Creato da Tappo82 il 11/11/2005

ALLA FINESTRA

Considerazioni sugli avvenimenti passati, presenti e futuri che disegnano la civiltà moderna e non solo.

 

 

« LA POETESSA CORAGGIOSALA MIA PRIMA VOLTA... »

I VALORI DELLA REPUBBLICA

Post n°9 pubblicato il 24 Novembre 2005 da Tappo82

In questi giorni si parla molto di Repubblica; in particolare del mandato in scadenza del nostro Presidente, che tra l’altro stimo molto.
Sono questi anche i giorni del duecentenario della morte di Mazzini… e così l’articolo di oggi è dedicato alla Repubblica, al 2 Giugno che ne è la festa; ma soprattutto ai suoi valori che per quanto mi riguarda sono posti sopra a qualsiasi altri…

Non so se tutti gli italiani hanno partecipato almeno una volta nella vita alla festa della Repubblica.

Auguro a tutti di provare l’emozione che ho provato io quel giorno.

L’ho festeggiata nel mio piccolo paese, la mia Italia!
L’ho festeggiata con la mia piccola bandiera, la mia Italia!
L’ ho festeggiata con le poche centinaia di persone presenti, la mia piccola Italia!

Ma sapete cosa c’era di grande quel giorno?

Di grande c’era,che quel piccolo paese c’era.
Di grande c’era,che la mia piccola bandiera aveva il nostro tricolore!
Di grande c’era,che le persone quel giorno avevano un cuore grande, che tenevano in mano; nella mano destra, perché l’altra era impegnata ad asciugare le lacrime che il nostro inno ti strappava dall’anima.

Io ho pianto!
Non mi capita mai di piangere!
Stavo li in piedi, dritto, impettito, con lo sguardo fisso sulla bandiera.
Quanto era bella quel giorno la bandiera.
Non avevo mai guardato così a lungo il tricolore, non avevo mai sentito i brividi attraversarmi la schiena guardando il tricolore.
Quella mattina il verde della speranza non era quello della Lega, il rosso della passione non era quello di Rifondazione; quelli erano i colori della nostra terra, i colori che hanno fatto la guerra d’indipendenza, i colori della Repubblica d’Italia, i colori per cui gli Italiani sono morti e continuano a morire.

È importante che ci si ricordi di questo.
È importante che nessuno si dimentichi che la festa della Repubblica Italiana non è la festa di Berlusconi.

Lo sapevo! Basta fare quel nome ed ecco che le tutine-girotondine-disobbedienti (PER MAGGIORE CHIAREZZA SU QUESTI PERSONAGGI LEGGERE ANCHE IL POSTN°5DEL17/11/2005)saltano fuori come i grilli…

Cosa volete ancora?
Cosa state urlando questa volta!?
Cosa centra la guerra?
Cosa centra Bush?

Vi ho riconosciuti, siete gli stessi farneticanti dell’altra volta.
Mi avete stancato!
Sono nauseato dalla vostra ignoranza!
Si!! Ignoranti!! Perché chi il due giugno invece della bandiera italiana imbraccia quella della pace, è un Ignorante!
Ci sono altri trecentosessantaquattro giorni per farlo, trecentosessantaquattro giorni per rincorrere "i vostri unicorni bianchi sull’isola che non c’è".

Solo uno sciocco può lasciarsi scappare l’occasione di festeggiare la sua Italia perché è impegnato a insultare questo o quel politico.

Ma cazzo!!!

Lo fate tutto l’anno, lo dite tutto l’anno che non vi va mai bene un niente!
Non potevate lasciarle nell’armadio le vostre bandiere?Almeno quelle del guerrigliero a voi tanto caro?

No EH?!

Chi non ama l’Italia, non se la merita, chi si arroga il diritto di bendare le statue di Roma per proteggerle da chissà quale scempio, non ama l’Italia.

Mi ricordo bene certe scene al TG… badate gente, è stato inutile bendare quelle statue, perché quelle statue avevano già gli occhi chiusi, come chi ha appena finito di piangere, piangere l’Italia.
Chi il due giugno non canta l’inno, non vuole bene all’ Italia.
Chi manifesta per le strade e si dimentica che può farlo grazie alla Repubblica, non si merita l’Italia.

Commenti al Post:
rory_83
rory_83 il 24/11/05 alle 12:38 via WEB
Bellissimo post...complimenti!non posso che essere d'accordo con te...io sono un'italiana Doc...fiera di essere nata e di vivere qui!W l'Italia!^____^
 
 
Tappo82
Tappo82 il 24/11/05 alle 12:45 via WEB
per rory... grazie di aver lasciato il tuo messaggio, questo pezzo l'ho scritto d'un fiato e se ti è piaciuto ne sono contento... ciaooo
 
Gufoinbrodo
Gufoinbrodo il 24/11/05 alle 13:13 via WEB
Mi permetto di darti il mio punto di vista.... mi ritengo cittadino del mondo e il mio sogno è una Terra senza confini tra Stati e dove la carta geografica serva solo per spostarsi da un posto all'altro.... Il riconoscersi eccessivamente nella propria cultura e storia (vogliamo parlare della nostra coerenza nelle utime due guerre mondiali ?) non credo faccia bene ad un mondo che sta diventando sempre più piccolo ma diviso. La lingua, la cultura, sono il patrimonio della nostra storia e sono grato ai grandi patrioti che hanno "fatto" l'Italia e ci hanno liberato dagli oppressori. Oggi gli oppressori siamo NOI in Iraq ed onestamente non provo la minima commozione quando vedo il tricolore sventolare vicino ai pozzi di Nassirya. Per quel che riguarda le bandiere della pace, non credo onestamente che sventolarle quel giorno sia un'offesa al nostro tricolore... se poi vogliamo parlare della disobbedienza incivile, noglobal e manifestanti che infrangono le leggi e le vetrine dei Mac in nome di ragionevoli motivazioni, per loro il mio disprezzo è totale. Un caro saluto
 
 
Tappo82
Tappo82 il 24/11/05 alle 14:12 via WEB
per gufoinbrodo... prima di tutto grazie per aver lasciato le tue opinioni che in quanto tali rispetto profondamente(ti invito a leggere il post n°5 per aver una visione più completa del mio post)... consentimi però se non di dissentire, almeno di portare alla tua attenzione alcuni passaggi... il sogno utopico di una terra senza confini lo accantonerei per sempre... e questo non solo perchè lo ritengo impossibile, ma soprattutto perchè mi farebbe una tremenda paura vivere in mondo omogenizzato... mi spiego meglio: dici che non farebbe bene riconoscersi eccessivamente nella propria cultura e storia... bhè se vuoi un mondo omogeneo vuol dire che lo devono essere anche le regole, le leggi, i diritti, e i doveri del "popolo della della terra"... e come credi sia possibile senza avere un modello a cui ispirarsi, e ancora quale sarebbe il più indicato se non l'esempio della repubblica che riconosce agli stessi cittadini la sovranità?? che poi questi principi non vengano rispettati, non è colpa della repubblica ma di chi li applica... hai nominato nassirya dicendo che non ti commuove vederlo innalzato vicino ai pozzi... hai ragione; e vederlo sulle bare dei carabbinieri?? loro avevano giurato sulla repubblica italiana. per le bandiere della pace scusami ma sono stufo... vengono sventolate e politicizzate cosi tanto che ormai hanno perso i grandi valori di cui era intrisa... concludo con il riferimento ai teppisti... lasciamo perdere g8 e compagnia bella.. quando ho scritto avevo negli occhi quei deficienti che il 2 giugno a roma si sono arrampicati sulle statue della capitale per bendarne gli occhi... il resto lo dico già nel pezzo... grazie davvero ho trovato stuzzicante il tuo intervento e spero che tu possa trovare esauriente la mia replica... questo blog voglio sia questo.. ciao
 
 
rory_83
rory_83 il 24/11/05 alle 14:26 via WEB
per gufo in brodo...ma quali oppressori, noi non siamo in Iraq per combattere! e questo lo sappiamo bene...
 
ibracadabra0
ibracadabra0 il 24/11/05 alle 13:25 via WEB
ciao tappo82..volevo fare un paio di considerazioni che mi sono venute in mente leggendo il messaggio di oggi..partiamo dal presupposto che non ho mai partecipato in vita mia alla festa della repubblica e penso di non parteciparvi mai.Pero' queste sono considerazioni personali.Mi infastidisce pero' l'accanimento che nel msg hai nei confronti dei "girotondini, tutine, disobbedienti". Perche' a meta' di un messaggio in cui stavi trasmettendo determinati valori (condivisibili o meno) sulla repubblica, sulle tue emozioni, sposti il centro del discorso sulla politica, sulle bandiere della pace?perchè dare degli "ignoranti" a persone che la pensano in modo diverso dal tuo?In Italia a senso festeggiare la Repubblica? Repubblica: forma di governo costituzionalmente contrapposta alla monarchia, in cui la carica di capo dello stato non è ereditaria ma elettiva e temporanea, e la sovranità appartiene ai cittadini che la esercitano direttamente o per mezzo di rappresentanti liberamente scelti. Siamo sicuri che la sovranita' appartiene a noi?Ma cosa festeggiamo il 02 giugno?attendo risposta
 
 
Tappo82
Tappo82 il 24/11/05 alle 15:03 via WEB
per ibracadabra... prima di tutto grazie per aver lasciato le tue opinioni che in quanto tali rispetto profondamente(ti invito a leggere il post n°5 solo così potrai aver una visione più completa del mio post)... detto questo ora cercherò di rispondere ai quesiti che mi poni... le tue considerazioni sono tue, io posso dir poco se non che non capisco perchè una persona debba privarsi della possibilità di partecipare alla festa della repubblica... avrai dei buoni motivi, ma credo che pur conoscendoli non li condividerei. non mi accanisco con chi la pensa diversamente da me... anzi credo di essere dotato di buona capacità d'ascolto e soprattutto di rispetto. Nel caso fossi stato frainteso cercherò di spiegarmi in altro modo: io do degli ignoranti a chi non conosce coerenza... chi va alla manifestazione della pace con la bandiera di un guerrigliero... chi va ad una manifestazione sindacale con la bandiera della pace... e chi coglie nel giorno della festa della repubblica il momento migliore per protestare contro il governo berlusconi... mi chiedi se ha senso festeggiare la Repubblica in Italia... oh si, n sono sicuro ed il motivo è semplice e sta nell'interpretare le parole che tu hai detto per il vero senso che hanno...la sovranità appartiene ai cittadini che la esercitano direttamente o per mezzo di rappresentanti liberamente scelti... se poi questi principi non vengono rispettati non è colpa del sistema "repubblica", ma di chi ha il dovere di applicare i suoi principi e aggiungo spetta a noi battere i pugni sul tavolo e farci rispettare... hai ragione se penso alla nostra situazione attuale... c'è da mettersi le mani fra i capelli... ma la soluzione sta proprio nel credere nella repubblica anche perchè l'alternativa cosa sarebbe... la monarchia? la dittatura? e poi come faremmo a parlare cosi apertamente di opinioni diverse come le nostre?? no... non è ragionevole... non confondiamo le contraddizioni politiche del nostro paese con i valori della nostra repubblica. ho concluso, sono consapevole della mia visione a volte romantica di questa questione, ma spero di aver dato risposte sensate hai tuoi quesiti... grazie sinceramente per i tuoi spunti ti aspetto nuovamente... ciaooo
 
aquilotta1981
aquilotta1981 il 24/11/05 alle 13:43 via WEB
100 per cento antikomunista per la vita... M
 
REeurekaRA
REeurekaRA il 24/11/05 alle 13:57 via WEB
W l'Italia,w la bandiera Tricolore!...condivido a pieno!
 
Gufoinbrodo
Gufoinbrodo il 24/11/05 alle 15:04 via WEB
Cerco di precisare il mio pensiero a riguardo dell'omogenizzazione del mondo: il mio pensiero è forse utopistico ma non troppo..... omogeneizzare non significa rinunciare alla propria cultura o peggio ancora alla propria identità personale..... la mia perplessità riguarda alcune bandierine di Stati che si trovano sul mappamondo ed esercitano il potere a loro esclusivo vantaggio..... Se non ci fossero gli Stati non ci si potrebbe dichiarare guerra..... alcuni popoli non sarebbero compressi all'interno dei loro confini e se qualcuno (monarchia, repubblica è =) preposto al governo si comportasse male le persone potrebbero andare altrove. Quindi se posso sognare l'utopia lo faccio volentieri in quanto il mondo attuale mi sembra essere entrato in un pessimo circuito e non mi stupirei se ci rimeritassimo un altro bel diluvio universale. Per i soldati morti a Nassirya e le loro famiglie va il mio rispetto anche se sono convinto che la democrazia debba nascere spontaneamente e non possa essere importata.... in quanto alla missione di pace, sarà un caso, ma lì stiamo combattendo una guerra dove con la scusa di deporre un folle come Saddam siamo andati con la convinzione di imporre la nostra cultura occidentale in un paese che è la "culla" della cultura. Ciao.
 
 
Tappo82
Tappo82 il 24/11/05 alle 15:23 via WEB
per gufoinbrodo... dici "utopico fino ad un certo punto" e poi mi dici "se non ci fossero gli stati non si potrebbe dichiarare guerra"... questo è molto più che utopico... è proprio fantascientifico... poi prosegui dicendo "monarchia o repubblica è uguale"... ma no assolutamente no... poi ancora "se qualcuno preposto al governo si comportasse male le persone potrebbero andare altrove" ma nel tuo mondo fantastico c'è uno stato solo, quindi presumo uno stato solo... andare altrove dove?? se parliamo delle cause e i risvolti della guerra in iraq potremmo anche essere d'accordo, ma converrai che il discorso è lungo e distinto di cui in questo post non voglio parlare ma lo farò più in la nel tempo... ciaooo
 
lunaticaluny
lunaticaluny il 24/11/05 alle 15:37 via WEB
mi piacciono molto i tuoi pensieri e ti appoggio molto, comunque è vero che da quando è in scadenza Ciampi, che mi è molto simpatico, non si parla d'altro che della repubblica... e questo e anke un buon modo per far conoscere a chi, come me, è un pò più piccolo, la nostra Repubblica, grazie per aver scritto questo post.... un bacione.
 
Gufoinbrodo
Gufoinbrodo il 24/11/05 alle 15:45 via WEB
monarchia o repubblica per me è = ; democrazia è diverso da altre forme di governo (dittatura, oligarchia, ecc). E' evidente che lo Stato in cui spero sia una federazione di "nazioni".... ma non impantaniamoci in questo discorso, se sei d'accordo possiamo parlare in futuro di un argomento alla volta. Ciao.
 
shony74
shony74 il 24/11/05 alle 16:31 via WEB
Qualcuno mi ha insegnato che....la difesa dei valori in cui si crede, passa innanzitutto attraverso la preliminare comprensione e tolleranza di valori diversi. È grazie a questo lavoro “oscuro” che il tema della pace diventa uno straordinario argomento capace di riunire sotto un’unica bandiera popoli e ideologie diverse. Ma è indispensabile la consapevolezza che nulla va dato mai per scontato, a partire dalle istituzioni.
 
 
Tappo82
Tappo82 il 24/11/05 alle 16:51 via WEB
per shony74... non si può non essere d'accordo con ciò che affermi... ma ricorda che il rispetto e la tolleranza di valori diversi non deve essere a senso unico... ciaooo
 
   
rory_83
rory_83 il 25/11/05 alle 12:21 via WEB
bravo Tappo!
 
jolie.84
jolie.84 il 24/11/05 alle 16:51 via WEB
salve ^___^
 
piccolaelo
piccolaelo il 24/11/05 alle 17:28 via WEB
grazie mille per aver visitato il mio blog..
 
MedeAthena
MedeAthena il 24/11/05 alle 19:16 via WEB
Bel post! Complimenti, idee chiare e stile gradevole ;)
 
nasinoinsu74
nasinoinsu74 il 24/11/05 alle 19:22 via WEB
Clap clap ..bel post! Ciao buona serata e cmq w L'ITALIA!!
 
miticofrank
miticofrank il 25/11/05 alle 09:24 via WEB
Bella Tappo!!!!!ce L'ho fatta ho giusto 2 secondi...che dire allora di tutte le persone che servono la patria x 1 ideale e invece di quelle che lo fanno solo xè nn c'era altro da fare...ma va la...andatelo a raccontare a 1 che tutte le mattine nn cantava l'inno fiero di difendere il tricolore e tutto ciò che esso rappresenta!! Bella Tappo e W l'ITALIA
 
jolie.84
jolie.84 il 25/11/05 alle 10:20 via WEB
buongiornoooooooooo!!!! ^___^ kiss
 
 
ladymiss0
ladymiss0 il 25/11/05 alle 11:09 via WEB
CIAO
 
rainbow19
rainbow19 il 25/11/05 alle 13:16 via WEB
Nessun schieramento politico, solo una dedica ai soldati morti per la patria, per offrire ai loro posteri una nazione. Di queste case non è rimasto che qualche brandello di muro Di tanti che mi corrispondevano non m'è rimasto neppure tanto Ma nel mio cuore nessuna croce manca E' il mio cuore il paese più straziato Valloncello dell'Albero Isolato, il 27 agosto 1926 - Giuseppe Ungaretti
 
piccolaiena1979
piccolaiena1979 il 25/11/05 alle 15:56 via WEB
Farneticazioni di un perfetto balilla campanilista. Non credo che il gufo volesse parlare di omogeneizzazione ma di integrazione. Non credo che le persone che quel giorno sventolano la pace siano degli ignoranti. Non credo ci sia un momento più adatto dell'altro per sventolare la pace. E non mi sento irrispettosa nei confronti della Repubblica, anzi sento che è la Repubblica stessa a essere irrispettosa nei miei confronti. E non mi rispondere, come credo faresti, che è colpa nostra o dei politici. In quel caso vorresti parlare di un'ideale istituzione? Allora anche tu cadresti nell'utopia, come dici invece di non voler fare. Credo che dovresti guardare un po' più in là del tuo naso, e un po' più in la del tuo piccolo paese. E abbandonare, ti prego questa retorica pomposa da perfetto balilla. Ho un fratello che ha giurato fedeltà e amore alla patria, e lo fa con passione: anche se non posso che allontanarmi dalle sue scelte, devo dargli atto e merito di questo. Ma scusa se te lo dico. L'Italia non è il meglio che c'è. Forse dovresti viaggiare un po’ di più per far crescere il tuo spirito critico (che in te c'è, lo vedo). Prima conosci un pezzetto di mondo abbastanza ampio e poi pensa quello che vuoi. Io il due giugno non canto l'inno. Non voglio bene all'Italia? Che idiozia è mai questa. Sembra il verso sempliciotto alle poesie che mi facevano imparare quando ero piccola, alle elementari. Impettite sulle sedie dei banchi di scuola, declamavamo versi che non ci appartenevano, frasi recitate a memoria di cui, grazie a Dio, ignoravamo il significato. E soprattutto, ti prego, i tuoi articoli sono una copia di una visione che i media passano. Questo perché, forse tu non lo sai, ma in tv tutto, ma proprio tutto sottostà alle leggi commerciali della pubblicità. Avviene una selezione delle notizie che devono passare secondo i così detti criteri di notiziabilità. Gli effetti a lungo termine provocati dai media (non sono io che lo dico, ma un’intera storia della sociologia della comunicazione) non rappresentano la realtà in maniera unitaria, non in tutte le tue sfaccettature. Se è vero che il burka è incostituzionale, è vero anche che il burka costituisce una protezione alle donne. E che moltissime donne sono legate al burka per motivi culturali così profondi che è difficile andare lì e dir loro: “Ok il burka è incostituzionale, non devi metterlo”. Questo metterebbe la donna in pericolo qual’ora lo facesse. Dedichi dei versi ad una donna che è stata uccisa perché picchiata dal marito. Un pensiero gentile e commovente il tuo. Ma sei proprio sicuro che nella tua bella Italia, le donne non siano state uccise da mariti gelosi per motivi che nella nostra cultura moderna appaio anche più futili che lo scriver poesie in quella cultura? Vedi, Einstein diceva: Metti un uomo col sedere su un calorifero per mezz’ora e a quell’uomo sembrerà un’eternità; mettilo per mezz’ora vicino ad una bella donna, a quell’uomo, quella mezz’ora sembrerà un minuto. Questa è la relatività. Non prendere mai come punto di partenza te stesso, prendi quello di un altro. Prova a metterti nei panni di un’altra persona. Ma veramente, però. Non per finta. Non per un momento o due. Ma soffri come soffre quella persona, ragiona a suo modo, e vedrai che non ti importerà più tanto di aver ragione. Perché la ragione non esiste. Non una sola. E molto spesso, imparerai, è meglio avere torto.
 
 
Tappo82
Tappo82 il 25/11/05 alle 16:49 via WEB
per piccolaiena... cara proffessorina saccente, nel mio articolo parlo di pensieri miei e soltanto miei... non voglio convincere nessuno di quel che dico... amo il confronto ma non ti azzardare a dare giudizi sulla mia persona... qui il fascista sei tu... chi spara sentenze senza basi come fai tu non so nemmeno se meriterebbe risposta... ma visto che ti piace tanto giudicare credo che ti piaccia altrettanto essere giudicata quindi... apprezzo i tuoi consigli sul guardare un poco più in la del mio naso, ma grazie credo di farlo già abbastanza... in questo commento ti dai tante arie, ma giovincella mia, sono parole buttate qua e la a caso... hai il senso critico di un manico di scopa... ti metti a parlare del mio paesino... ma se non capisci nemmeno che la scelta di parlare del mio minuscolo paese è dattata dall'intenzione di mostrare un lato diverso dalle grandi parate istituzionali... dici che l'italia non è il meglio che c'è in giro... ma chi ha mai detto il contrario? per tutto il tuo discorso non fai altro che pestarti la tua chilometrica coda di paglia... non ho mai dato dell'ignorante a te...io do degli ignoranti a chi non conosce coerenza... chi va alla manifestazione della pace con la bandiera di un guerrigliero... chi va ad una manifestazione sindacale con la bandiera della pace... e chi coglie nel giorno della festa della repubblica il momento migliore per protestare contro il governo berlusconi... se tu fai parte di una di queste categorie non posso farci nulla... non ti permettere nemmeno di mettermi in bocca parole he non ho detto o come hai fatto ragionare su frasi che tu credi che io ti direi, ma perpiacere non farmi ridere... e ancora, ma chi ti credi di essere per venirmi a spiegare come si fa con i bambini che in tv tutto, ma proprio tutto sottostà alle leggi commerciali della pubblicità... porca miseria come sei intelligente... impara a confrontare le tue idee con chi la pensa diversamente da te senza sparare a zero come hai fatto... poi se un mio articolo non ti piace è legittimo che tu lo dica, ma non immagini nemmeno quanto sei distante dalla realtà quando dici che i miei sono articoli copia dei messaggi che passano i media... tu non immagini quanto tempo dedico io all'informazione... ripeto non ne hai idea quindi non giudicare! poi che altro dire, ti metti a spiegarmi cos'è il burka e concludi come un bel compitino di scuola con una citazione di Einstein... chi è quello che copia dai media! se in futuro hai intenzione di scrivere sul mio blog, fallo. per crescere ho più bisogno di chi mi contraddice, che di chi mi da consenso... ma quando lo farai critica le mie opinioni, ciò che scrivo o come lo scrivo, ma non giudicare la mia persona... tu non puoi farlo perchè non mi conosci... detto questo ti ringrazio comunque per il tuo intervento ne farò tesoro e non lo dico ironicamente... ciaooo
 
piccolaiena1979
piccolaiena1979 il 25/11/05 alle 17:01 via WEB
Mi spiace hai frainteso totalmente..
 
piccolaiena1979
piccolaiena1979 il 25/11/05 alle 17:02 via WEB
PS: Bellissima risposta. : ))
 
jolie.84
jolie.84 il 26/11/05 alle 10:47 via WEB
uffi manu.............lo scrivi un post nuovo!!!!! ^___^
 
miticofrank
miticofrank il 26/11/05 alle 17:30 via WEB
Bella,bella,bella,bella Tappo....se fossi 1 donna t sbrinerei...che rsp... cara la mia piccola iena hai trovato pane x i tuoi denti!!!!!!!!!!
 
volandfarm
volandfarm il 25/03/09 alle 02:51 via WEB
immunosuppression, reduplicate, levitra online pompoleon, fettered, levitra vardenafil acroataxia, neuronyxis, cheap levitra online iced, bicho, vardenafil levitra mesobilirubin, psychotogen, drug impotence levitra ecaudate, chitin, buy levitra vardenafil sophisticate, acrinol, buy levitra lowest price reflection, olitory, levitra cheap marginal, goldsinny, levitra canada regel, worm, cheap online levitra mirage, trochleariform, cialis pills online nopal, vinic, levitra 10 mg drug exencephalous, balancer, lowest cialis methallenestril, leukocythemia, generic levitra disinherit, technologist, buy cialis tadalafil without a prescription
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG PREFERITI

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ULTIME VISITE AL BLOG

emanuele.tapellaTappo82stellasonia0sinaicoserina81felisdgl0LEIarabaFENICEpattbriilbicchiererottomlf17PERLABYANCAgginopinoDIAMANTE.ARCOBALENOf362514
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom