Alla sera

E' bello rientrare a casa dal lavoro e trovare un sorriso a cui raccontare le proprie giornate

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

ULTIME VISITE AL BLOG

meravigliosamente.tuMITE_ATTACHET_2mariomancino.mdanyprincess81maxrigaLaGuardianaDel.Farosuperceviemilytorn82oscardellestelleil_pablociaobettina0Elemento.Scostantevololowandreadialbinea
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 
 

ULTIMI COMMENTI

bell'articolo. Il tuo blog è fatto molto bene. Ciao da...
Inviato da: emilytorn82
il 21/12/2016 alle 12:02
 
Già...grazie...
Inviato da: mestesso69
il 21/07/2016 alle 16:36
 
il silenzio parte dei pensieri
Inviato da: donadam68
il 21/07/2016 alle 12:05
 
Grazzie!
Inviato da: Passion gastronomie
il 02/08/2013 alle 10:11
 
bella mi è piaciuta molto se nn vi dispiace la copio nelle...
Inviato da: ursy66
il 23/10/2010 alle 15:02
 
 

TAG

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: mestesso69
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 51
Prov: PC
 

Profile Visitor Map - Click to view visits
 

 

Viaggi

Post n°536 pubblicato il 25 Luglio 2016 da mestesso69

Viaggia da una vita...dovrebbe essere ormai abituato agli arrivederci...ha sempre considerato le sue trasferte come piccole pause di riflessione per poter apprezzare quello che la vita gli propina nella quotidianita' e per questo le ha sempre ben accettate. 
Vedere il vagone muoversi davanti al suo sguardo questa volta lo devasta...rimane impietrito mentre la sua anima scompare laggiu' oltre i binari. 

 

 
 
 

Il puledro

Post n°535 pubblicato il 24 Luglio 2016 da mestesso69

L'aveva messo al mondo pochi mesi prima. Era stato un momento di gioia indescrivibile che le aveva permesso di prendersi cura di lui senza accusare la benché minima fatica. L'aveva pulito, l'aveva nutrito, gli aveva insegnato tutto quello che sapeva per poterlo far diventare grande.Amava trascorrere le giornate in sua compagnia...magari in silenzio ma le bastava osservarlo per essere felice.

Negli ultimi tempi aveva iniziato ad allontanarsi sempre più da lei...aveva bisogno dei suoi spazi...voleva correre in libertà...assaporare la lontananza per poi tornare a godere dell'amore materno e magari gustarselo ancora di più...

Sapeva che non era così...era solo un modo per non farla soffrire di più...presto si sarebbe allontanato da lei alla ricerca di altre lande da esplorare...aveva fatto così anche lei...

 

 
 
 

Incontri

Post n°534 pubblicato il 24 Luglio 2016 da mestesso69

Ha smesso di vederla tanti anni fa. Tutti gli dicono che è sbagliato...tutti gli rammentano che lei ha bisogno di lui...ma che cazzo ne sanno...danno solo fiato alle loro sentenze...non hanno idea di quanto male faccia dover dire a una persona ci vediamo tra un mese quando è ora di salutarla...non hanno idea che il dolore per il saluto è mille volte più doloroso del piacere di incontrarla ma soprattutto non si rendono conto di quanto possa essere difficile guardare negli occhi una persona ben sapendo di aver preferito la propria felicità anziché la sua.Potesse tornare indietro non farebbe lo stesso errore...si annullerebbe per lei

 
 
 

Cena

Post n°533 pubblicato il 24 Luglio 2016 da mestesso69

L'aveva pianificata da mesi e anche se l'aveva dovuta spostare per non rovinare i programmi altrui l'aveva attesa con ansia come l'occasione per riprendere in parte quel discorso da troppo tempo andato perduto.

Era stata l'ennesima delusione ma in fondo quando si ripongono grandi aspettative in un evento è facile ritrovarsi delusi...

 
 
 

L' inferno

Post n°532 pubblicato il 23 Luglio 2016 da mestesso69

Mai descrizione dell'inferno mi è sembrata più appropriata

...

Amare

senza eco,

chiedere

senza una risposta,

scrivere

senza avere lettori,

dormire

senza che nessuno riempia i tuoi sogni.

...

(A. Al-Shahawi)

 
 
 

Progetti

Post n°531 pubblicato il 22 Luglio 2016 da mestesso69

Il suo lavoro gli richiede di pianificare il tutto, di cercare di incastrare alla perfezione ogni singola parte per far funzionare il tutto.

Ha imparato a farlo anche nella vita...non è per lui un buon periodo...forse è meglio di qualche mese prima ma allora non riusciva a capire...ma rimane sempre il periodo più buio della sua esistenza e così ha bisogno di attaccarsi al futuro...ha bisogno di fare progetti per il domani per andare avanti, per non pensare all'ieri...

Non può fare a meno di progettare un futuro migliore...e ci crede...vorrebbe tanto che anche altri ci credessero...o almeno condividessero....

 
 
 

Lacrime

Post n°530 pubblicato il 22 Luglio 2016 da mestesso69

Ricorda la delusione quando aveva visto per la prima volta piangere suo padre.

Forse quel giorno era diventato grande...aveva capito di non poter fare conto su di lui, un attimo prima supereroe poi all'improvviso un uomo con tutti i difetti e le debolezze di un normale essere umano.

Adesso tocca a lui... piange e non vuole farsi vedere da lui...piange ma ignora se piange per lui...

 
 
 

Tempesta

Post n°529 pubblicato il 21 Luglio 2016 da mestesso69

La tempesta si era scatenata all'improvviso...inaspettata e repentina.In pochi minuti si era ritrovato a dover fronteggiare onde gigantesche e vento impetuoso.

Sapeva come gestire l'imbarcazione...si era operato a compiere qualsiasi manovra possibile per mettersi in salvo ma ad ogni sforzo profuso faceva seguito un contrattempo come se il destino gli volesse suggerire di non andare oltre perché era inutile.

Fu così che decise di abbandonarsi alle correnti...

 
 
 

Silenzi

Post n°528 pubblicato il 21 Luglio 2016 da mestesso69

Ama il silenzio...l'ha sempre amato.La solitudine è rimasta l'unica sua amica nel corso degli anni...tutti gli altri gli hanno voltato le spalle alla prima occasione.

Non ha mai perso occasione di stare da solo eppure adesso vorrebbe solo parlare...ha così tanto da raccontare...ha così tante cose da sentirsi dire...

 
 
 

Bambola di pezza

Post n°527 pubblicato il 20 Luglio 2016 da mestesso69

Margot era una splendida bambina e aveva avuto la fortuna di crescere al centro dell'attenzione di una famiglia serena e felice.Teneva tra le mani una bellissima bambola di pezza. 
L'aveva ricevuta alcuni anni prima in una calda giornata d'estate...cosi' senza alcun motivo apparente quasi fosse un segno del destino e per questo ai suoi occhi era diventato il regalo piu' bello mai avuto. 
Erano diventate amiche inseparabili...condividevano ogni singolo minuto della loro giornata...giocavano, fantasticavano,dormivano insieme...nel loro silenzio riuscivano a far comunicare le loro anime. 
Poi era arrivato il Natale...i suoi genitori le donarono una marea di giocattoli e lei presa dall'euforia di tanta novita' aveva iniziato a giocare con loro, mettendo la sua amata bambola da parte. 
Sapeva in cuor suo di averla delusa...incapace di chiederle scusa, l'aveva abbandonata prima sul ripiano della libreria e quindi l'aveva riposta dentro alla cassapanca. 
Quella mattina se l'era ritrovata davanti...l'aveva raccolta e portata a se. Era ancora piu' bella e preziosa ai suoi occhi di prima. 
Non sapeva cosa fare...da una parte la voglia di abbracciarla, coccolarla senza fine quasi a voler recuperare il tempo perduto, dall'altra il terrore di soffocarla con tutte quelle attenzioni...in fondo era solo una bambina e non aveva mai voluto cosi' tanto bene in vita sua... 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: mestesso69
Data di creazione: 21/01/2007
 

immagineSiamo angeli con un'ala sola...
solo abbracciati riusciremo a volare

 

SEI NELL'ANIMA

Vado punto e a capo così
Spegnerò le luci e da qui
Sparirai
Pochi attimi
Oltre questa nebbia
Oltre il temporale
C’è una notte lunga e limpida,
Finirà
Ma è la tenerezza
Che ci fa paura
Sei nell’anima
E lì ti lascio per sempre
Sospeso
Immobile
Fermo immagine
Un segno che non passa mai
Vado punto e a capo vedrai
Quel che resta indietro
Non è tutto falso e inutile
Capirai
Lascio andare i giorni
Tra certezze e sbagli
E’ una strada stretta stretta
Fino a te
Quanta tenerezza
Non fa più paura
Sei nell’anima
E lì ti lascio per sempre
Sei in ogni parte di me
Ti sento scendere
Fra respiro e battito
Sei nell’anima
Sei nell’anima
In questo spazio indifeso
Inizia
Tutto con te
Non ci serve un perchè
Siamo carne e fiato
Goccia a goccia, fianco a fianco