Creato da VoceProletaria il 26/02/2010

VoceProletaria

Controinformazione politica e sindacale

CONTATTI

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

 

« Non pagare il debito: co...A proposito del 15 ottobre... »

Ricetta Anticrisi

Post n°497 pubblicato il 17 Ottobre 2011 da VoceProletaria


Ricetta Anticrisi

di Alessandra Daniele,  17.10.2011

La cliente urla.
- C'è uno scarafaggio nella minestra!
Il maitre si avvicina sollecito. Estrae una pinzetta e un fazzoletto dal taschino, pesca lo scarafaggio dalla scodella, lo ripone nel fazzoletto, e lo consegna a un cameriere. Poi sorride alla cliente.
- Tutto a posto, può iniziare la cena.
La cliente indica la minestra.
- Non me la cambia?
- L'ho già cambiata.
- Non è vero!
- Sì invece. Ho rimosso lo scarafaggio. Questo è un importante segnale di rinnovamento. La minestra adesso è libera dall'elemento perturbante, quindi è oggettivamente cambiata.
La cliente lo fissa, basita.
- Ma è la stessa.
Il maitre scuote la testa.
- La sua è un'affermazione qualunquista.
- Mi cambi immediatamente questa schifezza! - Urla la cliente. Il maitre inarca le sopracciglia. Poi, compunto, stappa la minerale sul tavolo, e la versa nella scodella fino a farla traboccare, inzuppando la tovaglia.
- Cosa sta facendo?
- Allargo la minestra alle forze esterne, aggiungendo un ulteriore elemento di discontinuità.
La cliente si alza di scatto.
- Lei è un demente, e questo ristorante è una fogna! Io me ne vado.
- Ci dispiace che abbia deciso di scegliere la via della protesta sterile e antistorica - il maitre estrae un blocchetto di carta dalla tasca - è comunque tenuta anche lei a partecipare allo sforzo comune per uscire dalla crisi - stacca un foglietto, e lo consegna alla cliente.
- Cos'è?
- Il conto.
- Lei è pazzo! Io non pago il brodo di scarafaggio che m'è colato sulle scarpe!
Il maitre estrae una pistola.
I clienti agli altri tavoli, chini sulle loro scodelle, continuano a mangiare facendo finta di niente.
- Ma questa è una rapina! Siete dei criminali! - Dice la cliente, pallida.
- Le ricordo che siamo tutti innocenti fino al terzo grado di giudizio - il maitre punta la pistola alla testa della cliente - sono tremila euro.
La cliente porge al maitre tutto il portafoglio.
- Ne ho solo quattrocento - dice, con un filo di voce.
- Possiamo integrarli con una norma anti-intercettazioni - il maitre intasca anche il cellulare rimasto sul tavolo - e la privatizzazione dei cosiddetti gioielli di famiglia - indica l'orologio, e gli orecchini della cliente, che si affretta a consegnarli.
- Posso andarmene adesso?
- Mi dispiace, ma ci deve ancora più di mille euro - il maitre fa cenno a un cameriere, che si avvicina armato di mannaia - sarà necessario anche qualche taglio.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

softmaker68silas_flannerydelfina19710vitoloduromaurizio.piscitillistudiolegalerodarinamarenalyda75walter.gellioperatore61chesterbos.colellimarconissimoUomoconlaclava76tenza50
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto By bed e breakfast palermo
Inviato da: MariaLara
il 28/06/2014 alle 23:22
 
Molto interessante il tuo discorso e credo che al fondo del...
Inviato da: cittadinolaico
il 10/05/2013 alle 19:07
 
ottimo una proposta di semplificazione terminologica:...
Inviato da: urs
il 07/05/2013 alle 12:32
 
Non male...Un pò di autocritica non può che far bene,...
Inviato da: charlyone0
il 03/03/2013 alle 23:49
 
A questo punto, siete voi a non dover cadere nello stesso...
Inviato da: Giona
il 02/03/2013 alle 14:02
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom