti coperti nei loro cappotti, sciarpe colorate e con quei buffi cappelli. Sono sempre così indaffarati, di corsa. Immagino sia un gran divertimento. Corrono con l
e auto, corrono per i parchi… Che fantasia che hanno e come li invidio! Anche io amo muovermi. Avessi le gambe vorrei correre come loro. Ma tutto ciò che posso fare è staccarmi ogni tanto dai miei amici, e leggiadro, lasciarmi trasportare dalla brezza su un’altra nuvola. Nuovi amici, nuove chiacchiere, fino a quando con l’inverno non dovrò scendere giù a terra. Ogni anno scelgo il vento giusto, avvisto un bel cumulonembo grigio e mi unisco al suo percorso. Fino a oggi, i nuvoloni che ho scelto hanno sempre scaricato noi fiocchi di neve sui monti, dove ho finito per trascorrere tranquillo in silenzio il resto dell’inverno.

 

 

 

Però, caro Babbo Natale, quest’anno vorrei tanto avere un regalo da te. Vorrei la magia di poter scendere vicino agli uomini il giorno di Natale. Vorrei potermi soffermare, almeno per una notte, sul davanzale di una finestra. Vorrei poter sbirciare dal vetro di una casa in festa, piena di bambini, con le luci e le fiaccole sull’albero. Vorrei poter vedere da vicino dei bambini, con i loro nasini deliziosi schiacciati sui vetri della finestra e gli occhietti esultanti di gioia per il mio arrivo. Vorrei, almeno per una volta, essere coccolato fra le loro mani. Qui fra le nuvole si racconta dell’emozione che si prova a divenire una palla di neve. Ecco, io quell’emozione vorrei provarla. Vorrei provare il solletico di ruzzolare fra le dita, di essere stropicciato e unito assieme ad altri fiocchi di neve per poi volare in alto, verso il cielo e atterrare con un grande botto. Lo so di chiedere molto. Ma credimi, caro Babbo Natale, questa estate sono stato un bravo fiocco di neve sciolto e ci terrei davvero tanto ad avere, per una volta almeno, il mio cuore scaldato dalle mani di un bambino.
Grazie per avermi letto.
Lumihiutale

 


 

 


cari auguri a tutti.......

 

 
 
 

aspettando il Natale

Post n°1120 pubblicato il 01 Dicembre 2014 da donnavittoriana

Perchè anche se sono adulta a volte faccio
sogni da bambina,
perchè, come i bambini, mi incanto ancora
davanti alle luci degli alberi di Natale,
perchè, come quando ero piccola,
metto i pacchetti dei doni sotto il mio albero
e mi piace aprirli, con i miei cari,
la mattina di Natale,
perchè come sapete ho nel cuore  un mondo
..

di vecchia bambina,  e ogni anno  ne accendo la magia!!


l'albero di grace

 

 

 
 
 

lettera all'amante di mio marito

Post n°1119 pubblicato il 19 Novembre 2014 da donnavittoriana

Cara signora, le scrivo per chiederle come le sia venuto in mente di indurre mio marito in tentazione. Lui, un’anima così fragile, tanto da non aver saputo dirle di no. Lui, con un cervello così mal funzionante, tanto da aver scelto come luogo del tradimento il nostro letto.

Lui, così frustrato dall’avanzare dell’età, tanto da aver iniziato a vestirsi in modo giovanile da quando conosce lei. Lui, così inconsapevole, perchè non si rendeva conto di quanto sembrasse ridicolo vestito in quel modo anacronistico per la sua età. Ma dopo queste riflessioni mi chiedo anche come sia riuscita ad innamorarsi di un tipo simile!? Io me ne innamorai trent’anni fa, quando eravamo entrambi giovani e privi di esperienze, quando il suo corpo era aitante e vigoroso e la sua mente brillante e piena di iniziative. Quando passavamo le notti a parlere e a far l’amore nonostante il giorno dopo la sveglia tuonasse presto. Ora lei, gentile signora, si è “innamorata”, se di amore vogliamo parlare, di un uomo sulla sessantina, pieno di complessi e di acciacchi, perennemente stanco, con la voglia solo di sentirsi più giovane e immortale, di un uomo con una calvizie oramai in stato avanzato, col culo rinsecchito e le rughe sul viso e sul collo, con la pancia prorompente di chi non sa rinunciare alle ottime pietanze che la moglie, me medesima, gli ha sempre preparato per far gioire la sua gola, unico senso rimastogli…e per cosa cara signorina trentenne? Per sesso? Non credo proprio, visto che oramai il suo standard si è abbassato di molto causa un affanno e una fisiologia che solo gli uomini di una certa età conoscono. Forse per il fascino dei suoi racconti? Non credo, cara signorina, ha passato la vita a lavorare per poter pagare quel mutuo che insieme, tra mille sacrifici abbiamo contratto per l’acquisto della nostra casa. Forse per sfizio, per fare un’esperienza in più, una diversa. Ad ogni modo la ringrazio, perchè mi ha aperto gli occhi, perchè ora vedo chiaramente “l’involuzione” di quell’uomo a cui promisi amore eterno trent’anni fa, ma adesso capisco che promettere amore eterno è una grande, grossa, immensa bugia, perchè nel momento in cui ci si sposa si ignora che spesso possono capitare degli incidenti di percorso, e lei per me rappresenta questo, per cui ci si può ricredere. Questo è successo a me. Le scrivo appunto per ringraziarla e per fare un atto di generosità, quindi si tenga pure mio marito, se lei sa apprezzare più di me tutte le caratteristiche elencate prima allora è giusto che lo tenga lei, ma si ricordi che ogni due giorni ha bisogno che le mutande gli vengano lavate e le camicie stirate, inoltre gli ricordi ogni giorno di prendere la pillola per la pressione e quella contro l’acidità di stomaco. Ah, dimenticavo, a fine mese ha l’appuntamento col dentista per fissare i denti provvisori che ha ora nella sua esperta bocca. Ora smetto di scrivere questa missiva perchè devo andare in palestra e poi a fare shopping con le mie amiche. Con stima, da una moglie grata.

 

 

(M.Buzzera)

 


 

 

 

 

 
 
 

tempo di cachi

Post n°1118 pubblicato il 03 Novembre 2014 da donnavittoriana

 

CACHI. acquerello su carta, anno 2006

 

 

 

I cachi sono delle bacche contenenti grandi quantità di vitamina C e vitamina A, come si vede non solo gli agrumi contengono la vitamina C in grande quantità; si pensi infatti che gli esperti ammettono che basta ingerire un solo cachi al giorno per potere assumere la metà della quantità giudicata necessaria per un individuo adulto di media statura di entrambe le vitamine citate.

Ed inoltre, che dire del contenuto da parte dei cachi in fatto di fibra, utile quanto mai all’intestino e dei quali il frutto è una fonte altrettanto importante considerato che un solo cachi al giorno è in grado di rilasciare il 13% della fibra necessaria giornaliera.

Si potrebbe dunque ritenere che di cachi se ne possano mangiare quantità industriali, ma tuttavia così non è, il frutto detiene infatti anche una quantità elevata di calorie, ben 100 calorie per 150 grammi e ciò in virtù del fatto che il cachi è anche un concentrato di zuccheri, ne consegue che stiamo anche parlando di un prodotto altamente energetico, fatto che va anche tenuto in considerazione con grande attenzione da parte di quei pazienti diabetici che finirebbero per assumere una quantità di glucosio, sia pure sotto altra forma, troppo elevata.,

Una raccomandazione…. se vi accingete a gustarvi un buon cachi, sceglietelo maturo, altrimenti la sensazione indotta del frutto nel palato è davvero sgradevole visto che il cachi rilascia sostanze che si attaccano alla lingua e fanno perdere il piacere di gustare uno dei frutti della natura più buono che ci siano. 

 

 

foto dei miei cachi....

 
 
 

tempo di melograni...

Post n°1117 pubblicato il 27 Ottobre 2014 da donnavittoriana

 

 

 

Leggende e tradizione si incontrano per raccontare la storia del melograno, celebre frutto portafortuna. Ecco qual è la magia rossa dei suoi invitanti e buonissimi chicchi!

La mitologia greca narra che il melograno sia una pianta sacra per Giunone, e per Venere. Le spose romane usavano anche intrecciare tra i capelli rami di melograno, come simbolo di fertilità e ricchezza. In India si crede che il succo di questo frutto combatta la sterilità; mentre in Dalmazia, la tradizione vuole che lo sposo trasferisca nel suo giardino una pianta di melograno presa dal giardino del suocero. Insomma, il melograno è un frutto che ha fatto la storia e che tutt’oggi nelle nostre tavole non manca mai.

Tipica idea regalo per augurare tanta fortuna, questo frutto ha dei gustosi “grani” rossi che in cucina possono essere impiegati in numerosi modi: il loro succo ha un sapore molto dolce, ideale per preparare confetture e per condire anche risotti, primi piatti e insalate.

Dal punto di vista nutrizionale, è particolarmente ricco di vitamina A e B ed il suo succo sembra giovare al buon mantenimento dell’apparato cardiovascolare.

Calorie: 68 calorie per 100 gr.

Proverbio: “Ho copiato un’aurora per dipingere le guance,
ho rubato riflessi di smeraldi per copiare i tuoi occhi.
Ho usato il corallo più vivo per le tue rosse labbra.
Dei melograni per la tua pelle profumata e fresca” (Alice Capacci)

Idee per stupire: arricchite il vostro cocktail a base di spumante e sciroppo di fragola con il succo di melograno. Stupite i vostri invitati con un ingrediente segreto e non svelatelo a nessuno. Sarà il vostro asso nella manica

 

 
 
 

noi donne....

Post n°1116 pubblicato il 20 Ottobre 2014 da donnavittoriana

"Poi la porta si spalancò. Ed entrò quella donna. Tutto quello che posso dirvi è che ci sono miliardi di donne, sulla terra, giusto? Certune sono passabili. La maggior parte sono abbastanza belline, Ma ogni tanto la natura fa uno scherzo, mette insieme una donna speciale, incredibile. Cioè, guardi e non ci puoi credere. Tutto è un movimento ondulatorio perfetto, come l'argento vivo, come un serpente, vedi una caviglia, un gomito, un seno, un ginocchio, e tutto si fonde in un insieme gigantesco, provocante, con magnifici occhi sorridenti, bocca leggermente piegata in giù , labbra atteggiate in modo che sembrano scoppiare in una risata alla tua sensazione di impotenza. E sanno vestirsi, e i loro lunghi capelli incendiano l'aria. Troppo di tutto, accidenti."

 

Charles Bukowski

 

 


 
 
 

la vendemmia..

Post n°1115 pubblicato il 29 Settembre 2014 da donnavittoriana

 

 

 

In questi giorni dalle mie parti, la vendemmia è in pieno movimento!

Trattori , con rimorchio,che passano pieni e ritornano vuoti, dopo essere andati alle cantine sociali!

Lavoranti che lavorano velocemente, sperando che non piova e che la giornata non sia troppo corta!

E nell'aria quello strano profuno di uva matura, che mi inebria e mi fa sentire in pieno autunno!!

 
 
 

settembre

Post n°1114 pubblicato il 05 Settembre 2014 da donnavittoriana





Triste il giardino: fresca
scende ai fiori la pioggia.
Silenziosa trema
l'estate, declinando alla sua fine.
Gocciano foglie d'oro
giù dalla grande acacia.
Ride attonita e smorta
l'estate dentro il suo morente sogno.
S'attarda fra le rose,
pensando alla sua pace;
lentamente socchiude
i grandi occhi pesanti di stanchezza.

 
 
 

CHIUSO PER FERIE

Post n°1112 pubblicato il 18 Luglio 2014 da donnavittoriana

 

 

 

 

ESTATE:

 

I capelli sono più leggeri

la pelle più scura

l'acqua più calda

le bibite sono più fredde

la musica è forte

le notti si allungano

la vita migliora

ed il mio blog chiude per ferie....

 


 
 
 

ben arrivato luglio

Post n°1111 pubblicato il 01 Luglio 2014 da donnavittoriana


 

luglio

 

 

L’alba è limpida e fresca, ma durante il giorno il sole accende i colori della terra e il cielo si vela di bianco. Dai rami pendono i saporiti pomi ormai grossi e maturi; nella campagna si comincia a riporre le spighe, mentre le api fanno un gran ronzare e la cicala frinisce a tutte le ore. E quando va calando la sera e gli alberi si addormentano, l’usignolo fa il suo canto.

 


 
 
 

buona estate

Post n°1110 pubblicato il 22 Giugno 2014 da donnavittoriana

 

 

 

 

 

 

 

l' estate è alle porte

ed io sono alla finestra....

 

 

 

 

graziella

 
 
 

grazie di cuore....

Post n°1109 pubblicato il 18 Giugno 2014 da donnavittoriana

con questo post, voglio ringraziare tutte le persone gentili
che mi hanno fatto gli aguri di compleanno, e che non ho ringraziato individualmente...non per maleducazione, ma solo per pigrizia!
Il tempo passa, gli anni passano e divento PIù ANZIANA E SOPRATUTTO PIGRA!
Grazie di cuore...questo aforisma è tutto per teeeee!
un abbraccio con il cuore
graziella


grazie amicizia












 
 
 

festeggiare o no ???

Post n°1108 pubblicato il 07 Giugno 2014 da donnavittoriana

 

 

 

 

 

 

sono anni, che dico basta, non voglio  nè ricordare nè festeggiare!

Passano i giorni, i mesi e gli anni e sono ancora qua che penso sul da farsi!

Potrei fare finta di niente, sto zitta, non esco di casa, non entro in Libero, non entro in fb, spengo il cell....mi concentro in qualcosa d'altro, tipo  faccio il cambio di stagione dell'armadio ( che non ho ancora fatto ..e non ho nessuna voglia di fare, mi comprerò qualcosa di nuovo e di una taglia superiore, ) oppure inizio a fare le marmellate, che la frutta c'è in abbondanza, pulisco dentro gli armadietti..... 

Tutti lavori noiosi e ripetitivi! 

Ma anche oggi è una ricorrenza ripetitiva....si ripete da anni  e non mi ricordo più da quanti anni  si ripete??

Poi mi sveglio al mattino e trovo con la colazione ..una rosa con biglietto " AM0' AUGURI TI AMO...", il cell squilla ( ma non troppo), vado da Liliana e mi festeggiano alla grande con mia grande emozione e soddisfazione, anche Facebook è un pettegolo e segnala,   i contatti mi scrivono cose gentili e gradite...

Sono qua e non so ancora se festeggiare o meno? se non lo avete capito è il mio compleanno e vi invito a brindare con me....oggi e spero ancora per tanti anni futuri!

un abbraccio affettuoso e grazie per la vs partecipazione......

 

 

 

 

 

 

 
 
 

erbe aromatiche ...che passione !!!!

Post n°1107 pubblicato il 22 Maggio 2014 da donnavittoriana

In questo periodo, passo ovviamente più tempo nell'orto che nel virtuale, e mi sto informando bene sulle piante aromatiche, che abbondando e straripano nel mio terreno... e


Poichè anche io ho bisogno di capire ed impare....lo propongo anche a te che passi da queste parti, ed incomincio  con la

LA SALVIA

 

 

 

 




Molto più di una pianta aromatica, vanta tante virtù benefiche grazie alla ricchezza di principi attivi

La chiamiamo popolarmente salvia, senza altre qualificazioni, e non sappiamo che quella pianta robusta dalle foglie profumate alla quale siamo ormai abituati è solo una delle quasi mille specie appartenenti al genere Salvia.

La sottovalutiamo anche un pochino, riconoscendole il ruolo di semplice erba aromatica, mentre invece la Salvia officinalis vanta una lunga lista di proprietà e principi attivi benefici.

Tra i principali effetti della salvia c’è quello antisettico, senza contare quellodigestivo e calmante. Stimola inoltre il sistema nervoso ed endocrino, riattiva la circolazione sanguigna ed è ottima contro tutti i disturbi della sfera genitale femminile. Energizzante, è infatti un ottimo rimedio contro tutte le affezioni di natura nervosa, soprattutto legati alla menopausa e al climaterio, che molto spesso incidono negativamente sul comportamento affettivo e sessuale.

 


 

Non dobbiamo poi naturalmente dimenticare che la salvia comune trova impiegoin cucina fin dai tempi antichi. Nonostante la sua origine mediterranea, la presenza delle sue foglie per aromatizzare carni di vario genere è consolidata da secoli in quasi tutte le tradizioni culinarie d’Europa.

E come rinunciare al tocco della salvia rosolata nel burro per condire tortelli e altre paste ripiene? Il ruolo della salvia è apprezzato anche nella preparazione di alcuni formaggi alle erbe, mentre c’è chi adora le sue foglie fritte e chi non le dimentica mai quando prepara frittate e zuppe.


Cenni storici e curiosità
Il nome di questa pianta è testimone delle virtù che gli antichi Romani le riconoscevano: infatti salvia ha la stessa radice del verbo salvare e della parolasalus (salvezza, ma anche salute). Presso i Romani la salvia doveva essere raccolta con un rituale particolare, senza l'intervento di oggetti di ferro, in tunica bianca e con i piedi scalzi e ben lavati. Dagli Egizi ai Romani sino alla farmacopea medioevale, la salvia fu sempre amata in erboristeria e non a caso Linneo le attribuì il nome di officinalis.

 

La ricetta: frittata alla salvia
Ingredienti per 6 persone: 
7 uova, 4 cucchiai di latte, 1 cucchiaio di farina bianca, 1 cipollotto, 100 g di salame morbido, sale, pepe, 1 manciata di foglie di salvia fresca tritate.

Preparazione:
Sbattere le uova con la farina, il latte, sale e pepe, unire il salame sbriciolato e incorporare le foglie di salvia, mescolando bene. Scaldare il burro in una padella, rosolare il cipollotto tritato, versare il composto e lasciarlo indorare. Rivoltare e far cuocere la frittata dall’altra parte. Servire con insalatina fresca.

 

 
 
 

Felice compleanno Liliana

Post n°1106 pubblicato il 19 Maggio 2014 da donnavittoriana

 

 

 

 

 

 

 

 

la mia cara amica Liliana, compie gli anni, oggi il post nel mio blog è dedicato tutto a lei, sperando di farle cosa gradita....

Cara Liliana, grazie di esserci....

 

 

 

 

 

 

 

Finché abbiamo dei ricordi, il passato dura. 
Finché abbiamo delle speranze, il futuro ci attende. 
Finché abbiamo degli amici, il presente vale la pena di essere vissuto.

con tutto il mio cuore

graziella

 

 

 

 

bere per tutti....

 
 
 

 

 

love

 

sogno

 

 

 

 

 

 

 

 

IO AMO..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dono di gianna

 Lascio andare.
Lascio andare le emozioni negative, le persone negative, i ricordi negativi, i pensieri negativi.
Li lascio andare nella consapevolezza che ho imparato le loro lezioni, che non c’è posto per loro dentro di me e che non mi servono più.
Li lascio andare per far spazio ad emozioni positive, persone che mi fanno bene, pensieri che potenziano il mio benessere.

 

 

 

 

 

 

 

dono di sofia

 

 

Image and video hosting by TinyPic

 

dono di anna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 dono di Lady......

 

 

 

 

 

 

Non camminare davanti a me,
potrei non seguirti;
non camminare dietro di me,
non saprei dove condurti;
cammina al mio fianco
e saremo sempre amici.
Anonimo cinese.

grazie ale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giardiniere di Lady....

non ho parole di commento....

ciò caldoooooooooooo

 

grazie fla...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

grazie gianna....

 
grazie gianna
Nel fiore che sboccia,,
la vita sorprende ,
ogni donna è una goccia,
d'una stella che splende,
e fin dove arriva,
bagna con dolcezza,
il mare la riva,
e ogni tua carezza.
buon compleanno piccola

piccole note,
fruscio di seta,
umile dote,
di dita di creta,
che plasman l argilla,
seguendo le orme,
d una stella che brilla,
nella notte che dorme.
R.C.

 

 

 

 

 

 

 grazie giovanna 

 

 

 

 

 

 

 

 

dono di lady

 

 

 

 

 

 

 

 dono di gianna

 

 

MERAVIGLIOSA CREATURA

IMMERSA NELLA NATURA

 

TI SENTI FORTUNATA

DELLA SUA MAGIA INCANTATA

 

RESPIRI UN PROFUMO GRADEVOLE

MENTRE OSSERVI DANZARE LE LUCCIOLE

 

DEI GRILLI ASCOLTI IL CANTO

TI SENTI BEATA...NESSUN RIMPIANTO

 

SOLLEVI DOLCE IL MENTO

TI APPARE...IL FIRMAMENTO

 

grazie angela

 

 

 

 

Lacrime e mirtillo,

onde di mare,

fiore e pistillo,

seni da baciare,

Lei si concedeva,

alle carezze d amore,

mentre una lacrima scendeva,

sino a bagnarle il cuore.

R.C.

 

 

 

 

 

 

donami un bacio,
e poi un altro ancora
e io non mi capacio,
di come l aurora
possa sorgere nei tuoi occhi,
colmandoli di cielo,
e i baci non sono fiocchi,
d una stagione che ancora anelo

R.C. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dimmi chi è
che ti diede piacere
quel giorno al caffè
mentre eri a sedere,
che sfiorò la tua mano
e ti sentisti volare
come fossi un gabbiano
tra le onde del mare.
R.C.
ma come mi piaci,
e come profumi,
e chissa come baci,
nel tuo sguardo lumi,
di gioia e speranza,
dolcezza e simpatia,
una farfalla che danza,
fra raggi e posia.
R.C.
 
"IL MAGICO MONDO DELLE FIABOLE" 1/11/2011

Cari amici, con immenso piacere vi comunico che è ora disponibile questo meraviglioso libro (lo si può ordinare in tutte le librerie)

"IL MAGICO MONDO DELLE FIABOLE".

Ho partecipato con immenso piacere a questo progetto, grazie alla Piccola Gio "giostella2" che mi ha dato questa splendida opportunità. Ringrazio tutti gli amici che hanno collaborato a questa iniziativa e gli amici che ci aiuteranno in questa nostra avventura. Tutto il ricavato del libro andrà in beneficenza ad un ente che decideremo insieme al gruppo e che presto vi comunicheremo.

 

 

 

REGOLA DEL MIO BLOG

Se tutto quello che trovi

qui non ti interessa, cambia e vai in un altro blog !

Qui è come fossi a casa mia, e a casa mia mi comporto come voglio io e non voglio nè critiche nè consigli...

so sbagliare da sola.

   

 La colomba della pace vola di blog in blog 

Aiutala a fare il giro del mondo portandola nel tuo blog 
Nel mio è arrivata il 14/01/2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ardizzoia.nataliamente_eccellenteamore_eluceondina32AL_FIOcinziamingarellimelissa2005_3licsi35peFREELION80alea4dglelrompido5monellaccio19nuvolabianca_1968zajnkayaya75
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Le immagini,video,alcune poesie e alcuni pensieri sono prese dal web.  Nel caso di involontaria violazione del copyright contattatemi e saranno subito rimosse. Grazie