Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Sfruttamento umano ...Bisogna accettarsi.. »

Il volto delle donne invisibili ...

Post n°8626 pubblicato il 10 Febbraio 2019 da nina.monamour


Risultati immagini per casalinga


Per eredità culturale, scelta personale o per motivi circostanziali, la nostra società conta un alto numero di donne che dedicano la propria vita esclusivamente ad accudire la casa e la famiglia.

A volte questo lavoro si affianca ad altri impieghi retribuiti, momenti in cui la donna diventa "casalinga" in parallelo. Comunque sia, essere casalinga è un lavoro duro e privo di soddisfazioni e che praticamente perfino al giorno d’oggi viene quasi imposto a gran parte delle donne. In questo post parlerò delle casalinghe come quel gruppo di donne che dedicano, in esclusiva o meno, la loro vita lavorativa e personale, preparando da mangiare, pulendo e preoccupandosi che ogni giorno tutto vada secondo le necessità della famiglia.

Una donna che fa la casalinga non ha uno stipendio e non è neanche riconosciuta dalla società. È un lavoro che si svolge 24 ore al giorno e che dura 365 giorni l’anno, che non prevede vacanze e licenziamento, per il quale bisogna saper fare di tutto, essere cuoca, insegnante, bambinaia, animatrice, guardiana,  dottoressa, segretaria, guardia notturna e diurna…

La mole di lavoro è determinata dalla grandezza della famiglia, dall’estensione e il luogo in cui si trova la casa, dallo stato sociale, ecc..ecc.. Inoltre, gli orari di lavoro fluttuano continuamente, ma, soprattutto, il lavoro non finisce mai.

Il lavoro domestico è socialmente invisibile, poiché le donne che vi si dedicano sono considerate disoccupate nei censimenti e nelle statistiche.

Non è un lavoro stipendiato e praticamente è esente da un vero riconoscimento, quindi al di là del valore emotivo che gli si può dare, spesso ci sono tappe o nuclei familiari e sociali che non concepiscono l’importanza e la difficoltà di gestire una famiglia ogni giorno.

Pulire, stirare, fare la spesa, prendersi cura del compagno, dei bambini o dei figli quando sono grandi, preparare pasti perfetti, trattare tutti allo stesso modo e mantenere la pace nel regno…Tutto questo senza lamentarsi e arrivando perfino a mettere in secondo piano la propria salute.

In questo senso, non curarsi è un errore troppo comune, che molte volte sfocia in conseguenze non molto positive per lo spirito e i sentimenti di una donna. Questo può dar luogo, insieme alla mancanza di riconoscimento, a problemi di ansia, depressione e sintomi psicosomatici.

È ora di concedere loro il potere e la riconoscenza che si meritano perché, senza dubbio, è uno dei lavoro più duri, più necessari e più impegnativi che esistano, non dovremmo mai dimenticarlo.

 

Commenti al Post:
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 10/02/19 alle 14:55 via WEB
Tempo fa avevo affrontato il tema della casalinghe e alcune Amiche di blog, casalinghe, scrivevano " sono costretta" o " mio malgrado". Altra posizione era quella degli Amici di blog che vedevano o vedono nel lavoro della caslinga una missione.
Purtroppo il lavoro della casalinga non è mai stato riconosciuto. Eppure è un lavoro che non conosce riposi settimanali, salario, pensione; che ha dei rischi perchè molti incidenti avvegono fra le mura di casa; che ha delle responsabilità perchè è una piccola manager in miniatura.
Sì, lo Stato avrebbe l'obbligo di riconoscere alle casalinghe trattamenti adeguati Per contro però nessuna donna casalinga o lavoratrice combattuta e spartita fra famiglia, ufficio e casa dovrebbe trascurare il proprio aspetto fisico e esteriore, la propria salute anche psicologica.
Un sorriso e una splendida domenica, Nina :)
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/02/19 alle 19:38 via WEB
Sono la colonna portante della famiglia e personalmente credo che non ci sia nulla di criticabile nell'operato di una brava casalinga, trovo odiose le persone che storcono il naso quando sentono parlare di casalinghe come vere e proprie lavoratrici, credo che sia una scelta anche questa, e non una situazione in cui ci si ritrova. Tuttavia è uno stile di vita che ormai possono concedersi in poche, al giorno d'oggi c'è il bisogno di lavorare e le mamme di professione sono sempre meno. Vuoi per scelta o per necessità, in casa di lavoro ce n'è sempre da fare, io mi devo dividere il tempo che passo in casa con il timer per riuscire a fare qualcosa prima di andare in Ufficio. Ci sono donne che proprio non possono fare a meno di lavorare a casa, per esempio quelle che hanno figli piccoli e non hanno la possibilità di mandarli all'asilo o farli accudire da qualcuno per lavorare fuori. In quel caso penso sarebbe giusto che percepissero uno stipendio, e poi comunque fare la casalinga è un vero e proprio lavoro a tempo pieno, non importa che si svolga a casa, è come fare la colf ma a casa propria! Io sono del tutto favorevole! Un sorriso Elena, buona serata.
 
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 10/02/19 alle 14:58 via WEB
Mia moglie per libera scelta ha lasciato il lavoro per dedicarsi alla famiglia, é vero che oggi sembra che la casalinga non abbia nessun valore societario e che sembra una schiava, è tutto il contrario è la Regina della casa il miglior manager sul mercato, è il perno della famiglia il primo nucleo della società. Se governasse una casalinga le sorti dell'Italia andrebbero meglio economicamente. Buon pomeriggio Nina ciao Renzo
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/02/19 alle 19:03 via WEB
Il mestiere di casalinga è la struttura ossea su cui si regge tutta la società attiva, compresa quella delle industrie, da quando esiste la coppia uomo/donna. In più è il lavoro che tutte le donne che lavorano sono chiamate comunque a svolgere uscendo dagli uffici e dalle fabbriche; uno dei lavori più duri nel campo femminile, buona Domenica Renzo.
 
SEMPLICE.E.DOLCE
SEMPLICE.E.DOLCE il 10/02/19 alle 15:13 via WEB
. giusto Nina, a me piace aver cura della casa e della famiglia, e lavoro anche fuori,.....Buona domenica di gioia e serenità, ...
Semplice.e.Dolce
Lucy
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/02/19 alle 19:56 via WEB
Bisognerebbe fare qualche sforzo in più da parte del mondo del lavoro, almeno dove è possibile, per agevolare le donne nei momenti critici della famiglia; io sono come te, lavoro in casa e in Ufficio, serena serata Lucy.
 
exietto
exietto il 10/02/19 alle 17:27 via WEB
non sono sposato. Qui in brianza, le mamme di oggi (trentenne, quarantenne) fanno tutto quanto hai descritto tu piu' lavorano, perchè qui al nord .. chi non lavora è "peccaminoso" (!). Sinceramente non so come fate, vi ammiro da morire. Al vostro posto .. morirei. Bisogna anche dire che qui in brianza gli uomini di queste donne sono mariti moderni, dove sanno cucinare, pulire, stirare, fare i mestieri di casa. (vero, tutti i miei amici sono cosi' ). Insomma, il lavoro casalingo e della famiglia è abbastanza condiviso. UN ABBRACCIO
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/02/19 alle 20:12 via WEB
Quello che tu scrivi succede anche al Sud, sono le nuove generazioni che sono così, invece gli uomini (i mariti in genere) di una volta non cambiavano pannolini ai loro figli o non li portavano ai giardinetti con i passeggini, o davano il biberon, adesso tutto è cambiato e in meglio. Credo fermamente in un'equa ripartizione delle attività domestiche e assistenziali tra i due generi, in modo che la conciliazione tra lavoro e famiglia non sia più un problema solo per la componente femminile della popolazione, come vuole lo stereotipo, ma diventi un obiettivo comune a donne e uomini di ogni classe d'età. Passa una buona serata Ezio.
 
monellaccio19
monellaccio19 il 10/02/19 alle 18:16 via WEB
Non me ne parlare: mia moglie è una di quelle che faceva un doppio lavoro: casa e azienda! L'ha fatto per anni, oggi è in pensione, ma lei ha lasciato il lavoro dopo aver cresciuto il primo figlio (con l'aiuto della madre e di mia madre) per dieci anni fino a quando, messo in cantiere il secondo figlio, decidemmo che non avremmo commesso lo stesso errore del primo. Lascio il lavoro e si dedicò all'altro, quello della casalinga. Non aver un riconoscimento per lo svolgimento del lavoro a casa, è una bella ingiustizia. Ciao e buona sera Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/02/19 alle 19:14 via WEB
Definisco la casalinga una persona che si dedica totalmente alla sua famiglia, con amore; questa attività non solo non può essere considerata un fallimento esistenziale, ma integra una piena realizzazione della funzione di moglie e madre, quasi impossibile altrimenti. La conferma è che tante donne, costrette a lavorare per motivi economici, preferirebbero quel ruolo, che debbono, con doppio sacrificio, svolgere marginalmente. Passa una buona Domenica serale Carlé.
 
nagi51
nagi51 il 10/02/19 alle 21:56 via WEB
Buonanotte Nina ...giusta affermazione ma non credo che questo periodo sia giusto per un riscatto mi sembra che ci stanno mettendo sempre più in cucina e zitte.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:38 via WEB
Non credo proprio che sia così Nagi, anzi tutto al contrario, sta nella donna saper valutare ciò che vuole fare, una serena serata.
 
tanmik
tanmik il 11/02/19 alle 04:12 via WEB
Con tanto cuore un buongiorno tutto per te...Un abbraccio da mIk
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 18:10 via WEB
Una splendida serata Mik, un abbraccio (^_^)
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 11/02/19 alle 06:32 via WEB
Ciao. Nella vita è importante avere un amico che sia, a un tempo, specchio e ombra. Lo specchio non mente e l’ombra non si allontana. Buon lunedi, Sirya
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 18:19 via WEB
Un vero amico è difficile da trovare, un sorriso Sirya
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 11/02/19 alle 09:11 via WEB
Essendo casalinga,devo dire che questo è un lavoro che devi fare anche se non ne hai voglia.Sarebbe ora che venga riconosciuto come un lavoro da retribuire.Buon inizio di settimana. :-))) Dolce
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 15:22 via WEB
Uno stipendio riconosciuto dallo Stato garantirebbe maggiore autonomia alle donne che scelgono di svolgere le mansioni domestiche, sono d'accordo con te Dolce, sereno pomeriggio.
 
Vince198
Vince198 il 11/02/19 alle 09:29 via WEB
In questo tema, riferendomi alla mia famiglia, devo dirti che la mia consorte, come tante altre divise fra famiglia e lavoro, ha agito in piena coscienza non volendo rinunciare al lavoro che ha sempre amato (si, proprio amato): l'insegnamento.
Una scelta che mi ha prospettato da fidanzati e che ho rispettato nonostante la mole di lavoro insita in una famiglia. Naturalmente ha avuto una solida mano nella madre nelle fasi iniziali, poi ha proseguito da sola. Oddio non proprio sola perchè in casa bene o male una mano gliel'abbiamo data e gliela diamo tutti, dal sottoscritto ai figli (oggi uno dei miei figli, accasato in un'abitazione adiacente la nostra, pensa te .. stira tutto quello che serve, perchè lei non ce la ed io non sono mai stato capace di farlo correttamente, ovvero in questa peculiarità sono proprio una schiappa). Non sono stato però, come tanti fanno, a dormire di notte quando i ragazzi hanno avuto necessità: anche portarli in ospedale in casi limite e restare lì per tutto il periodo con loro. Ho fatto la mia parte conscio che i problemi investono entrambi i coniugi quando sussistono, una parte non troppo sostanziosa però l'ho fatta. Credo che le feste dedicate alle donne, dall'otto marzo a quella della mamma, siano da fare ogni giorno per ringraziarle per l'impegno profuso in famiglia, aggiungendo a tutto questo anche il giorno di S. Valentino. Quattro figli, poi, sono un impegno veramente notevole. Oggi tutto è meno faticoso perchè i figli crescono e sono autonomi, però una madre non si esimerà mai perchè nel suo dna ha marchiato a fuoco l'amore filiale. Fino a pochi anni fa i figli per lei erano "bambini" ("fruts" in friulano), oggi li chiama "ragazzi" ("fantats") .. ehehehehe ..
La donna in una famiglia è come un sole che non si spegne mai. E meno male .. ^__________^
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 18:34 via WEB
Io ho sempre lavorato sia in Ufficio, sia in casa, un tempo andare a lavorare per una donna rappresentava un modo per porsi allo stesso livello del marito, economico e, sorattutto, sociale. Oggi in molte famiglie questa gerarchia è scomparsa e insieme si sta affermando una tendenza a redistribuire i ruoli, i padri vogliono occuparsi sempre più dei figli, allo stesso modo di noi mamme. Accudire la famiglia è diventato un valore in sé, più del denaro, ed è riconosciuto come tale da entrambe le parti, portare lo stipendio a casa non è l'unico modo per dimostrare di contare come un uomo. Una tranquilla serata in relax Vince.
 
lunetta_08
lunetta_08 il 11/02/19 alle 10:11 via WEB
Purtroppo, ancora oggi l'intera gestione della casa pesa sulle spalle delle donne. Difficilmente un uomo se ne fa carico, se non per dare una mano ogni tanto. E dici bene quando fai notare che non esistono vacanze. La cosa più triste è che tutto questo venga dato per scontato, in famiglia come nella società. Buon lunedì e un sorriso.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 18:49 via WEB
Leggi la risposta che ho dato a Exietto, oggi i giovani sono diversi da come eravamo noi, sono più propensi alla collaborazione in famiglia, buona serata Lunetta.
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 11/02/19 alle 10:59 via WEB
Ciao. Ho appena postato sul Blog un nuovo post sul perhè Sal si rifiuta di stare con noi e con voi. Leggetelo e prendete atto che non lo avete MAI ascoltato. Ce ne dispiace, ma da oggi cambieranno molte cose. Sebastian per tutta l'allegraband
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 18:37 via WEB
Sebastian cerca di stare un pò calmo, Sal avrà le sue buone ragioni, un sorriso.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 11/02/19 alle 13:39 via WEB
Queste donne invisibili sono straordinarie.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:10 via WEB
Una volta eravamo casalinghe per mancanza di alternative, il nostro ruolo, 30 anni fa, era tra le mura domestiche. Poi, in tempi più recenti, molte di noi sono tornate a casa a causa della crisi e di lavori sempre più precari. Oggi qualcosa sta cambiando, tra milioni di donne che si occupano esclusivamente di figli e fornelli sta aumentando il numero di quelle che hanno deciso di rinunciare al classico "buon posto" per rientrare nella dimensione familiare.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 11/02/19 alle 13:40 via WEB
Una buona giornata Nina..Buon lavoro
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:11 via WEB
Buona serata Patty :)
 
ranocchia56
ranocchia56 il 11/02/19 alle 16:05 via WEB
Pienamente d'accordo con te, dovrebbe essere riconosciuto e retribuito come tutti gli altri lavori, e' una responsabilita' enorme fare la casalinga e logorante. Buona serata
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:21 via WEB
Convengo che valga un "prezzo" il lavoro familiare di una donna, ma come si fa a retribuirla? Una mamma a tempo pieno e in più casalinga, merita molto di più (se tale lavoro dovesse essere quantificabile. Passa una buona serata Rosa.
 
eric.trigance
eric.trigance il 11/02/19 alle 16:55 via WEB
E vero queste donne meritano una bellissima riconoscenza. Bella serata a te, Nina...
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:03 via WEB
Buona serata anche a te Eric.
 
brizolatcarlodri0902
brizolatcarlodri0902 il 12/02/19 alle 00:07 via WEB
Penso che il lavoro di una casalinga sia lo sfruttamento legalizzato e mai, fino adesso, riconosciuto. C.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 12/02/19 alle 19:32 via WEB
Addirittura Carlo, si deve tenere conto di come il lavoro di casalinga si sia evoluto e diventato per certi versi meno duro (grazie alla tecnologia che aiuta in casa) e di quante meno donne, soprattutto tra le nuove generazioni, amino oggi essere considerate solo casalinghe in senso stretto, buona serata.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

gabbiano642014prolocoserdianatanmiknina.monamourSemplicegeisharanocchia56monellaccio19gp.cipolla2014airone460avvbiagiovannisantoro1962claudio.landiniles_mots_de_sables.vinc1962vmulino
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 180
 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIMI COMMENTI

Una buona giornata Nina..Buon lavoro
Inviato da: gabbiano642014
il 22/02/2019 alle 14:50
 
Il Silenzio è l'equilibrio che sfugge nel tempo...
Inviato da: gabbiano642014
il 22/02/2019 alle 14:49
 
Non era previsto che si dovesse spostare l'orario del...
Inviato da: prolocoserdiana
il 22/02/2019 alle 09:25
 
Prendi la vita così come viene….perchè una cosa è...
Inviato da: tanmik
il 22/02/2019 alle 05:17
 
Buona serata Nina.
Inviato da: Semplicegeisha
il 21/02/2019 alle 18:53
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20