Blog
Un blog creato da Truman_2000 il 22/06/2008

The Truman Show

La mia vita è un "Truman Show", ma al rovescio: vivo in un mondo tutto mio, illudendomi di essere il protagonista della storia!

 
 

VORREI AVERLA DETTA IO

“Ogni stroncatura è

soltanto un atto d'amore

nei confronti del cinema!

- Alessio Guzzano -

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 9
 

 

« "La verità è che non gli...Fiumicino: agenti corrot... »

"Diverso da chi?"

Post n°147 pubblicato il 29 Marzo 2009 da Truman_2000
 

Regia: Umberto Carteni
Con: Luca Argentero, Claudia Gerini, Filippo Nigro, Antonio Catania, Giuseppe Cederna
Commedia – Italia (2009)

Piero (Luca Argentero), farfallone con occhialetti da intellettuale, ingessato in camicie dai colletti ridicoli e cravatte striminzite, è un attivista iscritto all’arcigay che quando parla, da consigliere comunale d’opposizione, non viene ascoltato neanche dai suoi compagni di partito; Adele (Claudia Gerini) è una teo-dem che infila la parola “famiglia” in ogni discorso – pur avendone una completamente sfasciata, alle spalle - e, nel 2009, è rimasta la sola (insieme alla Binetti, forse) ad essere ancora contraria al divorzio. Militano nello stesso partito che, anche nel nome, richiama il PD e partecipano – come comparse – alle primarie per l’incoronazione del candidato (già designato in partenza) da contrapporre al sindaco in carica, palazzinaro di destra con la mania di costruire muri per rispondere al bisogno di sicurezza dei cittadini; quando l’eletto muore per un attacco di cuore, i dirigenti del partito – statuto alla mano (ricalcato da quello di Obama, scaricato da internet) – sono costretti a candidare Piero, il secondo arrivato, pur sapendo che un sindaco gay è troppo per una città del “profondo nord” (e mica siamo nella Puglia di Nicky Vendola!); ecco perché, per non alienarsi completamente il consenso degli elettori, decidono di affiancargli come vice Adele, “la furia centrista”. Litigheranno su tutto, fino a trovare – galeotto fu lo shopping! – una strategia vincente.

Commedia politicamente (s)corretta, caricaturale nella sceneggiatura, che si regge su un cast ben affiatato, propone un'ennesima variante sul tema della diversità: Argentero e la Gerini sono bravi – come anche Filippo Nigro (già marito, anche lì cornuto, di Giovanna Mezzogiorno ne “La finestra di fronte”) – e si ride di situazioni paradossali (“Come faccio a dire a mio padre che amo una donna?”); ma il film, pur essendo divertente, è (troppo) leggero e la recitazione è un po’ esasperata: certe cose, a teatro, funzionano meglio!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/TheTrumanShow/trackback.php?msg=6789663

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
discoverysergio
discoverysergio il 23/11/09 alle 15:58 via WEB
mi è piaciuta molto claudia gerini!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Truman_2000TOVARlSHgiorgio.russo90sisyphus13lacky.procinoladro_di_stelle_dgl2antropoeticolumil_0acqua.azzurra.falphabethaaMr.Trumanroberto.820jammyskatiaramunni
 

ULTIMI COMMENTI