Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Glazie, no..Anche gli angeli eroici ... »

Un rapporto unico e indissolubile..

Post n°8904 pubblicato il 09 Maggio 2020 da nina.monamour





A volte, durante la vita capita che madri e figli non si incontrino, altre volte capita invece che si scontrino, ma una madre è quella che si sveglia ad ogni tuo respiro quando sei piccolo, e che non si addormenta se non ti sente rientrare quando sei adolescente. Una madre è in prima fila a piangere quando ti sposi, e sempre lei batte davanti al vetro della nursery quando insieme a madre diventa nonna.Ed è sempre lei, che anche se il figlio ha 40 anni gli chiede di mettere la sciarpa perché c’è freddo, e ti prepara un piatto di pasta se arrivi stanco e preoccupato per il lavoro in quella che non è più casa tua, ma che lei vede ancora come casa tua.

E ci sono parole che dovremmo ricordare tutti, quelle figlie che magari sono adesso adulte, perché la ruota gira, e quello che adesso sembra lontano, un giorno sarà così anche per loro e per noi, che siamo figlie e ora siamo mamme. Se un giorno mi vedrai vecchia, se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi, abbi pazienza…

Ricorda il tempo che ho trascorso io ad insegnartelo quando eri piccolo.

Se quando parlo ripeto sempre le stesse cose non m’interrompere, ascoltami.

Quando eri piccola io dovevo sempre raccontarti la stessa storia finchè non ti addormentavi. Se a volte non ho voglia di lavarmi non biasimarmi e non farmi vergognare…

Ricordati quando dovevo correrti dietro inventando delle scuse perché non volevi farti il bagno.

Se vedi la mia ignoranza sulle nuove tecnologie, dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel sorrisetto ironico.

Ho avuta tanta pazienza io quando t’insegnavo l’alfabeto e t’aiutavo nei compiti.

Se non riesco a ricordare e perdo il filo del discorso, dammi il tempo di ricordare, e se non ci riesco non t’innervosire, la cosa più importante non è quello che dico, ma il bisogno d’essere li con te ed averti li che mi ascolti…

Se le mie gambe stanche non mi consentono di tenere il tuo passo, non mi trattare come fossi un peso; vieni verso di me con le tue mani nello stesso modo con cui io l’ho fatto con te quando muovevi i tuoi primi passi.

Un giorno capirai che nonostante i miei errori ho sempre voluto il meglio per te, che ho tentato di spianarti la strada.

Dammi un po’ del tuo tempo, dammi un po’ della tua pazienza, dammi una tua spalla su cui appoggiare la testa allo stesso modo in cui io l’ho fatto per te.


A volte mi perdo nei ricordi,

quei ricordi che ammalano la mia
anima, quei ricordi, sì,
quelli che vorrei riabbracciare un solo
attimo,
uno solo, per poter guarire da questa
stupida malattia che si chiama..
ricordo.

Auguri alla mia mamma e

a tutte le mamme del mondo e soprattutto alle

Vostre mamme..

 

Mamma sei diventata un angelo - Foto | Facebook

 

Un grazie di cuore a tutte Voi mamme, figlie o nonne, non basta solo una giornata per festeggiare il nostro Angelo Custode, bensì una vita, auguri a tutte le mamme del mondo.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

foreverfashion84volami_nel_cuore33FLORESDEUSTADsaverio.anconaSprofondo.RossoCoralie.frpivacshmariomancino.mmoon_Isurfinia60brizolatcarlodri0902SemaphoreSousLaPluiewoodenshipgiuliano.alunni4
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 189
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20